Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 17 Settembre 2019
 ginnasticando.it

EUROPEAN GAMES 2019: Melnikova, Darwael, Downie a caccia di medaglia! L'assenza dell'Italia pesa al quadrato!

Scritto da  Giu 28, 2019

Il palcoscenico di Minsk, in Bielorussia, ha visto battersi le donne della ginnastica artistica europea per agguantare il maggior numero di finali possibile ieri, 27 giugno. A contendersi il titolo All-Around spicca Angelina Melnikova, qualificata con il terzo punteggio anche al volteggio e alla trave. Qualche imprecisione di troppo, invece, non le consente di entrare alla finale al corpo libero, dove è riserva per soli 33 centesimi. La britannica Fenton arriva seconda staccando di mezzo punto la francese Charpy, la quale ottiene il secondo punteggio di qualifica alla trave e il sesto alle parallele. Ben figurano le ucraine Bachynska e Varinska, le quali affrontano una buona gara e portano a casa oltre a un ottimo quarto e quinto piazzamento individuale, la prima una finale al corpo libero (con il secondo punteggio di qualifica) e la seconda la finale alla trave. Denisa Golgota non riesce ad ingranare nella competizione individuale, ottenendo un sesto posto di qualifica ma centra una finale al quadrato con il primo punteggio.

Non mancano poi, le specialiste. Al volteggio l'ungherese Peter supera l'atleta dell'Azerbaijan Nekrasova e la Melnikova, piazzandosi prima in qualifica. Alle parallele Becky Downie si impone e, a parimerito con Nina Darwael ma con una migliore esecuzione, si aggiudica il primo posto di qualifica. Molto bene anche la russa Iliankova, che si piazza terza ed estromette la Melnikova dalla finale, e ben figura anche la padrona di casa Alistratava, quarta. Un'espoliva Nina Darwael ottiene il primo punteggio di qualifica anche alla trave, attrezzo in cui esprime tutta la sua eleganza. 

E, poi, proprio al corpo libero si nota l'assenza dell'Italia in questa competizione, complice anche l'assenza di grandi nomi che parteciperanno a questa finale. Quest'attrezzo è ormai diventato un vero e proprio palcoscenico per la ginnastica italiana, che in pressocchè ogni competizione a cui partecipa, agguanta questa finale d'attrezzo, sfoggiando ginnaste dinamiche, potenti, eleganti ed espressive.

Appuntamento, dunque, a domani, ore 13.00 per incoronare il re e la reginetta della ginnastica artistica per questi Giochi Europei 2019.

Mariacarmela Brunetti

Classe 1991, nata e cresciuta in un piccolo paese tra le montagne sannite, ora vivo a Roma. Studio, divoro libri e seguo tanti, troppi, telefilm. La mia passione per la ginnastica nasce con l'oro olimpico di Igor Cassina nel 2004 e cresce con i filmati di ogni mondiale, europeo, olimpiade trovato online. Le discipline a cui mi interesso attualmente sono ginnastica artistica femminile e maschile e ginnastica ritmica.

Translate Here

itenfrdeptrues
  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments