Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 15 Novembre 2019
 ginnasticando.it

Nina Derwael (BEL), in prima posizione provvisoria alle parallele asimmetriche. Nina Derwael (BEL), in prima posizione provvisoria alle parallele asimmetriche. Luca Agati / Ginnasticando.it

#Stuttgart2019: Cina al comando parziale e Francia scatenata: termina così la prima giornata di qualifica!

Scritto da  Ott 04, 2019

Una Francia come raramente la si è vista stupisce tutti a Stoccarda concludendo la gara di qualifica con precisione, energia e senza errori su nessun attrezzo. Le transalpine sono seconde solo alla Cina in classifica parziale. Volteggi stratosferici, in cui si è distinto il Rudi della Friess (15.000). Ottima la prestazione di Melanie De Jesus Dos Santos, prima nella classifica generale parziale con alle parallele 14.600, alla trave 13.616, (punteggio ottenuto dopo un ricorso che lo ha fatto lievitare di ben 3 decimi) e al corpo libero 13.966. Bene anche Marine Boyer alla trave con un 13.166 e Lorette Charpy al quadrato con 13.233. A fine serata arrivano le cinesi a congelare il primo posto della classifica parziale con una gara lineare e quasi perfetta, sporcata solo da qualche errore al corpo libero. Al Volteggio la Qi Qi, 14.533, e Li Shijia 14.466 trainano la squadra, la Qi Qi è anche qualificata con il terzo punteggio parziale nella classifica di questo attrezzo con una media di 14.599. Seguono poi delle parallele da manuale con il picco di 14.766 di Liu Tingting e Tang Xijing 14.633, rispettivamente terzo e quarto punteggio parziale d’attrezzo. A stupire sono le tre travi che sfiorano la perfezione di Li 14.500, Liu 14.300 e Chen Yile 14.266, rispettivamente primo, secondo e terzo punteggio parziale.

Elsabeth Black capitana il Canada verso la terza posizione parziale. Al volteggio Shallon Olsen con la media di 14.683 si piazza seconda mentre la Black è quarta con la media di 14.250. La Black si comporta bene anche alla trave, dove insieme alla Padurariu ottengono il sesto e settimo punteggio con 13.533 e 13.500. Brooklyn Moors si distingue con la sua bellissima interpretazione al quadrato ottenendo il terzo punteggio parziale con 13.566 mentre Elsabeth Black commette qualche imprecisione di troppo e si deve accontentare di 13.200.

Le padrone di casa tedesche sotto la guida delle veterane Bui e Seiz concludono una gara abbastanza lineare, con dei picchi al volteggio e alle parallele, dove proprio Elisabeth Seiz porta a casa un 14.800, secondo punteggio d’attrezzo. Da segnalare anche l’ottimo esercizio di Sarah Voss 13.600 alla trave mentre Pauline Schaefer termina l’esercizio con un errore e il punteggio di 11.800, sicuramente la esclude dalla finale d’attrezzo. Nina Derwael trascina il Belgio al quinto posto e comanda in modo indiscusso la classifica parziale delle parallele con un 15.141 e un esercizio da 6.5 di difficoltà che sfiora l’impossibile. Bene anche il suo corpo libero da 13.600, paga invece qualche imprecisione alla trave (13.200). Un periodo negativo che sembra senza fine trascina la Romania dietro ad Australia, Ucraina, Sud e Nord Corea: la giovane squadra rumena non riesce ad andare oltre il decimo posto di giornata, ed è praticamente certa la mancata qualificazione olimpica di squadra. Potrà ancora sperare di qualificare qualche individualista ma la strada per loro è purtroppo in salita. Anche le Ucraine, Bachynska e Varinska, generalmente impeccabili sui 10 centimetri e alle parallele commettono qualche errore di troppo e si tagliano fuori dalla finale d’attrezzo, finendo rispettivamente dodicesima e quindicesima nella classifica generale parziale. L’immensa Chusovitina a caccia della qualificazione per la sua ottava olimpiade purtroppo poggia una mano a terra sul secondo salto al volteggio, un doppio avvitamento 13.333, dopo un Rudi iniziale pressocché perfetto (14.833). La media tra i suoi due salti è di 14.083, ed attualmente la sua posizione in classifica parziale d’attrezzo è al sesto posto. Sempre parlando di volteggio, altra sorpresa delle qualifiche è la sud coreana Yeo Seojeong. Piazza un Rudi da 14.933, secondo solo a quello della francese Friess (15.000 tondo ma non in competizione nella finale al volteggio) e pianta un doppio avvitamento che le valgono il primo posto parziale al volteggio con una media di 14.766.

Appuntamento a domani mattina, ore 9.00 per seguire la diretta scritta della nostra nazionale sui social di Ginnasticando.

Di seguito il link a tutte le classifiche parziali.

https://bit.ly/2MdBud1

L'esercizio alle parallele asimmetriche della belga Nina Derwael FIG Channel / YouTube
Mariacarmela Brunetti

Classe 1991, nata e cresciuta in un piccolo paese tra le montagne sannite, ora vivo a Roma. Studio, divoro libri e seguo tanti, troppi, telefilm. La mia passione per la ginnastica nasce con l'oro olimpico di Igor Cassina nel 2004 e cresce con i filmati di ogni mondiale, europeo, olimpiade trovato online. Le discipline a cui mi interesso attualmente sono ginnastica artistica femminile e maschile e ginnastica ritmica.

Translate Here

itenfrdeptrues
  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments