Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 14 Ottobre 2019
 ginnasticando.it

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1441

Campionati Europei di Stettino: Villa giornata no, Bartolini sesto, Macchini ed Edalli fuori dal podio!

Scritto da  Apr 15, 2019

Si sono conclusi ieri, con l'ultima giornata di finali, i Campionati Europei di Stettino 2019!

L'Italia non riesce ad aggiungere altre medaglie al suo palmares, accontentandosi solo dell'argento di Lodadio agli anelli e del Bronzo di Alice D'Amato alle parallele. 

In gara ieri erano impegnati gli azzurri Giorgia Villa alla trave, Nicola Bartolini al volteggio, Ludovico Edalli e Carlo Macchini alla Sbarra.

Giorgia Villa porta a termine un esercizio da dimenticare, sebbene avesse ottenuto il primo punteggio in qualifica, a causa di due cadute e vistosi sbilanciamenti si ferma a 11.200 finendo all'ottavo posto. La finale a trave comunque non è stata una delle più brillanti, ci sono stati errori ed imprecisioni da parte di tutte le ginnaste in gara. Salgono sul podio, comunque, la britannica Alice Kinsella e le francesi Mélanie de jésus dos Santos e Lorette Charpy.

Nicola Bartolini invece stoppa due volteggi alla perfezione, e con il punteggio di 14.449 ottiene il sesto posto europeo nella classifica di specialità.il podio viene formato dal russo Abliazin, dall'Israeliano Medvedev (a cui viene accettato il ricorso all'ultimo minuto) e dal russo Dalaloyan, protagonista indiscusso di questo europeo.

Alla Sbarra invece ottime prestaziono di Macchini, che ottiene il quarto posto in classifica, appena fuori dal podio con 14.066 e Ludovico Edalli che commette un paio di sbavature e ottiene il quinto posto 13.433. Da segnalare l'infortunio alla spalla del Britannico Hall e l'esercizio show dell'Olandese Zonderland che con il punteggio stellare di 15.263 conquista ovviamente una meritatissima medaglia d'oro. Dietro di lui il russo Dalaloyan e il croato Srbic. 

Anna Maria Palaia

Nata e cresciuta nel caldissimo sud Italia, studio Giurisprudenza e suono il Violino. Appassionata di Ginnastica da sempre!

Translate Here

itenfrdeptrues
  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments