Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 29 Gennaio 2020
 ginnasticando.it

Si è conclusa, nel pomeriggio di oggi all’Armeec Arena di Sofia, la seconda delle tre giornate della seconda prova di Coppa del Mondo, un appuntamento che ha visto impegnate le individualiste con clavette e nastro e le squadre con l’esercizio con 3 cerchi e 4 clavette.

A conquistare il concorso generale individuale è stata la russa Alexandra Soldatova: la campionessa del mondo al nastro, ha chiuso i due giorni di qualificazione con un totale di 82.450, vincendo il titolo sul giro olimpico per il secondo anno di seguito.
Sale di una posizione rispetto al giorno prima l’israeliana Linoy Ashram, che chiude al secondo posto a due punti dall’oro: la vicecampionessa del mondo in carica, sempre sulla cresta dell’onda, ha inoltre ottenuto nella giornata di oggi il punteggio più alto col nastro.
Bronzo per la bulgara Katrin Taseva che chiude la qualifica con 80.150, migliorando così quanto fatto sette giorni fa a Pesaro.
Bene ma non benissimo le nostre Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri che hanno chiuso undicesima e dodicesima con un totale di 73.150 e 72.550.
Per Alexandra, già qualificata nella finale al cerchio di domani, è arrivato l’accesso alla finale col nastro, mentre Milena sarà seconda riserva nella finale con le clavette.

Nella gara a squadre vittoria per le padrone di casa della Bulgaria, che dopo aver vinto il titolo di specialità a cerchi e clavette domenica scorsa a Pesaro, conquistano il concorso generale davanti al proprio pubblico con il totale di 49.350, al quale si è aggiunto il 24.400 nella routine odierna.
Bellissimo secondo posto invece per le nostre azzurre con 48.200 che riconfermano anche oggi il grande valore della scuola italiana, cancellando la delusione per il quinto posto nella finale del misto e ottenendo un 23.900 di tutto rispetto.
Terzo posto per il Giappone con 46.800, al quale si aggiunge il 23.050 di oggi.
Ancora un quarto posto invece per l’Ucraina che chiude il concorso generale con 45.200: dopo aver vinto l’argento nella finale al misto nello scorso fine settimana, le ragazze di Irina Deriugina compromettono la prova perdendo uno dei cerchi a pochi secondi dalla fine dell’esercizio, ottenendo un 22.050 nella classifica di specialità, un punteggio che comunque le vede nell’ottetto finalista di domani.
Si qualificano nella finale di specialità anche gli ensemble di Russia con 23.250, Finlandia con 21.050, Bielorussia con 20.450 e Germania con 18.950.

Domani ci saranno le finali di specialità che chiuderanno la tregiorni di Coppa del Mondo.

Classifiche disponibili su: http://fbgr.org/world-cup-2019/13_04_2019.html

All’Armeec Arena di Sofia si è conclusa la prima giornata della Coppa del Mondo di Sofia che ha visto in pedana le individualiste impegnate con cerchio e palla e le squadre con le 5 palle.

Nonostante l’assenza delle gemelle Averina, dominatrici a Pesaro lo scorso weekend, la Russia occupa anche in questa prova i primi due gradini del podio, con Alexandra Soldatova e Ekaterina Selezneva in prima e seconda posizione provvisoria con rispettivamente 42.250 e 40.650.
Terza e distanziata di un decimo dal secondo posto, l’israeliana Linoy Ashram, grande assente a Pesaro, che chiude la prima giornata con 40.550.
Le padrone di casa Katrin Taseva e Neviana Vladinova, acclamate dal loro pubblico, chiudono ad una manciata di decimi dal podio, con 40.500 e 40.450, concludendo al quarto e quinto posto, mentre chiude in settima posizione provvisoria una sorprendente Yating Zhao: la cinese finalista al Mondiale di Pesaro 2017 e bronzo nel concorso generale agli Asian Games nella passata stagione, conquista la finale alla palla con un punteggio di 19.900, precedendo molte ginnaste di alto livello internazionale.

Molto bene le nostre azzurre: per Alexandra Agiurgiuculese, reduce dall’argento nella finale alle clavette pochi giorni fa, arriva un ottimo nono posto con 38.100, mentre Milena Baldassarri chiude decima con 37.850. Inoltre, Alexandra ha ottenuto l’accesso diretto alla finale col cerchio in programma domenica, mentre Milena è prima riserva nella finale a palla.

Sul fronte della gara a squadre il primo posto provvisorio è stato conquistato dalle padrone di casa della Bulgaria che chiudono la competizione con un esercizio premiato con 24.950. Seguono le nostre ginnaste, seconde con 24.300, che migliorano di 0.30 quanto fatto sette giorni fa a Pesaro e il Giappone con 23.750.
Si qualificano con loro per la finale di domenica gli ensemble di Bielorussia con 23.350, Ucraina con 23.150, Russia con 21.800 (qui presente con una delle “seconde squadre”), Finlandia con 21.300 e Stati Uniti con 20.650.

Nella giornata di domani ci sarà la seconda e ultima parte delle qualificazioni che vedranno le individualiste impegnate a clavette e nastro, mentre le squadre affronteranno il misto con cerchi e clavette.

Le classifiche della prima giornata di gare sono disponibili al seguente link: http://fbgr.org/world-cup-2019/12_04_2019.html

Dopo le emozioni della prima prova di Pesaro, l’occhio dei piccoli attrezzi si sposta a Sofia: la capitale della Bulgaria, sede dell’ultimo Mondiale di Ginnastica Ritmica, è pronta anche quest’anno ad ospitare quella che sarà la seconda prova della Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica in programma in questo fine settimana.

In occasione di questa seconda prova di Coppa del Mondo saranno ancora protagoniste le nostre Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri, reduci dalle buonissime prestazioni di Pesaro e che sono state sorteggiate per questa tappa nel Gruppo B.
Insieme a loro ritroveremo molte delle protagoniste della precedente tappa e anche qualche faccia nuova nel mondo dei piccoli attrezzi, mentre tra i nomi di spicco a livello internazionale ritroveremo le israeliane Linoy Ashram e Nicol Zelikman, le bielorusse Alina Harnasko e Anastasiia Salos, le russe Alexandra Soldatova e Ekaterina Selezneva e l’ucraina Vlada Nikolchenko, mentre tra le padrone di casa della Bulgaria ci sarà grandissima attesa per Katrin Taseva e Neviana Vladinova, argento con Boryana Kaleyn nel concorso per nazioni sulla pedana dell’Armeec Arena.

Per la gara a squadre sarà dedicata una grande attenzione alle padroni di casa della Bulgaria, reduci da un ottimo debutto lo scorso weekend a Pesaro e che certamente non vorrà sfigurare davanti al proprio pubblico.
Sarà presente anche il sestetto azzurro dell’ultimo Mondiale, composto da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Agnese Duranti, Anna Basta e Letizia Cicconcelli: per le ragazze di Emanuela Maccarani, reduci anche loro da due medaglie nella precedente prova in casa, la tappa in terra bulgara sarà importante ai fini di migliorare la situazione nella classifica a punti.
Tra gli ensemble partecipanti ritroveremo molte delle squadre presenti a Pesaro come Ucraina, Bielorussia e Giappone, oltre ad altre che presenteranno per la prima volta i nuovi esercizi, come Messico e Grecia, entrambe qualificate al prossimo Mondiale.

Nella sezione allegati sono disponibili le entries aggiornate a queste ultime ore, gli ordini di salita e il programma di gara.

“A seguito di un dolore all’anca verificatosi durante l’ultima competizione, non potrò prendere parte alla Coppa del Mondo di Pesaro questo fine settimana. Ho preso la saggia decisione di curare questo infortunio per preparare al meglio i prossimi appuntamenti ed essere in forma per gli Europei. È un piccolo ma serio incidente, ma si continua a progredire. Grazie a tutti per il vostro sostegno! E ci vediamo prestissimo in pedana!”

"En raison d’une douleur à la hanche survenue lors de ma dernière compétition, je ne participerai pas à la coupe du monde de Pesaro ce week end. J’ai pris la sage décision de soigner cette blessure pour préparer au mieux les échéances à venir et être en forme aux Europe. Petit coup dur , mais on continue d’avancer. Merci à tous pour votre soutien ! Et à très vite sur les tapis" ????

Con questo messaggio sul suo profilo Instagram, la francese Kseniya Moustafaeva ha annunciato il ritiro dall’imminente tappa di Coppa del Mondo, al via a Pesaro questo fine settimana.

L’Olimpionica di Rio 2016, rientrata in gara da pochi mesi a seguito di un infortunio all’anca che ha segnato in parte la partecipazione alle competizioni della passata stagione, è reduce dal Grand Prix di Thiais, che l’ha vista chiudere al dodicesimo posto nel concorso generale.

Rimangono comunque iscritte l’altra delle individualiste iscritte, Valerie Romenski e la squadra d’insieme.

A Kseniya, la redazione di Ginnasticando.it manda un augurio di pronta ripresa.

A quasi 100 giorni dall’inizio della competizione, sono uscite le registrazioni provvisorie della Coppa del Mondo di Pesaro, prima tappa del circuito delle World Cup, giunta all’undicesima edizione, in programma dal 5 al 7 Aprile alla Vitrifrigo Arena.

Alla registrazione provvisoria, conclusa la settimana scorsa, si sono iscritte 39 nazioni provenienti da quasi tutti i continenti.

In pedana scenderanno le ginnaste provenienti da Argentina, Armenia, Austria, Azerbaigian, Brasile, Bulgaria, Canada, Cina, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Georgia, Giappone, Grecia, Gran Bretagna, Kazakistan, Kirghizistan, Israele, Italia, Lettonia, Macedonia, Moldavia, Polonia, Portogallo, Porto Rico, Russia, San Marino, Serbia, Slovenia, Svezia, Turchia, Ucraina, Ungheria e Uzbekistan.

Ma questo è solo l’inizio della lunga attesa: a Febbraio conosceremo le registrazioni definitive e soltanto i primi di Marzo i nomi delle ginnaste che scenderanno sulla pedana marchigiana nel primo weekend di Aprile.

Domenica 15 Aprile 2018 Alessia Maurelli con le compagne Martina Centofanti, Martina Santandrea. Agnese Duranti, Letizia Cicconcelli, Anna Basta, accompagnate in pedana dalle loro tecniche Valentina Rovetta e Olga Tishina conquistano altri due ori nell'edizione 2018 nella World Cup di Pesaro. 

Dopo aver conquistato il giorno prima un altro oro nella classifica generale, le azzurre hannoegregiamente eseguito i due esercizi di specialità e a differenza di alcune squadre avversarie, non hanno commesso errori ottenendo così 21.600 punti nei 5 cerchie e 20.600 nell'esercizio misto palle/funi. 

I video deell'intera giornata potrete trovarli sul canale delle Federazione di Ginnastica Italiana www.volare.tv. Su Raisport andranno in onda in differita Venerdì 20 dalle 19.30 circa. 

In questa cartella troverete gli scatti della manifestazione realizzati da Luca Agati e sulla qui la galleria in aggiornamento. 

Milena Baldassarri, unica individualista italiana in finale, nonostante un bellissimo esercizio pagato 17.000 non riesce a guadagnere il podio e si posiziona sesta nella classifica al nastro. 

 

CLASSIFICHE UFFICIALI

Finale a squadre - 5 cerchi
Finale a squadre - 3 palle e 2 funi
Finale individuale - cerchio
Finale individuale - palla
Finale individuale - clavette
Finale individuale - nastro

Le Farfalle della ginnastica ritmica chiudono la prima giornata di All- Around in prima posizione con un punteggio di 21.200 e si qualificano per la finale ai 5 cerchi.

Le due italiane individualiste presenti, Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri, non sono riuscite a conquistare nessuna delle due finali di specialità – cerchio e palla – che si disputeranno domani, Domenica 15 Aprile.

Milena Baldassarri chiude la prima parte della classifica AA in undicesima posizione rimanendo prima riserva nella specialità al cerchio. Alexandra Agiurgiuculese a causa di qualche errore di troppo paga una trentaquattresima posizione. Entrambe saranno impegnate oggi nella qualificazione con le clavette e al nastro.

Le Farfalle in testa alla classifica All Around dovranno invece affrontare l'esercizio misto palle/funi. 

 

Classifiche ufficiali 

All around individuale (dopo 2 attrezzi)

Classifica qualificazione 5 cerchi

Classifica qualificazioni cerchio e palla

Mancano solo tre giorni all'edizione 2018 della World Cup ospitata presso l'Adriatic Arena. Quest'anno la città di Pesaro ospiterà per la decima volta questa tappa che porta nella città marchigiana le migliori atlete mondiali di ginnastica ritmica.

La competizione prevede una qualificazione per le individualiste e una per gli ensemble. I giorni di qualificazione saranno venerdì 13 e sabato 14. Domenica 15 Aprile questa seconda tappa di Coppa del Mondo vedrà le finali di specialità ai 4 attrezzi per le individualiste e quelle ai 5 cerchi e all'esercizio misto palle/funi per gli ensemble. Concluderà l'edizione 2018 lo spettacolare Gala .

Convocate per questa seconda edizione 2018 delle tappe di World Cup le italiane Alexandra Agiurgiuculese accompagnata da Spela Dragas Mohar e Milena Baldassarri accompagnata da Julieta Cantaluppi. Per la squadra la DNT Emanuela Maccarani porterà in pedana Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Letizia Cicconcelli, Agnese Duranti, Anna Basta e Martina Santandrea. Le ragazze saranno accompagnate da Valentina Rovetta, Olga Tishina, Federica Bagnera e Nicola Appella.

ORDINI DI GARA : 

Individualiste
www.fig-gymnastics.com/site/site/download?fileId=6329

Squadre
www.fig-gymnastics.com/site/site/download?fileId=6330 

 

Le competizioni avranno inizio Venerdì 13 Aprile dalle ore 14.00 con i gruppi delle individualiste che termineranno verso le 19.00. Dalle 19.15 avrà inizio la prima rotazione di qualificazione per gli ensemble con l'esercizio ai 5 cerchi che terminerà verso le 20.20. 

Sabato si comincerà alle 13.30 finendo alle 18.30 con i gruppi delle individualiste. Seguirà lo spettacolo di apertura per poi proseguire la serata con la seconda rotazione di qualificazione per gli ensemble con l'esercizio misto. Dalle 21.00 sono previte le premiazioni per le classifiche All Around.

Domenica 15 si inizierà alle ore 13.00 con le finali individuali a cerchio e palla, alle 14.10 seguirà la finale per Squadra ai 5 cerchi. Dalle 15.00 le finali per le individualiste alle clavette e al nastro e concluderanno le fianli di questa edizione dalle ore 16.15 gli esercizi misti palle/funi per le Squadre. 

Premiazione delle finali verso le 17.10. Seguirà Gala. 

Questa tappa di Coppa del Mondo sarà visibile dal canale della Federazione Volare.tv 

Si è da poco concluso l’ormai tradizionale appuntamento con la tappa di World Cup series di Ginnastica Ritmica che si svolge annualmente a Pesaro dal 2009.

Un appuntamento che si è trasformato in una classicissima delle competizioni ginniche e che è stato il preludio ai Mondiali che si svolgeranno nella città rossiniana dal 30 agosto al 3 settembre. Si tratta della prima volta in cui l’Italia ospiterà una competizione iridata, si spera la prima di tante altre vista l’ormai rodata macchina da competizione messa in piedi dalla Federazione Ginnastica d’Italia.

Tre giorni di gara intensi che hanno visto trionfare la scuola di ginnastica ritmica italiana, che oltre la certezza delle Farfalle, la squadra nazionale allenata dalla pluripremiata coach Maccarani, ha portato a casa una storica medaglia di bronzo nella finale di specialità al nastro individuale, vinta da Alexandra Agiurgiuculese, astro nascente del panorama azzurro, allenata da Spela Dragas e Magda Pigano. Dopo il boom dello scorso anno ai Campionati Europei juniores, Alexandra si conferma come la ginnasta su cui puntare per il prossimo quadriennio: ha concluso il concorso all-around della Wc al 13esimo posto, a causa di un erroraccio nell’esercizio con le clavette, centrando però, unica italiana, le finali di nastro e palla. Podio sfiorato anche nella finale alla palla, a pochi decimi dal bronzo.

Buon esordio stagionale anche per Veronica Bertolini, rientrata in pedana dopo l’esperienza a 5 cerchi e pronta ancora a difendere la supremazia in azzurro, chiudendo il concorso all round in 11esima posizione.

Vincitrice assoluta della tappa pesarese la russa Aleksandra Soldatova, argento per la sua compagna di squadra Dina Averina e bronzo per la bielorussa Katsiaryna Halkina, nuova ginnasta di punta della nazionale bielorussa, dopo il ritiro di Melitina Staniouta. Le finali di specialità hanno visto alternarsi le fuoriclasse russe Soldatova e Averina sul gradino più alto del podio, da segnalare anche le due medaglie di bronzo dell’outsider Laura Zeng, ginnasta statunitense che si sta imponendo sulla scena internazionale, segno che gli U.S.A. si stanno preparando a dominare anche nel mondo dei piccoli attrezzi, oltre che nella ginnastica artistica, dove sono da anni la nazione da battere.

Sul fronte squadre si fa sentire il ricambio post olimpico: squadre giovani e da poco formate, esercizi sul nuovo codice da rodare. Nel concorso generale si aggiudica la medaglia d’oro la Bulgaria (p. 37,350): anche per loro squadra completamente rinnovata che però si è mostrata subito competitiva grazie anche a due composizioni originali e ad alto tasso di difficoltà. Una splendida medaglia d’argento invece per le nostre Farfalle (p. 36,800), traghettate nel nuovo quadriennio da Capitan Alessia Maurelli e da Martina Centofanti. Alcune piccole imprecisioni hanno macchiato le loro performance ma la Maccarani si è dichiarata decisamente soddisfatta dell’esordio di questa nuova squadra, composta, oltre che dalle “veterane”, da Beatrice Tornatore, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Anna Basta. Medaglia di bronzo per l’Ucraina (p. 34,600) che si è inserita sul podio approfittando della debacle russa nell’esercizio ai 5 cerchi, che ha relegato le campionesse olimpiche in 5^ posizione e fuori dalla rispettiva finalità di specialità.

Proprio nelle finali va in scena il trionfo delle Azzurre, che portano a casa due preziosissime medaglie d’oro: nella finale ai 5 cerchi dominano sulla Bulgaria (p. 18,150) con il punteggio di 18,700 con un D score di 10,000! Medaglia di bronzo per un’inaspettata Cina (p. 17,900), che ha presentato una composizione frizzante e con spunti originali. Nella finale di specialità del misto a funi e palle l’Italia batte la Russia (p. 18,700 anche qui con D score di 10,000 contro p. 18,100), infine medaglia di bronzo per l’Ucraina (p. 17,700).

A partire da domani avrà il via il “Torneo Internazionale Città di Pesaro”, riservato alle ginnaste individualiste senior e alle squadre junior: per l’Italia scenderanno in pedana Alessia Russo, Letizia Cicconcelli e Milena Baldassarri, con loro la piccole Farfalle guidate da Kristina Ghiurova e Julieta Cantaluppi.

Come per il terzo ed ultimo appuntamento della Coppa del Mondo di artistica, la Federazione Ginnastica d'Italia ha deciso di proporre in diretta streaming da Lisbona anche l’attesissimo esordio delle Farfalle iridate e dei loro rinnovati esercizi alla RG World Cup, domenica 20 marzo ore 16.00. 

Qui trovate la diretta!

  1. Ultime Notizie
  2. Notizie Popolari