Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 12 Novembre 2019
 ginnasticando.it

Si è conclusa quest’oggi a Takasaki (Giappone) l’AEON Cup, storica competizione arrivata alla sua venticinquesima edizione e considerata ogni anno come il Campionato del Mondo per club, riservato alle ginnaste della categoria Junior e Senior.

Per l’Italia, era presente la Faber Ginnastica Fabriano: le Senior Milena Baldassarri e Talisa Torretti e la Junior Sofia Raffaeli hanno chiuso nel concorso per squadre con un ottimo quarto posto con 236.100, a quasi un punto e mezzo dal bronzo.
Sul podio di questa edizione ritroviamo nuovamente le russe della Gazprom (Dina Averina, Arina Averina e Sofya Agafonova) in prima posizione con 251.900, seguite dalle ucraine della Deriugina School (Vlada Nikolchenko, Viktoriia Onoprienko e Nikol Krasiuk) e dalle bielorusse della Dinamo di Minsk (Katsiaryna Halkina, Alina Harnasko e Darya Tkatcheva) che chiudono rispettivamente in seconda e terza piazza con 240.600 e 237.400.

Il concorso generale individuale Senior non ha riservato particolari sorprese: Dina e Arina Averina, campionessa e vicecampionessa del mondo in carica, salgono sui primi due gradini del podio anche in questa edizione pre-olimpica con i totali di 91.350 (Dina) e 87.950 (Arina). Con loro, l’ucraina Vlada Nikolchenko, bronzo con 84.800.
Milena Baldassarri, forte della qualifica olimpica conquistata un mese fa, chiude la sua gara al quinto posto con 82.050, mentre Talisa Torretti rimane più indietro, concludendo in tredicesima posizione con 74.550.

Tra le Junior dobbiamo segnalare una nuova, strepitosa prestazione di Sofia Raffaeli che stravince il concorso generale individuale di categoria con l’altissimo punteggio di 79.500. Con lei sul podio, ritroviamo l’ucraina Nikol Krasiuk e la russa Sofya Agafonova, argento e bronzo con 74.300 e 72.600, mentre chiude in quarta posizione la bielorussa Darya Tkatcheva, che perde il bronzo per 0.50.

Dopo il Campionato del Mondo pre-olimpico di Baku, le ginnaste più forti del mondo sono pronte a scendere nuovamente in pedana per uno degli appuntamenti più importanti del panorama internazionale, l'AEON Cup, che andrà in scena a Takasaki (Giappone) dal 25 al 27 Ottobre.

Considerata ormai come un "Campionato del Mondo per club", questa competizione vede ogni anno le ginnaste appartenenti alle categorie Junior e Senior scendere in pedana col team di appartenenza, che deve gareggiare con due atlete per la categoria Senior e una per quella Junior.
Oltre ai club più forti del pianeta come la Gazprom di Mosca, la Deriugina School di Kiev e la Dinamo di Minsk, quest'anno ci sarà anche la rappresentanza dell'Italia con la Ginnastica Fabriano, che ha conquistato per tre volte di seguito (l'ultima a Marzo di quest'anno) il titolo di Campione d'Italia. 

Di seguito i nomi delle squadre che scenderanno in pedana con le relative ginnaste:

BIELORUSSIA - Dinamo Minsk 
Katsiaryna Halkina (Senior)
Alina Harnasko (Senior)
Darya Tkatcheva (Junior)

COREA DEL SUD – Sejong&Bongeun
Chaewoon Kim (Senior)
Se-Eun Lim (Senior)
Jiin Sohn (Junior)

CUBA - RG Cuba
Gretel Mendoza (Senior)
Rosaine Santonja (Senior)
Yelsy Garcia (Junior)

ESTONIA - GS Excite Dance
Carmen Marii Aesma (Senior)
Viktoria Bogdanova (Senior)
Polina Murashko (Junior)

FINLANDIA - Olarin Voimisteljat 
Milla Junnilainen (Senior)
Aurora Arvelo (Senior)
Aurora Pohjanvirta (Junior)

GIAPPONE – Adachi RG Club
Akari Dozono (Senior)
Hinata Ishii (Senior)
Hisano Taguchi (Junior)

GIAPPONE – AEON
Kaho Minagawa (Senior)
Chisaki Oiwa (Senior)
Hinako Yamamoto (Junior)

GIAPPONE – ANGEL RG KAGAWANITTU
Sumire Kita (Senior)
Hanako Sakurai (Senior)
Mirano Kita (Junior)

ISRAELE – Maccabi Tel Aviv
Nicol Voronkov (Senior)
Yuliana Telegina (Senior)
Daria Atamanov (Junior)

ITALIA – Ginnastica Fabriano
Milena Baldassarri (Senior)
Talisa Torretti (Senior)
Sofia Raffaeli (Junior)

LETTONIA – RGC Baltic Flower
Anna Murikova (Senior)
Denize Andrune (Senior)
Patricija Volkova (Junior)

MALESIA – RG MAS
Izzah Amzan (Senior)
Sie Yan Koi (Senior)
Alisha Yassin (Junior)

NUOVA ZELANDA – Gymnastics New Zealand
Havana Hopman (Senior)
Aya Tanaka Probert (Senior)
Laylah Waggie (Junior)

REGNO UNITO - Team Wales
Gemma Frizelle (Senior)
Skyla Sims (Senior)
Elizabeth Popova (Junior)

REPUBBLICA CECA - SK Tart MS Brno 
Sabina Zalesakova (Senior)
Adriana Timkova (Senior)
Isabela Hortova (Junior)

RUSSIA – GAZPROM
Dina Averina (Senior)
Arina Averina (Senior)
Sofya Agafonova (Junior)

STATI UNITI – North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Laura Zeng (Senior)
Lili Mizuno (Senior)
Victoria Kobelev (Junior)

THAILANDIA – JINTANA
Benjaporn Limpanich (Senior)
Arisa Tanthathoedtham (Senior)
Piyada Peeramatukorn (Junior)

UCRAINA – Deriugina School
Vlada Nikolchenko (Senior)
Viktoriia Onoprienko (Senior)
Nikol Krasiuk (Junior)

UNGHERIA – MTK Budapest
Fanni Pigniczki (Senior)
Anna Juhasz (Senior)
Evelin Victoria Kocsis (Junior)

UZBEKISTAN – Garmoniya Elit
Ekaterina Fetisova (Senior)
Lola Zakirova (Senior)
Yosmina Rakhimova (Junior)

Con le finali per attrezzo riservate alle migliori otto ben qualificate per specialità, si è chiuso oggi il “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Finali segnate dalla grandissima presenza delle nostre ginnaste, che sono salite sul podio in tutti e quattro gli esercizi per le Junior.

Per Sofia Raffaeli, superdominatrice nel concorso generale di ieri, sono arrivati tre ori a fune, palla e clavette, oltre ad una medaglia d’argento nel nastro.
Oltre a lei sono salite sul podio di specialità anche altre due delle quattro italiane convocate per questa trasferta: per Sara Rocca sono arrivati due bronzi a fune e palla, mentre per Alessia Leone, decima nel concorso generale di ieri, è arrivato un oro inatteso nella finale al nastro.

Nelle finali riservate alle Senior arriva un oro per Talisa Torretti nella finale con le clavette, unica medaglia tricolore nella massima categoria.

Di seguito i podi delle finali di specialità e i piazzamenti delle italiane.
I risultati completi sono disponibili nella pagina Facebook “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Fune (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 17.200
2. Arina Krasnorutskaia (BLR) 16.250
3. Sara Rocca (ITA) 16.200

Palla (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 19.150
2. Noga Block (ISR) 17.650
3. Sara Rocca (ITA) 17.200

Clavette (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 18.950
2. Noga Block (ISR) 15.950
3. Arzu Jalilova (AZE) 15.700
4. Alessia Leone (ITA) 14.700

Nastro (Junior)
1. Alessia Leone (ITA) 16.250
2. Sofia Raffaeli (ITA) 15.600
3. Arzu Jalilova (AZE) 15.550

Cerchio (Senior)
1. Julia Evchik (BLR) 19.650
2. Eleonora Romanova (RUS) 18.600
3. Alina Harnasko (BLR) 18.550
4. Eva Gherardi (ITA) 18.300

Palla (Senior)
1. Evita Griskenas (USA) 19.350
2. Eleonora Romanova (RUS) 18.600
3. Valerie Romenski (FRA) 18.200
5. Nina Corradini (ITA) 17.450
7. Eva Gherardi (ITA) 16.650

Clavette (Senior)
1. Talisa Torretti (ITA) 18.100
2. Alina Harnasko (BLR) 17.800
3. Evita Griskenas (USA) 17.650

Nastro (Senior)
1. Alina Harnasko (BLR) 18.250
2.
Evita Griskenas (USA) 17.900
3. Brigita Budginas (LTU) 16.000
6. Talisa Torretti (ITA) 14.100

Dopo la competizione riservata alla categoria Junior, al Palais des Sports di Corbeil-Essonnes sono scese in pedana le ginnaste della categoria Senior.

A vincere la competizione riservata alla massima categoria è stata la bielorussa Alina Harnasko, che chiude il giro completo coi quattro attrezzi con un totale di 75.250. Seguono sul podio la sua compagna di nazionale Julia Evchik e l’americana Evita Griskenas, argento e bronzo con 70.750 e 70.700.

Fuori dal podio le nostre ginnaste: Eva Gherardi, prima delle italiane, chiude al quinto posto con un totale di 66.400, mentre Talisa Torretti e Nina Corradini chiudono al settimo e tredicesimo posto con rispettivamente 63.750 e 59.050.
Per loro, tutte e tre appartenenti alla classe 2003 non è stato un debutto per nulla facile, ma siamo pienamente consapevoli che è solo l’inizio di un cammino pieno di soddisfazioni con la maglia azzurra!

Nel frattempo, l'Italia si è aggiudicata l'accesso alle finali di specialità, con Eva impegnata a cerchio, palla e clavette, Talisa a nastro e clavette e Nina a palla.

Risultati completi disponibili nella pagina Facebook "Tournoi International de Corbeil-Essonnes".

 

È partita alla volta della Francia, la delegazione italiana che prenderà parte al ”Tournoi International de Corbeil-Essonnes”, giunto quest’anno alla sua quarantacinquesima edizione e che vedrà in pedana le ginnaste della categoria Junior e Senior nelle giornate di sabato e domenica.

Per questo importante test a livello internazionale, sono state convocate nella categoria Junior Sofia Raffaeli (Ginnastica Fabriano), Sara Rocca (Raffaello Motto Viareggio), Eleonora Tagliabue (San Giorgio Desio) e Alessia Leone (Eurogymnica Torino).

Nella categoria Senior l’Italia sarà rappresentata da Eva Gherardi (Armonia d’Abruzzo), Talisa Torretti e Nina Corradini (Ginnastica Fabriano), tutte e tre al debutto internazionale nella massima categoria.

Completano la delegazione le tecniche Julieta Cantaluppi, Francesca Cupisti, Elena Aliprandi (quest’ultima nelle vesti di capodelegazione) e l’ufficiale di gara Germana Germani.

Il programma dei due giorni di gara e le entries per entrambe le categorie sono disponibili nella sezione allegati.

Con la cerimonia di chiusura si sono chiuse a Buenos Aires le terze Olimpiadi Giovanili.

Al termine di questa edizione, la prima in Sud America, l’Italia chiude al quarto posto il medagliere con 41 medaglie, 16 d’oro, 12 d’argento e 13 di bronzo (incluso quelle conquistate nelle competizioni per team misti) e preceduta da Russia, Giappone e Cina.

La Ginnastica ha dato un grande contributo a questo eccellente risultato: da essa sono arrivate 6 medaglie (4 ori, 1 argento e 1 bronzo) dalle nostre Giorgia Villa (Ginnastica Artistica) e Talisa Torretti (Ginnastica Ritmica), la prima tre volte sul gradino più alto del podio e la seconda d’oro nel concorso multidisciplinare.

Qui sotto, il riepilogo delle medaglie.

ORO
Davide Di Veroli (Scherma, Spada)
Alberto Zamariola e Nicolas Castelnovo (Canottaggio, Due Senza)
Davide Di Veroli e Martina Favaretto (Scherma, team misto continentale)
Veronica Toniolo (Judo, team misto internazionale)
Thomas Ceccon (Nuoto, 50 sl)
Talisa Torretti (Ginnastica, evento multidisciplinare team misto internazionale)
Alessio Crociani (Triathlon, staffetta mista continentale)
Giorgia Speciale (Vela, windsurf techno 293+)
Cristiano Ficco (Sollevamento Pesi, 85 kg)
Giorgia Villa (Ginnastica Artistica, concorso generale, volteggio, corpo libero)
Giovanni Toti (Badminton, staffetta team misto internazionale)
Giacomo Casadei - in sella a Darna Z (Sport Equestri, salto ostacoli individuale)
Sofia Tomasoni (Vela, kiteboard TT:R)
Martina La Piana (Pugilato, -51 kg)

ARGENTO
Martina Favaretto (Scherma, Fioretto)
Giacomo Casadei - in sella a Darna Z – (Sport Equestri, salto a ostacoli a squadre continentali)
Vincenzo Maiorca (Sport rotellistici, combinata sprint 500 metri)
Thomas Ceccon (Nuoto, 200 misti e 50 dorso)
Marco De Tullio (Nuoto, 400 stile libero)
Alessia Nobilio (Golf, individuale)
Alessandra Cortesia (Break Dance, squadra mista internazionale)
Nicolò Renna (Vela, windsurf techno 293+)
Giorgia Villa (Ginnastica Artistica, parallele asimmetriche)
Dalia Kaddari (Atletica, 200 m)
Claudia Scampoli e Nicol Bertozzi (Beach volley)

BRONZO
Federico Burdisso (Nuoto, 100 farfalla, 200 farfalla)
Alessio Crociani (Triathlon)
Giorgia Valanzano (Sport rotellistici, combinata sprint 500 metri)
Thomas Ceccon (Nuoto, 100 dorso)
Gabriele Caulo (Taekwondo, -63 kg)
Federico Burdisso, Thomas Ceccon, Marco De Tullio e Johannes Calloni (Nuoto, 4x100 stile libero)
Assunta Cennamo (Taekwondo, -63 kg)
Marco De Tullio (Nuoto, 800 sl)
Carmelo Alessandro Musci (Atletica, peso)
Niccolò Filoni (Pallacanestro 3x3, dunk contest)
Talisa Torretti (Ginnastica Ritmica, all-around)
Rosario Ruggiero (Karate, kumite -68 kg)

Si è tenuta nella serata di martedì 16 Ottobre all’America Pavillon di Buenos Aires, la finale del concorso generale di Ginnastica Ritmica, che ha chiuso le competizioni per la Ginnastica di queste straordinarie Olimpiadi Giovanili.

A vincere la competizione è stata la Russia con Daria Trubnikova che con un totale sui quattro attrezzi di 69.400, continua lo strapotere russo anche nelle Olimpiadi Giovanili: l’allieva di Amina Zaripova (al secondo titolo olimpico dopo l’exploit di Margarita Mamun a Rio 2016) ripete così l’impresa di Alexandra Merkulova e Irina Annenkova, sul gradino più alto del podio a Singapore 2010 e Nanjing 2014.
Seconda l’ucraina Khrystyna Pohranchyna con 65.100: il piccolo prodigio di Lviv, in prima posizione dopo la rotazione al cerchio, ha perso la grande occasione di portarsi a casa il metallo più pregiato a seguito di una serie di errori a palla e nastro, che però non hanno pregiudicato la competizione e che l’hanno fatta diventare la prima ucraina a salire sul podio in un’olimpiade giovanile.
Terza la nostra Talisa Torretti, che conil punteggio di 64.650 scrive una nuova, straordinaria pagina di storia della ginnastica ritmica italiana: la fabrianese bronzo europeo al nastro in carica e vicecampionessa europea con la squadretta nel 2017, allenata dal duo Cantaluppi/Ghiurova, è alla seconda medaglia in queste Olimpiadi Giovanili, che segue l’oro nel mixed team event conquistato la settimana scorsa.

Completano la classifica la bielorussa Anna Kamenschikova (63.600), la bulgara Tatyana Volozhanina (62.100), l’armena Yulia Vodopyanova (60.950), l’israeliana Valeria Sotskova (60.800) e la giapponese Aino Yamada (58.200).

Ora per la nostra Talisa gli impegni continuano: appena rientrata in Italia, affronterà le altre tre prove di Serie A con la Ginnastica Fabriano, al comando della classifica dopo la prima giornata di gara. Da lì, ci sarà il passaggio alla categoria Senior, che avverrà in un anno molto importante nel viaggio verso le Olimpiadi di Tokyo 2020 e al quale l’Italia dei piccoli attrezzi non vuole farsi trovare impreparata.

All’America Pavillon di Buenos Aires, si sono tenute tra martedì 9 e mercoledì 10 (tra la sera e la notte italiana) le qualificazioni per la Ginnastica Ritmica, con Talisa Torretti nostra rappresentante per i colori azzurri.

Al termine delle due giornate di qualificazione, a dominare la competizione è stata la russa Daria Trubnikova, che con il totale di 68.575 non ha avuto alcun problema ad ottenere l’accesso alla finale all-around in programma martedì 16. Seconda e con un totale di 64.750 la nostra Talisa Torretti: la giovane allieva di Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, in forza alla Ginnastica Fabriano, ha ottenuto alla prima partecipazione per l’Italia nei piccoli attrezzi alle Olimpiadi Giovanili, una storica qualificazione, che fa ben sperare per una buona posizione nella finale.
Terza, l’ucraina Khrystyna Pohranychna, che col totale di 62.050, è un’altra delle “candidate” al podio della finale del concorso generale.

Alla finale del concorso generale, alla quale prenderanno parte le prime 8 col punteggio più alto ottenuto in qualifica, troveremo anche l’israeliana Valeriia Sotskova (61.800), la bulgara Tatyana Volozhanina (60.350), la giapponese Aino Yamada (59.450), l’armena Yulia Vodopyanova (59.350) e la bielorussa Anna Kamenshchikova (57.450), che è riuscita a qualificarsi alle finali nonostante un esercizio alla palla valutato con una nota bassa a seguito di un errore molto importante.

Con le qualificazioni per la Ginnastica Ritmica, si conclude la fase del concorso multidisciplinare che ha visto impegnate in pedana 12 squadre composte da 13 ginnasti ciascuna, tutti parte della ginnastica artistica femminile e maschile, ritmica, trampolino elastico e acrobatica.
Sul podio di questa competizione c’è stata anche un po’ di Italia, in quanto la nostra Talisa Torretti ha conquistato la medaglia d’oro col Team Biles, vincendo la gara con 293 punti e rappresentato anche da Daria Trubnikova e Elizaveta Luzan (Ritmica), Mariela Kostadinova e Dimitrov Panayot (Acrobatica), Ruan Lange, Krisztian Balazs, Nazar Chepurnyi (Ginnastica Artistica Maschile), Tamara Anika Ong, Nhu Phuong Pham, Alba Petisco (Ginnastica Artistica Femminile), Liam Christie e Xinyi Fan (Trampolino Elastico).

Seguono sul podio il Team Whitlock e il Team Chusovitina, con rispettivamente 349 e 352 punti.

Nella sezione allegati è possibile trovare i risultati delle qualificazioni della Ritmica.

Dopo il concorso generale che ha visto il trionfo della Russia e la bella prestazione della nostra Talisa Torretti, oggi sono stati assegnati i titoli di specialità.

Nella prima finale, quella col cerchio, la medaglia d’oro è andata alla bielorussa Anna Kamenschikova che ha ottenuto un punteggio di 18.200, seguita dalla russa Lala Kramarenko con lo stesso punteggio (ma con un’esecuzione più bassa) e dalla kazaka Sabina Bakatova, bronzo con 16.500.
La nostra Talisa Torretti chiude la finale con un punteggio di 16.100, ai piedi del podio a meno di mezzo punto dalla terza classificata.

Nella finale con la palla, l’oro è andato alla russa Daria Trubnikova con un punteggio pari a 18.850, seguita dall’israeliana Valeria Sotskova con 16.950 e dalla bielorussa Yana Striga, bronzo con 16.900.
Anche in questa finale, Talisa chiude al quarto posto con 16.600, a tre decimi dal terzo gradino del podio.

Alle clavette, ritroviamo sul gradino più alto del podio la russa Daria Trubnikova, già vincitrice pochi minuti prima dell’oro con la palla che si porta a casa il metallo più pregiato con 18.600. Sul podio insieme a lei, la bielorussa Yana Striga (sul podio già nell’all-around e con la palla) con 18.100 e la nostra Talisa, premiata con 17.600 e una nota di difficoltà pari a 9.6, la seconda più alta della finale!

Nell’ultima finale, quella col nastro, è la russa Anastasia Sergeeva con 17.650 ad ottenere la prima posizione, seguita dall’israeliana Valeria Sotskova e dalla nostra rappresentante italiana, entrambe sul podio con 15.950, ma premiate rispettivamente con l’argento e il bronzo a seguito del regolamento del tie-break che prevede la precedenza al punteggio con l’esecuzione più alta.

Ora calato il sipario sul torneo internazionale, è ora di guardare alla tappa di World Challenge Cup che avrà inizio nella mattinata di domani, per concludersi domenica pomeriggio.

Intanto, a Talisa e allo staff tecnico facciamo i complimenti per il bellissimo risultato ottenuto nella giornata di oggi!

In allegato trovate tutte le classifiche coi punteggi.

Al “Falcon Club” di Minsk (Bielorussia) si è conclusa la prima giornata della “Crystal Rose Cup”, che ha visto al via le ginnaste appartenenti alla categoria Junior provenienti da 14 paesi.

Nella giornata di oggi, dedicata al concorso generale individuale e al concorso per nazioni di categoria, l’Italia ha dimostrato, anche in questa occasione, di essere pronta per uno dei grandi appuntamenti della stagione: le Youth Olympic Games in programma ad Ottobre.

A vincere la competizione è stata la russa Anastasia Sergeeva, seguita dalla bielorussa Yana Striga e dalla nostra Talisa Torretti, appartenente alla Società Ginnastica Fabriano e allenata da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova.

Grazie alla buona prestazione dell’altra azzurra, Eva Gherardi (Armonia d’Abruzzo), l’Italia ha ottenuto il quarto posto nella classifica per nazioni, preceduta solamente dalla seconda squadra della Russia (schierata appositamente per la competizione), dalla Bielorussia e da Israele.

A Talisa, adesso, rimangono le finali di specialità su tutti e quattro gli attrezzi.

La seconda e ultima giornata di competizione inizierà alle 9.00 italiane (Minsk è un’ora avanti rispetto all’Italia) e verrà trasmessa su YouTube al link sottostante.

https://www.youtube.com/watch?v=LPzeRJEIB5g

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments