Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Marzo 2019

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1441

Per la prima volta la federazione internazionale ha riconosciuto il suo salto e lo ha inserito nel codice con il nome di ‘Ag’, dal cognome di Alex”, spiega l’allenatrice Spela Dragas. Cosa cambia dunque? “Questo salto, che prima non ‘esisteva’ e che è stato realizzato da noi assieme ad Alexandra, non aveva alcun valore in termini di punteggio, ora sì. Non sarà un semplice arricchimento della coreografia ma un vero e proprio elemento che i giudici dovranno valutare”.

Non c'è stata gara internazionale o gala che atlete, allenatrici, giudici e pubblico presente non abbia ascoltato la voce rassicurante  di un uomo dagli occhi blu come il nostro splendido mare.

Seduti come due amici di lunga data durante la pausa del campionato più bello del mondo tenutosi lo scorso fine settimana al PalaDozza di Bologna inizio l'intervista con Fabio Gaggioli in arte "The Voice".

Fabio com'è nato il tuo amore per la Ginnastica?

"(sorridendo) Devi sapere che nel lontano 1974 ero tesserato con la Ginnastica Milano 2000 e, anche se non proprio un campione, mi divertivo in ogni gara a cui partecipavo.

Un giorno stavo seguendo la gara di ginnastica artistica femminile junior che hai tempi era chiamata invece "delle pulcine". 

Il presentatore quel giorno per un imprevisto non era presente ed il presidente della società organizzatrice mi chiese di sostituirlo. Da quel giorno sono passati 40 anni di emozionanti gare".

Emozionare Emozionanandosi dunque...

"Si hai ragione perchè il potere mettere la voce conoscendo le gioie, le tristezze, i sacrifici che ci sono dietro ad ogni singola esibizione è qualcosa di magico...qualcosa di meravigliosamente emozionante che mi fa sentire come loro in pedana"

A Bologna come nelle precedenti tappe si è visto un sensibile aumento di interesse del pubblico verso la ritmica, dal tuo punto di vista cosa si può fare per dare maggiore visibilità al mondo della ritmica?

"Con piacere ho notato che, merito anche dei recenti successi in campo internazionale da parte delle nostre atlete, la ritmica sta effettivamente crescendo in visibilità non a caso anche nell'ambito dei festeggiamenti della Federazione Ginnastica d'Italia per i suoi 150 anni molte iniziative sono rivolte proprio a questa disciplina"

(nel frattempo i minuti passano e si avvicina l'inizio della gara ed ecco l'ultima domanda) Fabio come in ogni disciplina l'altleta può risentire tanto della tensione del momento cosa consiglieresti alle atlete che leggeranno questa intervista?

"La sconfitta fa parte del gioco...infatti una gara è fatta anche di questi momenti. Ma proprio perchè sono momenti devono essere considerati come tali e quindi da carburante per reagire in modo da poter dare il meglio di se stesse nelle successive prove...io penso che tutte le atlete nessuna esclusa sono vincenti perchè fanno qualcosa che amano e lo fanno con dedizione e passione"

The voice al secolo Fabio Gaggioli l'uomo che ci emoziona emozionandosi....

A.R.

La ginnastica ritmica cadetta ha riservato tecnica e spettacolo molto interessanti.

Per cronaca ricordiamo che i primi tre posti sono stati occupati dall'Olimpia Senago (1° con 73,200), Ginnastica Rimini (2° con 69,100) e dalla Ritmica Nervianese Nerviano (3° con 68,250) ma il vero particolare da approfondire è dato dal fatto che dal secondo all'ottavo posto le differenze di punteggio sono state davvero minime a dimostrazione della qualità tecnica che il campionato cadetto sta cominciando a proporre.

Vero è che in esso militano team che in passato hanno calcato le pedane di serie A come Arcobaleno Prato, Estense Putinati e Nervianese ma altrettanto vero è che ciascuna società desidera dare il meglio garantendo quindi di tappa in tappa spettacolo e suspance.

Ritornando alla società Olimpia Senago vincitrice di tappa ecco i risultati: Aurora Donato pt. 14,000 fune; Noemi Stefanoni pt. 13,950 cerchio; Melissa Martalò pt. 15,950 palla e pt. 16,150 clavette; Noemi Stefanoni pt. 13,150 nastro Totale pt. 73,200.

E' solo la prima tappa ma il proseguo sicuramente non sarà di cornice alla serie maggiore ma brillando di luce propria regalerà adrenalina pura.

A.R.

Una tipica giornata di fine gennaio fa da cornice alla prima tappa di serie A2 di ginnastica ritmica nella splendida cornice del Palasport di Sansepolcro (AR) sede scelta dalla Ginnastica Petrarca 1877 società organizzatrice dell'evento.

Al suo interno dodici squadre affinano gli ultimi particolari da proporre alla giuria presieduta da Stefania Turbessi, in giuria superiore la Direttrice Tecnica della sezione ritmica Emanuela Maccarani e la Referente della Giuria Nazionale Alexia Agnani.

Attimo dopo attimo, atleta dopo atleta l'atmosfera diventa molto avvincente e a riprova di quanto stiamo scrivendo basta leggere i punteggi di alcune di loro: Daria Trubnikova pt. 17,750 palla pt. 18,000 nastro Virtus Giussano, Maria Vilucchi pt. 17,150 palla F. Petrarca 1877 Arezzo, Rebecca Gergalo pt. 16,500 Ardor Padova e non in ultimo Ekaterina Selezneva pt. 18,900 palla pt. 17,000 nastro Ritmica Iris Giovinazzo.

Interessante anche il piazzamento della società vincitrice del campionato cadetto scorso l'Auxilium Genova nona nella classifica di giornata con pt. 66,950.

Alla fine lo spettacolo più bello del mondo presenta al primo posto di tappa la Virtus Giussano pt. 78,250 davanti a Ritmica Iris Giovinazzo (secondo posto con pt. 77,200) ed ai due team giunti terzi con punteggio identico la F. Petrarca 1877 Arezzo e la Ginnastica Opera Roma con pt. 73,850.

A.R.

Il termine usato è decisamente appropriato per descrivere le performances delle atlete neo campionesse d'italia che, con un complessivo punteggio di 90,150 si sono posizionate sul podio più alto davanti all'Armonia Chieti seconda (pt. 83,900) e all'Udinese terza (pt. 82,500).

Il lavoro corale del team ha regalato un grande spettacolo al pubblico presente che non ha perso nemmeno un movimento della campionessa Milena Baldassarri alla palla (pt. 18,900) e della stellare Karina Kuznetsova al cerchio (pt. 19,000) che con le interessanti esecuzioni di Talisa Torretti (pt. 16,950 fune), Nina Corradini (pt. 17,650 clavette) e Sofia Raffaeli (pt. 17,650) hanno completato ottimamente il quadro finale.

Ma la descrizione della prima tappa del campionato più bello del mondo sarebbe incompleta senza segnalare il brillante punteggio di Alessia Russo (Armonia Chieti pt. 18,800 al cerchio), l'interessante duplice punteggio dell'altra campionessa Alexandra Agiurgiuculese capace anche di lottare contro un fastidiosissimo raffreddore che non le ha impedito di portare a casa pt. 18,800 al cerchio e pt. 18,150 alle clavette.

E le altre squadre? Sicuramente non si sono limitate al ruolo di comparse anzi al contrario, hanno brillantemente iniziato il percorso con punteggi più che buoni a partire dall'Aurora Fano a solo 0,200 centesimi dal terzo posto (non sarebbe stato male viste le esecuzioni delle atlete) passando per la Terranuova (Anna Sokolova pt. 18,600 al cerchio), la Pontevecchio Bologna (Salome Pazhava pt. 17,300 ma con qualche errorino) fino alla Virtus Gallarate (Polina Khonina pt. 17,800 palla).

Soddisfazione alla fine della gara da parte del Sig. Paolo Pratesi presidente della società F. Petrarca 1877 organizzatrice dell'evento che ha riassunto tutto il suo stato d'animo con un semplice "Stanco ma orgoglioso del risultato".

Da ricordare anche l'esordio del giovane presentatore Ernesto Bellucci che in quest'occasione ha preso il posto del grande "the voice" Fabio Gaggioli.

Avanti con brio dunque e appuntamento a Bologna per la seconda tappa il 9 e 10 febbraio 2019.

A.R.

La serie cadetta del campionato più bello del mondo ha dato i suoi due verdetti:

Vince la 4^ ed ultima tappa il team Auxilium Genova (83,650) davanti a Forza e Coraggio Milano (81,300) e Ritmica Romana (78,700)

Nella classifica generale ecco le quattro squadre che troveremo a Gennaio 2019 promosse in A2: Ritmica Romana (324,650) Auxilium Genova (322,700) Forza e Coraggio Milano (311,150) Ritmica 2000 Q.S. (307,400)

 

Classifica finale 4^ tappa Serie B Nazionale di Ritmica

 

Auxilium Genova pt. 83,650

Forza e Coraggio Milano pt. 81,300

Ritmica Romana pt. 78,700

Ritmica 2000 Quartu S. Elena pt. 78,250

Nervianese Nerviano pt. 74,850

Fortebraccio Perugia pt. 74,750

Putinati Ferrara pt. 74,200

Doria Gym pt. 73,100

Albachiara Lucca pt. 70,500

Arète Catania pt. 63,700

 

Classifica di specialità 4^ tappa:

 

Corpo libero: Alice Taglietti (società Auxilium Genova) pt. 13,750 

Fune: Vittoria Laliscia (società Fortebraccio Perugia) pt. 14,400 

Cerchio: Giulia Zandri (società Nervianese Nerviano) pt. 15,200

Palla: Siria Cella (società Auxilium Genova) pt. 14,900

Clavette: Elizabeta Havryliv (società Ritmica Romana) pt. 14,850 

Nastro: Ilaria Puglia (società Auxilium Genova) pt. 14,700

Classifica Finale Ginnastica Ritmica Serie A 2018

 

1° posto Campione d'Italia S.G. FABRIANO punti 410,800

         2° posto argento 2018 A.S. Udinese  punti 396,600

         3° posto bronzo 2018  Armonia d'abruzzo punti 383,650

Appuntamento a domani alle ore 9 per la cronaca live della giornata conclusiva Serie B nazionale.

E' finita!

Vince la 4^ tappa del campionato la S.G. Fabriano ma adesso ancora pochi minuti e verrà incoronata la squadra campione 2018

 

S.G. Fabriano pt. 103,200

Udinese pt. 100,500

Motto Viareggio pt. 92,350

Armonia Chieti pt. 92,350

Iris Giovinazzo pt. 90,150

Eurogymnica Torino pt. 89,100

Pontevecchio Bologna pt. 88,850

Aurora Fano pt. 87,550

Terranuova pt. 87,300

Moderna Legnano pt. 87,100

Falciai Arezzo pt. 86,900

San Giorgio 79 Desio pt. 86,150

Etruria Prato pt. 83,350

Virtus Gallarate pt.82,800

Ardor Padova pt. 80,000

Opera Roma pt. 79,550

Flaminio Roma pt. 78,600

Gymnica 96 Forlì pt. 77,850

Petrarca Arezzo 1877 pt. 77,850

Virtus Giussano pt. 71,700

 

Podio di specialità odierno dati definitivi per:

Serena Ottaviani pt. 13,800 (corpo libero)

Talisa Torretti pt. 16,300 (fune)

Alexandra Agiurgiuculese pt. 19,200 (palla)

Pazhava Salome pt. 18,150 (clavette)

Ashram Linoy pt. 19,600 (cerchio)

Alexandra Agiurgiuculese pt. 18,150 (nastro)

Lo spettacolo più bello del mondo dopo Forlì, Desio e Fabriano arriva al suo epilogo nella splendida cornice di Sansepolcro, ridente cittadina in provincia di Arezzo.

Lo scudetto 2018 dellla ritmica sabato 15 dicembre dunque conoscerà il suo destino, ovvero restare cucito nei body della S. G. Fabriano oppure andare verso il Friuli in quel di Udine città natale della A. S. Udinese.

E a tal proposito ricordiamo che in seguito alle disposizioni di Sicurezza dovute ai noti fatti di cronaca è stata disposta la riduzione dei posti (800) a disposizione del pubblico con il conseguente cambiamento di orario di apertura delle biglietterie che sabato 15 è anticipato alle ore 15,00 (fino ad esaurimento posti) mentre domenica 16 per la serie B già dalle 9,00.

Milena Baldassari (medaglia d’argento al nastro agli ultimi mondiali), vanta un bel vantaggio sulle seconde in classifica dell’Udinese che schiereranno, tra le altre, Alexandra Agiurgiuculese (medaglia di bronzo alla palla agli ultimi mondiali)

Ad organizzare l'attesissimo evento è la società Ginnastica Petrarca attualmente non proprio nelle prime posizioni ma con tanto entusiasmo agonistico che sicuramente in casa non risparmierà le energie per migliorare ulteriormente il piazzamento finale.

Chi non riuscirà ad entrare non si preoccupi in quanto la Federazione Ginnastica d'Italia ha previsto la diretta live sabato 15 dicembre sul sito volare.tv gratuitamente.

(Dal sito facebook della Federazione Ginnastica d'Italia)

Milano - #GazzettaSportAwards. Sono sempre lì, nell'élite dello sport italiano, le nostre meravigliose ragazze, festeggiate dal mondo del giornalismo d'autore. Seconde quest'anno soltanto all'altrettanto meravigliosa Nazionale femminile della Federazione Italiana Pallavolo. Lo sport delle donne per una volta relega il #Calcio e la Juventus al terzo posto, in un contesto agonistico più rosa che mai. Alessia Maurelli e compagne conquistano l'argento anche nella comunicazione, dopo quello mondiale, valso loro il pass per #Tokyo2020 con due anni di anticipo. Un successo che accresce la popolarità della #Ritmica e riempie di orgoglio la #FGI tutta, e in particolare l'ambiente dei piccoli attrezzi. Complimenti anche a Giorgia Villa e Marco Lodadio che tengono alta la tradizione dell'Artistica azzurra. Grazie di cuore a LaGazzetta Dello Sport, dal direttore Andrea Monti a Federica Cocchi, grazie a tutta la redazione, al gruppo #RCS, a Urbano Cairo, alla nostra Ilaria Brugnotti, ma sopratutto grazie alle #Farfalle. Domani potrete rivedere l'intera serata presenta da Diletta Leotta su La7, mentre il team di Emanuela Maccarani sarà tra le star del #GrandPrixDellaGinnastica Antenore Energia, in programma sabato alla Kioene Arena di #Padova (diretta RaiSport a partire dalle 16.00).

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments