Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 19 Aprile 2019
 ginnasticando.it

Nella pausa pubblicitaria del galà per i 150 anni della Federazione Ginnastica d’Italia, andato in scena ieri a Venezia e trasmesso in esclusiva da Rai2, è andato in onda in anteprima lo spot pubblicitario dell’azienda italiana di telecomunicazioni Fastweb, spot che ha visto protagoniste le ragazze della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica.

Letizia Cicconcelli, Martina Santandrea, Alessia Maurelli, Agnese Duranti e Martina Centofanti saranno le protagoniste di questo spot pubblicitario in preparazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020 affiancando così Filippo Tortu, velocista azzurro e primatista a livello mondiale sui 100 metri piani, unico italiano a scendere sotto il muro dei 10 secondi.

La campagna pubblicitaria, al via da Domenica 7 Aprile sarà trasmessa sulle reti Rai, Mediaset, La7, i canali satellitari di Sky e sui canali del Digitale Terrestre, oltre ad affissioni in esterna e condivisioni sui Social.

 

Il weekend appena trascorso ha visto l’Italia dei piccoli attrezzi impegnata non solo a Ferrara con la finale di Serie A e B, ma anche a Kiev: la capitale dell’Ucraina è stata protagonista della terza prova di Grand Prix, che ha visto le Farfalle della nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica prendere parte alla prima uscita internazionale, presentando due routine con 5 palle e una con 3 cerchi e 4 clavette.

Sulle note del “Romeo e Giulietta” di Tchaikovsky per il primo esercizio e su un mix di “Personal Jesus” dei Depeche Mode e di “Silhouette” di Thomas Newman per il secondo, quest’ultimo tratto dalla colonna sonora di Skyfall, il sestetto composto da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Anna Basta, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Letizia Cicconcelli ha ben figurato, portando a casa un bronzo nel concorso generale e altre due medaglie dello stesso colore nelle finali di specialità.
A vincere le tre competizioni riservate alle squadre, sono state le padrone di casa dell’Ucraina, seguite da Israele.

Nella gara individuale, per l’Italia era presente Sofia Maffeis, tesserata per la Polisportiva Varese e alla sua prima esperienza internazionale con la maglia azzurra.
Per la giovanissima atleta lombarda è arrivato un ottimo tredicesimo posto nella classifica generale, oltre all’inaspettata conquista di una finale di specialità col cerchio, chiusa col sesto miglior punteggio.
A vincere l’all-around è stata l’ucraina Vlada Nikolchenko con il totale di 77.950, seguita dalla bulgara Katrin Taseva con 76.650 e dalla russa Ekaterina Selezneva con 75.800. Ed è stato questo trio a dominare le finali a cerchio, palla e nastro assieme alla georgiana Salome Pazhava, iridata a clavette.

Le classifiche complete dei due giorni di gara sono disponibili nella sezione allegati.

Il giorno 9 marzo si terrà a Porto Sant'Elpidio (Artistica Porto Sant’Elpidio) un allenamento e un controllo coreografico delle Ginnaste Juniores di Ginnastica Aerobica in preparazione alle competizioni internazionali del 2019.

L'allenamento sarà supervisionato dalla allenatrice Lazarova Galina.

Le Ginnaste Juniores ammesse sono :

CIURLANTI ARIANNA     GINNASTICA MACERATA

CUTINI SARA          ARTISTICA PORTO SANT’ELPIDIO

FERRAGINA SARAH        GINNASTICA MACERATA

Camilla Campagnaro, classe 2004, si è fatta notare nella scorsa stagione per le ottime capacità tecniche, che unite al suo temperamento volitivo, le hanno consentito di vestire la maglia azzurra ad alcuni importanti appuntamenti con la nazionale italiana di Ginnastica Artistica Femminile. 
Pronta ad iniziare la Serie A2 con le sue compagne del Gruppo Sportivo Audace, si racconta a Ginnasticando.it per parlare dei suoi inizi in palestra e di come si sta preparando per gli importanti appuntamenti di questa stagione, uno tra tutti la prima edizione dei Mondiali Juniores a Gyor (Ungheria) e gli EYOF, in programma a Baku.
 

Come ti sei avvicinata alla Ginnastica Artistica?
Ho iniziato con la Ginnastica Artistica quando avevo 4 anni e mezzo per praticare uno sport. Era abbastanza comodo da casa, quindi ho cominciato.

Sei una delle speranze del Team Italia Junior e hai ottenuto importanti risultati a livello nazionale e internazionale, uno tra tutti il Torneo Internazionale di Combs La Ville. Qual è stato il momento in cui hai vinto una scommessa con te stessa come atleta?
I Campionati Italiani Assoluti: diciamo che quella è stata una delle gare più belle fino ad adesso, anche perché ho gareggiato contro delle ragazze molto più grandi di me e comunque sono riuscita ad arrivare sesta, che per me è un buon risultato.

Ci racconti come è organizzata la tua quotidianità per far fronte ai tuoi impegni sportivi?
La mattina dalle 8:00 alle 13:30 sono a scuola, dopo torno a casa per il pranzo e dalle 15:00 alle 18:30 sono in palestra per l’allenamento. La sera, quando torno a casa, faccio i compiti e poi vado a letto.

Il 2019 sarà l’anno dei primi Mondiali Junior, che per l’Artistica si terranno a Gyor (Ungheria). Come ti stai preparando per questo importante appuntamento?
Il 2019 sarà un anno davvero importante in vista dei Mondiali Junior. Prima di questo evento avrò altre gare da disputare che mi impegneranno e mi daranno l’opportunità di confrontarmi prima di tutto con me stessa; avrò modo così di consolidare i nuovi esercizi.

Quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza?
Il mio punto di debolezza è la trave e di forza il corpo libero e volteggio.

Tra poco comincerà il Campionato di Serie A2, che obiettivi ti sei fissata per questo evento?
Con la mia squadra mi piacerebbe rimanere in Serie A e poi ottenere una buona posizione.

Chi è la tua fonte d’ispirazione nella Ginnastica?
Non ho una fonte d’ispirazione particolare, ma guardo tutte le ginnaste più brave ed esperte di me.

Il tuo attrezzo di punta?
Volteggio.

Chi è Camilla fuori dalla palestra? Quali sono i suoi hobby e interessi nel poco tempo libero a disposizione?
Mi piace ascoltare la musica e quando ho il tempo, vedermi con gli amici.

Ciao Camilla…da parte della redazione di Ginnasticando.it l’augurio più sincero di portare in alto i colori della Nazionale.

All’ultimo allenamento a porte aperte, tenutosi sabato scorso al PalaDesio, la Direttrice Tecnica Nazionale per il Settore Ritmica e allenatrice della Nazionale Italiana dei piccoli attrezzi, Emanuela Maccarani, ha ufficializzato le date dei prossimi appuntamenti con le ragazze della squadra nazionale.

  • Sabato 23 Febbraio, PalaDesio: le ragazze della squadra nazionale di Ginnastica Ritmica terranno un’esibizione durante la terza prova del Campionato di Serie A.
  • Domenica 24 Febbraio, PalaDesio: in tale data è stato programmato un secondo allenamento a porte aperte al quale parteciperanno insieme alla squadra Senior, alcune delle individualiste Junior impegnate in questi mesi nella preparazione ai Mondiali di categoria.
  • Domenica 24 Febbraio, Pala UbiBanca di Cuneo: la squadra Nazionale Junior si esibirà durante la prima prova del Campionato Silver LA/LB/LC per la Zona Tecnica 2.
  • Sabato 9 Marzo, PalaDesio: Italia-Azerbaijan. A questo bilaterale, al quale parteciperà tutto il Team Italia (squadra Senior e Junior, individuali Senior e Junior), la squadra Nazionale Senior presenterà i nuovi esercizi per il biennio 2019/2020 davanti al proprio pubblico.
  • 15-17 Marzo, Kiev (Ucraina): Terza tappa del circuito dei Grand Prix. La competizione in terra ucraina sarà la prima uscita internazionale della squadra nazionale Senior di Ginnastica Ritmica.

Per gli ultimi due appuntamenti segnati in questo elenco, vi daremo ulteriori aggiornamenti con la pubblicazione delle circolari federali.

Dal 6 al 18 ottobre si svolgerà a Buenos Aires (ARG) la 3^ edizione degli Youth Olympic Games (YOG). La rappresentativa federale, inserita nella missione ufficiale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano sarà così composta:

GAM

  • GIANNINI Lay - Ginnasta
  • PALLOTTA Riccardo - Allenatore

GAF

  • VILLA Giorgia - Ginnasta
  • CAMPODONICO Marco - Allenatore

RITMICA

  • TORRETTI Talisa - Ginnasta
  • CANTALUPPI Julieta - Allenatrice

Gamba a tutti i ginnasti e le ginnaste che porteranno il tricolore in Argentina.

 

 

Si è conclusa nella giornata di ieri, domenica 3 Giugno, la 34esima edizione dei Campionati Europei Di Ginnastica Ritmica, che quest’anno si sono tenuti a Guadalajara, in Spagna.
L’ultima giornata di gare è stata segnata dalle grandissime emozioni che hanno portato il nostro paese a conquistare dei piazzamenti molto importanti.

 

FINALI PER ATTREZZO JUNIOR: L’ITALIA C’É!

 

Nel corso della mattinata si sono tenute le finali per attrezzo, alle quali accedevano le prime 8 ginnaste col miglior punteggio, ma solo una per nazione aveva l’opportunità di competere.
Per l’Italia, a portare in alto il nome del nostro Paese ci hanno pensato
Talisa Torretti (in finale a cerchio e nastro), Eva Gherardi (palla) e Sofia Raffaelli (clavette).

In tutte le finali per attrezzo juniores, ha avuto la meglio la Russia che ha vinto tutte le medaglie d’oro in palio.
Al cerchio,
Polina Shmatko (Russia) che con un totale di 18.825 punti si è aggiudicata il metallo più iridato, seguita dalla bulgara Tatyana Volozhanina (17.750) e dall’ucraina Khrystyna Pohranychyna (17.450).
La nostra
Talisa Torretti, in forza alla Società Ginnastica Fabriano, ha condotto una buona prova, guadagnandosi un punteggio di 16.500 che l’ha portata ad ottenere un sesto posto finale.

Alla palla, Eva Gherardi ha regalato al pubblico un’altra buona prestazione per l’Italia: la ginnasta in forza all’Armonia d’Abruzzo, ha svolto un esercizio davvero simpatico e con esso ha ottenuto il sesto posto, con un punteggio pari a 16.750. Sul podio troviamo la russa Lala Kramarenko (18.450), seguita dall’ucraina Khrystyna Pohranychyna (17.450) e dalla azera Arzu Jalilova (17.100).

Passiamo alla finale con le clavette, dove l’Italia è stata rappresentata dalla piccola ma talentuosa fabrianese Sofia Raffaeli, che ha portato a termine una prova frizzante e coinvolgente, ottenendo un quinto posto finale con un punteggio di 16.150. Sul podio troviamo la russa Daria Trubnikova (17.350), la bielorussa Anna Kamenschikova (16.725) e l’israeliana Valeriia Sotskova (16.450).

E per chiudere in bellezza il resoconto delle finali di specialità passiamo al nastro, dove l’Italia si è fatta onore, conquistando un bellissimo bronzo con la nostra Talisa Torretti, totalizzando un punteggio di 15.225. La nostra ginnasta, (precedentemente sesta col cerchio) ha ottenuto il terzo posto finale, alle spalle della russa Lala Kramarenko (17.000)e Khrystyna Pohranychyna (15.975).

Questi grandi risultati ottenuti nelle finali di specialità dalle nostre piccole rappresentano senza alcun dubbio un grande riconoscimento per il futuro di questo sport, e per Talisa ed Eva è un buon segnale in vista delle Youth Olympic Games, alle quali l’Italia ha ottenuto la qualificazione al test di febbraio, tenutosi a Mosca.

 

Le Junior italiane - Cantatore,Torretti, Gherardi, Raffaeli

FINALI A SQUADRE: ITALIA D’ORO E D’ARGENTO, NON BENE LE RUSSE NEL MISTO

 

Nel pomeriggio hanno avuto luogo le finali per attrezzo a squadre, riservate alle otto migliori che hanno potuto staccare il pass per per questo appuntamento nei due giorni precedenti, durante le qualificazioni.
Ma partiamo dalla finale ai cinque cerchi: nella prima delle due finali, è stata l’Italia a dire la sua, conquistando una fantastica medaglia d’oro con un esercizio “a regola d’arte” sulle note de “Il lago dei Cigni” di Tchaikovsky, pieno di passaggi meravigliosi e davvero difficili, molto apprezzati da pubblico e giuria che ha voluto premiare l’esercizio con un punteggio di 22.350.
Insieme a loro sono salite sul podio l’Ucraina (22.100) e la Russia (21.600) che il giorno precedente ha ottenuto il titolo di campione europeo assoluto.
Fuori dal podio vi troviamo la Bulgaria (21.250) che ha commesso un grave errore durante la competizione.

La seconda delle due finali prevedeva l’esercizio con tre palle e due funi, e qui c’era una grande attesa per il risultato finale, dal momento che, nella giornata di sabato, la Bulgaria era riuscita a qualificarsi alla finale di specialità nonostante una perdita d’attrezzo.
Ed è stata proprio la Bulgaria che ha lasciato il segno conquistando l’oro del riscatto con un 22.825, seguite dall’Italia con 22.350 e dall’Azerbaijan, medaglia di bronzo con 20.350. Non bene invece le russe, bronzo ai cerchi, che si vedono sfuggire il podio a seguito di una fune fuori pedana.

 

Le Farfalle a Gadalajara foto di Luca Agati

ALL-AROUND INDIVIDUALE: UNA FINALE AL CARDIOPALMA CON TANTI COLPI DI SCENA

Dopo le grandi emozioni della finale a squadre, il campionato europeo si è chiuso con la finale all-around individuale, riservata alle migliori 24 ginnaste che hanno ottenuto un posto per la nazione all’europeo dello scorso anno, tenutosi a Budapest.
È stata una gara molto sentita e piena di colpi di scena improvvisi, ma che ha regalato grandissime emozioni, nonostante numerosi errori ed imprecisioni commessi da buona parte delle ginnaste.
La gara è stata vinta dalla russa
Arina Averina (argento mondiale all’ultimo campionato del mondo), che ha registrato un totale complessivo sui quattro attrezzi di 79.250, seguita dalla sorella gemella Dina che ha totalizzato 77.750 e dalla bielorussa Katsiaryna Halkina che ha concluso la prova con un totale di 77.625.
Fuori dal podio alcuni nomi molto acclamati come l’israeliana
Linoy Ashram (75.025) che ha concluso in quarta posizione , seguita dalla bulgara Katrin Taseva (73.575) e dalla georgiana Salome Pazhava, sesta classificata.
L’Italia, rappresentata da
Milena Baldassarri (fresca di titolo assoluto) e Alexandra Agiurgiuculese, ha concluso rispettivamente al settimo e all’ottavo posto.

La gara delle individualiste è stata parte integrante della qualificazione per la seconda edizione dei Giochi Europei, in programma il prossimo anno a Minsk e alla quale vi accedevano le prime 8 squadre e le prime 12 classificate al concorso generale senior, con una ginnasta per nazione.

 

   di Rebecca Alessi 

Alexandra Agiurgiuculese - Guadalajara - foto di Luca Agati

Milena Baldassarri - Guadalajara - Foto di Luca Agati

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments