Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 25 Agosto 2019
 ginnasticando.it

Oggi domenica 26 maggio si sono tenute le finali, che hanno concluso questi tre intensi giorni di europei.

Tutti gli atleti, con le ottime routine eseguite, hanno dimostrato di essere ad alti livelli. 

Ieri il nostro paese ha ottenuto punteggi eccellenti aggiudicandosi i posti per le finali.

Ad accompagnarli non é sicuramente mancata una grande tifoseria, che li ha sostenuti anche nei momenti di sconforto. 

La competizione di oggi è iniziata con le specialità degli Individuali Femminili e Maschili seguiti poi dalle categorie composte (coppia mista, trio, gruppo e aerodance).

Per l'individuale femminile si è esibita Sara Cutini che ha ottenuto un ottavo posto con punti 19.850 mentre l'individualista maschile Colnago Andrea, che ha aperto la gara, si è posizionato al settimo posto con punti 19.850.

Per le specialità composte hanno gareggiato per prime le coppie miste e a rappresentare l'Italia si è esibita la coppia Colnago Andrea e Marras Elisa, che con una routine eseguita in modo eccellente si è portata a casa l'oro (con 20.050 punti) e il titolo di campioni europei. 

Quinto posto (19.300 punti) per il trio italiano composto da Brenna Lisa, Bullo Martina e Rexhepi Lucrezia. 

Medaglia d'argento per il gruppo Junior composto da Cavalleri Sofia, Ciurlanti Arianna, Cutini Sara, Laurino Gaia e Pettinari Alice; ottima esecuzione per queste ragazze (19.600 punti).

L'aerodance composta da Brenna Lisa, Bullo Martina, Frigeni Giorgia, Marras Elisa, Pettinari Alice e Rexhepi Lucrezia si è posizionata al quarto posto con punti 17.150.

Terminate le finali degli Juniores, che hanno portato a casa un'oro e un argento, si sono tenute le finali dei senior.

Davide Nacci con l'individuale maschile ottiene, con un ottima routine, il quarto posto con 21.200 punti. 

Per le categorie composte il trio di Nacci, Sebastio e Vargiu ha ottenuto un 20.300, posizionandosi al settimo posto. 

Bullo Anna, Caponera Emanuele, Castoldi Michela, Conti Paolo e Donati Davide hanno gareggiato nella categoria gruppo e si sono guadagnati il quarto posto con punti 21.616. 

Infine, l'Italia ha gareggiato con l'aerodance composta da Barbagallo Ylenia, Bonatti Simone, Caponera Emanuele, Conti Paolo, Donati Davide, Santuccio Silvia, Sebastio Francesco e Vargiu Marco e ha ottenuto un 17.200, arrivando così al quarto posto. 

Finiscono così i Campionati Europei di Baku dove la squadra italiana ha raggiunto davvero ottimi risultati.

Ricordiamo che l' 1 e il 2 Giugno si terranno, a Pomigliano D'Arco, i Campionati Assoluti di ginnastica aerobica organizzati dalla società Fitness Trybe.

Detto questo facciamo nuovamente i complimenti agli azzurri; ancora una volta avete tenuto alto l'orgoglio italiano!

Inizia oggi la seconda giornata di qualificazioni dove gli atleti senior hanno gareggiato per cercare di arrivare in finale.

La scaletta seguita è la stessa della giornata di ieri 24 maggio.

Ha iniziato l'aerodance, seguito poi dagli individuali Femminili, dai Trii, dagli Individuali Maschili, dalla Coppia Mista, dal gruppo e infine dalla premiazione per il Team Ranking.

L'aerodance, composta da Barbagallo Ylenia, Bonatti Simone, Caponera Emanuela, Conti Paolo, Donati Davide, Marco Vargiu, Santuccio Silvia e Sebastio Francesco, ha ottenuto un ottimo quarto posto con 17.100. 

Per la specialità dell'individuale femminile ha partecipato Anna Bullo che, dopo il bronzo che si è portata a casa dai Mondiali, si è esibita con un ottimo esercizio con punti 20.450 al nono posto (R1). 

Per quanto riguarda gli individuali maschili hanno gareggiato Marco Vargiu, ottendendo il decimo posto come R2 con 20.650 punti grazie a una bella routine, e Nacci Davide, aggiudicatosi con 20.950 punti il sesto posto per le finali con un ottimo esercizio. 

Passando alle categorie composte si è esibita la coppia Mista campione del mondo ai 15th Aerobic Gymnastics World Championship dello scorso anno, composta da Castoldi Michela e Donati Davide, che ha eseguito una bella routine, ottenendo un dodicesimo posto con punti 20.450.

Peccato per l'errore commesso su un sollevamento, a causa del quale i ragazzi non sono riusciti a fare il castello e di conseguenza a qualificarsi. 

Con la specialità composta del trio l'Italia ne ha presentato uno formato da Caponera Emanuele, Conti Paolo e Patteri Marcello, arrivato nono (R1) con punti 20.300, e il secondo da Nacci Davide, Sebastio Francesco e Vargiu Marco, settimo con punti 21.200.  

Grande riscatto per il gruppo, composto da Bullo Anna, Caponera Emanuele, Castoldi Michela, Conti Paolo e Davide Donati, che ha eseguito una splendida routine che gli è servita per guadagnarsi un fantastico quarto posto con punti 21.961.

L'Italia al team ranking ha raggiunto la quarta posizione come il team Juniores. 

Domani seguiranno le finali, prima le junior seguite poi dalle senior.

Mi raccomando: tutti connessi per supportare i nostri atleti alle finali!!

Ad aprire i campionati Europei di ginnastica aerobica alla Milli Gimnastika Arenasi di Baku sono state le qualificazioni delle squadre Junior. 

Gli atleti presenti provengono da ben 22 paesi differenti e hanno iniziato l'esibizione con le Aerodance, gli individuali femminili, i trii, gli individuali maschili e infine coppie miste e gruppi.

La competizione è cominciata con le performance di Aerodance, dove l'Italia ha ottenuto un ottimo quarto posto con 16.650.

La prima a gareggiare con la specialità dell'individuale femminile è stata Arianna Ciurlanti con punti 19.300, raggiungendo il tredicesimo posto, a un soffio per le qualificazioni.

La seconda individualista Cutini Sara ha invece ottenuto un quarto posto con punti 20.150

Buona routine per l'atleta Andrea Colnago che si è guadagnato la qualificazione per le finali con punti 19.750.

Peccato per l'atleta Cenci Riccardo, qualificatosi undicesimo con punti 19.000.

Passando alle categorie composte abbiamo potuto notare l'ottima performance del trio composto da Brenna Lisa, Bullo Martina e Rexhepi Lucrezia, che ha raggiunto il quinto posto con 19.250 e che quindi si è qualificato per le finali.

Il trio composto da Ciurlanti Arianna, Cutini Sara e Ferragina Sarah è arrivato al decimo posto con 18.850 (R2). 

Nella coppia Mista, Colnago Andrea e Marras Elisa hanno eseguito un eccellente routine e si sono qualificati al quarto posto con 19.500 .

Punti 18.950 per quanto riguarda il gruppo Junior dell'Italia composto da Cavalleri Sofia, Ciurlanti Arianna, Cutini Sara, Laurino Gaia e Pettinari Alice, che conquista così un posto quarto che gli permetterà di gareggiare anche alle finali.

Nel team ranking la squadra italiana ha raggiunto il quarto posto, appena sotto l'Ungheria.

Manca sempre meno all'inizio dei Campionati Europei di ginnastica aerobica. 

La competizione seguirà il fuso orario di Baku (che é due ore avanti rispetto all'Italia) perciò vi riportiamo il programma dei 3 giorni. 

Venerdì 24 maggio - qualificazioni Junior :

12.00 - 15.30 Aero Dance, Individuali Femminili, Trii

16.00 - 16.30 Cerimonia D'apertura 

16.30 - 18.40 Individuali Maschili, Coppie Miste, Gruppi

18.45 - 19.00 Award ceremony junior team

 

Sabato 25 maggio - qualificazioni Senior:

12.00 - 15.00 Aero Dance, Individuali Femminili, Trii

16.00 - 18.30 Individuali Maschili, Coppie Miste, Gruppi 

18.30 - 18.45 Award ceremony senior team

 

Domenica 26 Maggio - Finali:

10.00 - 11.20 Junior individuali Maschili/Femminili, Coppie Miste 

11.20 - 11.45 Premiazioni

11.45 - 13.00 Junior Trii, Gruppi, Aero Dance

13.00 - 13.30 premiazioni

14.40 - 14.45 Aero Step 

14.45 - 16.20 Senior Individuali Maschili/Femminili, Coppia Mista 

16.20 - 16.35 Premiazioni 

16.35 - 17.55 Senior Trii, Gruppi, Aero Dance

17.55 - 18.25 Premiazioni

Potrete trovare la diretta streaming su gymtv.onlinel

Allegati troverete gli ordini di gara

Si sono conclusi con le finali di specialità individuali gli Europei di Ginnastica Ritmica.

Per l’Italia era presente Milena Baldassarri, campionessa italiana uscente e vicecampionessa del mondo al nastro, impegnata nelle finali a palla e nastro: la diciassettenne ravennate, in forza alla Ginnastica Fabriano e allenata da Kristina Ghiurova chiude le finali al sesto e settimo posto con rispettivamente 20.400 e 17.950, due buoni punteggi che la confermano comunque come una tra le migliori in Europa.

A vincere le finali di specialità le gemelle Dina e Arina Averina: la prima, già duevolte campionessa del mondo, conquista le finali a cerchio e nastro, mentre la seconda si aggiudica le finali a palla e clavette. Iridata anche l’altra delle russe in gara, Aleksandra Soldatova, che vince l’argento nelle finali a palla e nastro.
Ottima prestazione dell’israeliana Nicol Zelikman, che ha preso parte a tutte e quattro le finali di specialità portate a termine con un meritato bronzo al cerchio, un riconoscimento che fa dimenticare per un momento dell’assenza della loro punta di diamante Linoy Ashram.
Belle prestazioni anche per la bulgara Boryana Kaleyn, che vince due bronzi a palla e nastro e l’ucraina Vlada Nikolchenko, bronzo a clavette: per entrambe un bel riscatto dopo gli errori commessi nella finale al cerchio.

Dopo le finali e il galà di chiusura, il testimone è passato a Kiev: la capitale dell’Ucraina ospiterà il prossimo anno l’edizione preolimpica dei Campionati Europei, un’edizione che diversamente da quella di quest’anno vedrà impegnate le individualiste Junior e le squadre Senior.

Nella sezione allegati sono disponibili le classifiche complete delle finali di specialità.

Si sono concluse alla Milli Gymnastika Arenasi di Baku le finali di specialità degli Europei a squadra Junior, che hanno visto le nostre azzurre impegnate in entrambi gli esercizi con i 5 cerchi e i 5 nastri.

Per le piccole Farfalle allenate da Julieta Cantaluppi sono arrivati un quarto posto nella routine con i cerchi, valutata con 22.900, e un quinto posto nell’esercizio con i nastri, valutato con 16.300.
Se la routine con i cerchi è stata ricca di passaggi ben eseguiti, quella con i nastri è stata “rovinata” da due di essi annodati, motivo per il quale è servito l’uso del doppio attrezzo di riserva.
Nonostante questi due piazzamenti fuori dal podio, le nostre ragazze tornano in Italia con la medaglia di bronzo nel concorso generale conquistata nella giornata di ieri.

Per dovere di cronaca diamo conto dei podi: entrambe le finali di specialità sono state vinte dalla Russia. Con loro sul secondo gradino troviamo Ucraina e Israele, rispettivamente d’argento ai cerchi e ai nastri, e la Bielorussia, che vince il bronzo in entrambe le finali.

Tra poco, dalle 14:30 (le 12:30 in Italia) le finali di specialità individuali: in pedana ritroveremo la campionessa italiana uscente Milena Baldassarri, impegnata a palla e nastro.

Classifiche complete disponibili negli allegati.

La Milli Gymnastika Arenasi ha visto andare in scena nella giornata di oggi la seconda parte del concorso generale individuale Senior e del concorso generale a squadre Junior.

Ad aprire è stata la gara individuale: la prima delle due azzurre impegnata oggi sulla pedana azera è stata Milena Baldassarri che comincia bene la sua rotazione con un nastro eseguito alla perfezione e valutato con 18.800, il che le consente di prendere parte alla finale di specialità con questo attrezzo. Mentre alle clavette, alcuni errori le impediscono di portare a termine una buona prova, valutata con il punteggio di 20.000.
L’altra delle azzurre, Alexandra Agiurgiuculese, chiude la sua gara con due esercizi un po’ imprecisi, con molte sbavature al nastro (valutato con 16.350) e una piccola rincorsa nella routine con le clavette, valutata con 20.000.
Al comando delle classifiche di specialità ritroviamo le russe Dina Averina e Aleksandra Soldatova, che guidano la classifica alle clavette e al nastro con rispettivamente 23.875 e 20.325.

A chiudere la giornata di gare la seconda e ultima parte del concorso generale Junior, che vede impegnate le squadre con i 5 nastri.
Il quintetto allenato da Julieta Cantaluppi e composto da Serena Ottaviani, Siria Cella, Vittoria Quoiani, Simona Villella e Alexandra Naclerio (riserva Giulia Segatori) porta a termine un esercizio molto rischioso, valutato con 18.300, che aggiunto al 23.050 ottenuto nella routine con i cerchi di giovedì dà il totale di 41.350, punteggio che porta le nostre “Farfalline” a conquistare la medaglia di bronzo nel concorso generale, precedute dalla Russia con 44.925 e dalla Bielorussia con 42.050.

Inoltre sono stati assegnati i titoli nel concorso per nazioni, il cui risultato è dato dalla somma dei punteggi delle individualiste Senior e delle squadre Junior: l’oro è andato alla Russia con 216.225, seguite dalla Bielorussia con 206.000 e dalla Bulgaria con 202.075.
Quarto posto per l’Italia con 192.750, a quasi dieci punti di distacco dal bronzo.

Domani, gran finale di questo emozionante Europeo: dalle 10:00 italiane ci saranno le prove di specialità, che vedranno Milena Baldassarri impegnata alla palla e al nastro e la squadra Junior, impegnata in entrambe le competizioni.

Risultati completi disponibili nella sezione allegati.

Alla Milli Gymnastika Arenasi di Baku si è conclusa la prima giornata di qualificazione del Campionato Europeo di Ginnastica Ritmica che prevedeva l’esecuzione degli esercizi con cerchio e palla.

Ad aprire la gara per l’Italia Milena Baldassarri: la campionessa italiana uscente inizia bene con la palla chiudendo la prova con 19.750, mentre al cerchio ottiene solamente 17.600, penalizzata da una brutta perdita nei primi secondi dell’esercizio. Nonostante ciò, è riuscita ad ottenere la qualificazione alla finale con la palla, in programma domenica pomeriggio.

Molto meglio Alexandra Agiurgiuculese: l’Aviere dell’Aeronautica Militare inizia la sua gara con un esercizio con la palla valutato con 18.900, un punteggio che è stato oggetto di ricorso, di seguito non accolto,mentre al cerchio porta a casa una prova valutata con 20.000, chiudendo come prima riserva nella finale di specialità.

Al comando delle classifiche di specialità con cerchio e palla ritroviamo ancora una volta le gemelle russe Dina e Arina Averina, che guidano rispettivamente la classifica a cerchio (Dina) e palla (Arina).
Dina, duplice campionessa del mondo in carica, si è esibita solamente con il cerchio, portando a termine un’ottima prova valutata con 22.300, nonostante una piccola imprecisione. Invece, Arina, guida con 22.750 la classifica alla palla, riscattandosi così dei gravissimi errori commessi durante l’esercizio con il cerchio.

Domani, ultima giornata di qualificazioni, che vedrà le squadre Junior impegnate con i 5 nastri e le individualiste Senior, che affronteranno le rotazioni con clavette e nastro.

Classifiche complete disponibili nella sezione allegati.

Comincia bene l’avventura dell’Italia all’Europeo di Baku, che ha preso il via oggi pomeriggio con la prima rotazione della gara a squadre Junior, impegnate nell’esercizio con i 5 cerchi.

Il quintetto composto da Serena Ottaviani, Siria Cella, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio e Vittoria Quoiani (riserva Simona Villella) porta a termine un esercizio perfetto dal primo all’ultimo secondo e ricco di difficoltà d’attrezzo, premiato con 23.050 e grazie al quale ottengono il terzo posto provvisorio e l’accesso alla finale di specialità di domenica mattina.
Sui primi due gradini del podio ritroviamo la Russia e la Bielorussia, rispettivamente prima e seconda con 23.700 e 23.100.

Si qualificano insieme alle tre squadre qui citate, l’Ucraina con 21.800, l’Azerbaigian con 21.650, la Spagna e l’Estonia con 21.400 e la Lituania con 20.725. Nulla da fare per Bulgaria e Israele, due delle superfavorite della vigilia, che chiudono in decima e undicesima posizione a seguito di alcuni errori importanti, rimanendo fuori dall’ottetto finalista.

Domani, dalle 12:00 locali (le 10:00 in Italia), comincerà l’Europeo delle individualiste: le nostre Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri saranno impegnate nella suddivisione A con i primi due esercizi a cerchio e palla.

Risultati completi disponibili nella sezione allegati.

Si sono conclusi ieri, con l'ultima giornata di finali, i Campionati Europei di Stettino 2019!

L'Italia non riesce ad aggiungere altre medaglie al suo palmares, accontentandosi solo dell'argento di Lodadio agli anelli e del Bronzo di Alice D'Amato alle parallele. 

In gara ieri erano impegnati gli azzurri Giorgia Villa alla trave, Nicola Bartolini al volteggio, Ludovico Edalli e Carlo Macchini alla Sbarra.

Giorgia Villa porta a termine un esercizio da dimenticare, sebbene avesse ottenuto il primo punteggio in qualifica, a causa di due cadute e vistosi sbilanciamenti si ferma a 11.200 finendo all'ottavo posto. La finale a trave comunque non è stata una delle più brillanti, ci sono stati errori ed imprecisioni da parte di tutte le ginnaste in gara. Salgono sul podio, comunque, la britannica Alice Kinsella e le francesi Mélanie de jésus dos Santos e Lorette Charpy.

Nicola Bartolini invece stoppa due volteggi alla perfezione, e con il punteggio di 14.449 ottiene il sesto posto europeo nella classifica di specialità.il podio viene formato dal russo Abliazin, dall'Israeliano Medvedev (a cui viene accettato il ricorso all'ultimo minuto) e dal russo Dalaloyan, protagonista indiscusso di questo europeo.

Alla Sbarra invece ottime prestaziono di Macchini, che ottiene il quarto posto in classifica, appena fuori dal podio con 14.066 e Ludovico Edalli che commette un paio di sbavature e ottiene il quinto posto 13.433. Da segnalare l'infortunio alla spalla del Britannico Hall e l'esercizio show dell'Olandese Zonderland che con il punteggio stellare di 15.263 conquista ovviamente una meritatissima medaglia d'oro. Dietro di lui il russo Dalaloyan e il croato Srbic. 

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments