Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 17 Settembre 2019
 ginnasticando.it

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1441

Al via questo weekend la terza edizione del FIT Challenge, la competizione femminile internazionale a Gent (Belgio) che ogni anno vede partecipare ginnaste da tutto il mondo. Quest’anno particolarmente interessante per il versante junior, dato che il prossimo 27 giugno si terranno i primissimi Mondiali per la categoria minore. 

 

Anche l’Italia non si lascerà sfuggire questa anteprima di gara e il DTN Enrico Casella ha convocato le ginnastineIndia Bandiera (Olos Gym 2000), Giulia Cotroneo (Ginnastica Civitavecchia), Veronica Mandriota (Brixia), Micol Minotti (CS Bollate) e Chiara Vincenzi (Inside Wellness Gym), che sono partite questa mattina alla volta del Belgio. 

 

Sabato 8 saranno in scena le qualificazioni, mentre domenica 9 le finali. Tra le delegazioni troviamo ginnaste provenienti dall’Argentina, Australia, Canada, Indonesia oltre che squadre europee come Germania e le padrone di casa. Tra i nomi senior più conosciuti troviamo la campionessa del mondo Nina Derwael, di ritorno dopo aver saltato gli ultimi europei; l’olandese LiekeWevers (sorella di Sanne), anche lei di ritorno dopo l‘infortunio che l’ha tenuta lontana per tutto il 2018, Isabela Onyshko dal Canada e una rinnovata squadra rumena formata da cinque ginnaste, tra cui Denisa Golgota e Maria Holbura.

Si è conclusa a Ghent la prima parte delle qualificazioni della FIT Challenge, quella relativa alle junior. Il team italiano delle giovani formato da Benedetta Ciamarrughi, Asia D'Amato, Matilde De Tullio, Elisa Iorio e Sydney Saturnino si prende il primo gradino del podio di squadra.  

 

TEAM

1- Italia 209.961

2- Francia 203.462

3- Belgio 199.096

 

Fonte: Gymfed su Twitter

 

 

Con la Serie A in pausa dopo la terza tappa ad Ancona e passati i Campionati Europei in Romania, la femminile si appresta ad affrontare la seconda parte, quella estiva, dell'anno competitivo.

Questo week-end, dal 10 al 11 giugno, si svolgerà infatti la Flanders International Team Challenge a Ghent, in Belgio. A questa competizione (solo femminile) parteciperà infatti anche la delegazione azzurra con una squadra senior e una junior.

Le ragazze junior convocate da Enrico Casella sono: Benedetta Ciamarrughi, Asia D'Amato, Matilde De Tullio, Elisa Iorio e Sidney Saturnino.

La squadra senior sarà composta, invece, da Desiree Carofiglio, Caterina Cereghetti, Giada Grisetti, Francesca Noemi Linari e vedrà il ritorno di Elisa Meneghini, per la prima volta in Nazionale dopo le Olimpiadi di Rio. Un periodo felice per la Meneghini, visto che il 12 giugno sarà chiamata a Roma per l'incorporazione nella squadra dell'Esercito con il grado di Caporale.

L'Italia dovrà quindi vedersela con le altre squadre presenti alla FIT Challenge. Oltre al Belgio, con la campionessa europea alle parallele Nina Derwael, vedremo la Francia, la Spagna e l'Olanda tra le partecipanti.

Sabato 10 le squadre junior e senior affronteranno le qualificazioni con i rispettivi team e per l'all around, ma solo le migliori 8 nazioni, con i punteggi combinati di junior e senior, accederanno alla finale di domenica. Domenica 11 le squadre saranno formate da un massimo di 10 ginnaste (junior e/o senior) con 4 ginnaste (2 junior e 2 senior) che saliranno all'attrezzo.

Nel caso una nazione sia presente con una sola squadra, sia junior o senior, questa ha la possibilità di gareggiare assieme ad un'altra nazione nella stessa situazione.

Una gara particolare quindi, che servirà ad Enrico Casella a testare le ginnaste e a vedere il loro livello prima dei collegiali estivi. Specialmente per quanto riguarda le senior, che ad ottobre saranno impegnate con i Mondiali di Montreal.

Fonte: Belgian Gymnastics

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments