Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 14 Novembre 2019
 ginnasticando.it

Al PalaVesuvio di Napoli si è da poco conclusa la seconda giornata di gare, che ha viste impegnate le individualiste a clavette e nastro e le squadre nel misto con 3 cerchi e 4 clavette.

Nella gara individuale stravince la russa Ekaterina Selezneva, che domina l’intera gara con il totale di 83.600: per la ventiquattrenne di Pushkino, è la seconda medaglia conquistata nella rassegna universitaria, dopo l’argento della precedente edizione di Taipei di due anni fa. Inoltre, non fa suo solo il concorso generale, ma anche le classifiche di specialità, e si qualifica a tutte le finali con il primo punteggio.
Secondo posto per l’azera Zohra Aghamirova, autrice di una duegiorni di gara straordinaria, chiusa con il punteggio di 75.425, mentre conquista il bronzo con 72.600 l’americana Laura Zeng, protagonista oggi di un’uscita di pedana nel corso della sua routine al nastro ma che comunque riesce a brillare, memore dell’ottima tenuta della giornata di ieri.
Arrivano soddisfazioni in casa Italia per la nostra Alessia Russo, che risale di ben tre posizioni rispetto a ieri, chiudendo in sesta posizione con 71.750. L’azzurra, conclude una buona gara con entrambi gli attrezzi: malgrado un errore al nastro, riesce ad ottenere la qualificazione diretta alla finale, mentre in quella alle clavette entra solamente come seconda riserva.

Per dovere di cronaca diamo conto anche della gara a squadre, che ha visto ancora una volta la Russia salire sul gradino più alto del podio con il totale di 47.250, seguita dall’Ucraina con 46.025 e dal Giappone con 42.200. Completano la classifica del concorso generale Taipei (39.500), Corea del Sud (36.525), Slovenia (35.050), Australia (31.750) e Norvegia (30.500).

Domani, l’epilogo delle gare per la Ginnastica Ritmica: dalle 13:00 ci saranno le finali di specialità, che chiuderanno questi tre giorni dedicati ai piccoli attrezzi e il programma della Ginnastica alle Universiadi.

Classifiche complete disponibili nella sezione allegati.




Al PalaVesuvio di Napoli è andata in scena nella giornata di oggi la prima parte del concorso generale individuale e di squadra.
Nella gara individuale, è ancora una volta la Russia a dominare: questa volta è il turno di Ekaterina Selezneva, che chiude la prima giornata di gare con l’inarrivabile totale di 42.700, data dalla somma del 21.300 alla palla e del 21.400 al cerchio.
Chiude a sorpresa in seconda posizione con 39.550 l’azera Zohra Aghamirova, protagonista di una gara sorprendente, mentre al terzo posto ritroviamo l’americana Laura Zeng, reduce dal titolo nazionale, che chiude con il totale provvisorio di 39.050.
La nostra rappresentante Alessia Russo chiude in nona posizione provvisoria con il totale di 36.350: l’azzurra in forza all’Armonia d’Abruzzo brilla con un cerchio da 18.750, mentre con la palla, valutata con 17.600, incappa in un errore nel primo rischio. Nonostante questo esordio un po’ “dolceamaro”, riesce a ottenere l’accesso alla finale con il cerchio, grazie al sesto punteggio ottenuto in qualifica.

Nella gara a squadre guida la classifica la Russia con il totale di 24.200, seguita dall’Ucraina con 21.675 e dal Giappone con 20.750, tutte e tre allo stesso livello delle titolari rimaste in patria. Completano l’ottetto finalista di sabato le squadre di Taipei (20.100), Corea del Sud (17.950), Slovenia (17.050), Norvegia e Australia (entrambe con 15.600).
Non era invece presente l’Italia, che ha deciso di non schierare le sue ginnaste in questo appuntamento d’eccezione.

Domani, giornata di medaglie: dalle ore 13:00 scenderanno in pedana le individualiste con clavette e nastro, mentre alle 18:00 ci sarà la seconda parte della gara a squadre, con il misto a cerchi e clavette.

Risultati completi nella sezione Allegati.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments