Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 22 Febbraio 2020
 ginnasticando.it

Giornata di stelle oggi a Danzianfiera che ha visto alternarsi in Sala Incontri prima Lucia Lacarra, tra le étoile più eleganti e incantevoli sul panorama mondiale ad aver ricoperto tutti i ruoli più importanti del repertorio classico. 
Nell'intervista rilasciata a Dif2019 dinanzi a un pubblico giovanissimo di aspiranti ballerini  ha raccontato la tappe principali della sua carriera: dal sodalizio artistico con il mitico coreografo Roland Petit, che su di lei ha creato il balletto la Signora delle Camelie, e la sua esperienza americana al San Francisco Ballet, fino alla collaborazione con gli italiani Massimo Murru Carla Fracci e Roberto Bolle. Il suo messaggio per i più giovani: “Ogni ruolo che interpreti, anche il più piccolo e apparentemente insignificante fa di te la ballerina che sarai”. 

Subito dopo un altro grande del musical e più in generale della danza spettacolo in televisione come Franco Miseria, il pigmalione di Heather Parisi e Lorella Cuccarini nelle varie edizioni di Fantastico. Sue non solo le coreografie ma anche i costumi, come non ricordare ad esempio la mitica tuta con una gamba coperta e l'altra libera di Eater Parisi, passata alla storia. Il grande coreografo è celebre nell'ambiente proprio per la sua capacità di fondere tutti gli stili di danza. Il segreto? "Lo si può fare solo con ballerini che provengono da una forte base classica”. 

A seguire l'incontenibile esuberanza dei giovanissimi dell'Accademia Sistina che proprio tra i padiglioni di Danzainfiera hanno ballato in anteprima un estratto di School Of Rock, musical che porta la firma di Massimo Romeo Piparo, tratto dall’omonimo film musicale di Andrew Lloyd Webber e che sarà in scena qui a Firenze al Teatro Verdi dal 11 Aprile con protagonista LILLO nei panni Dewey Finn. 
Piparo ha raccontato anche dei suoi corsi dell'Accademia Il Sistina frequentati da giovanissimi ragazzi: “Questi giovani sono straordinari perché, d'estate, rinunciano alle vacanze per frequentare la scuola, facendo grandissimi sacrifici. I più bravi poi entrano a far parte del cast dei miei musical come School of Rock”. 

Nel primo pomeriggio ha avuto luogo il Convegno “L’onirico Kemp – Omaggio al grande artista” per ricordare Lindsay Kemp, un evento esclusivo, organizzato dal Giornale della Danza in collaborazione con la Fondazione Léonide Massine, con le foto di Paolo Bonciani. La carriera di Bonciani è strettamente legata alla danza e l'amicizia con Kemp ha segnato il suo percorso artistico. "I miei colleghi fotografi quando c'era lui smettevano di scattare perché restavano affascinati dalla sua gestione dei ballerini. Aveva un carisma trascinante e la capacità di cambiare la scena dicendo semplicemente 'ora siamo all'inferno' e 'adesso siete in paradiso'”. In esclusiva per Danzainfiera Bonciani ha presentato al pubblico una raccolta di dediche "Non ho mai chiesto dediche “con simpatia”, volevo che gli artisti lasciassero, a margine dei miei scatti, un loro segno distinguibile e Kemp mi ha sempre regalato degli straordinari disegni".

Il programma di domenica 

Domani ultimo giorno alla Fortezza da Basso di Firenze per la XIV edizione di Danzainfiera che anche quest'anno ha portato nel capoluogo toscano il meglio della danza mondiale con incontri, workshop stage e lezioni tenute dai più grandi maestri e ballerini del panorama internazionale.

Gli incontri con il pubblico  

Torna a Danzainfiera la squadra di Amici di Maria de Filippi, oramai una presenza fissa che entusiasma il pubblico di ogni età e richiama alla Fortezza da Basso tanti giovanissimi appassionati di danza e desiderosi di poter un giorno sfidarsi sul grande palco televisivo che ogni anno cattura migliaia di spettatori. 
La maestra Alessandra Celentano sarà presente domani, 24 febbraio, presso lo stand di Voglio Solo Danza per incontrare i propri fans come testimonial del giovane ed apprezzato brand di abbigliamento.
Virginia Tomarchio sarà invece presente come testimonial presso lo stand di Non Posso Ho Danza.

Gli 'Amici' di Danzainfiera 
Dal talent Amici arrivano a Danzainfiera il ballerino professionista Simone Nolasco che, nonostante la giovane età, ha ballato al fianco di Justin Bieber, Elisa e Alessandra Amoroso, atteso in Sala Incontri alle 14,30 e la docente e il ballerino professionista Veronica Peparini, Gabriele Esposito che incontreranno il pubblico  alle 13,30 tra curiosità ed immancabili selfie.

Chiusura con la premiazione della mostra l'arte danza sulle punte
Danzainfiera ospita l'Accademia di Belle Arti di Firenze per un progetto artistico che vede protagonista la danza: 15 opere d'arte realizzate con 880 scarpette da ballo. Ragazzi tra i 19 ed i 24 anni, si sfidano in una prova di creatività e manualità stimolando lo spirito del recupero. Tutti i visitatori di Danzainfiera, tramite una speciale cartolina, votano le opere in concorso, ottenendo in cambio BUONI SCONTO messi a disposizione dalle aziende Danzapiù, likeG. e Harmony.

Le due opere più belle verranno premiate domani, 24 febbraio, alle ore 17 alla presenza del vicesindaco di Firenze, Cristina Giachi e del Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, il professor Claudio Rocca, con loro le docenti curatrici del progetto, le professoresse Maria Rosaria Manigrasso dell'Accademia di Belle Arti di Firenze ed Angela Nocentini dell'Accademia di Belle Arti di Carrara. 

Tutte le opere potranno essere acquistate ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza all’associazione Girotondo per sempre per progetti a favore dell'Ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Al nuovo ristorante di Via Tiziano Vecellio di Belluno, Carlotta Ferlito ha incontrato, oggi, i suoi fan in occasione dell’appuntamento mensile pensato da McDonald’s per incentivare il consumo di frutta da parte dei bambini e che rappresenta uno dei tasselli del più ampio impegno dell’azienda per la promozione di uno stile di vita attivo e bilanciato soprattutto nei più piccoli.  
 
Per l’occasione Carlotta, ha incontrato bambini e ragazzi per conoscerli, firmare autografi, farsi immortalare insieme a loro e a seguire, ha distribuito una merenda a base di frutta ai bambini presenti nel ristorante.
 
“Credo che educare tutti, più e meno piccoli, al consumo di frutta sia fondamentale – spiega Carlotta - Come atleta sono molto attenta e sensibile a questa tematica, e sono felice di poter essere testimonial di un progetto come I Sabati della Frutta, che mi permette non solo di stare a contatto con tutti questi bambini e ragazzi, ma anche di sensibilizzarli al consumo di frutta, gruppo di alimenti fondamentale per una buona crescita” .
 
I Sabati della Frutta è il progetto con cui ogni ultimo sabato del mese, con l’acquisto di un Happy Meal, viene regalata una bustina di mele, pratica e divertente, pensata apposta per invogliare anche i più pigri al consumo di frutta. In questo modo, McDonald’s regala in un anno oltre 1.500.000 di porzioni di mela.

Il 2016 oltre ad essere il meraviglioso anno Olimpico, e' anche l'anno che precede il cambio del codice internazionale. Il previdente Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella ha fatto in modo che le allieve abbiano modo di abituarsi al nuovo codice con ben un anno di scarto!

Soprattutto per chi affronterà l'ultimo anno da allieva e che, nel 2017, debutterà tra le Junior, dovendo affrontare cosi' il Codice Internazionale dei punteggi (Cdp).

Il PTU (Programma Tecnico Unico) è un mini codice, ideato dal DTN, e dai suoi collaboratori Diego Pecar e Teresa Macri, per semplificare le competizioni dagli 8 ai 12 anni e prevede una tabella con 10 righe e 9 colonne dove e' necessario scegliere una cella per ogni riga (Parallele, Sbarra con cinghietti, Trave e Corpo libero). Ogni  attrezzo ha poi dei bonus aggiuntivi per la composizione.

Mentre al volteggio si hanno 5 colonne per 3 righe, con la possibilità di effettuare 2 salti oppure 3 per ottenere un bonus.

Ci sono 4 tipologie di livello, che vengono usate per il campionato di categoria, per il torneo allieve (Programma L2) e anche per il campionato di serie C:

C1-programma L3 

C2- programma L2

C3A e C3B livello L1.

La modifica che salta maggiormente all'occhio, però, è quella delle esigenze, passate da 5 a 4 come sarà, appunto, nel Cdp 2017/2020.

L'esigenza tolta è quella dell'uscita, passando così dai 2.5 punti ai 2 di Esigenze specifiche.

In questo modo i punteggi saranno leggermente piu' bassi rispetto ai campionati scorsi, ma non per questo il valore tecnico sara' piu' basso, anzi si tenta il tutto per tutto per avvicinarsi al valore tecnico delle grandi potenze.

Gli attrezzi con meno cambiamenti saranno le parallele e i cinghietti (solo per il campionato categoria L1 (facoltativi L2-L3). Con gia' una richiesta piuttosto alta negli ultimi anni.

A trave dovremmo abituarci a vedere i salti artistici con rotazione sull'asse longitudinale, un maggior lavoro sui giri in passe', gamba a 90 gradi e gamba impugnata. Ci sara' quindi una maggior attenzione sulla parte artistica.

Ma attenzione, la trave e' l'unico attrezzo in cui si potranno svolgere 11 elementi e non 10. Nella riga 2 si potranno scegliere due caselle e non solo una.

Per gli esperti del settore potremmo prendere come esempio le travi della nazionale Olandese.

A corpo libero ci sarà un ampio spazio dedicato alle diagonali combinate, lavoro avanti e indietro, diagonale con doppio flick tempo e anche qui, pur non essendo propriamente una novità, la serie mista. Un lavoro propedeutico per imparare a collegare i salti artistici ai grandi salti acrobatici.

Al volteggio L2 (salti con cuboni di 80 cm di altezza + 40 di rialzo) o L3 (tavola 1mt e 15, tappeti 1mt, ritti con elastico) ci troviamo davanti ad una proposta di lavoro che spinge le ginnaste ad imparare 3 salti di diverso gruppo strutturale, con l'aggiunta per chi vuole partire dal punteggio massimo, del mezzo giro nel primo volo dello Yurchenko. Ovviamente per il Campionato di categoria L4 è previsto l'utilizzo della Tavola in preparazione dei campionati Juniores. 

Concludiamo augurando a tutti gli istruttori e a tutte le ginnaste un buon lavoro! Il futuro ci aspetta!!!

  1. Ultime Notizie
  2. Notizie Popolari