Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 14 Ottobre 2019
 ginnasticando.it

Con le finali di specialità, si è conclusa oggi la prima edizione del Mondiale Junior di Ginnastica Ritmica.

Sofia Raffaeli continua a stregare le pedane internazionali: la quindicenne in forza alla Ginnastica Fabriano, conquista altre due medaglie d’argento nelle finali a fune e clavette, con i punteggi di 19.050 e 19.450 mentre non brilla nelle prove a palla e nastro, dove una serie di errori importanti la vedono chiudere all’ottavo e settimo posto con 17.450 e 14.650.

Ottima prestazione anche da parte della squadra d’insieme, d’argento ieri nel concorso generale: Serena Ottaviani, Siria Cella, Alessia Leone, Alexandra Naclerio, Giulia Segatori e Vittoria Quoiani conquistano un argento nell’esercizio con i 5 cerchi, valutato con 25.100, ma non vanno oltre l’ottavo posto nella routine con i 5 nastri, dove hanno portato a termine una prova piena di errori, valutata con 14.500.

Per dovere di cronaca diamo conto anche del grandissimo successo della Russia, che vince tutte le finali odierne sia nell’individuale che con la squadra. Nelle prove individuali, Lala Kramarenko domina le prove a palla e clavette, mentre ad Anastasiia Simakova e Dariya Sergaeva sono andati i titoli a fune e nastro. Ma anche la squadra d’insieme ha fatto gioire il suo pubblico, stravincendo le due finali a loro riservate con punteggi di notevole valore.

Si chiude così un Mondiale memorabile per l’Italia: la delegazione azzurra torna a casa con ben cinque medaglie d’argento al collo e molta esperienza che sarà sicuramente importante per il futuro della Ritmica italiana.

Risultati completi nella sezione allegati.

Continua il Mondiale Junior dedicato ai piccoli attrezzi con il secondo giorno di gara. Le individualiste hanno concluso il concorso generale con le due rimanenti prove a clavette e nastro, mentre le squadre si sono esibite con il secondo esercizio.

La nostra Sofia Raffaeli continua a regalare emozioni, in questi giorni di gare, conquistando anche le finali a clavette e nastro: lo scricciolo della Ginnastica Fabriano, oramai una certezza per il futuro italiano dei piccoli attrezzi, chiude in seconda posizione nelle classifiche, grazie al 20.600 alle clavette e al 17.900 al nastro.
Al comando ritroviamo le russe Lala Kramarenko e Dariya Sergeeva, impegnate oggi con rispettivamente clavette e nastro: le padrone di casa guidano le classifiche di specialità con i punteggi di 21.550 e 18.250.

Di seguito gli ottetti delle ginnaste che domani prenderanno parte alle finali con clavette e nastro:

CLAVETTE
1. Lala Kramarenko (RUS), 21.550
2. Sofia Raffaeli (ITA), 20.600
3. Adi Asya Katz (ISR), 18.550
4. Yosmina Rakhimova (UZB), 18.350
5. Nikol Krasiuk (UKR), 17.800
6. Narmina Samadova (AZE), 17.575
7. Darya Thatcheva (BLR), 17.300
8. Polina Murashko (EST), 16.950
Riserve
Helene Karbanov (FRA), 16.950 (R1)
Laura Anitei (ROU), 16.950 (R2)
Nikola Ivanauska (LAT), 16.700 (R3) 

NASTRO
1. Dariia Sergeeva (RUS), 18.250
2. Sofia Raffaeli (ITA), 17.900
3. Adi Asya Katz (ISR), 17.550
4. Salma Solaun (ESP), 16.450
5. Viktoria Evelin Kocsis (HUN), 16.200
6. Narmina Samadova (AZE), 16.175
7. Valeria Vatova (BUL), 15.700
8. Mirano Kita (JPN), 15.600
Riserve
Kseniya Stseshyts (BLR), 15.400 (R1)
Takhmina Ikromova (UZB), 15.300 (R2)
Helene Karbanov (FRA), 15.225 (R3)

A concludere questa seconda giornata di gare, l’ultima parte della prova a squadre, che anche oggi ha visto l’alternarsi degli esercizi con i 5 cerchi e i 5 nastri.
La squadra nazionale Junior di Julieta Cantaluppi completa la sua opera con uno splendido secondo posto nel concorso generale con 45.100, al quale oggi si è unito il 20.100 conquistato nell’esercizio con i 5 nastri. Completano il podio nell’all-around la Russia, oro con 49.550 e la Bielorussia, bronzo con 43.100.

Ma non è l’unica gioia della giornata: grazie agli ottimi risultati della nostra Sofia Raffaeli e a quelli della squadra, l’Italia porta a casa una favolosa medaglia d’argento nella Team Competition con il totale di 119.100. Con le nostre ginnaste, salgono sul podio la Russia, oro con 131.150, e Israele, bronzo con 113.800.

Di seguito gli ottetti delle squadre che domani prenderanno parte alle finali con I 5 cerchi e i 5 nastri:

5 CERCHI
1. Russia, 26.900
2. Bielorussia, 25.100

3. Italia, 25.000
4. Israele, 22.700

5. Spagna, 22.250
6. Ungheria, 21.650
7. Estonia, 21.450
8. Azerbaigian, 20.900

5 NASTRI
1. Russia, 22.650
2. Italia, 20.100
3. Israele, 19.600
4. Bielorussia, 18.000
5. Lituania, 17.300
6. Spagna, 16.850
7. Ungheria, 16.850
8. Polonia, 16.750

Domani, ultimo round di questo meraviglioso debutto mondiale per la categoria Junior: alle 11:00 (ora italiana)  prenderanno il via le finali di specialità, in diretta sul canale YouTube della Federazione Internazionale di Ginnastica.

Risultati completi nella sezione allegati.

Il PalaCesari di Fabriano (Ancona) è pronto ad accogliere venerdì 12 e martedì 16 Luglio, dalle ore 18:00, i tifosi e gli appassionati della nazionale Junior di Ginnastica Ritmica per due allenamenti a porte aperte prima dei Mondiali Junior, al via il 19 Luglio a Mosca.

Insieme alla Squadra, allenata da Julieta Cantaluppi e composta da Serena Ottaviani, Siria Cella, Anais Carmen Bardaro, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio, Simona Villella, Vittoria Quoiani e Alessia Leone, ci sarà anche l'individualista Sofia Raffaeli.

L'ingresso all'allenamento è gratuito.

 

 

Sono stati ufficializzati tramite una circolare federale i nomi delle convocate per il bilaterale Italia-Bielorussia, in programma questa Domenica a Monza: in quest’occasione, le ginnaste della nazionale italiana sfideranno la delegazione della Bielorussia nelle gare a squadre Senior e Junior e nell’individuale Senior.

Per la gara a squadre, l’Italia scenderà in pedana con il sestetto composto da Alessia Maurelli, Martina Centofanti (tesserate entrambe per l’Aeronautica Militare), Martina Santandrea (Estense Putinati Ferrara), Anna Basta (Pontevecchio Bologna), Agnese Duranti (La Fenice Spoleto) e Letizia Cicconcelli (Ginnastica Fabriano). Le ginnaste allenate da Emanuela Maccarani e Olga Tishina, saranno accompagnate anche dall’assistente Chiara Ianni e dalla coreografa Federica Bagnera.
Grande spazio anche per l’Italbaby, che ha visto qualche cambiamento nella formazione a seguito dell’infortunio di una ginnasta. A questo importante appuntamento, l’ultimo prima del Mondiale di categoria, parteciperà la squadra composta da Serena Ottaviani, Anais Carmen Bardaro (Ginnastica Fabriano), Giulia Segatori, Siria Cella (Auxilium Genova), Alexandra Naclerio (Club Giardino Carpi), Simona Villella (Kines Catanzaro) e Alessia Leone (Eurogymnica Torino).
La squadra, sarà accompagnata dalle tecniche Julieta Cantaluppi e Bilyana Dyankova.

Sul fronte individuale Senior sono state convocate Alexandra Agiurgiuculese (Aeronautica Militare), Milena Baldassarri (Ginnastica Fabriano), Alessia Russo (Armonia d’Abruzzo) e Sofia Maffeis (Polisportiva Varese), tutte e quattro reduci dal Campionato Nazionale Assoluto e in lizza per la partecipazione al Campionato del Mondo, in programma a Settembre a Baku.
Ad accompagnarle in questo test, le tecniche Spela Dragas, Julieta Cantaluppi, Monia di Matteo e Irina Roudaia.

La competizione prenderà il via alle 17:00.
Biglietti disponibili a 15€ sul circuito Vivaticket o direttamente al palazzetto il giorno della gara. Sono previste delle offerte speciali per i gruppi, che possono essere richieste alla seguente mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si sono concluse alla Milli Gymnastika Arenasi di Baku le finali di specialità degli Europei a squadra Junior, che hanno visto le nostre azzurre impegnate in entrambi gli esercizi con i 5 cerchi e i 5 nastri.

Per le piccole Farfalle allenate da Julieta Cantaluppi sono arrivati un quarto posto nella routine con i cerchi, valutata con 22.900, e un quinto posto nell’esercizio con i nastri, valutato con 16.300.
Se la routine con i cerchi è stata ricca di passaggi ben eseguiti, quella con i nastri è stata “rovinata” da due di essi annodati, motivo per il quale è servito l’uso del doppio attrezzo di riserva.
Nonostante questi due piazzamenti fuori dal podio, le nostre ragazze tornano in Italia con la medaglia di bronzo nel concorso generale conquistata nella giornata di ieri.

Per dovere di cronaca diamo conto dei podi: entrambe le finali di specialità sono state vinte dalla Russia. Con loro sul secondo gradino troviamo Ucraina e Israele, rispettivamente d’argento ai cerchi e ai nastri, e la Bielorussia, che vince il bronzo in entrambe le finali.

Tra poco, dalle 14:30 (le 12:30 in Italia) le finali di specialità individuali: in pedana ritroveremo la campionessa italiana uscente Milena Baldassarri, impegnata a palla e nastro.

Classifiche complete disponibili negli allegati.

La Milli Gymnastika Arenasi ha visto andare in scena nella giornata di oggi la seconda parte del concorso generale individuale Senior e del concorso generale a squadre Junior.

Ad aprire è stata la gara individuale: la prima delle due azzurre impegnata oggi sulla pedana azera è stata Milena Baldassarri che comincia bene la sua rotazione con un nastro eseguito alla perfezione e valutato con 18.800, il che le consente di prendere parte alla finale di specialità con questo attrezzo. Mentre alle clavette, alcuni errori le impediscono di portare a termine una buona prova, valutata con il punteggio di 20.000.
L’altra delle azzurre, Alexandra Agiurgiuculese, chiude la sua gara con due esercizi un po’ imprecisi, con molte sbavature al nastro (valutato con 16.350) e una piccola rincorsa nella routine con le clavette, valutata con 20.000.
Al comando delle classifiche di specialità ritroviamo le russe Dina Averina e Aleksandra Soldatova, che guidano la classifica alle clavette e al nastro con rispettivamente 23.875 e 20.325.

A chiudere la giornata di gare la seconda e ultima parte del concorso generale Junior, che vede impegnate le squadre con i 5 nastri.
Il quintetto allenato da Julieta Cantaluppi e composto da Serena Ottaviani, Siria Cella, Vittoria Quoiani, Simona Villella e Alexandra Naclerio (riserva Giulia Segatori) porta a termine un esercizio molto rischioso, valutato con 18.300, che aggiunto al 23.050 ottenuto nella routine con i cerchi di giovedì dà il totale di 41.350, punteggio che porta le nostre “Farfalline” a conquistare la medaglia di bronzo nel concorso generale, precedute dalla Russia con 44.925 e dalla Bielorussia con 42.050.

Inoltre sono stati assegnati i titoli nel concorso per nazioni, il cui risultato è dato dalla somma dei punteggi delle individualiste Senior e delle squadre Junior: l’oro è andato alla Russia con 216.225, seguite dalla Bielorussia con 206.000 e dalla Bulgaria con 202.075.
Quarto posto per l’Italia con 192.750, a quasi dieci punti di distacco dal bronzo.

Domani, gran finale di questo emozionante Europeo: dalle 10:00 italiane ci saranno le prove di specialità, che vedranno Milena Baldassarri impegnata alla palla e al nastro e la squadra Junior, impegnata in entrambe le competizioni.

Risultati completi disponibili nella sezione allegati.

Comincia bene l’avventura dell’Italia all’Europeo di Baku, che ha preso il via oggi pomeriggio con la prima rotazione della gara a squadre Junior, impegnate nell’esercizio con i 5 cerchi.

Il quintetto composto da Serena Ottaviani, Siria Cella, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio e Vittoria Quoiani (riserva Simona Villella) porta a termine un esercizio perfetto dal primo all’ultimo secondo e ricco di difficoltà d’attrezzo, premiato con 23.050 e grazie al quale ottengono il terzo posto provvisorio e l’accesso alla finale di specialità di domenica mattina.
Sui primi due gradini del podio ritroviamo la Russia e la Bielorussia, rispettivamente prima e seconda con 23.700 e 23.100.

Si qualificano insieme alle tre squadre qui citate, l’Ucraina con 21.800, l’Azerbaigian con 21.650, la Spagna e l’Estonia con 21.400 e la Lituania con 20.725. Nulla da fare per Bulgaria e Israele, due delle superfavorite della vigilia, che chiudono in decima e undicesima posizione a seguito di alcuni errori importanti, rimanendo fuori dall’ottetto finalista.

Domani, dalle 12:00 locali (le 10:00 in Italia), comincerà l’Europeo delle individualiste: le nostre Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri saranno impegnate nella suddivisione A con i primi due esercizi a cerchio e palla.

Risultati completi disponibili nella sezione allegati.

È arrivata nella serata di ieri a Baku, la delegazione italiana che sarà impegnata negli Europei di Ginnastica Ritmica, evento che vedrà impegnate  le individualiste Senior e le squadre Junior dal 16 al 19 maggio.

Le azzurre al via
A difendere i nostri colori nella gara a squadre Junior vedremo il giovanissimo sestetto composto dal capitano Serena Ottaviani (Ginnastica Fabriano), Vittoria Quoiani (Armonia d’Abruzzo), Simona Villella (Kines Catanzaro), Alexandra Naclerio (Club Giardino Carpi), Siria Cella e Giulia Segatori (entrambe tesserate per l’Auxilium Genova) che dopo aver conquistato podi molto importanti in vari tornei internazionali, sono pronte a calcare la pedana azera con due esercizi montati rispettivamente sulle note de “L’Apprendista Stregone” di Paul Dukas per i 5 cerchi e “Welcome to Wonderland”, tratta dal musical di Broadway “Wonderland” di Frank Wildhorn e Jack Murphy per i 5 nastri.
Sul fronte individuale Senior, sono state convocate Alexandra Agiurgiuculese (Aeronautica Militare) e Milena Baldassarri (Ginnastica Fabriano), impegnate tutte e due sui quattro attrezzi e reduci dalle buone prestazioni nelle World Cup e nella prima di World Challenge Cup tenutasi pochi giorni fa a Guadalajara. Per loro, grande attenzione in vista delle prossime competizioni come i Campionati Nazionali Assoluti, in programma a Torino nel weekend del ponte del 2 Giugno, e i Giochi Europei di Minsk, dove l’Italia ha a sua disposizione un posto nella categoria individuale.

Il programma delle giornate di gara e il format
Diversamente dalle precedenti edizioni, l’Europeo di quest’anno si svolgerà in quattro giorni, invece dei soliti tre a cui ci siamo abituati nel corso degli anni.
Si parte Giovedì 16 Maggio con le qualificazioni riservate alle squadre che eseguiranno il primo dei due esercizi, quello con i 5 cerchi, mentre il giorno dopo, Venerdì 17 Maggio, saranno le individualiste a prendere parte alle qualificazioni, con le prime due rotazioni a cerchio e palla.
La fase di qualificazione si chiuderà Sabato 18 Maggio con la seconda parte che vedrà le squadre impegnate nell’esercizio con i 5 nastri e le individualiste con clavette e nastro, mentre a chiudere gli Europei saranno le finali di specialità, riservate alle migliori otto classificate in programma Domenica 19 Maggio.

Per quanto riguarda la gara a squadre, sarà la somma dei due punteggi a decidere la nazione vincitrice assoluta mentre, per la competizione riservata alle individuali Senior, ogni nazione potrà presentare da 2 a 3 ginnaste, che dovranno eseguire 8 esercizi per ciascuna. Una volta concluse le qualifiche, verrà stilata la classifica all-around, che guarderà i migliori tre esercizi e che sarà importante per la partecipazione alla finale delle migliori 24 (con un limite di 2 per nazione) in programma il prossimo anno a Kiev. Inoltre, la somma di tutti i punteggi sarà importante al fine di stabilire la classifica per nazioni.

Dove vedere la gara e come rimanere aggiornati in tempo reale sui punteggi
I quattro giorni di gara saranno trasmessi in diretta su “Eurovision Sports” (https://www.eurovisionsports.tv/ueg/) mentre sulla piattaforma “Smartscoring” (http://smartscoring.com/en/) saranno pubblicati i punteggi dal campo gara in tempo reale.
Le finali di specialità saranno trasmesse domenica 19 Maggio alle 12:40 in diretta streaming sul sito della Rai e in differita il giorno dopo dalle 18:48 alle 20:30.
Per maggiori informazioni al riguardo, vi terremo aggiornati tramite post sulle nostre pagine Social.

Nella sezione allegati sono disponibili le entries nominative, gli ordini di salita e il programma delle giornate di gara.

Si chiude con il botto l’AGF Junior Trophy, concluso oggi a Baku e che ha regalato in questa giornata pasquale un ricco bottino di medaglie in tutte le finali di specialità!

Straordinaria la nostra Sofia Raffaeli, ieri d’argento nel concorso generale: per la stellina fabrianese, allenata da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, sono arrivate quattro medaglie nelle quattro finali da lei disputate, conquistando due argenti a fune e palla e due ori a clavette e nastro, successi che fanno ben sperare in vista del primo Mondiale Junior in programma a fine Luglio.

Grandi soddisfazioni arrivano anche dalla squadra italiana juniores che, dopo il quinto posto nel concorso generale di ieri, conquista l’argento con i 5 cerchi e il bronzo con i 5 nastri, salendo sul podio con le padrone di casa dell’Azerbaigian, sul gradino più alto nella finale con i cerchi e la Bielorussia, d’oro con i nastri.
Per il sestetto composto da Serena Ottaviani, Siria Cella, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio, Vittoria Quoiani e Simona Villella questo appuntamento di Baku è stato l’ultimo incontro internazionale prima dell’imminente Europeo, in programma dal 16 al 19 Maggio proprio nella capitale azera.

Risultati completi della giornata di gare nel pdf disponibile nella sezione allegati.

Dopo l’esordio internazionale di San Valentino a Mosca, il movimento Junior dei piccoli attrezzi è pronto a partire, questa volta in direzione Burgas, località bulgara sul Mar Nero, sede del “Prize of Julieta Shishmanova” in programma da giovedì 28 a sabato 30 Marzo.

Per l’occasione, è stato convocato il sestetto protagonista della bella prestazione in Russia, allenato da Julieta Cantaluppi e composto da Serena Ottaviani (Ginnastica Fabriano), Vittoria Quoiani (Armonia d’Abruzzo), Simona Villella (Kines Catanzaro), Alexandra Naclerio (Club Giardino Carpi), Siria Cella e Giulia Segatori (Auxilium Genova).

Completerà la delegazione, in partenza domani per la Bulgaria, la giudice di gara Alexia Agnani, che qui avrà anche l’incarico di capodelegazione.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments