Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 17 Settembre 2019
 ginnasticando.it

“Sorelle d’Italia, l’Italia s’è desta!”, quest’oggi un inno al femminile è più che doveroso, dal momento che le nostre azzurre si sono ben distinte nelle finali di specialità della quinta tappa di World Challenge Cup, andata in scena questo weekend a Portimao.

Se la squadra vince l’oro con le 5 palle e l’argento nel misto con 3 cerchi e 4 clavette, le individualiste non sono da meno: Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri conquistano il podio in tutte le finali, la prima d’oro a cerchio e clavette e d’argento alla palla, mentre l’altra vince i titoli di specialità a palla e nastro e l'argento alle clavette, oltre a giungere quinta al cerchio con lo stesso punteggio della terza classificata, ma con il valore dell’esecuzione più basso.

Non solo: le azzurre hanno vinto anche il ranking delle World Challenge Cup nel concorso generale a squadre e individuale, quest’ultimo conquistato da Alexandra Agiurgiuculese... tutti risultati che fanno ben sperare in vista degli imminenti Mondiali.

Risultati completi disponibili sottostante.

CERCHIO
1. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 22.650

2. Anastasiia Salos, BLR, 21.500
3. Alina Harnasko, BLR, 21.400 (E 9.0)
4. Anastasia Guzenkova, RUS, 21.400 (E 8.7)
5. Milena Baldassarri, ITA, 21.400 (E 8.4)
6. Yeva Meleschuk, UKR, 21.400 (E 8.2)
7. Laura Zeng, USA, 20.650
8. Aleksandra Soldatova, RUS, 19.850

PALLA
1. Milena Baldassarri, ITA, 22.300

2. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 22.000

3. Aleksandra Soldatova, RUS, 21.900
4. Alina Harnasko, BLR, 21.800
5. Anastasia Guzenkova, RUS, 21.400
6. Yeva Meleschuk, UKR, 21.400
7. Laura Zeng, USA, 20.300
8. Fanni Pigniczki, HUN, 19.650

CLAVETTE
1. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 22.500
2. Milena Baldassarri, ITA, 22.400
3. Anastasiia Salos, BLR, 21.850
4. Alina Harnasko, BLR, 21.700
5. Yuliana Telegina, ISR, 20.350
6. Polina Berezina, ESP, 19.900
7. Laura Zeng, USA, 19.800
8. Maria Añó, ESP, 19.100

NASTRO
1. Milena Baldassarri, ITA, 20.250

2. Yeva Meleschuk, UKR, 18.850
3. Camilla Feeley, USA, 18.300
4. Yuliana Telegina, ISR, 18.100
5. Nicol Voronkov, ISR, 18.000
6. Polina Berezina, ESP, 17.900
7. Alina Harnasko, BLR, 17.650
8. Natalia Gaudio, BRA, 16.550

5 PALLE
1. Italia, 29.500

2. Giappone, 28.950

3. Bielorussia, 28.900
4. Spagna, 25.450
5. Polonia, 23.750
6. Finlandia, 23.500
7. Stati Uniti, 23.250
8. Brasile, 19.800

3 CERCHI / 4 CLAVETTE
1. Bielorussia, 28.950
2. Italia, 28.550
3. Giappone, 28.400

4. Messico, 26.050
5. Brasile, 25.900
6. Spagna, 24.950
7. Germania, 23.800
8. Stati Uniti, 22.400

Arriverà questo pomeriggio a Portimao, località costiera situata nell’Algarve, la delegazione italiana che parteciperà all’ultima tappa di World Challenge Cup di Ginnastica Ritmica, ultimo impegno prima della partenza per il Campionato del Mondo.

In occasione di questo ultimo test di caratura internazionale, sono state convocate le individualiste Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri, sorteggiate nel Gruppo A e B e entrambe pronte ad ambire alla conquista del posto olimpico tra meno di tre settimane a Baku. Sulla pedana lusitana, ritroveranno la russa Aleksandra Soldatova e la bielorussa Alina Harnasko, già sul podio nelle precedenti tappe.

Il sestetto azzurro allenato da Emanuela Maccarani torna nuovamente in pedana dopo il bronzo nell’all-around conquistato pochi giorni fa a Kazan. Le nostre ragazze, scenderanno per tredicesime alle 5 palle e per decime nel misto con cerchi e clavette e ritroveranno in pedana tra le favorite la Russia (qui presente con la squadra vincitrice delle Universiadi), la Bielorussia e il Giappone.

Le finali della tappa conclusiva saranno in diretta dalle 16:00 di Domenica 8 Settembre al seguente link:https://player.cloud.wowza.com/hosted/b7qfysrv/player.html?fbclid=IwAR3s2eCHu_B5VhJzaP6ZhlAdYmozKsJcAFBmKX_89euIHgOFOjaKlAlBnVc

Nella sezione allegati sono disponibili gli ordini di salita ufficiali dei tre giorni di gara e le entries per le prove individuali e di squadra.

Al Gymnastics Palace di Kazan si sono concluse le qualificazioni per il concorso generale individuale e di squadra.

Nell’all-around individuale stravince davanti al suo pubblico la russa Dina Averina, che per la seconda volta in due settimane infrange il muro dei 90 punti, vincendo con il totale di 90.450 e battendo la gemella Arina, seconda a quasi quattro punti dall’oro, che chiude con 86.800.
Con le “gemelle vincenti” sale sul podio la bulgara Katrin Taseva, che risale di una posizione dopo ieri, concludendo in terza posizione con 80.900.
Risalgono di una posizione anche le nostre Milena Baldassarri e Alessia Russo, che chiudono in settima e sedicesima posizione con i rispettivi totali di 76.050 e 72.200. Nonostante alcune imprecisioni, le nostre individualiste conquistano le finali di specialità a clavette (Milena) e nastro (Alessia), che danno tanto valore aggiunto in vista dell’imminente Mondiale.

Nell’all-around a squadre seconda vittoria della Russia, ancora più affamata di medaglie d’oro: le padrone di casa conquistano il primo posto con il totale di 58.450 (29.450 la valutazione nella prova con 3 cerchi e 4 clavette). Insieme a loro sono salite sul podio la Bulgaria, seconda con 57.500, e le nostre azzurre, terze con 57.500: per le Farfalle di Emanuela Maccarani, arriva una meravigliosa medaglia di bronzo e l’ammissione diretta alle finali di domani pomeriggio.

Domani giornata di finali: dalle 11:00 italiane avranno luogo le finali di specialità, che saranno trasmesse sul canale YouTube della Federazione Ginnastica d’Italia e su “RgymRussia”.

Le classifiche sono disponibili nella sezione allegati.

Con la prima parte delle qualificazioni ha preso il via oggi a Kazan la prima giornata di gare della penultima prova di World Challenge Cup.

Nel concorso individuale, i primi due posti sono occupati dalle gemelle Dina e Arina Averina, prima e seconda con i totali parziali di 45.800 e 43.650, staccate l’una dall’altra da quasi due punti.
Le “sorelle vincenti”, già sul podio due settimane fa a Minsk, dividono il podio con la bulgara Boryana Kaleyn, terza col totale di 42.100.
Le nostre azzurre, Milena Baldassarri e Alessia Russo, chiudono in ottava e diciassettesima posizione provvisoria con i totali di 38.200 e 37.350. Nonostante una perdita nell’esercizio con la palla, Milena accede alla finale con questo attrezzo, mentre al cerchio non entra nell’ottetto finalista a seguito di diverse imprecisioni. Niente finali invece per Alessia, che comunque ha portato a termine due buoni esercizi.

La giornata inaugurale si è chiusa con la prima parte della gara a squadre: la classifica provvisoria vede al comando le padrone di casa della Russia con il totale di 29.000, seguita dalla Bulgaria con il medesimo punteggio e dalle nostre azzurre, terze con 28.550.
Le nostre Farfalle, d’oro due settimane fa a Minsk in questa specialità, portano a termine un’ottima prova, ottenendo senza alcun problema l’accesso alla finale di domenica.

Domani ultimo round di qualificazioni che vedrà le individualiste impegnate nelle prove a clavette e nastro, mentre le squadre completeranno la qualifica col misto con cerchi e clavette.

In attesa delle classifiche ufficiali, pubblichiamo i primi 20 piazzamenti e le ammesse alle finali di domenica 1° Settembre.

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE (PRIME 20)
1. Dina Averina, RUS, 45.800
2. Arina Averina, RUS, 43.650
3. Boryana Kaleyn, BUL, 42.100
4. Kaho Minagawa, JPN, 40.800
5. Katrin Taseva, BUL, 40.500
6. Eleni Kelaiditi, GRE, 38.600
7. Evita Griskenas, USA, 38.300
8. Milena Baldassarri, ITA, 38.200
9. Kseniya Moustafaeva, FRA, 38.050
10. Jelizaveta Polstjanaja, LAT, 38.000
11. Rebecca Gergalo, FIN, 37.900
12. Katsiaryna Halkina, BLR, 37.850
13. Chisaki Oiwa, JPN, 37.800
14.
Noa Ros, ESP, 37.700
15. Alina Harnasko, BLR, 37.700
16. Liu Jiahui, CHN, 37.500
17. Alessia Russo, ITA, 37.350
18.
Ekaterina Fetisova, UZB, 37.250
19. Andreea Verdes, ROU, 36.850
20. Ekaterina Vedeneeva, SLO, 36.800

CONCORSO GENERALE A SQUADRE
1. Russia, 29.000
2. Bulgaria, 29.000
3. Italia, 28.550
4. Giappone, 28.200
5. Bielorussia, 27.800
6. Uzbekistan, 27.350
7. Israele, 27.000
8. Cina, 27.000
9. Finlandia, 26.450
10. Brasile, 25.950
11. Stati Uniti, 25.200
12. Spagna, 24.750
13. Francia, 21.700
14. Messico, 20.750
15. Kazakistan, 20.750

AMMESSE ALLA FINALE COL CERCHIO
1. Dina Averina, RUS, 23.100
2. Boryana Kaleyn, BUL, 21.150
3. Arina Averina, RUS, 21.050
4. Katsiaryna Halkina, BLR, 20.650
5. Kaho Minagawa, JPN, 20.450
6. Alina Harnasko, BLR, 20.400
7. Katrin Taseva, BUL, 19.950
8. Eleni Kelaiditi, GRE, 19.500

AMMESSE ALLA FINALE CON LA PALLA
1. Dina Averina, RUS, 22.700
2. Arina Averina, RUS, 22.600
3. Boryana Kaleyn, BUL, 20.950
4. Katrin Taseva, BUL, 20.550
5. Kaho Minagawa, JPN, 20.350
6. Milena Baldassarri, ITA, 19.850
7. Kseniya Moustafaeva, FRA, 19.250
8. Eleni Kelaiditi, GRE, 19.100

Al Gymnastics Palace di Minsk si è conclusa la seconda giornata della seconda prova di World Challenge Cup di Ginnastica Ritmica, che ha visto impegnate le individualiste nei rimanenti esercizi a clavette e nastro e le squadre con il misto con cerchi e clavette.

Come da pronostico, sono ancora una volta le russe Dina e Arina Averina, ancora più affamate di gloria: le già soprannominate “gemelle vincenti” occupano i primi due posti del concorso generale individuale, con i totali di rispettivamente 93.450 e 91.950, grazie ai quali riescono a infrangere il muro dei 90 punti nell’all-around.
Ottima gara anche per l’israeliana Linoy Ashram che, nonostante un errore nell’esercizio con il nastro, riesce a mettere la medaglia di bronzo al collo grazie al totale di 86.650, dando ancora una volta prova del suo enorme potenziale, grazie al quale è riuscita a conquistare titoli di prestigio.

Il concorso generale delle azzurre si è chiuso con le nostre ginnaste nella rosa tra le migliori 10: Alexandra Agiurgiuculese, chiude con un ottimo quarto posto con 84.750, portando a termine una gara strepitosa e conquistando tutte le finali di specialità in programma domani.
Anche Milena Baldassarri ha dato molto di sè per l’Italia, in una giornata che ha visto il debutto del suo nuovo esercizio col nastro. Nonostante l’errore alle clavette di oggi e quello alla palla di ieri, Milena ha chiuso la sua gara in nona posizione con 81.100 e conquistato anche la finale al nastro.

La giornata di gare si è chiusa con la seconda parte della prova a squadre: a vincere è stata la Russia, che anche oggi conquista l’ennesimo “punteggione” (29.850 la valutazione odierna nel misto) , grazie al quale chiudono col totale di 59.050. Con le russe sono salite sul podio la Bulgaria, seconda con 57.650 e le padrone di casa della Bielorussia, terze con 57.450.
Azzurre fuori dal podio anche oggi: le nostre ragazze, che chiudono in quinta posizione con 56.050, incappano in una caduta d’attrezzo nel recupero del lancio con quattro clavette effettuato dalla capitana. Nonostante questi errori commessi tra ieri e oggi, rivedremo la squadra in entrambe le finali in programma domani.

Domani ultimo giorno di gare: dalle 12:00 italiane andranno in scena le finali di specialità, che verranno trasmesse sul canale YouTube della Federazione Ginnastica d’Italia.

Classifiche e ammesse alle finali di specialità disponibili sottostante.

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE (PRIME 16)
1. Dina Averina, RUS, 93.450
2. Arina Averina, RUS, 91.950
3. Linoy Ashram, ISR, 86.650
4. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 84.750
5. Nicol Zelikman, ISR, 84.600
6. Boryana Kaleyn, BUL, 83.000
7. Katsiaryna Halkina, BLR, 82.500
8. Anastasiia Salos, BLR, 82.150
9. Milena Baldassarri, ITA, 81.100
10. Khrystyna Pohrachyna, UKR, 80.150
11. Kaho Minagawa, JPN, 79.150
12. Chisaki Oiwa, JPN, 79.000
13. Neviana Vladinova, BUL, 78.500
14. Viktoriia Onoprienko, UKR, 78.300
15. Denisa Mailat, ROU, 77.150
16. Rebecca Gergalo, FIN, 76.550

CONCORSO GENERALE A SQUADRE
1. Russia, 59.050
2. Bulgaria, 57.650
3. Bielorussia, 57.450
4. Giappone, 56.500
5. Italia, 56.050
6. Israele, 53.200
7. Ucraina, 53.200
8. Cina, 52.850
9. Azerbaigian, 51.150
10. Uzbekistan, 50.100
11. Francia, 47.750
12. Spagna, 47.550
13. Finlandia, 46.750
14. Turchia, 46.600
15. Germania, 46.300
16. Polonia, 45.450
17. Kazakistan, 44.950
18. Ungheria, 44.550
19. Estonia, 44.400
20. Malesia, 35.600
21. Egitto, 32.700

AMMESSE ALLA FINALE CON LE CLAVETTE
1. Dina Averina, RUS, 24.100
2. Arina Averina, RUS, 24.000
3. Boryana Kaleyn, BUL, 23.150
4. Nicol Zelikman, ISR, 22.050
5. Linoy Ashram, ISR, 21.900
6. Salome Pazhava, GEO, 21.750
7. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 20.850
8. Viktoria Onoprienko, UKR, 20.700

AMMESSE ALLA FINALE COL NASTRO
1. Dina Averina, RUS, 22.600
2. Arina Averina, RUS, 20.900
3. Anastasiia Salos, BLR, 20.650
4. Linoy Ashram, ISR, 20.350
5. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 20.200
6. Milena Baldassarri, ITA, 19.950

7. Boryana Kaleyn, BUL, 19.850
8. Khrystyna Pohranchyna, UKR, 19.800

AMMESSE ALLA FINALE CON LE 5 PALLE
1. Russia, 29.200
2. Giappone, 28.950
3. Bulgaria, 28.850
4. Bielorussia, 28.750
5. Italia, 28.250
6. Israele, 26.350
7. Cina, 26.300
8. Uzbekistan, 26.000

AMMESSE ALLA FINALE CON 3 CERCHI + 4 CLAVETTE
1. Russia, 29.850
2. Bulgaria, 28.800
3. Bielorussia, 28.700
4. Italia, 27.800
5. Ucraina, 27.600
6. Giappone, 27.550
7. Israele, 26.850
8. Cina, 26.550

Si è conclusa la prima giornata di gare della seconda prova di World Challenge Cup a Minsk, che ha visto le individualiste impegnate con cerchio e palla e le squadre con le 5 palle.

Ancora una volta dobbiamo registrare il successo della Russia, che nella prima parte del concorso generale individuale occupa i primi due posti con Arina e Dina Averina, riconoscibili con rispettivamente 47.050 e 46.750, a distanza di pochissimi centesimi l’una dall’altra.
Le “gemelle vincenti” dividono il podio con l’israeliana Linoy Ashram, che chiude in terza posizione provvisoria con 44.400, mentre la padrona di casa Katsiaryna Halkina segue a 0.250 dal bronzo, ancora in corsa per conquistare una medaglia nell’all-around.
Le nostre azzurre, Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri cominciano bene la loro prova di Coppa del Mondo, chiudendo rispettivamente al quinto e decimo posto con i totali di 43.700 e 40.550. Inoltre, Alexandra ha conquistato le prime due finali a cerchio e palla, mentre per Milena è arrivata quella col cerchio.

La gara si è chiusa con la prima rotazione della prova a squadre: guida la classifica provvisoria la Russia, con l’ennesimo inarrivabile punteggio, giunto questa volta a toccare il 29.200, seguita dal Giappone con 28.950 e dalla Bulgaria con 28.850.
Inizio al rallentatore per l’Italia, alla prima uscita dopo un periodo di allenamenti a Follonica. Per le ragazze di Emanuela Maccarani, che hanno presentato un esercizio rinnovato in molte parti, è arrivata una quinta posizione provvisoria con 28.250. Purtroppo le nostre ragazze sono incappate in un fuori pedana avvenuto su una collaborazione, ma sono comunque riuscite a staccare il pass per la finale di domenica.

Domani si volta pagina: dalle 10:00 ora locale (le 9:00 in Italia) andrà in scena la seconda e ultima parte delle qualificazioni, con le individualiste impegnate a clavette e nastro e le squadre, che si cimenteranno nel misto con 3 cerchi e 4 clavette.

In attesa dei pdf ufficiali, è possibile trovare le classifiche e le ammesse alle finali di domenica.

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE (PRIME 16)
1. Arina Averina, RUS, 47.050
2. Dina Averina, RUS, 46.750
3. Linoy Ashram, ISR, 44.400
4. Katsiaryna Halkina, BLR, 44.150
5. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 43.700
6. Nicol Zelikman, ISR, 43.550
7. Anastasiia Salos, BLR, 42.200
8. Kaho Minagawa, JPN, 41.600
9. Khrystyna Pohranchyna, UKR, 41.500
10. Milena Baldassarri, 40.550
11. Chisaki Oiwa, JPN, 40.550
12. Neviana Vladinova, BUL, 40.350
13. Boryana Kaleyn, BUL, 40.000
14. Adilya Tlekenova, KAZ, 39.550
15. Kseniya Moustafaeva, FRA, 38.850
16. Rebecca Gergalo, FIN, 38.800

CONCORSO GENERALE A SQUADRE
1. Russia, 29.200
2. Giappone, 28.950
3. Bulgaria, 28.850
4. Bielorussia, 28.750
5. Italia, 28.250
6. Israele, 26.350
7. Cina, 26.300
8. Uzbekistan, 26.000
9. Azerbaigian, 25.650
10. Ucraina, 25.600
11. Francia, 25.050
12. Estonia, 24.250
13. Spagna, 24.050
14. Finlandia, 24.050
15. Turchia, 23.900
16. Germania, 23.600
17. Kazakistan, 23.400
18. Polonia, 23.150
19. Ungheria, 21.400
20. Malesia, 21.400
21. Egitto, 16.000

AMMESSE ALLA FINALE COL CERCHIO
1. Arina Averina, RUS, 23.350
2. Dina Averina, RUS, 23.150
3. Katsiaryna Halkina, BLR, 22.600
4. Linoy Ashram, ISR, 22.500
5. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 22.500
6. Anastasiia Salos, BLR, 22.400
7. Khrystyna Pohranchyna, UKR, 22.400
8. Milena Baldassarri, ITA, 22.300

AMMESSE ALLA FINALE CON LA PALLA
1. Arina Averina, RUS, 23.700
2. Dina Averina, RUS, 23.600
3. Linoy Ashram, ISR, 21.900
4. Katsiaryna Halkina, BLR, 21.550
5. Nicol Zelikman, ISR, 21.550
6. Boryana Kaleyn, BUL, 21.250
7. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 21.200
8. Kaho Minagawa, JPN, 21.200

Dopo il collegiale estivo nella sede di Follonica, la Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica tornerà all'Accademia Internazionale di Desio per ultimare la preparazione al Mondiale, in programma dal 16 al 22 Settembre a Baku.

All'allenamento, in programma dal 25 Agosto al 18 Settembre, saranno impegnate le seguenti ginnaste:

  • Alessia Maurelli (Aeronautica Militare),
  • Martina Centofanti (Aeronautica Militare),
  • Martina Santandrea (Aeronautica Militare),
  • Letizia Cicconcelli (Aeronautica Militare),
  • Agnese Duranti (Aeronautica Militare),
  • Anna Basta (Aeronautica Militare),
  • Francesca Majer (San Giorgio '79 Desio),
  • Laura Paris (Ginnastica Moderna Legnano),
  • Daniela Mogurean (Ardor Padova),
  • Nina Corradini (Ginnastica Fabriano).

Le tecniche preposte saranno Emanuela Maccarani, Olga Tishina, Chiara Ianni e la coreografa Federica Bagnera. A loro si unirà Martina Pullara, che sarà l'assistente delle ragazze.

Anche in quest’anno pre-olimpico la Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica si allenerà a Follonica, da anni sede estiva del collegiale permanente della squadra d’insieme.

All’allenamento, in programma dal 2 Luglio al 24 Agosto, saranno impegnate:

  • Alessia Maurelli (Aeronautica Militare)
  • Martina Centofanti (Aeronautica Militare)
  • Martina Santandrea (Estense Putinati Ferrara)
  • Letizia Cicconcelli (Ginnastica Fabriano)
  • Agnese Duranti (La Fenice Spoleto)
  • Anna Basta (Pontevecchio Bologna)
  • Francesca Majer (San Giorgio ’79 Desio)
  • Laura Paris (Ginnastica Moderna Legnano)
  • Daniela Mogurean (Ardor Padova)
  • Nina Corradini (Ginnastica Fabriano)

Le tecniche preposte saranno Emanuela Maccarani, Olga Tishina, Chiara Ianni e la coreografa Federica Bagnera. A loro, nel periodo dal 27 Luglio al 24 Agosto si unirà anche Valentina Rovetta, storica assistente della Squadra Nazionale.

Sono stati ufficializzati tramite una circolare federale i nomi delle convocate per il bilaterale Italia-Bielorussia, in programma questa Domenica a Monza: in quest’occasione, le ginnaste della nazionale italiana sfideranno la delegazione della Bielorussia nelle gare a squadre Senior e Junior e nell’individuale Senior.

Per la gara a squadre, l’Italia scenderà in pedana con il sestetto composto da Alessia Maurelli, Martina Centofanti (tesserate entrambe per l’Aeronautica Militare), Martina Santandrea (Estense Putinati Ferrara), Anna Basta (Pontevecchio Bologna), Agnese Duranti (La Fenice Spoleto) e Letizia Cicconcelli (Ginnastica Fabriano). Le ginnaste allenate da Emanuela Maccarani e Olga Tishina, saranno accompagnate anche dall’assistente Chiara Ianni e dalla coreografa Federica Bagnera.
Grande spazio anche per l’Italbaby, che ha visto qualche cambiamento nella formazione a seguito dell’infortunio di una ginnasta. A questo importante appuntamento, l’ultimo prima del Mondiale di categoria, parteciperà la squadra composta da Serena Ottaviani, Anais Carmen Bardaro (Ginnastica Fabriano), Giulia Segatori, Siria Cella (Auxilium Genova), Alexandra Naclerio (Club Giardino Carpi), Simona Villella (Kines Catanzaro) e Alessia Leone (Eurogymnica Torino).
La squadra, sarà accompagnata dalle tecniche Julieta Cantaluppi e Bilyana Dyankova.

Sul fronte individuale Senior sono state convocate Alexandra Agiurgiuculese (Aeronautica Militare), Milena Baldassarri (Ginnastica Fabriano), Alessia Russo (Armonia d’Abruzzo) e Sofia Maffeis (Polisportiva Varese), tutte e quattro reduci dal Campionato Nazionale Assoluto e in lizza per la partecipazione al Campionato del Mondo, in programma a Settembre a Baku.
Ad accompagnarle in questo test, le tecniche Spela Dragas, Julieta Cantaluppi, Monia di Matteo e Irina Roudaia.

La competizione prenderà il via alle 17:00.
Biglietti disponibili a 15€ sul circuito Vivaticket o direttamente al palazzetto il giorno della gara. Sono previste delle offerte speciali per i gruppi, che possono essere richieste alla seguente mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 16 Febbraio alle 15:30, il PalaDesio, prossimo ad ospitare la terza tappa di Serie A, sarà sede di una nuova seduta di allenamento a porte aperte della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica.

La nazionale al gran completo, allenata da Emanuela Maccarani e dallo staff dell’Accademia Internazionale di Ginnastica Ritmica, presenterà i due nuovi esercizi per questo biennio, che prevedono una routine con 5 palle e una con 3 cerchi e 4 clavette.

L’ingresso all’allenamento è gratuito.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments