Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 11 Novembre 2019
 ginnasticando.it

Si è conclusa quest’oggi a Takasaki (Giappone) l’AEON Cup, storica competizione arrivata alla sua venticinquesima edizione e considerata ogni anno come il Campionato del Mondo per club, riservato alle ginnaste della categoria Junior e Senior.

Per l’Italia, era presente la Faber Ginnastica Fabriano: le Senior Milena Baldassarri e Talisa Torretti e la Junior Sofia Raffaeli hanno chiuso nel concorso per squadre con un ottimo quarto posto con 236.100, a quasi un punto e mezzo dal bronzo.
Sul podio di questa edizione ritroviamo nuovamente le russe della Gazprom (Dina Averina, Arina Averina e Sofya Agafonova) in prima posizione con 251.900, seguite dalle ucraine della Deriugina School (Vlada Nikolchenko, Viktoriia Onoprienko e Nikol Krasiuk) e dalle bielorusse della Dinamo di Minsk (Katsiaryna Halkina, Alina Harnasko e Darya Tkatcheva) che chiudono rispettivamente in seconda e terza piazza con 240.600 e 237.400.

Il concorso generale individuale Senior non ha riservato particolari sorprese: Dina e Arina Averina, campionessa e vicecampionessa del mondo in carica, salgono sui primi due gradini del podio anche in questa edizione pre-olimpica con i totali di 91.350 (Dina) e 87.950 (Arina). Con loro, l’ucraina Vlada Nikolchenko, bronzo con 84.800.
Milena Baldassarri, forte della qualifica olimpica conquistata un mese fa, chiude la sua gara al quinto posto con 82.050, mentre Talisa Torretti rimane più indietro, concludendo in tredicesima posizione con 74.550.

Tra le Junior dobbiamo segnalare una nuova, strepitosa prestazione di Sofia Raffaeli che stravince il concorso generale individuale di categoria con l’altissimo punteggio di 79.500. Con lei sul podio, ritroviamo l’ucraina Nikol Krasiuk e la russa Sofya Agafonova, argento e bronzo con 74.300 e 72.600, mentre chiude in quarta posizione la bielorussa Darya Tkatcheva, che perde il bronzo per 0.50.

Dopo il Campionato del Mondo pre-olimpico di Baku, le ginnaste più forti del mondo sono pronte a scendere nuovamente in pedana per uno degli appuntamenti più importanti del panorama internazionale, l'AEON Cup, che andrà in scena a Takasaki (Giappone) dal 25 al 27 Ottobre.

Considerata ormai come un "Campionato del Mondo per club", questa competizione vede ogni anno le ginnaste appartenenti alle categorie Junior e Senior scendere in pedana col team di appartenenza, che deve gareggiare con due atlete per la categoria Senior e una per quella Junior.
Oltre ai club più forti del pianeta come la Gazprom di Mosca, la Deriugina School di Kiev e la Dinamo di Minsk, quest'anno ci sarà anche la rappresentanza dell'Italia con la Ginnastica Fabriano, che ha conquistato per tre volte di seguito (l'ultima a Marzo di quest'anno) il titolo di Campione d'Italia. 

Di seguito i nomi delle squadre che scenderanno in pedana con le relative ginnaste:

BIELORUSSIA - Dinamo Minsk 
Katsiaryna Halkina (Senior)
Alina Harnasko (Senior)
Darya Tkatcheva (Junior)

COREA DEL SUD – Sejong&Bongeun
Chaewoon Kim (Senior)
Se-Eun Lim (Senior)
Jiin Sohn (Junior)

CUBA - RG Cuba
Gretel Mendoza (Senior)
Rosaine Santonja (Senior)
Yelsy Garcia (Junior)

ESTONIA - GS Excite Dance
Carmen Marii Aesma (Senior)
Viktoria Bogdanova (Senior)
Polina Murashko (Junior)

FINLANDIA - Olarin Voimisteljat 
Milla Junnilainen (Senior)
Aurora Arvelo (Senior)
Aurora Pohjanvirta (Junior)

GIAPPONE – Adachi RG Club
Akari Dozono (Senior)
Hinata Ishii (Senior)
Hisano Taguchi (Junior)

GIAPPONE – AEON
Kaho Minagawa (Senior)
Chisaki Oiwa (Senior)
Hinako Yamamoto (Junior)

GIAPPONE – ANGEL RG KAGAWANITTU
Sumire Kita (Senior)
Hanako Sakurai (Senior)
Mirano Kita (Junior)

ISRAELE – Maccabi Tel Aviv
Nicol Voronkov (Senior)
Yuliana Telegina (Senior)
Daria Atamanov (Junior)

ITALIA – Ginnastica Fabriano
Milena Baldassarri (Senior)
Talisa Torretti (Senior)
Sofia Raffaeli (Junior)

LETTONIA – RGC Baltic Flower
Anna Murikova (Senior)
Denize Andrune (Senior)
Patricija Volkova (Junior)

MALESIA – RG MAS
Izzah Amzan (Senior)
Sie Yan Koi (Senior)
Alisha Yassin (Junior)

NUOVA ZELANDA – Gymnastics New Zealand
Havana Hopman (Senior)
Aya Tanaka Probert (Senior)
Laylah Waggie (Junior)

REGNO UNITO - Team Wales
Gemma Frizelle (Senior)
Skyla Sims (Senior)
Elizabeth Popova (Junior)

REPUBBLICA CECA - SK Tart MS Brno 
Sabina Zalesakova (Senior)
Adriana Timkova (Senior)
Isabela Hortova (Junior)

RUSSIA – GAZPROM
Dina Averina (Senior)
Arina Averina (Senior)
Sofya Agafonova (Junior)

STATI UNITI – North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Laura Zeng (Senior)
Lili Mizuno (Senior)
Victoria Kobelev (Junior)

THAILANDIA – JINTANA
Benjaporn Limpanich (Senior)
Arisa Tanthathoedtham (Senior)
Piyada Peeramatukorn (Junior)

UCRAINA – Deriugina School
Vlada Nikolchenko (Senior)
Viktoriia Onoprienko (Senior)
Nikol Krasiuk (Junior)

UNGHERIA – MTK Budapest
Fanni Pigniczki (Senior)
Anna Juhasz (Senior)
Evelin Victoria Kocsis (Junior)

UZBEKISTAN – Garmoniya Elit
Ekaterina Fetisova (Senior)
Lola Zakirova (Senior)
Yosmina Rakhimova (Junior)

Continua a brillare il futuro della Ginnastica azzurra, impegnata con Artistica Maschile e Femminile, Aerobica e Ritmica ai Comegym che si sono chiusi questa sera a Cagliari.

Nelle gare della sezione Ritmica,durante le quali sono scese in pedana le giovanissime promesse dei piccoli attrezzi del Mediterraneo, l'Italia si è ben distinta grazie alle ottime prestazioni di Sofia Raffaeli (Ginnastica Fabriano) e Sara Rocca (Raffaello Motto Viareggio), che hanno conquistato la medaglia d'oro nel concorso per nazioni con 75.600, seguite dalla Spagna con 67.750 e dalla Turchia con 59.150.

Ma non è stata l'unica soddisfazione di questi due giorni di gara: Sofia ha conquistato anche l'oro nelle finali a palla e nastro, mentre Sara ha vinto un oro alla fune e un bronzo alle clavette.

Di seguito, i risultati completi del concorso per nazioni e delle finali di specialità:

CONCORSO PER NAZIONI
1. Italia, 75.600

2. Spagna, 67.750
3. Turchia, 59.150
4. Portogallo, 56.750
5. Egitto, 54.450
6. Slovenia, 53.100
7. San Marino, 49.250
8. Cipro, 49.200
9. Malta, 41.300
10.Tunisia, 34.750
11. Algeria, 19.600

FINALE ALLA FUNE
1. Sara Rocca, ITA, 18.650

2. Salma Solaun, ESP, 17.800
3. Barbara Santos, POR, 13.800
4. Malak Abdelrahmann, EGY, 13.600
5. Neza Podvratnik, SLO, 13.300
6. Nilgun Sarioglu, TUR, 13.050

FINALE ALLA PALLA
1. Sofia Raffaeli, ITA, 20.700

2. Teresa Gorospe, ESP, 19.500
3. Matilde Tamagnini, SMR, 16.000
4. Yeliz Gunes, TUR, 15.950
5. Aliaa Saleh, EGY, 15.500
6. Barbara Santos, POR, 14.850

FINALE ALLE CLAVETTE
1. Lucia Gonzales, ESP, 18.750

2. Viktorya Sidorova, TUR, 18.000
3. Sara Rocca, ITA, 17.950
4. Birgita Krasovec, SLO, 15.850
5. Aliaa Saleh, EGY, 15.700
6. Dalia Pohrkhyna, POR, 14.700

FINALE AL NASTRO
1. Sofia Raffaeli, ITA, 19.500
2. Dalia Pohrkyna, POR, 14.650
3. Birgita Krasovec, SLO, 14.400
4. Anna Sokolova, CYP, 13.800
5. Irene Martinez, ESP, 13.450
6. Matilde Tamagnini, SMR, 9.900

Con le finali di specialità, si è conclusa oggi la prima edizione del Mondiale Junior di Ginnastica Ritmica.

Sofia Raffaeli continua a stregare le pedane internazionali: la quindicenne in forza alla Ginnastica Fabriano, conquista altre due medaglie d’argento nelle finali a fune e clavette, con i punteggi di 19.050 e 19.450 mentre non brilla nelle prove a palla e nastro, dove una serie di errori importanti la vedono chiudere all’ottavo e settimo posto con 17.450 e 14.650.

Ottima prestazione anche da parte della squadra d’insieme, d’argento ieri nel concorso generale: Serena Ottaviani, Siria Cella, Alessia Leone, Alexandra Naclerio, Giulia Segatori e Vittoria Quoiani conquistano un argento nell’esercizio con i 5 cerchi, valutato con 25.100, ma non vanno oltre l’ottavo posto nella routine con i 5 nastri, dove hanno portato a termine una prova piena di errori, valutata con 14.500.

Per dovere di cronaca diamo conto anche del grandissimo successo della Russia, che vince tutte le finali odierne sia nell’individuale che con la squadra. Nelle prove individuali, Lala Kramarenko domina le prove a palla e clavette, mentre ad Anastasiia Simakova e Dariya Sergaeva sono andati i titoli a fune e nastro. Ma anche la squadra d’insieme ha fatto gioire il suo pubblico, stravincendo le due finali a loro riservate con punteggi di notevole valore.

Si chiude così un Mondiale memorabile per l’Italia: la delegazione azzurra torna a casa con ben cinque medaglie d’argento al collo e molta esperienza che sarà sicuramente importante per il futuro della Ritmica italiana.

Risultati completi nella sezione allegati.

Continua il Mondiale Junior dedicato ai piccoli attrezzi con il secondo giorno di gara. Le individualiste hanno concluso il concorso generale con le due rimanenti prove a clavette e nastro, mentre le squadre si sono esibite con il secondo esercizio.

La nostra Sofia Raffaeli continua a regalare emozioni, in questi giorni di gare, conquistando anche le finali a clavette e nastro: lo scricciolo della Ginnastica Fabriano, oramai una certezza per il futuro italiano dei piccoli attrezzi, chiude in seconda posizione nelle classifiche, grazie al 20.600 alle clavette e al 17.900 al nastro.
Al comando ritroviamo le russe Lala Kramarenko e Dariya Sergeeva, impegnate oggi con rispettivamente clavette e nastro: le padrone di casa guidano le classifiche di specialità con i punteggi di 21.550 e 18.250.

Di seguito gli ottetti delle ginnaste che domani prenderanno parte alle finali con clavette e nastro:

CLAVETTE
1. Lala Kramarenko (RUS), 21.550
2. Sofia Raffaeli (ITA), 20.600
3. Adi Asya Katz (ISR), 18.550
4. Yosmina Rakhimova (UZB), 18.350
5. Nikol Krasiuk (UKR), 17.800
6. Narmina Samadova (AZE), 17.575
7. Darya Thatcheva (BLR), 17.300
8. Polina Murashko (EST), 16.950
Riserve
Helene Karbanov (FRA), 16.950 (R1)
Laura Anitei (ROU), 16.950 (R2)
Nikola Ivanauska (LAT), 16.700 (R3) 

NASTRO
1. Dariia Sergeeva (RUS), 18.250
2. Sofia Raffaeli (ITA), 17.900
3. Adi Asya Katz (ISR), 17.550
4. Salma Solaun (ESP), 16.450
5. Viktoria Evelin Kocsis (HUN), 16.200
6. Narmina Samadova (AZE), 16.175
7. Valeria Vatova (BUL), 15.700
8. Mirano Kita (JPN), 15.600
Riserve
Kseniya Stseshyts (BLR), 15.400 (R1)
Takhmina Ikromova (UZB), 15.300 (R2)
Helene Karbanov (FRA), 15.225 (R3)

A concludere questa seconda giornata di gare, l’ultima parte della prova a squadre, che anche oggi ha visto l’alternarsi degli esercizi con i 5 cerchi e i 5 nastri.
La squadra nazionale Junior di Julieta Cantaluppi completa la sua opera con uno splendido secondo posto nel concorso generale con 45.100, al quale oggi si è unito il 20.100 conquistato nell’esercizio con i 5 nastri. Completano il podio nell’all-around la Russia, oro con 49.550 e la Bielorussia, bronzo con 43.100.

Ma non è l’unica gioia della giornata: grazie agli ottimi risultati della nostra Sofia Raffaeli e a quelli della squadra, l’Italia porta a casa una favolosa medaglia d’argento nella Team Competition con il totale di 119.100. Con le nostre ginnaste, salgono sul podio la Russia, oro con 131.150, e Israele, bronzo con 113.800.

Di seguito gli ottetti delle squadre che domani prenderanno parte alle finali con I 5 cerchi e i 5 nastri:

5 CERCHI
1. Russia, 26.900
2. Bielorussia, 25.100

3. Italia, 25.000
4. Israele, 22.700

5. Spagna, 22.250
6. Ungheria, 21.650
7. Estonia, 21.450
8. Azerbaigian, 20.900

5 NASTRI
1. Russia, 22.650
2. Italia, 20.100
3. Israele, 19.600
4. Bielorussia, 18.000
5. Lituania, 17.300
6. Spagna, 16.850
7. Ungheria, 16.850
8. Polonia, 16.750

Domani, ultimo round di questo meraviglioso debutto mondiale per la categoria Junior: alle 11:00 (ora italiana)  prenderanno il via le finali di specialità, in diretta sul canale YouTube della Federazione Internazionale di Ginnastica.

Risultati completi nella sezione allegati.

Comincia benissimo il Mondiale Junior di Ginnastica Ritmica per l’Italia! Oggi le gare hanno avuto inizio con le prime due rotazioni riservate alle individualiste “armate” di fune e palla e alle squadre con il primo dei due esercizi.

Nonostante qualche difficoltà con la fune, a seguito di un errore nel penultimo rischio, Sofia Raffaeli tiene alto il nome dell’Italia conquistando le finali di specialità a fune e palla e chiudendo nella classifica per attrezzo con rispettivamente il settimo (15.900) e il secondo punteggio (19.600).
Al comando troviamo le padrone di casa Anastasia Simakova e Lala Kramarenko, impegnate con rispettivamente fune e palla: guidano la classifica di specialità con gli inarrivabili punteggi di 19.800 e 22.000.

Di seguito gli ottetti finalisti con i primi due attrezzi:

FUNE
1. Anastasia Simakova (RUS), 19.800
2. Eva Brezalieva (BUL), 17.900
3. Darya Tkatcheva (BLR), 17.250
4. Arzu Jalilova (AZE), 16.850
5. Sonia Lefyman (ISR), 16.700
6. Elzhana Taniyeva (KAZ), 16.150
7. Sofia Raffaeli (ITA), 15.900
8. Garam Kim (KOR), 15.700

Riserve
Nikol Krasiuk (UKR), 15.350 (R1)
Takhmina Ikromova (UZB), 15.050 (R2)
Laura Anitei (ROU), 15.000 (R3)

PALLA
1.Lala Kramarenko (RUS), 22.000
2. Sofia Raffaeli (ITA), 19.600
3. Noga Block (ISR), 18.700
4. Arina Krasnorutskaia (BLR), 18.200
5. Sabina Bakatova (KAZ), 18.100
6. Arzu Jalilova (AZE), 17.500
7. Laura Anitei (ROU), 17.350
8.
Polina Murashko (EST), 17.100
Riserve
Teresa Gorospe (ESP), 17.000 (R1)
Maja Gaiduk (LTU), 16.850 (R2)
Nutsa Janashivili (GEO), 16.800 (R3)

A concludere la prima giornata di gare è stata la prova a squadre, che ha visto alternarsi gli esercizi ai 5 cerchi e ai 5 nastri.
Ottimo inizio per l’Italia: le ragazze di Julieta Cantaluppi, Kristina Ghiurova e Laura Zacchilli iniziano la loro avventura mondiale con la routine ai 5 cerchi, premiata con 25.000 e che le vede momentaneamente al terzo posto nella classifica per attrezzo, guidata dalla Russia con 26.900 e seguita dalla Bielorussia con 25.100.
Per scoprire se le nostre ginnaste parteciperanno alle finali di specialità di domenica, diversamente dal caso delle individualiste, dovremo attendere la conclusione della prova a squadre, in programma domani con la seconda delle due prove.

Nella classifica per nazioni, data dalla somma dei punteggi individuali e di squadra, l’Italia occupa momentaneamente il gradino più basso del podio, con 60.500, preceduta di 0.05 dalla Bielorussia e dalla Russia, momentaneamente prima con 68.700.

Domani, ultima giornata di qualificazioni: alle 12:15 italiane vedremo impegnata Sofia Raffaeli nelle due rotazioni conclusive con clavette e nastro, mentre alle 17:30 sarà il turno della squadra, che concluderà la prova con i 5 nastri.

Risultati completi disponibili QUI: https://live.gymnastics.sport/schedule.php?idevent=15968

Il PalaCesari di Fabriano (Ancona) è pronto ad accogliere venerdì 12 e martedì 16 Luglio, dalle ore 18:00, i tifosi e gli appassionati della nazionale Junior di Ginnastica Ritmica per due allenamenti a porte aperte prima dei Mondiali Junior, al via il 19 Luglio a Mosca.

Insieme alla Squadra, allenata da Julieta Cantaluppi e composta da Serena Ottaviani, Siria Cella, Anais Carmen Bardaro, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio, Simona Villella, Vittoria Quoiani e Alessia Leone, ci sarà anche l'individualista Sofia Raffaeli.

L'ingresso all'allenamento è gratuito.

 

 

Si chiude con il botto l’AGF Junior Trophy, concluso oggi a Baku e che ha regalato in questa giornata pasquale un ricco bottino di medaglie in tutte le finali di specialità!

Straordinaria la nostra Sofia Raffaeli, ieri d’argento nel concorso generale: per la stellina fabrianese, allenata da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, sono arrivate quattro medaglie nelle quattro finali da lei disputate, conquistando due argenti a fune e palla e due ori a clavette e nastro, successi che fanno ben sperare in vista del primo Mondiale Junior in programma a fine Luglio.

Grandi soddisfazioni arrivano anche dalla squadra italiana juniores che, dopo il quinto posto nel concorso generale di ieri, conquista l’argento con i 5 cerchi e il bronzo con i 5 nastri, salendo sul podio con le padrone di casa dell’Azerbaigian, sul gradino più alto nella finale con i cerchi e la Bielorussia, d’oro con i nastri.
Per il sestetto composto da Serena Ottaviani, Siria Cella, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio, Vittoria Quoiani e Simona Villella questo appuntamento di Baku è stato l’ultimo incontro internazionale prima dell’imminente Europeo, in programma dal 16 al 19 Maggio proprio nella capitale azera.

Risultati completi della giornata di gare nel pdf disponibile nella sezione allegati.

Comincia bene la due giorni del team Italia Junior, impegnata in questo weekend di festa nell’AGF Junior Trophy, in corso a Baku.

Nel concorso generale individuale ottimo secondo posto per Sofia Raffaeli con 75.350, preceduta dalla russa Anastasia Simakova con 77.750 e seguita dall’altra delle russe, Dariia Sergaeva, con 74.100. Per Sofia, piccolo talento fabrianese, reduce dalle ottime prestazioni in campo internazionale degli ultimi mesi, sono arrivati ottimi punteggi, che l’hanno vista conquistare le finali di specialità in programma domani.
L’altra delle azzurre in gara, Sara Rocca, ha chiuso il giro completo al quattordicesimo posto, con un totale di 64.700.

Sul fronte della gara a squadre, il sestetto composto da Serena Ottaviani, Siria Cella, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio, Vittoria Quoiani e Simona Villella, chiude il concorso generale al quinto posto, con il totale di 38.700, dato da un 20.950 ai 5 cerchi e un 17.750 ai 5 nastri, punteggi coi quali non hanno problemi ad accedere alle finali di specialità di domani.
La vittoria è andata all’ensemble di Israele con 42.000, seguita dalle padrone di casa dell’Azerbaigian e dalla Russia, distanziate rispettivamente di uno e due punti dalla prima classificata.

Risultati completi nel pdf disponibile nella sezione allegati.

Con le finali per attrezzo riservate alle migliori otto ben qualificate per specialità, si è chiuso oggi il “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Finali segnate dalla grandissima presenza delle nostre ginnaste, che sono salite sul podio in tutti e quattro gli esercizi per le Junior.

Per Sofia Raffaeli, superdominatrice nel concorso generale di ieri, sono arrivati tre ori a fune, palla e clavette, oltre ad una medaglia d’argento nel nastro.
Oltre a lei sono salite sul podio di specialità anche altre due delle quattro italiane convocate per questa trasferta: per Sara Rocca sono arrivati due bronzi a fune e palla, mentre per Alessia Leone, decima nel concorso generale di ieri, è arrivato un oro inatteso nella finale al nastro.

Nelle finali riservate alle Senior arriva un oro per Talisa Torretti nella finale con le clavette, unica medaglia tricolore nella massima categoria.

Di seguito i podi delle finali di specialità e i piazzamenti delle italiane.
I risultati completi sono disponibili nella pagina Facebook “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Fune (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 17.200
2. Arina Krasnorutskaia (BLR) 16.250
3. Sara Rocca (ITA) 16.200

Palla (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 19.150
2. Noga Block (ISR) 17.650
3. Sara Rocca (ITA) 17.200

Clavette (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 18.950
2. Noga Block (ISR) 15.950
3. Arzu Jalilova (AZE) 15.700
4. Alessia Leone (ITA) 14.700

Nastro (Junior)
1. Alessia Leone (ITA) 16.250
2. Sofia Raffaeli (ITA) 15.600
3. Arzu Jalilova (AZE) 15.550

Cerchio (Senior)
1. Julia Evchik (BLR) 19.650
2. Eleonora Romanova (RUS) 18.600
3. Alina Harnasko (BLR) 18.550
4. Eva Gherardi (ITA) 18.300

Palla (Senior)
1. Evita Griskenas (USA) 19.350
2. Eleonora Romanova (RUS) 18.600
3. Valerie Romenski (FRA) 18.200
5. Nina Corradini (ITA) 17.450
7. Eva Gherardi (ITA) 16.650

Clavette (Senior)
1. Talisa Torretti (ITA) 18.100
2. Alina Harnasko (BLR) 17.800
3. Evita Griskenas (USA) 17.650

Nastro (Senior)
1. Alina Harnasko (BLR) 18.250
2.
Evita Griskenas (USA) 17.900
3. Brigita Budginas (LTU) 16.000
6. Talisa Torretti (ITA) 14.100

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments