Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 17 Settembre 2019
 ginnasticando.it

Gioie e dolori: è il riassunto della seconda giornata della World Challenge Cup di Portimao, che ha visto l’Italia salire sul podio con le individualiste e la squadra.

Arrivano soddisfazioni grazie alla nostra Milena Baldassarri, che risale di una posizione rispetto a ieri, conquistando l’argento con il totale di 84.250.
Sul podio con Milena ritroviamo la russa Aleksandra Soldatova, d’oro con 85.150 e la bielorussa Alina Harnasko, bronzo con 81.150.
Peccato per Alexandra Agiurgiuculese, che dopo la prima giornata era in testa alla classifica: a causa di un errore alle clavette e di una serie di problemi col nastro “Agiurgiu” chiude fuori dal podio con 80.550, a 0.60 dalla medaglia di bronzo.
Giornata da dimenticare per Anastasia Guzenkova, l’altra delle due russe in gara, che complica la sua corsa al podio a seguito di molti errori col nastro, chiudendo “solo” in nona posizione con 73.800.

Nella gara a squadre il podio rimane invariato: le azzurre di Emanuela Maccarani conquistano una strepitosa medaglia d’oro con il totale di 58.050, a cui si è aggiunto il punteggio odierno di 28.700 nel misto con 3 cerchi e 4 clavette. Assieme a loro sono salite sul podio il Giappone e la Bielorussia, che vincono l’argento e il bronzo con i totali di rispettivamente 56.150 e 55.100.
Per le nostre ragazze questa di oggi è la quarta medaglia nel circuito delle World Challenge Cup di Ritmica, la terza nel concorso generale.

Domani, ultimo giorno di gare: dalle 16:00 italiane ci saranno le finali per attrezzo, che vedranno l’Italia impegnata in tutte le prove e che verranno trasmesse sul canale YouTube della Federazione Ginnastica d’Italia.

Classifiche ufficiali e ammissioni alle finali di specialità disponibili sottostante:

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE
1. Aleksandra Soldatova, RUS, 85.150
2. Milena Baldassarri, ITA, 84.250
3. Alina Harnasko, BLR, 81.150
4. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 80.550
5. Yeva Meleshchuk, UKR, 78.250
6. Laura Zeng, USA 78.100
7. Anastasiia Salos, BLR, 75.000
8. Camilla Feeley, USA, 74.850
9. Anastasia Guzenkova, RUS, 73.800
10. Yuliana Telegina, ISR, 73.400
11. Fanni Pigniczki, HUN, 73.000
12. Polina Berezina, ESP, 72.950
13. Sumire Kita, JPN, 72.050
14. Maria Añó, ESP, 71.950
15. Natalia Gaudio, BRA, 70.750
16. Barbara Domingos, BRA, 70,400
17. Nicol Voronkov, ISR, 69.050
18. Kamelya Tuncel, TUR, 68.750
19. Yanika Vartlaan, UKR, 67.250
20. Rut Castillo, MEX, 64.500
21. Laura Sales, POR, 64.250
22. Margarida Ferreira, ROU, 62.800
23. Anna Juhasz, HUN, 62.100
24. Aurora Arvelo, FIN, 61.450
25. Natalia Koziol, POL, 60.300
26. Karla Diaz, MEX, 60.000
27. Christianna Vitanova, GBR, 59.400
28. Gemma Frizelle, GBR, 59.100
29. Denisa Stoian, ROU, 57.500
30. Aisha Izabekova, KGZ, 53.400
31. Shannon Gardiner, RSA, 53.200
32. Josephine Juul-Moeller, NOR, 49.850
33. Azra Dewan, RSA, 44.800

CONCORSO GENERALE A SQUADRE
1. Italia, 58.050
2. Giappone, 56.150
3. Bielorussia, 55.100
4. Spagna, 52.100
5. Brasile, 50.000
6. Stati Uniti, 48.700
7. Messico, 48.200
8. Germania, 48.050
9. Finlandia, 48.050
10. Polonia, 45.500
11. Canada, 44.000
12. Ungheria, 40.550
13. Malesia, 36.350

AMMESSE ALLA FINALE CON LE CLAVETTE
1. Alina Harnasko, BLR, 22.200
2. Aleksandra Soldatova, RUS, 22.100
3. Milena Baldassarri, ITA, 21.100
4. Anastasiia Salos, BLR, 20.600
5. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 20.050
6. Laura Zeng, USA, 19.750
7. Polina Berezina, ESP, 19.700
8. Yuliana Telegina, ISR, 19.250

AMMESSE ALLA FINALE CON IL NASTRO
1. Milena Baldassarri, ITA, 20.600

2. Aleksandra Soldatova, RUS, 20.150
3. Yuliana Telegina, ISR, 19.000
4. Camilla Feeley, USA, 18.600
5. Natalia Gaudio, BRA,18.500
6. Yeva Meleschuk, UKR, 18.450
7. Polina Berezina, ESP, 18.050
8. Nikol Voronkov, ISR, 18.050

AMMESSE ALLA FINALE CON 3 CERCHI E 4 CLAVETTE
1. Italia, 28.700
2. Bielorussia 28.250
3. Giappone, 27.800
4. Spagna, 26.000
5. Brasile 25.500
6. Germania, 24.550
7. Messico, 24.400
8. Stati Uniti, 24.100

Con i primi due esercizi per le individualiste e la prima routine per la squadra, ha preso il via a Portimao l’ultima tappa di World Challenge Cup.

Nel concorso individuale, l’Italia occupa ben due terzi del podio, grazie agli ottimi risultati di Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri: le nostre, che chiudono in prima e terza posizione provvisoria con i totali di 43.500 e 42.550, condividono le prime posizioni con le russe Aleksandra Soldatova e Anastasia Guzenkova, seconda e quarta con i totali di 42.900 e 42.400.
Grazie agli ottimi risultati in qualifica, rivedremo le nostre ragazze nelle finali a cerchio e palla in programma domenica.

Arrivano soddisfazioni anche dalla gara a squadre, con le azzurre impegnate nella prova con le 5 palle: le nostre Farfalle, già bronzo sabato scorso a Kazan, guidano la classifica provvisoria con il totale di 29.350. Con loro, sul podio provvisorio ritroviamo Giappone e Bielorussia, che chiudono in seconda e terza posizione con i totali di 28.350 e 26.850.

Domani la fase di qualificazione si concluderà con l’ultima parte del concorso generale individuale e di squadra. Inoltre, saranno assegnati i titoli per le World Challenge Cup in entrambe le categorie, dati dalla somma dei punteggi ottenuti nel corso delle cinque prove.

Classifiche ufficiali e ammissioni alle finali di specialità disponibili sottostante:

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE 
1. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 43.500
2. Aleksandra Soldatova, RUS, 42.900
3. Milena Baldassarri, ITA, 42.550
4. Anastasia Guzenkova, RUS, 42.400
5. Yeva Meleschuk, UKR, 41.000
6. Alina Harnasko, BLR, 41.000
7. Laura Zeng, USA, 40.550
8. Anastasiia Salos, BLR, 38.750
9. Camilla Feeley, USA, 38.400
10.Fanni Pigniczki, HUN, 38.200
11. Sumire Kita, JPN, 37.100
12. Barbara Domingos, BRA, 36.100
13. Kamelya Tuncel, TUR, 36.050
14. Maria Añó, ESP, 35.650
15. Polina Berezina, ESP, 35.200
16. Yanika Vartlaan, UKR, 35.200
17. Yuliana Telegina, ISR, 35.150
18. Natalia Gaudio, BRA, 34.850
19. Laura Sales, POR, 32.650
20. Nikol Voronkov, ISR, 32.550
21. Natalia Koziol, POL, 32.250
22. Margarida Ferreira, POR, 32.150
23. Rut Castillo, MEX, 32.150
24. Anna Juhasz, HUN, 32.150
25. Aurora Arvelo, FIN, 32.100
26. Gemma Frizelle, GBR, 31.250
27. Christianna Vitanova, GBR, 30.700
28. Aisha Izabekova, KGZ, 29.350
29. Karla Diaz, MEX, 28.900
30. Denisa Stoian, ROU, 27.600
31. Shannon Gardiner, RSA, 25.500
32. Josephine Jull Moeller, NOR, 24.700
32. Azra Dewan, RSA, 24.400

CONCORSO GENERALE A SQUADRE
1. Italia, 29.350

2. Giappone, 28.350
3. Bielorussia, 26.850
4. Spagna, 26.100
5. Polonia, 25.300
6. Finlandia, 25.150
7. Stati Uniti, 24.600
8. Brasile, 24.500
9. Messico, 23.800
10.Germania, 23.500
11. Canada, 23.250
12. Malesia, 18.500
13. Ungheria, 18.300

AMMESSE ALLA FINALE COL CERCHIO
1. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 22.200

2. Aleksandra Soldatova, RUS, 21.300
3. Anastasia Guzenkova, RUS, 21.100
4. Milena Baldassarri, ITA, 20.950
5. Yeva Meleschuk, UKR, 20.900
6. Alina Harnasko, BLR, 20.300
7. Laura Zeng, USA, 20.300
8. Anastasiia Salos, BLR, 19.350

AMMESSE ALLA FINALE CON LA PALLA
1. Aleksandra Soldatova, RUS, 21.600
2. Milena Baldassarri, ITA, 21.600
3. Anastasia Guzenkova, RUS, 21.300
4. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 21.300
5. Alina Harnasko, BLR, 20.700
6. Laura Zeng, USA, 20.250
7. Fanni Pigniczki, HUN, 20.250
8. Yeva Meleschuk, UKR, 20.100
 

Con le finali di specialità si è chiusa la seconda tappa di World Challenge Cup a Minsk, in una giornata che ci ha visti impegnati in tutte e sei le prove!

Nelle prove a squadra, l’Italia ha conquistato un’inaspettata medaglia d’oro nella finale con le 5 palle, con un esercizio premiato con un meraviglioso 29.800, mentre una serie di errori nel misto hanno visto le nostre ragazze chiudere in sesta posizione con il totale di 25.950.
Sul podio con le azzurre nella prima finale ritroviamo Russia e Bulgaria, che hanno chiuso in seconda e terza posizione con 29.450.
La finale del misto è stata vinta dalla Bulgaria con 28.600, seguita dalle padrone di casa della Bielorussia e dall’Ucraina, sul podio con rispettivamente 28.450 e 28.100.

Nelle finali individuali, che hanno visto salire su tutti i podi le gemelle Averina, anche l’Italia era presente con Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese: per la prima è arrivata una medaglia di bronzo al nastro e un quarto posto al cerchio, mentre l’altra non è riuscita a salire sul podio in tutte le finali che l’hanno vista impegnata, ma ha portato a casa due sesti posti a palla e nastro, un quinto posto alle clavette e un settimo posto al cerchio.

Archiviata questa prova di World Challenge Cup, la prossima settimana si torna a gareggiare: da venerdì a domenica ci sarà la terza prova del circuito a Cluj-Napoca, che vedrà l’Italia impegnata con le sue individualiste.

Risultati completi sottostante:

CERCHIO
1. Linoy Ashram, ISR, 23.500
2. Arina Averina, RUS, 23.450
3. Dina Averina, RUS, 23.100
4. Milena Baldassarri, ITA, 22.150
5. Katsiaryna Halkina, BLR, 22.100
6. Khrystyna Pohrachyna, UKR, 21.550
7. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 20.400
8. Anastasiia Salos, BLR, 19.700

PALLA
1. Dina Averina, RUS, 23.600
2. Arina Averina, RUS, 23.200
3. Linoy Ashram, ISR, 22.900
4. Boryana Kaleyn, BUL, 22.550
5. Katsiaryna Halkina, BLR, 22.400
6. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 21.150
7.
Nicol Zelikman, ISR, 19.900
8. Kaho Minagawa, JPN, 19.750

CLAVETTE
1. Dina Averina, RUS, 23.500
2. Linoy Ashram, ISR, 23.400
3. Arina Averina, RUS, 22.700
4. Salome Pazhava, GEO, 22.250
5. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 21.800
6. Boryana Kaleyn, BUL, 21.650
7. Viiktoria Onoprienko, UKR, 21.400
8. Nicol Zelikman, ISR, 20.700

NASTRO
1. Dina Averina, RUS, 22.150
2. Arina Averina, RUS, 21.850
3. Milena Baldassarri, ITA, 21.600
4. Linoy Ashram, ISR, 20.350
5. Khrystyna Pohrachyna, UKR, 20.250
6. Alexandra Agiurgiuculese, ITA, 20.200
7. Boryana Kaleyn, BUL, 17.750
8. Anastasiia Salos, BLR, 16.850

5 PALLE
1. Italia, 29.800

2. Russia, 29.450
3. Bulgaria, 29.450
4. Giappone, 29.200
5. Bielorussia, 27.450
6. Israele, 27.050
7. Cina, 26.850
8. Uzbekistan, 26.750

3 CERCHI + 4 CLAVETTE
1. Bulgaria, 28.600
2. Bielorussia, 28.450
3. Ucraina, 28.100
4. Giappone, 27.350
5. Israele, 26.750
6. Italia, 25.950
7. Cina, 25.200
8. Russia, 23.400

Dopo il collegiale estivo nella sede di Follonica, la Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica tornerà all'Accademia Internazionale di Desio per ultimare la preparazione al Mondiale, in programma dal 16 al 22 Settembre a Baku.

All'allenamento, in programma dal 25 Agosto al 18 Settembre, saranno impegnate le seguenti ginnaste:

  • Alessia Maurelli (Aeronautica Militare),
  • Martina Centofanti (Aeronautica Militare),
  • Martina Santandrea (Aeronautica Militare),
  • Letizia Cicconcelli (Aeronautica Militare),
  • Agnese Duranti (Aeronautica Militare),
  • Anna Basta (Aeronautica Militare),
  • Francesca Majer (San Giorgio '79 Desio),
  • Laura Paris (Ginnastica Moderna Legnano),
  • Daniela Mogurean (Ardor Padova),
  • Nina Corradini (Ginnastica Fabriano).

Le tecniche preposte saranno Emanuela Maccarani, Olga Tishina, Chiara Ianni e la coreografa Federica Bagnera. A loro si unirà Martina Pullara, che sarà l'assistente delle ragazze.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments