Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 14 Ottobre 2019
 ginnasticando.it

Questa mattina, la Federazione Ginnastica d'Italia, ha divulgato sul proprio canale facebook il palinsesto messo a disposizione dalla RAI per la copertura dei prossimi Campionati Europei di ginnastica Ritmica ad Holon. Ecco il comunicato:

"Questo il palinsesto che ci hanno comunicato da Saxa Rubra: Venerdì 17 giugno il Concorso generale a Squadre andrà in onda in diretta su Rai Sport 1 dalle 18.00 alle 19.55, mentre il giorno seguente, sabato 18 giugno, dalle 15.55 alle 18.55, sullo stesso canale, verrà trasmessa la prima parte del Concorso Individuale, con le prime 10 ginnaste. Per vedere le altre 10 finaliste bisognerà spostarsi su Rai Sport 2, sempre live, dalle 18.55 alle 20.15. Domenica 19 giugno, infine, si torna su Rai Sport 1, dalle 16.00 alle 17.20, per le finali di specialità. Purtroppo, come da consuetudine, l’organizzazione non riprenderà le competizioni junior, che, pertanto, la RAI non potrà trasmettere. Nella tabella grafica pubblichiamo anche il dettaglio delle repliche, a beneficio dei tanti appassionati che non riuscissero a sintonizzarsi in diretta. Su FGI Channel poi troverete il resto. Le curiosità, il dietro le quinte, le emozioni, tutto nei servizi realizzati dal nostro inviato in Terrasanta. Non dimenticate di registrarvi, perché lo Sport è di Tutti, ed è giusto che lo copra il Servizio Pubblico, ma la Ginnastica è nostra!"

Convincenti e vincenti: queste due parole bastano a riassumere la giornata di sabato delle azzurre in gara alla Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica di Pesaro.

Una giornata di grandi soddisfazioni, iniziata con la medaglia di bronzo del team juniores e coronata dalla medaglia d’oro nel concorso generale della squadra nazionale: dopo il 18,200 nell’esercizio ai 5 nastri di venerdì, ieri nell’Adriatic Arena in tripudio, sono scese in pedana con l’esercizio misto con cerchi e clavette, che con il punteggio di 18,000 le ha confermate al comando della classifica generale, con il totale di 36,200. Argento per la Bulgaria con un distacco di quattro decimi dalle azzurre e bronzo per Israele. Le nostre leonesse scenderanno oggi pomeriggio in pedana nelle due finali di specialità, pronte a bissare il successo di ieri.

Da ricordare anche la prestazione dell’individualista Veronica Bertolini, che ottiene il miglior posizionamento all around della sua carriera internazionale; un ottimo ottavo posto dietro le grandi della ginnastica mondiale e la classificazione per la finale di specialità alle clavette.

Il concorso generale è stato vinto dalla Reginetta russa Yana Kudryavtseva, tornata a gareggiare dopo il pesante infortunio che lo scorso anno non la fermò comunque dal confermarsi campionessa mondiale. Per evitare stress eccessivi oggi non gareggerà nelle finali di specialità, lasciando il posto alla connazionale Dina Averina, terza russa in gara e quinta classificata all around. Medaglia d’argento per l’altra compagna di squadra, Margarita Mamun e bronzo per l’ucraina Ganna Rizatdinova. Chiude invece in trentesima posizione l’altra azzurra in gara, Alessia Russo.

Si è conclusa oggi la parte di gara riservata alle ginnaste individualiste con la conferma di Kudryavtseva come regina mondiale della ritmica. La Russia fa l'en plein di medaglie d'oro portando a casa quella come miglior team, tutte le finali di specialità con 3 ori per Yana ed uno al cerchio per Mamun (unica finale a non essere disputata dalla Campionessa del mondo) oltre alla medaglia all around. Mamun e Soldatova hanno occupato la piazza d'onore del podio nelle restanti occasioni confermando ancora l'egemonia sovietica nella ginnastica. Al termine delle qualificazioni la nostra Veronica, dopo aver ben figurato a clavette e nastro, ha guadagnato meritatamente la finale di oggi tra le migliori 24.

Purtroppo, chissà forse a causa della stanchezza e della tensione, non è riuscita a staccare il pass per Rio: una clavetta dispettosa ed una palla scivolosa hanno appannato una prova complessivamente molto brillante e che ben ci fa sperare in vista del test event olimpico. Per l'occasione ritroveremo anche Alessia Russo, pronta a giocarsi con la sua amica e rivale, l'unico posto disponibile per le Olimpiadi. Un esordio mondiale da ricordare anche per Carmen Crescenzi e Letizia Cicconcelli, impegnate con le clavette ed il nastro pronte a farsi conoscere in futuro sulle pedane internazionali.

Da domani riflettori puntati sulla competizione a squadre: l'obiettivo delle nostre ragazze è sicuramente un posto per Rio, anche se si spera in qualcosa di più, come le Farfalle ci hanno sempre abituato negli ultimi anni andando ad aggiungere ulteriori medaglie alla loro ricca collezione. Forza Azzurre!

Il cielo è azzurro sopra Stoccarda: dopo la delusione per la medaglia di legno nel concorso all around, le ragazze hanno avuto modo di rifarsi nell'esercizio ai 5 nastri, un esercizio che in questa finale di specialità ha espresso, forse per la prima volta, il massimo delle sue potenzialità.

Con un punteggio che sfiora il 18 le Farfalle si laureano Campionesse del mondo davanti alla Russia (che manca così l'en plein di medaglie d'oro) e ad un sorprendente Giappone, che vince la sua prima medaglia mondiale. Nella finale ai 5 nastri mancava la Bielorussia in seguito alla performance fallosa delle qualificazioni, mentre a causa di un infortunio la Spagna ha dovuto rinunciare alla finale di specialità mista, sostituita in extremis dalla squadra azera.  

Il palmarés delle azzurre si arricchisce anche di un argento nei cerchi e clavette, il loro cavallo di battaglia. Un ricco bottino contando che in palio oltre alle medaglie c'era soprattutto il pass olimpico e le squadre erano tutte agguerrite e reduci da un'intensa preparazione, 10 le nazioni qualificatesi: Russia, Bulgaria, Spagna, Italia, Giappone, Israele, Bielorussia, Cina, Stati Uniti ed Ucraina.

Mentre le ragazze della ginnastica artistica dovranno aspettare ancora un po’, e saranno impegnate nel frattempo nei Mondiali di Glasgow, le ginnaste della ritmica daranno il via alla serie A1 e A2, iniziando proprio tra qualche giorno. Infatti, sarà Chieti a ospitare la prima prova di Campionato italiano, questo sabato, 17 ottobre. La Società Armonia d’Abruzzo ha preso in mano l’organizzazione dell’evento, come quasi ogni anno, società che è lei stessa ad aver vinto sei scudetti italiani. Non è un caso, infatti, che è proprio qui che si trova la neo ammessa al Test Event pre-olimpico di Rio de Janeiro Alessia Russo insieme alla Campionessa Italiana Assoluta, stella della San Giorgio ’79 Desio, Veronica Bertolini. Facendo un passo indietro, e parlando di Rio 2016, solo qualche giorno fa il PalaDesio aveva riaperto le sue porte alle ragazze della ginnastica ritmica, con davanti un anno difficile e impegnativo, basti pensare che il tutto terminerà ad Agosto 2016 con Rio e le sue Olimpiadi. Le ginnaste della rosa convocate sono state il Capitano Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Arianna Facchinetti, Beatrice Tornatore e Giulia Di Luca. A loro si unisce la giovane Agnese Duranti, classe 2000, che prende il posto di Daniela Pintus.

Tornando alle gare più imminenti, anche quest’anno non mancheranno le ginnaste internazionali che prenderanno parte al nostro campionato italiano. Ci saranno le ucraine Ganna Rizatdinova - quarta All-around e bronzo a cerchio, palla e nastro ai recenti Mondiali qualificanti di Stoccarda – Viktoria Mazur ed Eleonora Romanova, Katsiaryna Halkina (BLR), Salome Pazhava (GEO) e le russe Maria Titova, Arina Averina e Veronika Poliakova.

Per chi se li volesse segnare, quindi, gli appuntamenti sono:

Chieti, sabato 17 Ottobre alle ore 16:00 con la gara A2, e alle 20:00 con la serie A1;

Desio, sabato 31 Ottobre;

Prato, sabato 14 Novembre;

Padova, FINALE sabato 5 Dicembre.

La sintesi della gara di Chieti verrà trasmessa sul canale Youtube ufficiale della FGI mercoledì 21 ottobre.

Qui di seguito l’elenco di tutte le squadre che prenderanno parte a questa Serie A1 e A2:

CAMPIONATO SERIE A1

Ginnastica Virtus: Ludovica Bernasconi Olgiati, Camilla Busetti, Alice Crippa, Alessia Marchetto, Viktoria Mazur, Greta Merlo, Denise Peracca e Isabella Poles. Allenate da Marisa Verotta, Nicole Prece e Sara Colombo.

San Giorgio ’79 Desio: Martina Brambilla, Chiara Ferri, Francesca Majer, Veronica Bertolini, Giulia Cantoni, Giulia Di Luca, Arianna Malavasi e Ganna Rizatdinova. Allenate da Elena Aliprandi, Chiara Marelli e Donatella Paleari.

Ardor Cooperativa Sociale: Valentina Moro, Chiara Rosso, Giulia Dorigo, Beatrice Tornatore, Ekaterina Vedeneeva ed Emilia Zabeo. Allenate da Sandra Veronese, Eugenia Ricciuti e Rimma Anisimova.

Udinese: Angelica Dri, Melissa Girelli, Alexandra Agiurgiuculese, Beatrice Pilosio, Virginia Samez e Nicole Stroppolo. Allenate da Magda Piganò e Spela Alenka Mohar.

Estense Putinati: Ilaria Giovanelli, Maria Rosa Trincossi, Veronica Minezzi, Martina Santandrea, Ekaterina Selezneva ed Alessandra Tafuro. Allenate da Livia Ghetti e Sara Mosca

Raffaello Motto: Daria Gabrielli, Egizia Raliza Bergesio, Francesca Pellegrini, Chiara Vignolini, Valentina Batazzi, Giulia Benedetti, Letizia Berti e Katsiaryna Halkina. Allenate da Donatella Lazzeri e Francesca Cupisti.

Fabriano: Sofia Raffaeli, Talisa Torretti, Milena Baldassarri, Maria Lavinia Muccini, Viktoria Bogdanova, Martina Centofanti e Letizia CIcconcelli. Allenate da Kristina Ghiurova e Lora Temelkova Petrova.

La Fenice: Lavinia D’Amato, Agnese Duranti, Rebecca Vinti, Alice Betti, Eleonora Nobili e Salome Pazhava. Allenate da Laura Bocchini.

Polimnia Ginnastica Romana: Giulia Bricchi, Flavia Maggi Mariotti, Claudia Arrigo, Swami Chiaro, Chiara De Simone, Nicol Ruprecht ed Elisa Todini. Allenate da Michela Conti e Liliana Iacomini.

Armonia D’Abruzzo: Siria Iurino, Federica Pettinelli, Valeria Pysmenna, Carmen Crescenzi, Alessia Russo e Melitina Staniouta. Allenate da Germana Germani e Monia Di Matteo.

CAMPIONATO SERIE A2

Eurogymnica Torino: Gaia Garoffolo, Giulia Beltramo, Eleonora Ressia, Varvara Filiou, Selene Osti e Carlotta Pellissier. Allenate da Tiziana Colognese ed Elisa Vaccaro.

Ginnastica Moderna Legnano: Martina Carminati, Federica Malamisura, Giorgia Malamisura, Viola Mastroeni, Paura Paris, Maria Titova, Elena Varallo e Laura Vicentini. Allenate da Eleonora Ferraiuolo ed Elisa Porchi.

Ritmica Nervianese: Elisa Garofalo, Erica Falcomer, Nicole Piredda, Martina Scarsella, Arina Averina, Gilda De Vecchis, Martina Luongo, Giorgia Remartini ed Anita Tonellotto. Allenate da Letizia Berzacca, Laura Buzzetti ed Olga Kourbatova.

Auxilium: Daria Brosio, Laura Angiolini, Valentina Cerutti, Sofia Dolcini, Boryana Kaleyn, Nicole Parisi, Irene Pippo e Sarah Re. Allenate da Francesca Cugurra e Simona Fassio.

Gymnica 96: Lucia Bellavista, Viola Feralli, Silvia Muscolino, Giulia Capacci, Arianna Leoni, Giulia Muscolino e Alexandra Piscupescu. Allenate da Pamela Barberini e Chiara Domeniconi.

Ginnastica F. Petrarca: Gaia Iervolino, Beatrice Fioravanti, Asia Massetti, Ilaria Cammarata, Aurora Peluzzi, Veronika Poliakova, Cecilia Re e Maria Vilucchi. Allenate da Irene Leti ed Elena Zaharieva.

Etruria: Jamie Lee Caparelli, Ilaria Barsacchi, Natalia Pozharova, Irene Baj, Carolina Rodriguez Ballesteros e Virginia Virgili. Allenate da Natalia Nesvetova Matveitchouk

Arcobaleno Ginnastica Prato: Alice Calamai, Asia Rigato, Francesca Rossetti, Alexandra Zaira Sollima, Francesca Targetti ed Erika Rosenova Zafirova .Allenate d Carlotta Mannelli e Giulia Spinelli.

Terranuova: Rachele Bacciarini, Agata Banella, Noemi Leali, Sophia Nocentini, Sofia Baldi ed Eleonora Romanova. Allenate da Luciana De Corso.

Lazio Ginnastica Flaminio: Nina Corradini, Marta Martella, Valeria Pomponi, Dina Averina e Camilla Cavaliere. Allenate da Anna Vera Pifano.

Prima tappa del Campionato di Serie A di scena a Chieti, al Pala Tricalle, casa della società organizzatrice Armonia d'Abruzzo. Avvio di gara con la serie A2: 10 società impegnate alla ricerca della promozione nella serie maggiore. Ad impreziosire la competizione, come ogni anno, la presenza di prestigiose atlete del circuito internazionale. Il podio niente affatto scontato ha visto sul gradino più alto la Società Ginnastica Moderna Legnano, neo promossa dalla serie B, che ben ha figurato con le sue giovanissime atlete coadiuvate dalla russa Maria Titova. Sul secondo e terzo gradino del podio due società veterane della serie A: Ginnastica Petrarca Arezzo, trascinata da Maria Vilucchi, neo convocata tra le Farfalle azzurre per un controllo tecnico, a seguire la Ginnastica Etruria Prato che ha ospitato la pluri campionessa spagnola Carolina Rodriguez. Di seguito l'elenco delle società in ordine di classifica di questa prima tappa: A.S. Gymnica 96, A.S.D. Eurogymnica, P.G.S. Auxilium, Ginnastica Ritmica Nervianese, Ginnastica Flaminio, S.G. Terranuova,  Arcobaleno Ginnastica Prato.

Nella serie maggiore trionfo della società di casa che con 101,250 punti stacca di lungo la San Giorgio, società campione in carica. La squadra dell'Armonia composta da Federica Pettinelli, le azzurre Carmen Crescenzi e Alessia Russo, insieme alla bielorussa Melitina Staniouta, ha condotto una buona gara con pochissimi errori. Secondo posto per il team di Desio che ha fatto segnare il punteggio più alto della gara con il magistrale nastro di Ganna Ritzatdinova, che ha ottenuto la standing ovation del palasport ed un grandioso 18,350. A chiudere il terzetto la Ginnastica Fabriano, staccata di ben 6 punti. Un podio decisamente familiare, che si riconferma tappa dopo tappa negli ultimi anni. A seguire in ordine di classifica, le ulteriori società partecipanti: Virtus Gallarate, S.G. Raffaello Motto, S.S.D. Ginnastica Ardor, A.S. Udinese, Polimnia Ritmica Romana, Ginnastica Estense Putinati, Polisportiva La Fenice. Il prossimo appuntamento il 31 ottobre a Desio.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments