Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 14 Ottobre 2019
 ginnasticando.it

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1441

A Desio il 03 Marzo 2018 si terrà per il sesto anno consecutivo l'appuntamento annuale con la competizione internazionale di ginnatica ritmica "Trofeo città di Desio " che vedrà impegnate la Federazione italiana contro la Federazione Spagnola. 

Per entrambe le delegazioni saranno impegnate sulla pedana lariana le individualiste junior, le individualiste senior e la squadra senior.

Per l' Italia ancora non è uscita la circolare ufficiale con i nomi delle partecipanti ma possiamo presumere che saranno presenti le senior Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri nonché le atlete della nazionale capitanata da Alessia Maurelli: Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea, Anna Basta e Letizia Cicconcelli. Rimaniamo in attesa dei nominativi per la sezione Junior e di eventuali ulteriori Senior. 

Per la Spagna saranno presenti come individualiste junior Paula Serrano, Olatz Rodriguez, Elisa Pérez e Leire Rovira; individualiste senior Polina Berezina e Maria Ano e la squadra senior sarà rappresentata da Clara Esquero, Ana Gayan, Monica Alonso, Alba Polo, Victoria Cuadrillero, Lia Rovira e Sara Salarrullana.

Il costo del biglietto sarà di 12.00 Euro, gratuito per bambini fino ai 3 anni. Sarà possibile acquistarli presso il Palabancodesio dal 19 Febbraio a partire dalle 17.30 fino alle 20.30.

Il 03 Marzo , giorno della competizione, la biglietteria aprirà alle ore 14.00. 

 

Si è conclusa ieri a Mosca la qualificazione per la terza edizione degli Youth Olympic Games che si terranno quest'anno a Buenos Aires dal 06 al 18 di Ottobre.

Sulla pedana russa si sono affrontate le ginnaste anno 2003 appartenenti alle Nazioni del Continente Europeo per ottenere i 18 posti disponili, uno per nazione. La qualifica non sarà nominativa ma si qualificherà lo Stato di appartenenza della ginnasta.

Per L'Italia sono scese Talisa Torretti, appartenente alla Società Fabriano e allenata dall'olimpionica Julieta Cantaluppi e Eva Gherardi, appartenente alla società Armonia d'Abruzzo allenata dalla tecnica Germana Germani.

La qualifica si otterrà in base alla classifica All Around. Le italiane si sono comportate molto bene e sono riuscite ad entrare tra le prime dieci.

L'Italia è quindi qualificata per la ginnastica ritmica agli Youth Olympic Games 2018 !!

MIGLIORI 10 PUNTEGGI

1. Sergeeva (RUS) 62.300

2. Pohranychna (UKR) 61.150

3. Onopriienko (UKR) 60.200

4. Kamenshchikova (BLR) 59,850

5. Sotskova (ISR) 59.050

6. D. Trubnikova (RUS) 58.550

7. Kelman (BUL) 57.600

8. Torretti (ITA) 57.000

9. Vodopyanova (ARM) 56.600

10. Gherardi (ITA) 54.450

PAESI QUALIFICATI PER GLI YOG 2018

1. Russia

2. Ucraina

3. Bielorussia

4. Israele

5. Bulgaria

6. Italia

7. Armenia

8. Finlandia

9. Azerbajian

10. Francia

11. Romania

12. Spagna

13. Georgia

14. Cipro

15. Germania

16. Norvegia

17. Grecia

18. Estonia

PAESI NON QUALIFICATI

19. Polonia

20. FYR Macedonia

21. Portogallo

22. Lituania

23. Turchia

24. Lettonia

25. Repubblica ceca

26. Ungheria

27. Moldavia

28. Slovenia

29. Svezia

30. Austria

31. Belgio

32. Serbia

33. Danimarca

Aspettiamo ora i prossimi eventi sportivi che vedranno impegnate le atlete mondiali nei vari Continenti di appartenenza. Da calendario li incontro saranno:

AFRICA 26-28 Aprile al Cairo ( EGY )

AMERICA 3-5 Maggio a Medellin ( COL )

ASIA 31 Maggio / 3 Giugno a Kuala Lumpur ( MAS )

OCEANIA 01-03 Giugno a Melbourne ( AUS )

La prossima settimana sarà colma di super eventi per la sezione della Ritmica Azzurra. La neo Direttrice Tecnica Nazionale, Emanuela Maccarani, ha scelto le ginnaste che prenderanno parte alle qualifiche degli Youth Olympic Games e al Gracia Fair Cup 2018.

Direzione Mosca per gli YOG, dove lo State Central Concert Hall, ospiterà le fasi delle qualificazioni in previsione dei Giochi Olimpici Giovanili in programma a Buenos Aires - in Argentina - dal 6 al 18 ottobre.

Le ginnaste di 33 nazioni si sfideranno nel concorso generale. Le migliori 18 atlete (massimo una per nazione) saranno le qualificate per la 3ª edizione degli YOG (la prima quella di Singapore nel 2010 e la seconda quella di Nanjing nel 2014). Due le azzurre in gara scelte dalla DTN. Eva Gherardi (Armonia d'Abruzzo) e Talisa Torretti (Fabriano). Insieme alle due stelline dei piccoli attrezzi partiranno alla volta della capitale russa anche le allenatrici Germana Germani e Julieta Cantaluppi e l'ufficiale di gara Marta Pagnini.

Sofia Bevilacqua, Martina Brambilla, Francesca Pellegrini e Chiara Vignolini, invece, dal 16 al 18 febbraio voleranno a Budapest per il torneo internazionale, riservato alla categoria junior "Gracia Fair Cup" 2018. Le ginnaste dell'Aurora Fano, della San Giorgio '79 e della Motto Viareggio saranno accompagnate sulla pedana del Pestszentimrei Sportkastély dalle tecniche Donatella Lazzeri, Chiara Marelli e Letizia Rossi. Coordinerà la trasferta Maria Isabella Zunino Reggio, presente in Ungheria anche in qualità di ufficiale di gara.

Partenza sprint per la ritmica targata Asd Ginnastica Riviera dei Fiori. Il sodalizio del  Dott. Cordoni Giovanni, si è fatto trovare pronto al primo appuntamento stagionale ottenendo numerosi podi, presentandosi  in pedana  con ginnaste  preparate ed esercizi "giusti!, cosa non scontata visti i continui aggiornamenti del codice dei punteggi  in questo momento di cambiamenti in FGI. Le nostre ginnaste e i nostri tecnici Prof. Daniela Breggion, Monia Stabile e Lorenza Frascarelli, sono motivati, e i risultati sono stati eccellenti.
 
La 1ª prova del Campionato Regionale Silver Ginnastica Ritmica, si è svolta al Palazzetto dello Sport di Quiliano, ed ha visto impegnate le categorie  giovanili,  le Allieve, divise in 4 fasce di età e le Junior 1, praticamente dagli otto ai tredici  anni. 4 i livelli di difficoltà proposti. Nel livello LC juniores primi due gradini del podio "occupati" da Giulia Carrera seguita dalla compagna di squadra  Matilde Falco. LB  Allieve 2 argento per Eleonora Oggero, nelle Allieve 3  oro per  Giorgia Valastro e 4ª Arianna Ramella. Nelle Allieve 4 altro oro con  Aurora Nocerini.
 
Nel livello LA, allieve 1 4ª Sofia Alagna, 6ª Matilde Marsiglia, 9ª Elena Sichetti. Nella categoria successiva bronzo per Nina Ramoino, nelle allieve 3 una delle gare la con più iscritte, sale sul gradino più alto del podio Alisya Forte ,7ª Caterina Sacco e 8ª Matilde Capodanno. Infine Junior 1,  vittoria per Sonia Chekkour e bronzo per Greta Bolla. La 2ª prova è in programma il 25 Febbraio presso il Polo Sportivo del Mercato dei Fiori che, per la prima volta, ospiterà una gara del campionato regionale di ginnastica ritmica. Organizzazione affidata dal Comitato Regionale FGI alla Riviera dei Fiori , in collaborazione con la Viridis Sanremo. Il 24 Febbraio , sempre al  Mercato dei Fiori , ci sarà la Gym Flowers Cup , evento ad invito proposta dalla Riviera dei Fiori che proporrà esercizi di ginnastica artistica maschile e femminile, ginnastica ritmica e parkur in abbinamento a percorsi ginnici per i più piccoli.

Sempre la ritmica, con le categorie juniores 2/3 e senior 1/2, scenderà in pedana domenica 12 febbraio a Riboli, Campionato Regionale Silver. L'artistica femminile sarà impegnata al PalaRuffini di Taggia(organizzazione Riviera Fiori), sabato 11 febbraio , con tutte le categorie e nei livelli LA/ LB 3 e LC 3.

Per il trampolino, domenica prossima 4 febbraio, trasferta a Milano presso il centro federale FGI , dove si svolgerà la 2ª prova individuale e syncro del Campionato Italiano Gold zona territoriale  centro-nord.

Si sono chiuse il 15 gennaio scorso le votazioni indette dall’UEG per assegnare il titolo di “Ginnasta  dell’anno” (Leggi qui per saperne di più). I ben 25.000 voti hanno decretato i vincitori per le cinque  diverse categorie.

Per la femminile e per la maschile i dubbi sono ben pochi: con ben il 71% delle preferenze, Catalina Ponor batte tutte le altre partecipanti, seguita da Ellie Downie (9%) e Linoy Ashram (8%) ed Eleftherios Petrounias diventa, invece, il campione indiscusso con il 61% dei voti. Alle sue spalle Marian Dragulescu (29%) e Tin Srbic (5%).

A sorpresa il premio per il miglior team dell’anno viene assegnato all’Olympiada Thrakomakedonon con 1703 voti, a seguire il TeamGym senior maschile della Danimarca e medaglia di bronzo per le piccole ginnastine dell’Italbaby.

Il danese Rasmus Steffensen si conferma la “stella nascente” del precedente anno della Polvere di Magnesio (51%), distaccandosi di pochissimo dalla francesina Melanie de Jesus dos Santos. Al terzo posto troviamo nuovamente il croato Tin Srbic, grazie ai suoi ottimi esercizi del 2017.

Vincitore dell’ultima categoria, “miglior prestazione del 2017”, non poteva che essere il grande campione Eleftherios Petrounias che, sostenuto da tutta la Grecia e non solo, raggiunge la bellezza di 7798 voti (87% delle preferenze). Lo seguono il francese Samir Ait Said, ripreso dall’infortunio subìto alle olimpiadi, e il duo spagnolo composto Sara Moreno e Vicente Lli, ma entrambi sono ben lontani dal primo gradino del podio (4% e 3%).

Nel complimentarci con i vincitori, facciamo un grande in bocca al lupo a tutti i ginnasti europei che torneranno in campo gara quest’anno, augurando a tutti un 2018 pieno di soddisfazioni sportive e non solo!

Per leggere l’articolo della UEG clicca qui.

Domenica 28 gennaio, al PalaDesio di Largo Atleti Azzurri d'Italia, la DTN Emanuela Maccarani ha convocato un controllo tecnico per le ginnaste seniores. A guidare l'allenamento insieme alla DTN anche la Responsabile delle Squadre Naz.li Individualiste Elena Aliprandi.

Le ginnaste ammesse sono:

  • ALLOVIO Caterina ARMONIA D'ABRUZZO CHIETI
  • AIELLO Alice GINNASTICA FABRIANO
  • BEVILACQUA Sofia AURORA FANO
  • BRAMBILLA Martina SAN GIORGIO 79 DESIO
  • DI TRAPANI Gaia FALCIAI AREZZO
  • FALCOMER Erica SAN GIORGIO 79 DESIO
  • FERRARI Francesca SAN GIORGIO 79 DESIO
  • NOCENTINI Sophia GINNASTICA TERRANUOVA
  • PELLEGRINI Francesca MOTTO VIAREGGIO
  • PETTINELLI Federica ARMONIA D'ABRUZZO CHIETI
  • VIGNOLINI Chiara MOTTO VIAREGGIO

Lo scorso 5 gennaio la European Union of Gymnastics (UEG) ha ufficialmente svelato i nomi di coloro che si contenderanno il titolo di “Ginnasta dell’anno”. Sarà possibile votare soltanto un partecipante per ciascuna delle 5 categorie: ginnasta dell’anno per la sezione maschile e per la sezione femminile, miglior team, stella nascente e miglior prestazione. Lo staff della UEG, con l’ausilio dei Comitati Tecnici e di altri 50 membri, ha selezionato ginnasti di tutte le discipline, provenienti da diversi Paesi d’Europa.

Andiamo subito a scoprire i loro nomi.

A contendersi il titolo, per la sezione femminile, troviamo la pluripremiata ginnasta israeliana Linoy Ashram, nota per la sua eleganza,  la tecnica dell’oro europeo alle parallele Nina Derwael, la potenza della britannica Ellie Downie, campionessa europea in carica, e la tenacia di Catalina Ponor che ha annunciato il ritiro dopo gli scorsi campionati mondiali. Tra le nominate anche la tedesca Pauline Schaefer, campionessa europea a trave, Giulia Steingruber, capitano della squadra svizzera, e la bielorussa Tatsiana Piatrenia, che all’età di 36 anni è riuscita a far battere i cuori vincendo ben 3 medaglie ai mondiali 2017 di trampolino.

Per quanto riguarda la sezione maschile, i nominati per l’artistica sono: Olag Vernaiev, attuale campione europeo, Tin Srbić, medaglia d’oro ai mondiali 2017, il campione europeo, mondiale e olimpico Eleftherios Petrounias, l’immenso Marian Dragulescu e lo svizzero Pablo Braegger. In aggiunta ai 5 atleti dell’artistica vi sono il campione europeo di aerobica Daniel Bali e, infine, Mikhail Zalomin, che ha portato la Russia sul gradino più alto del podio agli scorsi mondiali di trampolino.

Le squadre in lotta per il titolo di “miglior team” sono: la squadra maschile della Danimarca, il quartetto Kalfe-Dana-Vralevich-Sach dell’acrobatica israeliana, l’Olympiada Thrakomakedonon della GPT greca e l’”italbaby”, le piccole farfalle della squadra italiana junior di ritmica.

Nella categoria “stelle nascenti” troviamo gli atleti più giovani e promettenti come Mélanie de Jésus Dos Santos, Artem Dolgopyat, Vinzenz Hoeck, Tin Srbić, Rasmus Steffensen e il trio acrobatico composto da Florentia Gruber, Melanie Trautenberger e Victoria Loidl.

Tra le migliori prestazioni del 2017, ecco spuntare l’esercizio del duo Chernova-Pataraya, che agli scorsi europei di acrobatica si è aggiudicato il punteggio più alto mai dato nella storia di tale disciplina; per il trampolino vi è ancora una volta Taisiana Piatrenia e la svedese Lina Sjoeberg. Per l’artistica maschile Eleftherios Petrounias difende il suo titolo agli anelli confermandosi per la terza volta consecutiva campione europeo, affiancato da Samir Ait tornato in campo subito dopo il brutto infortunio subìto a Rio. Sottolineiamo questo atleta per la sua tenacia e forza di volontà, poiché è anche riuscito a conciliare l’allenamento con i suoi studi universitari. Altre due coppie che concorrono per la miglior prestazione sono le russe Dina e Arina Averina, per la ritmica, e gli spagnoli Sara Moreno e Vicente Li, per l’aerobica.

Le votazioni sono già aperte: avete tempo fino a lunedì 15 gennaio per aiutare i vostri beniamini ad aggiudicarsi i titoli tanto agognati, quindi cliccate qui e correte a votare!

Si alza ufficialmente il sipario sulla prima tappa del Campionato Italiano della massima serie di Ginnastica Ritmica. Il PalaDesio comincia a gremirsi di tantissimi appassionati pronti a rivedere le proprie beniamine. 

La Moderna Legnano mette il turbo e per il terzo anno di fila si aggiudica, con il totale di 88.900, la prima tappa della serie A2 di Ritmica. Decisivi il 17.950 della russa Vedeneeva e il 15.850 di Laura Paris che, sommati alle routine di Carnelli, Stucchi e Varallo costringono la  Ritmica Iris e la Rhythmic School– rispettivamente a quota 88.450 e 85.850 -  sul secondo e terzo posto della classifica. Fresche di promozione dalla B Nazionale dello scorso anno, le due squadre -  una pugliese l’altra piemontese -  salite oggi ai lati del gradino più alto del podio, festeggiano una prima tappa a dir poco strepitosa. “Anche quest’anno l’inizio del torneo ci ha trovate  pronte – taglia corto l’allenatrice delle legnanesi, Elisa Porchi – Puntare su Ekaterina (Vedeneeva, ndr) ci ha permesso di vivere la gara con serenità. La strategia in vista delle prossime tappe non dovrebbe mutare, ma il rientro di una Francesca Paris – che non è ancora al top della forma – potrebbe fare invece la differenza per il prosieguo della rassegna”. Completano la classifica Virtus (85.400), Gymnica 96 (83.150), Lazio Ginnastica Flaminio (81.800), Polimnia Ritmica Romana (80.100), Estense O. Putinati (78.400), Ritmica Nervianese (76.650) e S.G. Etruria (75.550).

Ora in pedana scenderà la massima serie. Tra le tante ginnaste partecipanti, Milena Baldassarri, Alexandra Agiurgiuculese e la neo campionessa del Mondo Dina Averina.

 

Siamo giunti al termine della prima giornata di questa edizione tricolore dei 35esimi Campionati del Mondo di Ginnastica Ritmica: per la prima volta nella storia della rassegna iridata dei piccoli attrezzi è la città italiana di Pesaro ad ospitare le migliori ginnaste provenienti da tutto il mondo. 53 nazioni partecipanti, l’elité della ginnastica mondiale e le stelle della nazionale azzurra sono scese oggi in pedana per la prima di 5 intense giornate di gara.

Si è disputato da mattino a pomeriggio il turno di qualificazione con la palla ed il cerchio, con le giovanissime Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri pronte ad esordire in maglia azzurra al loro primo mondiale. Dopo una lunga giornata di gara occupano rispettivamente l’11esima e la 17esima posizione nella classifica di qualificazione all-around, con la concreta possibilità di rientrare nella finale riservata alle migliori 24 ginnaste che si terrà venerdì. Qualche errore di troppo non ha permesso a Milena di centrare le due finali di specialità (palla 15,800 16esimo punteggio, cerchio 14,950 23esimo punteggio), mentre Alexandra riesce a rientrare tra le migliori 8 ginnaste con la palla, sulle note dell’emozionante Hallelujah cantata da Susan Boyle. Era da ben 14 anni che una ginnasta italiana non gareggiava una finale mondiale (l’ultima ad avere questo onore fu Laura Zacchilli, che nel 2003 a Budapest, disputò la finale al nastro). Con il punteggio di 17,000 Alex chiude la sua prima giornata di Mondiali con il 7imo punteggio alla palla e la certezza di aver fatto gioire ed emozionare tutta l’Adriatic Arena.

Ai vertici delle classifiche troviamo le immancabili gemelle prodigio Averina, che dopo la tensione iniziale hanno dato gran spettacolo nelle finali di specialità: Dina ha vinto l’oro con il cerchio e l’argento con la palla, viceversa sua sorella Arina. Al resto del mondo rimane la possibilità di “accontentarsi” di una medaglia di bronzo, vinta dalla giapponese Kaho Minagawa al cerchio e dalla bulgara Neviana Vladinova alla palla.

L’appuntamento con la ritmica mondiale proseguirà domani con la seconda giornata di qualificazioni con clavette e nastro, con le rispettive finali in conclusione di giornata.

La Ritmica torna protagonista a livello internazionale. Dopo il Campionato Continentale di Artistica maschile e femminile appena conclusosi a Cluj Napoca (Romania) e l’ottima prova delle nostre rappresentative senior, adesso è il turno della Squadra Nazionale dei piccoli attrezzi e delle individualiste Veronica Bertolini e Alessia Russo difendere i colori azzurri. Dal 28 al 30 aprile, infatti, presso la National Gymnastics Arena di Baku, in Azerbaijan, si svolgerà la terza Coppa del Mondo del circuito internazionale 2017.

Le Farfalle, allenate da Emanuela Maccarani e dallo staff dell’Accademia di Desio, saliranno nuovamente in pedana graffiandola come vere leonesse proprio come già accaduto a Pesaro, ad inizio aprile, in occasione della prima World Cup di quest’anno, nella quale hanno conquistato un argento e due ori nel concorso generale e nelle finali di specialità. La stella della San Giorgio ’79 invece, allenata da Elena Aliprandi (impegnata questa volta al tavolo di giuria presieduto da Daniela Delle Chiaie) e accompagnata per l’occasione da Donatella Paleari, tornerà nella più grande città del Caucaso per migliorare la quinta posizione nell’All-around e i due quarti posti alle finali di cerchio e clavette dello scorso anno, dopo essere rientrata tra le migliori otto ginnaste in tutte e quattro le specialità a poche settimane dal suo esordio olimpico a Rio de Janeiro.

Per l’étoile seguita nella palestra dell’Armonia d’Abruzzo da Germana Germani, invece, sarà la sua prima prova sulla pedana azera. Un motivo in più per sperimentare su un palcoscenico altrettanto importante come quello del nono Torneo Internazionale “Città di Pesaro” – manifestazione a latere della rassegna pesarere – i frutti del suo lavoro quotidiano in palestra. Manca ormai meno di un mese all’Europeo di Budapest e le nostre punte di diamante sono determinate a dimostrare il proprio valore per assicurarsi un posto tra le ginnaste che verranno convocate dalla Direttrice Tecnica nazionale per rappresentare l’Italia nella capitale ungherese. Completano la delegazione che partirà dall’Aeroporto di Malpensa mercoledì 26 aprile la tecnica Valentina Rovetta, la coreografa Federica Bagnera, il fisioterapista Nicola Appella ed Emanuela Agnolucci, non solo in qualità di ufficiale di gara ma anche di funzionario delegato dal Presidente della Federginnastica, il cav. Gherardo Tecchi.

 

FONTE FGI

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments