Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 25 Agosto 2019
 ginnasticando.it

Continua a crescere l'entusiasmo per i prossimi Campionati del Mondo di Ginnastica Artistica Maschile e Femminile, in programma a Stoccarda dal 4 al 13 di Ottobre. 

La cittadina tedesca si prepara ad ospitare questa competizione per la terza volta, dopo le edizioni del 1989 e del 2007 presso la Hanns-Martin-Schelyer-Halle.

E' d'importanza assoluta questa 49° edizione, ultima prova qualificante per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, e in cui verranno strappati gli ultimi lasciapassare per gli atleti e le squadre partecipanti, oltre a quelle già inserite nel main draw.

Nella giornata di martedì 17 Luglio presso la Stuttgart's City Hall si sono svolti i sorteggi, i primi avvenuti elettronicamente, per le suddivisioni delle squadre e gli ordini di rotazioni. Alla presenza del Presidente della Federazione Tedesca di Ginnastica Alfons Hoelzi, del Vice Presidente della Federazione di Ginnastica Sveva Michael Buerkle, ai rappresentati della FIG, il Presidente della Commissione Tecnica WAG Donatella Sacchied il Presidente della Commissione Tecnica MAG Arturs Mickevics; ed in rappresentanza degli atleti la plurimedagliata Catalina Ponor, ambasciatrice ufficiale di questa edizione, il Campione Olimpico e del Mondo Fabian Hambuechen, e a portavoce della squadra Nazionale tedesca, Kim Bui eEmilie Petz.

Per le Italiane sembra un girone in apparenza facilitato ruotando assieme a Gran Bretagna in parallela, e due gruppi formati da più squadre. Dovranno attendere l'esito di tutte le rotazioni con un occhio particolare alle prove di Olanda (8°), Giappone (9°), Russia (10°) e Usa e Brasile (12°), team estremamente competitivi e da cui saranno ostico ma non impossibile riuscire a portare a casa il pass per l'edizione nipponica dei prossimi Giochi Olimpici.

Le gare si svolgeranno dalle h9:00 di sabato 5 Ottobre.

La squadra maschile, reduce dai successi in campo Junior e degli specialisti della nazionale maggiore, nonché i risultati di Nicolò Mozzato e di Marco Lodadio, inizierà la sua qualificazione al corpo libero insieme ai team di Cina Taipei, Kazakistan e tre gruppi a suddivisione mista.

L'orario di inizio è fissato per le h10:00 di domenica 6 Ottobre.

Da un weekend denso di appuntamenti per la ginnastica artistica internazionale, l’Italia maschile dimostra ancora una volta di esserci, di essere combattiva, competitiva e di stare marciando a pieno ritmo verso le qualificazioni di Tokyo 2020.

Nicola Bartolini, Ludovico Edalli, Luca Lino Garza, Nicolò Mozzato e Marco Sarrugerio scendono in gara per la Pokal Team Challenge di Stoccarda, competizione facente parte del circuito della World Cup 2019. Sabato si qualificano con il quinto punteggio e ieri confermano il piazzamento dietro a Russia, Germania e Giappone, che nell’ordine conquistano il podio, e dietro al Brasile, quarto classificato. I ragazzi azzurri conducono una gara lineare e con grande concentrazione e spirito di squadra, portano a casa una gara quasi completamente priva di errori. Ludovico Edalli per la squadra maschile è una conferma, spicca il suo 13.900 alla sbarra e il 13.600 al cavallo, Marco Sarrugerio commette l’unica caduta della squadra agli anelli ma alle parallele pari piazza un buon 14.100. Al rientro in campo internazionale dopo un’assenza durata quasi quattro anni, Nicola Bartolini si scatena e piazza 14.566 al volteggio e 13.933 al corpo libero, stesso punteggio d’attrezzo ottenuto anche dal campione europeo junior in carica Nicolò Mozzato, alla sua prima gara internazionale da Senior. Luca Garza gareggia solo al volteggio e ben figura con un 14.166.

Dunque il quadro generale che esce da questa Challenge a Stoccarda è un’Italia giovane, concentrata e determinata a fare bene, un quadro positivo e assolutamente di buon auspicio per il futuro della nostra nazionale.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments