Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 26 Aprile 2019
 ginnasticando.it

Si sta concludendo il 2018, un anno pieno di grandi successi per la Ginnastica Italiana. Tra i settori che hanno avuto molto da raccontare, c’è quello dei piccoli attrezzi e le conquiste delle nostre ginnaste, hanno reso grande il nostro paese in tutto il mondo!

Ma vediamo insieme il racconto di questa stagione così straordinaria!

TRA SUCCESSI ALL’ITALIANA E QUALCHE CAMBIAMENTO

È un’Italia che splende quella della Ritmica, che si è fatta onore nelle varie competizioni a cui ha preso parte. Tra Europei, Mondiali, Olimpiadi Giovanili e Coppe del Mondo, le medaglie sono state ben 33 (12 d’oro, 10 d’argento e 11 di bronzo), una dimostrazione del fatto che i nostri colori sono stati ben rappresentati a livello globale, senza dimenticare i successi nei Grand Prix e nei numerosi tornei internazionali ai quali le nostre ginnaste hanno preso parte.
Inoltre è stato un anno di cambiamenti a livello federale, che ha riguardato la Direzione Tecnica Nazionale: dopo più di 20 anni di onorato servizio svolto da Marina Piazza, è Emanuela Maccarani a prendere il suo posto e, nell’anno in fase di conclusione, si può dire che abbia svolto un lavoro molto proficuo.

GIOVANI TALENTI CRESCONO, SOGNANDO IL FUTURO!
Dopo lo storico argento con la squadretta delle “10 clavette” all’Europeo del 2017, il 2018 ha visto impegnati i nostri giovani talenti dei piccoli attrezzi destreggiarsi in campo internazionale e ottenere una serie di risultati molto importanti per i nostri colori; uno dei risultati “storici” è l’importante qualificazione alle Olimpiadi Giovanili, alle quali la Ritmica azzurra non aveva preso parte nelle precedenti edizioni.
Se la classe 2003 è una certezza in vista dell’imminente debutto nella massima categoria, la classe 2004-2005 non è da meno in entrambe le categorie: l’individuale è già scesa in pedana nei tornei internazionali e alla Serie A dando dimostrazione del talento, mentre la squadra, è già al lavoro da quest’estate al Centro Tecnico di Fabriano per “perfezionare” gli esercizi (da quest’anno saranno due, uno con 5 nastri e uno con 5 cerchi) in vista del primo appuntamento internazionale.

Di seguito, tutte le medaglie conquistate dalle nostre ginnaste a livello internazionale, i piazzamenti e le classifiche delle competizioni nazionali e internazionali tenutasi quest’anno e a cui l’Italia ha preso parte!

Come ogni primo weekend di Dicembre, al PalaArrex di Jesolo Lido sono andate in scena le finali del Campionato Nazionale Allieve Gold (c1-c2-c3a e c3b) la ex serie-C, con le migliori rappresentative italiane di Ginnastica Femminile per la categoria Allieve.

A fare la parte del leone, nella massima categoria Gold 1, proprio le Leonesse della Brixia Brescia (227,125) che con ben 19 punti di distacco dalla Ginnastica Civitavecchia (208,525) e 23 dalla Ginnastica Romana (204,600) si laureano Campionesse d'Italia 2018. 

In evidenza l'azzurina Angela Andreoli, che presenta già difficoltà altissime al suolo (tsukahara) e in trave, e trascina la squadra e le compagne Giorgia Leone e Giulia Leone alla conquista del titolo.

Da notare anche le prestazioni di Manila Esposito per la Ginnastica Civitavecchia, Aida Colamonici per la Ginnastica Romana e Giulia Antoniotti della Societa Varesina Ginnastica, che si sono messe in luce per difficoltà ed esecuzione ai quattro attrezzi, con partocolare eveidenza per le parallele che iniziano a diventare attrezzo di punta per molte italiane, non solo nella categoria senior.

Si impone nella Gold 2 la Ginnastica Heaven (195,475) di Ilaria Martines, seconda Polisportiva Fino Mornasco (193,800) e sul gradino più basso del podio la Corpo Libero G.T. (193,225). Da notare ambra D'Innocenzo della Ginnastica Heaven, Diana Brambillasca della Polisportiva Fino Mornasco e Giovanna Doria della Corpo Libero Gt.

Nella categoria Gold 3a Vis Academy (172,875) sul gradino più alto del podio, a soli due decimi Alfonso Casati Arcore (172,850) e chiude la Brixia (172,325).

Trionfa anche nella categoria Gold 3b ma con solo 1 punto di scarto la Brixia (179,450), seguono Alfonso Casati Arcore (178,125) e G.A. Est Veronese (176,975).

Cottbus world cup 2018: Martina Rizzelli si qualifica decima alle parallele

 

Sono iniziate ieri a Cottbus (Germania) le qualifiche di specialità che hanno visto protagonista alle parallele l'italiana Martina Rizzelli.

L'azzurra ha portato a termine il suo esercizio con un punteggio di 13.266 (D 5.4) e si qualifica in decima posizione (in realtà nono posto pari merito) restando così esclusa dalla finale a 8.

 

Le prime tre qualificate sono: Fan Ylin (15.233), Nina Derwael (15.166), Jaqi Lyu (14.400).

Dal 6 al 18 ottobre si svolgerà a Buenos Aires (ARG) la 3^ edizione degli Youth Olympic Games (YOG). La rappresentativa federale, inserita nella missione ufficiale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano sarà così composta:

GAM

  • GIANNINI Lay - Ginnasta
  • PALLOTTA Riccardo - Allenatore

GAF

  • VILLA Giorgia - Ginnasta
  • CAMPODONICO Marco - Allenatore

RITMICA

  • TORRETTI Talisa - Ginnasta
  • CANTALUPPI Julieta - Allenatrice

Gamba a tutti i ginnasti e le ginnaste che porteranno il tricolore in Argentina.

 

 

Come ogni anno post-olimpico, il 2017 può essere considerato una sorta di anno di passaggio per la ginnastica artistica. Certo, ci sono state competizioni importanti come gli Europei in Romania o i Mondiali a Montreal, ma la strada per Tokyo 2020 inizia effettivamente nel 2018.

Quest’anno sapremo le prime squadre qualificate alle prossime Olimpiadi grazie ai podi dei mondiali di Doha (ottobre), ma non solo: tanti sono i ritorni, come quelli più attesi di Simone Biles e di Aliya Mustafina, come anche le nuove promesse dell’annata 2002 per la femminile (Martina Basile, Sidney Saturnino, Sofia Arosio e Maria Vittoria Cocciolo per l’Italia) e 2000 per la maschile.

I campionati europei cambiano periodo: non più in primavera ma in piena estate. Sarà Glasgow ad ospitare ancora una volta una rassegna così importante che non riguarderà solo la ginnastica ma anche nuoto, ciclismo, golf e canoa. Dopo il successo enorme dei Mondiali 2015 la città scozzese è pronta a diventare Capitale Europea dello Sport.

Lo spostamento dei campionati europei fa sì che anche gli appuntamenti italiani vengano distribuiti nella prima parte dell’anno. La Serie A (A1, A2 e B) inizierà a marzo ad Arezzo e finirà a Torino a giugno, con una tappa intermedia (maggio) al Forum di Assago, organizzata dalla Ginnastica Meda.  Anche il Trofeo Città di Jesolo subirà uno slittamento alla seconda settimana di aprile, mentre gli Assoluti si terranno a Riccione a luglio.

Questo sarà l’anno dei giochi multisportivi. Oltre ai già citati Europei di Glasgow, la ginnastica sarà protagonista anche dei Giochi del Mediterraneo a Tarragona, Spagna (che vedrà impegnata anche l’Italia), i Giochi del Commonwealth a Gold Coast, Australia (a cui partecipano gli stati dell’ex Impero Britannico) e gli Asian Games.

Se i senior saranno impegnati ad ottobre con i Mondiali di Doha, primissima volta per uno stato mediorientale (dopo aver ospitato una tappa di CdM), i junior dovranno vedersela qualche settimana prima con i Giochi Olimpici Giovanili a Buenos Aires (Argentina).

Le coppe del mondo sono divise in tre categorie: CdM di Specialità, che permetterà la qualifica di ginnasti specialisti ai singoli attrezzi alle prossime Olimpiadi; CdM individuale, che vede i ginnasti partecipare all’All Around qualificati a seconda delle posizioni ottenute dalle nazioni agli scorsi mondiali; CdM World Challenge Cup, gare di specialità che però non porteranno ad una qualificazione olimpica.

Di seguito il calendario completo.

 

Febbraio

22-25 CdM di Specialità – Melbourne (AUS). Questa è la seconda tappa, poiché la prima del circuito si è svolta a Cottbus (GER) a novembre 2017.

 

Marzo

2-3 Serie A – Arezzo (ITA). Prima tappa di Serie A italiana.

3 CdM Individuale – Chicago (US). Prima Tappa, detta anche American Cup. Parteciperanno la campionessa mondiale Morgan Hurd e Yul Moldauer, bronzo a Montreal 2017.

17 CdM Individuale – Stoccarda (GER). Seconda tappa. Tra il 16 e il 18 si terrà anche una gara a squadre tra nazioni.

15-18 CdM Specialità – Baku (AZE). Terza tappa.

21-22 CdM Individuale – Birmingham (UK). Terza tappa.

21-24 CdM Specialità – Doha (Qatar). Quarta tappa. Sarà il banco di prova per i mondiali che si terranno sette mesi più tardi.

 

Aprile

5-13 Commonwealth Games – Gold Coast (AUS)

14 CdM Individuale – Tokyo (JAP). Quarta e ultima tappa.

14-15 Trofeo Internazionale Città di Jesolo – Jesolo (ITA). Sono già confermate: USA, Italia, Russia, Romania, Germania, Gran Bretagna, Canada e Francia.

 

Maggio

4-5 Serie A – Assago (ITA). Dopo la tappa del 2015, Ginnastica Meda riporta la ginnastica italiana al Mediolanum Forum di Assago.

24-27 CdM WCC – Osijek (CRO). Prima tappa.

31-3 giugno CdM WCC – Koper (SLO). Seconda tappa.

 

Giugno

8-9 Serie A – Torino (ITA). Terza e ultima tappa. Chi saranno le squadre che conquisteranno i titoli italiani e chi retrocederà?

14-17 CdM WCC – Guimaraes (POR). Terza tappa.

22-1 luglio Giochi del Mediterraneo -  Tarragona (SPA). Uno degli appuntamenti a cui l’Italia non è mai mancata. I Giochi dovevano tenersi nel 2017 ma per motivi organizzativi sono slittati a quest’anno.

 

Luglio

6-8 Campionati Assoluti – Riccione (ITA). Tutte le ginnaste e i ginnasti italiani più forti si sfideranno per i titoli assoluti e per un posto agli imminenti Europei di Glasgow.

6-8 CdM WCC – Mersin (TUR). Quarta tappa nella città dei Giochi del Mediterraneo 2013.

 

Agosto

2-12 Campionati Europei – Glasgow (UK).

18-2 settembre Asian Games – Jakarta (RI).

 

Settembre

21-23 CdM WCC – Szombathely (HUN). Quinta tappa.

27-30 CdM WCC – Parigi (FRA). Sesta e ultima tappa.

 

Ottobre

6-18 Youth Olympic Games – Buenos Aires (ARG).Dopo Rio 2016 le Olimpiadi tornano in Sud America con la versione per junior.

25-3 novembre Campionati Mondiali 2018 – Doha (QAT). Il Qatar vuole diventare il centro mondiale dello sport e la ginnastica ne sarà protagonista. L’Aspire Dome accoglierà i ginnasti migliori del mondo che non avranno sicuramente problemi di spazio, essendo l’arena indoor più grande del mondo.

 

Novembre

22-25 CdM Specialità – Cottbus (GER). Prima tappa. Ricomincia da qui il circuito che vedrà alla fine del 2019 qualificare i migliori ginnasti agli attrezzi per Tokyo 2020. 

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments