Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 16 Settembre 2019
 ginnasticando.it

Al PalaVesuvio di Napoli si è da poco conclusa la seconda giornata di gare, che ha viste impegnate le individualiste a clavette e nastro e le squadre nel misto con 3 cerchi e 4 clavette.

Nella gara individuale stravince la russa Ekaterina Selezneva, che domina l’intera gara con il totale di 83.600: per la ventiquattrenne di Pushkino, è la seconda medaglia conquistata nella rassegna universitaria, dopo l’argento della precedente edizione di Taipei di due anni fa. Inoltre, non fa suo solo il concorso generale, ma anche le classifiche di specialità, e si qualifica a tutte le finali con il primo punteggio.
Secondo posto per l’azera Zohra Aghamirova, autrice di una duegiorni di gara straordinaria, chiusa con il punteggio di 75.425, mentre conquista il bronzo con 72.600 l’americana Laura Zeng, protagonista oggi di un’uscita di pedana nel corso della sua routine al nastro ma che comunque riesce a brillare, memore dell’ottima tenuta della giornata di ieri.
Arrivano soddisfazioni in casa Italia per la nostra Alessia Russo, che risale di ben tre posizioni rispetto a ieri, chiudendo in sesta posizione con 71.750. L’azzurra, conclude una buona gara con entrambi gli attrezzi: malgrado un errore al nastro, riesce ad ottenere la qualificazione diretta alla finale, mentre in quella alle clavette entra solamente come seconda riserva.

Per dovere di cronaca diamo conto anche della gara a squadre, che ha visto ancora una volta la Russia salire sul gradino più alto del podio con il totale di 47.250, seguita dall’Ucraina con 46.025 e dal Giappone con 42.200. Completano la classifica del concorso generale Taipei (39.500), Corea del Sud (36.525), Slovenia (35.050), Australia (31.750) e Norvegia (30.500).

Domani, l’epilogo delle gare per la Ginnastica Ritmica: dalle 13:00 ci saranno le finali di specialità, che chiuderanno questi tre giorni dedicati ai piccoli attrezzi e il programma della Ginnastica alle Universiadi.

Classifiche complete disponibili nella sezione allegati.




Al PalaVesuvio di Napoli è andata in scena nella giornata di oggi la prima parte del concorso generale individuale e di squadra.
Nella gara individuale, è ancora una volta la Russia a dominare: questa volta è il turno di Ekaterina Selezneva, che chiude la prima giornata di gare con l’inarrivabile totale di 42.700, data dalla somma del 21.300 alla palla e del 21.400 al cerchio.
Chiude a sorpresa in seconda posizione con 39.550 l’azera Zohra Aghamirova, protagonista di una gara sorprendente, mentre al terzo posto ritroviamo l’americana Laura Zeng, reduce dal titolo nazionale, che chiude con il totale provvisorio di 39.050.
La nostra rappresentante Alessia Russo chiude in nona posizione provvisoria con il totale di 36.350: l’azzurra in forza all’Armonia d’Abruzzo brilla con un cerchio da 18.750, mentre con la palla, valutata con 17.600, incappa in un errore nel primo rischio. Nonostante questo esordio un po’ “dolceamaro”, riesce a ottenere l’accesso alla finale con il cerchio, grazie al sesto punteggio ottenuto in qualifica.

Nella gara a squadre guida la classifica la Russia con il totale di 24.200, seguita dall’Ucraina con 21.675 e dal Giappone con 20.750, tutte e tre allo stesso livello delle titolari rimaste in patria. Completano l’ottetto finalista di sabato le squadre di Taipei (20.100), Corea del Sud (17.950), Slovenia (17.050), Norvegia e Australia (entrambe con 15.600).
Non era invece presente l’Italia, che ha deciso di non schierare le sue ginnaste in questo appuntamento d’eccezione.

Domani, giornata di medaglie: dalle ore 13:00 scenderanno in pedana le individualiste con clavette e nastro, mentre alle 18:00 ci sarà la seconda parte della gara a squadre, con il misto a cerchi e clavette.

Risultati completi nella sezione Allegati.

Archiviate le emozioni delle gare di Ginnastica Artistica Maschile e Femminile, il PalaVesuvio di Napoli è pronto ad accogliere le specialiste della Ritmica, che si affronteranno nel concorso generale e nelle finali per attrezzo nelle giornate dell’11, 12 e 13 Luglio.

Tra le individualiste, l’Italia sarà rappresentata da Alessia Russo, ginnasta di grande esperienza internazionale con all’attivo la partecipazione a 4 Mondiali. L’azzurra in forza all’Armonia d’Abruzzo dovrà vedersela con nomi di altissimo livello, come la russa Ekaterina Selezneva, l’ucraina Yeva Meleschuk, la bielorussa Julia Evchik e l’americana Laura Zeng, quest’ultima reduce dalla riconferma del titolo nazionale nel suo paese.
Ritroveremo anche tre protagoniste degli ultimi Giochi Europei, la georgiana Salome Pazhava, l’azera Zohra Aghamirova e l’ungherese Fanni Pigniczki, entrambe intenzionate a conquistare un posto nelle finali di specialità, dopo aver mancato l’appuntamento a esse nella rassegna di Minsk.

Nella gara a squadre saranno nove i sestetti che calcheranno la pedana: oltre a Ucraina e alla Russia, sul gradino più alto del podio nell’edizione di due anni fa, vedremo anche gli ensemble universitari di Giappone, Corea del Sud, Norvegia, Slovenia, Australia, Taipei e Azerbaigian.
Non ci saranno le Farfalle, invece, che hanno ricominciato da pochissimo la preparazione al Mondiale di Settembre nella sede estiva di Follonica.

Le gare saranno trasmesse su Rai2, Rai Sport e in streaming (previa registrazione gratuita) su http://fisu.tv, mentre per tutti gli aggiornamenti seguiteci su Facebook, Twitter e Instagram.

Ordini di gara disponibili nella sezione allegati.

Si sono conclusi nella notte italiana tra sabato e domenica i Campionati Nazionali Americani di Ginnastica Ritmica, andati in scena quest’anno a Des Moines, nell’Iowa.

Nella gara individuale Senior, la vittoria è andata a Laura Zeng, prossima a scendere in pedana alle Universiadi: l’Olimpionica di Rio 2016 vince il quinto titolo assoluto consecutivo con il totale complessivo di 155.850. Con lei sul podio sono salite Evita Griskenas e Camilla Feeley, che hanno chiuso in seconda e terza posizione con i totali di 154.100 e 147.400.
Per Laura Zeng sono arrivati inoltre i titoli nelle finali a cerchio, palla e clavette, mentre a Evita Griskenas è andato il titolo di specialità al nastro.

Nella gara a squadre, il titolo è andato alla squadra nazionale, composta da Isabelle Connor, Elizaveta Pletneva, Kristina Sobolevskaya, Nicole Sladkov, Matylda Marszalek, Connie Du e Yelizaveta Merenzon: le ragazze in ritiro allo North Shore Rhythmic Gymnastics Center dominano la gara con il totale di 92.250.

Infine, spazio doveroso dedicato alle Junior, in vista del Mondiale al via tra pochi giorni: è Jenna Zhao a conquistare il titolo all-around con il totale di 64.350, seguita da Victoria Kobelev con 63.150 e da Alexandria Kautzman con 61.500.
Inoltre, Jenna Zhao ha conquistato l’oro nelle finali a fune, palla e clavette, mentre il titolo al nastro è andato a Victoria Kobelev.

Mancano soltanto cinque giorni all’inizio delle gare per la Ginnastica Ritmica alle Universiadi, che avverranno al PalaVesuvio dall’11 al 13 Luglio, e arriva una notizia dell'ultim'ora molto importante dalla nazionale russa di Ritmica.

Sarà Ekaterina Selezneva (in foto) a prendere parte al concorso generale individuale: la cinque volte medagliata nella precedente edizione di Taipei 2017, sostituirà Aleksandra Soldatova, precedentemente segnata nelle iscrizioni nominative.
Il motivo legato a questo cambiamento dell’ultimo minuto è dovuto al risultato dei campionati nazionali di Russia, che hanno visto la presidente della Federazione Russa di Ginnastica Ritmica Irina Viner escludere Aleksandra, giunta nona lo scorso weekend.

 

A due mesi dal Mondiale di Ginnastica Ritmica, quest’anno in programma a Baku dal 16 al 22 Settembre, sono stati resi noti oggi i sorteggi degli ordini di gara.

Nella categoria individuale, l’Italia è stata sorteggiata nella suddivisione B2 con Slovenia, Finlandia, Serbia, Messico, Capo Verde, Giappone, Corea del Sud e Bolivia.
Nella gara a squadre, invece, le azzurre scenderanno per settime nel Gruppo B, precedute dal Messico e seguite da Israele.

Di seguito gli ordini completi:

Concorso per Nazioni individuale

Suddivisione A1: Cina, Croazia, Colombia, Bielorussia, Cipro, Austria, Turchia, Ucraina
Suddivisione A2: Azerbaigian, Ungheria, Kazakistan, Georgia, Belgio, Egitto, Estonia
Suddivisione B1: Montenegro, Macedonia del Nord, Repubblica Ceca, Moldavia, Sud Africa, Stati Uniti, Norvegia, Canada
Suddivisione B2: Slovenia, Finlandia, Serbia, Messico, Capo Verde, Italia, Giappone, Corea del Sud, Bolivia
Suddivisione C1: Libano, Andorra, Thailandia, Grecia, Kirghizistan, Lettonia, India, Francia
Suddivisione C2: Bulgaria, Malesia, Corea del Nord, Spagna, Lituania, Slovacchia, Australia
Suddivisione D1: Mongolia, Angola, Uzbekistan, Brasile, San Marino, Svezia
Suddivisione D2: Sri Lanka, Portogallo, Russia, Romania, Danimarca, Israele, Porto Rico, Polonia

Gara a Squadre

Gruppo A
Stati Uniti – Germania – Finlandia – Kazakistan – Ucraina – Giappone – Estonia – Bulgaria – Ungheria – Grecia – Cina – Canada

Gruppo B
Spagna – Russia – Polonia – Uzbekistan – Brasile – Messico – Italia – Israele – Francia – Bielorussia – Corea del Nord - Azerbaigian

Nella sezione allegati sono disponibili i documenti ufficiali della Federazione Internazionale di Ginnastica.

Il PalaCesari di Fabriano (Ancona) è pronto ad accogliere venerdì 12 e martedì 16 Luglio, dalle ore 18:00, i tifosi e gli appassionati della nazionale Junior di Ginnastica Ritmica per due allenamenti a porte aperte prima dei Mondiali Junior, al via il 19 Luglio a Mosca.

Insieme alla Squadra, allenata da Julieta Cantaluppi e composta da Serena Ottaviani, Siria Cella, Anais Carmen Bardaro, Giulia Segatori, Alexandra Naclerio, Simona Villella, Vittoria Quoiani e Alessia Leone, ci sarà anche l'individualista Sofia Raffaeli.

L'ingresso all'allenamento è gratuito.

 

 

Si è tenuto questo fine settimana al Luzhniki Sports Palace di Mosca, sede dell’imminente campionato del mondo Junior, il Campionato Nazionale Russo di Ginnastica Ritmica.

Come nelle competizioni internazionali di rilievo, gli occhi erano tutti puntati anche qui sulle gemelle Dina e Arina Averina, reduci da una prima parte di stagione piena di successi.
Vince il titolo nazionale assoluto Arina: la neocampionessa d’Europa a palla e clavette stravince il concorso generale con il totale di 93.800 (23.300 al cerchio, 24.000 alla palla, 24.200 alle clavette, 22.300 al nastro). Con lei sul podio salgono la sorella duevolte campionessa del mondo Dina e Karina Kuznetsova, che chiudono in seconda e terza posizione con 89.400 e 84.350.
Chiudono fuori dal podio a pochi centesimi dal bronzo Ekaterina Selezneva, quarta con 84.300 e Daria Trubnikova, quinta con 83.600, ma quello che ha sorpreso di più è stato l’inaspettato“flop” di Aleksandra Soldatova, che ha chiuso solamente in nona posizione con 79.050.

Le finali di specialità sono state vinte da Daria Trubnikova (cerchio), Ekaterina Selezneva (clavette) e Anastasia Guzenkova (palla e nastro).

Di seguito la classifica completa e i podi delle finali di specialità.

CLASSIFICA CONCORSO GENERALE
1. Arina Averina 93.800
2. Dina Averina 89.400
3. Karina Kuznetsova 84.350
4. Ekaterina Selezneva 84.300
5. Daria Trubnikova 83.600
6. Irina Annenkova 80.200
7. Polina Orlova 79.650
8. Anastasia Guzenkova 79.600
9. Aleksandra Soldatova 79.050
10. Maria Lobanova 77.600
11. Maria Sergeeva 77.400
12. Maria Pobedushkina 77.050
13. Arina Romanova 75.300
14. Kristina Teliatnikova 74.350
15. Anna Strashko 74.300

FINALI DI SPECIALITÀ
Cerchio
Daria Trubnikova 22.900
Maria Pobedushkina 21.600
Anastasia Guzenkova 21.100
Palla
Anastasia Guzenkova 21.000
Ekaterina Selezneva 20.800
Daria Pridannikova 20.400
Clavette
Ekaterina Selezneva 21.900
Daria Pridannikova 21.800
Karina Kuznetsova 21.500
Nastro
Anastasia Guzenkova 21.500
Daria Trubnikova 21.450
Ekaterina Selezneva 21.350

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments