Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Marzo 2019

Con le finali per attrezzo riservate alle migliori otto ben qualificate per specialità, si è chiuso oggi il “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Finali segnate dalla grandissima presenza delle nostre ginnaste, che sono salite sul podio in tutti e quattro gli esercizi per le Junior.

Per Sofia Raffaeli, superdominatrice nel concorso generale di ieri, sono arrivati tre ori a fune, palla e clavette, oltre ad una medaglia d’argento nel nastro.
Oltre a lei sono salite sul podio di specialità anche altre due delle quattro italiane convocate per questa trasferta: per Sara Rocca sono arrivati due bronzi a fune e palla, mentre per Alessia Leone, decima nel concorso generale di ieri, è arrivato un oro inatteso nella finale al nastro.

Nelle finali riservate alle Senior arriva un oro per Talisa Torretti nella finale con le clavette, unica medaglia tricolore nella massima categoria.

Di seguito i podi delle finali di specialità e i piazzamenti delle italiane.
I risultati completi sono disponibili nella pagina Facebook “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Fune (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 17.200
2. Arina Krasnorutskaia (BLR) 16.250
3. Sara Rocca (ITA) 16.200

Palla (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 19.150
2. Noga Block (ISR) 17.650
3. Sara Rocca (ITA) 17.200

Clavette (Junior)
1. Sofia Raffaeli (ITA) 18.950
2. Noga Block (ISR) 15.950
3. Arzu Jalilova (AZE) 15.700
4. Alessia Leone (ITA) 14.700

Nastro (Junior)
1. Alessia Leone (ITA) 16.250
2. Sofia Raffaeli (ITA) 15.600
3. Arzu Jalilova (AZE) 15.550

Cerchio (Senior)
1. Julia Evchik (BLR) 19.650
2. Eleonora Romanova (RUS) 18.600
3. Alina Harnasko (BLR) 18.550
4. Eva Gherardi (ITA) 18.300

Palla (Senior)
1. Evita Griskenas (USA) 19.350
2. Eleonora Romanova (RUS) 18.600
3. Valerie Romenski (FRA) 18.200
5. Nina Corradini (ITA) 17.450
7. Eva Gherardi (ITA) 16.650

Clavette (Senior)
1. Talisa Torretti (ITA) 18.100
2. Alina Harnasko (BLR) 17.800
3. Evita Griskenas (USA) 17.650

Nastro (Senior)
1. Alina Harnasko (BLR) 18.250
2.
Evita Griskenas (USA) 17.900
3. Brigita Budginas (LTU) 16.000
6. Talisa Torretti (ITA) 14.100

Dopo la competizione riservata alla categoria Junior, al Palais des Sports di Corbeil-Essonnes sono scese in pedana le ginnaste della categoria Senior.

A vincere la competizione riservata alla massima categoria è stata la bielorussa Alina Harnasko, che chiude il giro completo coi quattro attrezzi con un totale di 75.250. Seguono sul podio la sua compagna di nazionale Julia Evchik e l’americana Evita Griskenas, argento e bronzo con 70.750 e 70.700.

Fuori dal podio le nostre ginnaste: Eva Gherardi, prima delle italiane, chiude al quinto posto con un totale di 66.400, mentre Talisa Torretti e Nina Corradini chiudono al settimo e tredicesimo posto con rispettivamente 63.750 e 59.050.
Per loro, tutte e tre appartenenti alla classe 2003 non è stato un debutto per nulla facile, ma siamo pienamente consapevoli che è solo l’inizio di un cammino pieno di soddisfazioni con la maglia azzurra!

Nel frattempo, l'Italia si è aggiudicata l'accesso alle finali di specialità, con Eva impegnata a cerchio, palla e clavette, Talisa a nastro e clavette e Nina a palla.

Risultati completi disponibili nella pagina Facebook "Tournoi International de Corbeil-Essonnes".

Da Corbeil-Essonnes arrivano bellissime notizie per le nostre individualiste Junior, impegnate nel “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Nel concorso generale Junior, l’Italia si è fatta doppiamente onore con Sofia Raffaeli e Sara Rocca, che hanno portato a casa un oro e un argento nel concorso generale con rispettivamente 71.350 e 61.450. Con loro sul podio d’oltralpe, la bielorussa Arina Krasnorutskaia, che ha chiuso al terzo posto con 61.250.

Buoni risultati, nonostante alcuni errori, anche dalle altre due italiane in gara, Eleonora Tagliabue e Alessia Leone, che hanno chiuso al settimo e decimo posto con rispettivamente 57.900 e 57.050.

Ma non solo: l’Italia si è anche aggiudicata l’accesso a tutte le finali di specialità, con Sofia impegnata in tutti gli attrezzi, Sara a fune e palla e Alessia a clavette e nastro.

Intanto è in corso il concorso generale Senior, nel quale per l’Italia sono impegnate Eva Gherardi, Talisa Torretti e Nina Corradini.

I risultati completi sono disponibili nella pagina Facebook “Tournoi International de Corbeil-Essonnes”.

Lo scorso weekend, oltre alla tappa di Grand Prix a Kiev, si è tenuta ad Atene l’ “Aphrodite Cup” che ha visto impegnate alcune ginnaste di fama internazionale.

Tra le Senior, la vittoria nel concorso generale è andata alla greca Eleni Kelaiditi: la duevolte finalista Mondiale ha vinto la medaglia d’oro con un totale sui quattro attrezzi di 70.150.

Con lei sono salite sul podio le russe Daria Zaticeva e Maria Pobedushkina, che hanno chiuso al secondo e terzo posto con 68.600 e 67.750.
Inoltre, Eleni è salita sul podio nelle finali di specialità, vincendo un bronzo al cerchio e due argenti a palla e clavette, mentre non ha disputato la finale al nastro.

Nella gara a squadre all-around solo due le squadre in pedana: Giappone e Taipei. Ad avere la meglio è stato l’ensemble giapponese che oltre a vincere l’oro nel concorso generale con 38.400, ha vinto anche entrambe le finali di specialità.

La categoria Junior individuale ha visto tre competizioni distinte per le ginnaste nate nelle annate 2004, 2005 e 2006: vittoria russa nelle 2004 e 2005 con Dariya Sergaeva e Alexandra Skubova, mentre per le 2006 il titolo è andato alla polacca Emilia Komarewicz.
Le prime due ginnaste sopracitate hanno dominato anche nelle finali di specialità a fune, palla e nastro, mentre il titolo alle clavette è andato alla greca Androniki Agathou.

Nella gara a squadre di categoria, tripletta d’oro per la Russia che domina nella competizione all-around con 39.750 e nelle finali per attrezzo con 20.400 ai cerchi e 17.100 ai nastri.

I risultati completi sono disponibili nella sezione allegati.

 

È partita alla volta della Francia, la delegazione italiana che prenderà parte al ”Tournoi International de Corbeil-Essonnes”, giunto quest’anno alla sua quarantacinquesima edizione e che vedrà in pedana le ginnaste della categoria Junior e Senior nelle giornate di sabato e domenica.

Per questo importante test a livello internazionale, sono state convocate nella categoria Junior Sofia Raffaeli (Ginnastica Fabriano), Sara Rocca (Raffaello Motto Viareggio), Eleonora Tagliabue (San Giorgio Desio) e Alessia Leone (Eurogymnica Torino).

Nella categoria Senior l’Italia sarà rappresentata da Eva Gherardi (Armonia d’Abruzzo), Talisa Torretti e Nina Corradini (Ginnastica Fabriano), tutte e tre al debutto internazionale nella massima categoria.

Completano la delegazione le tecniche Julieta Cantaluppi, Francesca Cupisti, Elena Aliprandi (quest’ultima nelle vesti di capodelegazione) e l’ufficiale di gara Germana Germani.

Il programma dei due giorni di gara e le entries per entrambe le categorie sono disponibili nella sezione allegati.

É stato presentato nella giornata di ieri il design della torcia olimpica e paralimpica dei prossimi giochi di Tokyo 2020.

Il tema centrale della torcia, ricoperta interamente di oro rosa, è ispirato alla fioritura dei fiori di ciliegio, suggerito anche dai disegni dei bambini di Fukushima, località simbolo del terremoto del 2011.

La torcia, progettata dal designer nipponico Tokujin Yoshioka, ha la forma di un fiore di ciliegio con cinque petali simboleggianti i cinque cerchi olimpici e un peso di 1.2 chilogrammi ed un’altezza di 71 centimetri.

Il viaggio della fiamma olimpica comincerà il 20 Marzo del prossimo anno, dopo la cerimonia di accensione ad Olimpia; vedrà coinvolte le 46 prefetture cominciando da Fukushima, città simbolo del tragico terremoto e maremoto che ha colpito duramente il paese l’11 Marzo 2011.

Il weekend appena trascorso ha visto l’Italia dei piccoli attrezzi impegnata non solo a Ferrara con la finale di Serie A e B, ma anche a Kiev: la capitale dell’Ucraina è stata protagonista della terza prova di Grand Prix, che ha visto le Farfalle della nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica prendere parte alla prima uscita internazionale, presentando due routine con 5 palle e una con 3 cerchi e 4 clavette.

Sulle note del “Romeo e Giulietta” di Tchaikovsky per il primo esercizio e su un mix di “Personal Jesus” dei Depeche Mode e di “Silhouette” di Thomas Newman per il secondo, quest’ultimo tratto dalla colonna sonora di Skyfall, il sestetto composto da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Anna Basta, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Letizia Cicconcelli ha ben figurato, portando a casa un bronzo nel concorso generale e altre due medaglie dello stesso colore nelle finali di specialità.
A vincere le tre competizioni riservate alle squadre, sono state le padrone di casa dell’Ucraina, seguite da Israele.

Nella gara individuale, per l’Italia era presente Sofia Maffeis, tesserata per la Polisportiva Varese e alla sua prima esperienza internazionale con la maglia azzurra.
Per la giovanissima atleta lombarda è arrivato un ottimo tredicesimo posto nella classifica generale, oltre all’inaspettata conquista di una finale di specialità col cerchio, chiusa col sesto miglior punteggio.
A vincere l’all-around è stata l’ucraina Vlada Nikolchenko con il totale di 77.950, seguita dalla bulgara Katrin Taseva con 76.650 e dalla russa Ekaterina Selezneva con 75.800. Ed è stato questo trio a dominare le finali a cerchio, palla e nastro assieme alla georgiana Salome Pazhava, iridata a clavette.

Le classifiche complete dei due giorni di gara sono disponibili nella sezione allegati.

La settimana appena trascorsa ha visto in pedana il “Lisbon International Tournament”, andato in scena nella capitale del Portogallo da venerdì a domenica e che ha visto impegnate molte ginnaste presenti all’ultimo Mondiale, oltre alla presenza di nuovi nomi al debutto nella massima categoria e di promettenti Junior.

Nella categoria Senior, la vittoria nel concorso generale è andata alla bulgara Neviana Vladinova: la medaglia di bronzo alla palla nella prima prova di Grand Prix a Mosca ha chiuso la competizione sui quattro attrezzi con un totale di 80.250.
Con lei sul podio la compagna di nazionale Katrin Taseva, argento con 77.850 e la giapponese Kaho Minagawa, bronzo con 75.250.
Oltre all’oro nel concorso generale, Neviana Vladinova ha vinto le finali a palla, clavette e nastro e un argento nel cerchio, la cui finale è stata vinta da un’altra delle compagne di nazionale, Boryana Kaleyn.

Nella categoria Junior, il concorso generale è stato vinto dall’israeliana Adi Katz con un totale di 69.150, seguita dalle bulgare Katrin Tsoneva e Krasimira Ilieva, argento e bronzo con rispettivamente 66.500 e 62.100.
Oltre all’oro nella competizione ai quattro attrezzi, Adi ha vinto le finali a palla, clavette e nastro e un argento nella finale con la fune, quest’ultima vinta dall’americana Alexandria Kautzman.

I risultati completi sono disponibili nella sezione allegati.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments