Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 22 Aprile 2019
 ginnasticando.it

Si sono conclusi ieri, con l'ultima giornata di finali, i Campionati Europei di Stettino 2019!

L'Italia non riesce ad aggiungere altre medaglie al suo palmares, accontentandosi solo dell'argento di Lodadio agli anelli e del Bronzo di Alice D'Amato alle parallele. 

In gara ieri erano impegnati gli azzurri Giorgia Villa alla trave, Nicola Bartolini al volteggio, Ludovico Edalli e Carlo Macchini alla Sbarra.

Giorgia Villa porta a termine un esercizio da dimenticare, sebbene avesse ottenuto il primo punteggio in qualifica, a causa di due cadute e vistosi sbilanciamenti si ferma a 11.200 finendo all'ottavo posto. La finale a trave comunque non è stata una delle più brillanti, ci sono stati errori ed imprecisioni da parte di tutte le ginnaste in gara. Salgono sul podio, comunque, la britannica Alice Kinsella e le francesi Mélanie de jésus dos Santos e Lorette Charpy.

Nicola Bartolini invece stoppa due volteggi alla perfezione, e con il punteggio di 14.449 ottiene il sesto posto europeo nella classifica di specialità.il podio viene formato dal russo Abliazin, dall'Israeliano Medvedev (a cui viene accettato il ricorso all'ultimo minuto) e dal russo Dalaloyan, protagonista indiscusso di questo europeo.

Alla Sbarra invece ottime prestaziono di Macchini, che ottiene il quarto posto in classifica, appena fuori dal podio con 14.066 e Ludovico Edalli che commette un paio di sbavature e ottiene il quinto posto 13.433. Da segnalare l'infortunio alla spalla del Britannico Hall e l'esercizio show dell'Olandese Zonderland che con il punteggio stellare di 15.263 conquista ovviamente una meritatissima medaglia d'oro. Dietro di lui il russo Dalaloyan e il croato Srbic. 

Si è conclusa da qualche ora la prima giornata di finali ad attrezzo dei Campionati Europei di Stettino 2019. Il Tricolore italiano torna a svettare dopo tanto tempo sul podio europeo grazie agli Azzurri Marco Lodadio e Alice D'Amato!

Lodadio, specialista agli anelli, ha dato il 100% nel suo esercizio, e con precisione, coraggio ed un'esecuzione praticamente perfetta è stato premiato dalla giuria con 14.966 (un punteggio stellare, tra l'altro lo stesso del primo classificato, il russo Abliazin), ottenendo la tanto agognata (e meritata) medaglia d'argento. Dietro di lui l'Armeno Davtyan con 14.900).

Alice D'Amato non è stata da meno! Ha eseguito. Il suo esercizio senza alcuna sbavatura, venendo premiata dalla giuria con un punteggio di 14.400 e ottenendo il suo primo Bronzo Europeo! Sul podio davanti a lei le due russe Iliankova e Melnikova (14.833 e 14.533)

Da non dimenticare poi gli altri due Azzurri impegnati delle gare di questo pomeriggio, Nicola Bartolini (ottavo al corpo libero con 14.066) e Asia D'Amato (quarta al volteggio con 14.233)

Congratulazioni ragazzi, siamo fieri di voi! 

Non perdere domani l'ultimo giorno di Finali ad attrezzo con protagonisti Giorgia Villa, Carlo Macchini e Ludovico Edalli! 

 

Si sta concludendo in questi minuti la premiazione del concorso generale femminile dei campionati europei di Stettino 2019! 

A sorpresa, la Francese Mélanie de jésus dos Santos si laurea campionessa d'Europa (con 55.433), lasciandosi alle spalle la Britannica Ellie Downie (con 55.365) e la super favorita, la russa Angelina Melnikova (55.065).

Per quanto riguarda le Italiane (che ricordiamo sono reduci da infortuni e malanni vari), Alice D'Amato e Giorgia Villa di confermano tra le 6 migliori Ginnaste.

La D'Amato si ferma ai piedi del podio con 53.233 a causa di una caduta a trave; avrebbe potuto prendere almeno un punto in più. I suoi punteggi sono stati  14.233 al volteggio, 14.200 alle parallele, 12.300 alla trave e 12.500 al corpo libero.

Giorgia Villa invece conferma il sesto posto ottenuto in qualifica; 14.300 al volteggio, 13.533 alle parallele, 12.633 alla trave e 12. 533 al corpo libero.

Ricordiamo che questo è il primo europeo per le nostre Azzurre e che quindi i risultati sono più che soddisfacenti!

A domani con le finali di specialità!

Si è appena conclusa la finale del concorso generale dei campionati europei di Stettino 2019.

Gli azzurri Nicolò Mozzato e Ludovico Edalli hanno condotto una gara pulita e senza gravi errori (si segnala solo la caduta agli anelli di Edalli) che ha permesso loro di conquistare rispettivamente il 13° e il 15° posto.

I punteggi di Mozzato sono stati: 14.000 al corpo libero, 12.966 al cavallo con maniglie, 12.800 agli anelli, 14.300 al volteggio, 13.600 alle parallele pari e 13.933 alla sbarra; totale 81.599.

I punteggi di Edalli sono stati: 13.666 al corpo libero, 13.300 al cavallo con maniglie, 12.400 agli anelli (con caduta), 13.400 al volteggio, 14.366 alle parallele pari e 13.733 alla sbarra; totale 80.865.

Sul podio sono saliti invece i Russi Nikita Nagornyy (88.665) e Artur Dalaloyan (87.832), e il Cipriota Georgiou Mario's (84.398).

Appuntamento alle 17.30 con la finale All around femminile! 

Si è conclusa da pochissimi minuti la quarta suddivisione della gara di qualifica dei campioneti europei di Stettino. 

Le Fate, che hanno gareggiato in seconda e in terza suddivisione, volano in finale ma non conducono una gara propriamente brillante; da Giorgia Villa, Asia D'amato, Elisa Iorio e Alice D'Amato, ci si aspettava qualcosa in più.

Giorgia Villa, reduce da vari infortuni, ha gareggiato con la febbre a 38 ma nonostante questo è riuscita a conquistare la finale a trave con il primo punteggio, 13.766!! Gli altri punteggi di Giorgia sono stati 12.666 al quadrato (esce di pedana nell'ultima diagonale), 14.233 per il doppio avvitamento al volteggio e 12.700 alle paralele (caduta dal Ricna)

Asia D'Amato conquista al quarto posto la finale al volteggio con una media tra i 2 salti di 14.166! Piazza poi un buon 13.886 alle parallele, 12.900 al quadrato e 11.433 alla trave.

Alice D'Amato riesce per un soffio a qualificarsi per la finale alle parallele con il settimo punteggio 14.000, prende poi 14.366 al volteggio, 12.466 a trave e 12.533 al corpo libero.

Giornata no invece per Elisa Iorio che non raggiunge alcuna finale; prende 12.633 al corpo libero, 13.000 alla trave, si ferma a causa di un errore, a 13.266 alle parallele pur avendo un esercizio spettacolare! E infine ottiene 13.233 al volteggio.

In ottica all around invece accederanno alla finale a 24 Giorgia Villa e Alice ice D'Amato, entrambe al sesto posto e con lo stesso punteggio 53.565!

Siamo sicure che le fate potranno darci mole soddisfazione nelle finali!! Gamba!

 

 

 

 

Si è conclusa da poco la prima giornata di qualifiche ai campionati europei di Stettino 2019!

Una gara piena di emozioni per i nostri Azzurri che riescono tutti a qualificarsi in finale!

I tre All arounders, Nicolò Mozzato, Ludovico Edalli e Nicola Bartolini si qualificano a livello di punteggio tra i migliori 24. Accedono però alla finale solo Mozzato ed Edalli a causa della regola dei passaporti (che prevede 2 Ginnasti per Nazione). Edalli riesce ad ottenere inoltre il pass per la finale alla Sbarra (si qualifica al settimo posto con 14. 166, parimerito con il turco Onder).

Dal Canto suo Nicola Bartolini esegue un perfetto esercizio al corpo libero (14. 466!), entrando all'ultimo in finale a causa dell'infortunio del Britannico Cunningham, mentre conquista il volteggio all'ottavo posto con una media tra i due salti di 14.133.

Marco Lodadio si riconferma nell'olimpo degli anelli, il suo attrezzo di punta, con un punteggio stellare (14.733!) Incrociamo le dita per la finale!

Marco Sarruggerio invece piazza un buon 14.166 alle parallele pari, che però non basta per la finale. 

Infine Carlo Macchini  si qualifica al quarto posto alla Sbarra con 14.333!

La finale a 24 dell'all around si terrà venerdì, mentre le finali di specialità il sabato.

A domani con la qualificazione GAF che vedrà le fate protagoniste assolute ! 

La Ginnastica Salerno ha vinto la seconda tappa della Serie A 2019 di ginnastica artistica che si è disputata a Padova nella giornata di ieri. Con un punteggio di  148.250 le campane tra cui spiccano in particolar modo  Emily Armi (13.500, 11.700, 12.900, 12.450) e  Giulia Paglia (13.000 al corpo libero) hanno battuto l’Audace (145.700) dove spicca Camilla Campagnaro(14.450 per il doppio avvitamento al volteggio, 12.450 alle parallele, 12.800 alla trave, 12.150 al quadrato). La Biancoverde Imola si accontenta del terzo posto (145.000). 

Sul piano individuale, degna di nota è l'esecuzione del salto Nabieva alle parallele di Desirée Carofiglio, prima italiana a portare in gara questo elemento; l'esecuzione in gara non è stata perfetta (la Carofiglio è infatti caduta al momento dell'esecuzione del salto) ma una difficoltà del genere non passa certo inosservata.

Sul versante della GAM troviamo sul podio la Ginnastica Sampietrina con 157.150 e al secondo e al terzo posto rispettivamente l'Ares con 156.800 e la Giovanile di Ancona con 154.950.

La Ginnastica Salerno ha vinto la seconda tappa della Serie A 2019 di ginnastica artistica maschile che si è svolta ieri a Padova. Con un punteggio di 162.800 punti battendo la Pro Carate(162.650). Al terzo posto la Spes Mestre (161.350)

A livello individuale troviamo Nicola Bartolini protagonista assolutoche ha condotto una gara impeccabile (14.600 al corpo libero, i 14.500 al volteggio e 13.850 alle parallele) . Degno di nota anche il 15.000 agli anelli di Marco Lodadio (Dscore 6.3), anche se la sua società, la Civitavecchia si ferma al settimo posto 155.700. 

Prossimo appuntamento il 5 Maggio a Firenze con l'ultima tappa di Serie A

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments