Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 22 Novembre 2019
 ginnasticando.it


Ancora una volta Marco ce l'ha fatta!

Con un esercizio stellare e praticamente perfetto vola a Tokyo e lo fa in grande stile: con una medaglia d'argento mondiale al collo! 

Dopo il bronzo dei mondiali di Doha e l'oro dei Giochi Europei di Minsk, Marco dà il tutto per tutto e si prende l'argento mondiale di Stoccarda! 

14.900 il punteggio del suo esercizio di assoluto spessore  (solo 0.33 in meno del primo classificato, il turco Ibrahim Colak) che lo colloca nell'olimpo dei grandi! Dietro di lui il francese Samir Ait Said con 14.800.
Non abbiamo parole per descrivere la commozione provata guardando le immagini: Marco non è incredulo, è felicissimo ed emozionato mentre abbraccia i suoi compagni di squadra commossi, a cui ha dedicato questa medaglia estremamente importante!

Aveva promesso un riscatto e ha mantenuto la parola: l'ha fatto per questa meravigliosa Italia!
Ad Maiora Marco, goditi questo traguardo, ci vediamo con onore alle Olimpiadi!!

 
Si è svolta ieri, venerdì 12 Ottobre a Stoccarda, la finale All Around di ginnastica artistica maschile. Una gara di alto livello con pochissime cadute e molte sorprese. Dopo aver vinto l'oro con la squadra, i russi Nikita Nagorny e Arthur Dalaloyan si prendono 2 gradini del podio con un punteggio rispettivamente di 88.145 e 87. 164. Grandissima rimonta dell'Ucraino Oleg Vernaiev che sorpassa il cinese Xiao e ottiene il bronzo con 86. 973.
Buona gara anche per l'azzurro Ludovico Edalli che con 81.889 si piazza al diciassettesimo posto. Ludovico, essendo entrato in finale All Around mondiale, ha già ottenuto la qualificazione olimpica per Tokyo 2020.
Al termine della gara sono stati inoltre consegnati i premi Longines per gli atleti più eleganti. Per la GAM il vincitore è stato l'americano Samuel Mikulak mentre per la GAF la francese Mélanie de jésus dos Santos. 

Una grande Italia quella che alle ore 10.00 è scesa in pedana per le qualifiche dei mondiali di Stoccarda 2019, un'Italia che sa combattere e resistere e non ha paura di mostrare i propri sentimenti ed emozioni.

Oggi Ludovico, Nicola, Carlo, Marco e Nicolò ci hanno insegnato che a rendere una gara emozionante non sono le vittorie o gli esercizi perfetti, ma è lo spirito di squadra e il legame profondo che unisce gli atleti come fratelli.

Gli azzurri hanno dato il massimo in pedana e, seppur con qualche errore (la maledizione del cavallo con maniglie colpisce ancora) e qualche difficoltà tecnica (gareggiare in prima suddivisione è spesso penalizzante), hanno stretto i denti fino alla fine regalandoci un commovente finale alla Sbarra dove Mozzato e Macchini hanno chiuso in bellezza con il punteggio di 14.200.

Questi ragazzi hanno lavorato tanto e i risultati si sono visti; adesso bisognerà aspettare fino a domani sera (il termine delle qualifiche) per avere un responso. Da segnalare inoltre il super volteggio di Bartolini al volteggio (14.700!), la performance di Edalli, specialista alle parallele (13.900) e il pulitissimo esercizio di Lodadio agli anelli che ormai è una salda certezza per la Nazionale(14.666).
Noi incrociamo le dita ma voi ragazzi siete stati Unici!
Di seguito tutti i punteggi degli azzurri:

FX:
Edalli 13.833
Mozzato 14.000
Bartolini 14. 100
Lodadio 13. 533

PH:
Mozzato 11.700
Bartolini 11.400
Edalli 13.566
Macchini 13.100

SR:
Mozzato 13.000
Edalli 13.166
Lodadio 14.666

VT
Edalli 14.000
Mozzato 14.100
Bartolini 14.700
Lodadio 12.800

PB:
Mozzato 13.566
Edalli 13.900
Macchini 12.766
Lodadio 12. 966

HB:
Edalli 13.233
Mozzato 14.200
Macchini 14.200


Si è svolta stamattina l'ottava suddivisione delle qualifiche GAF per i mondiali di Stoccarda 2019. In questa suddivisione si sono fronteggiate l'Italia e la Gran Bretagna. Le Fate hanno nel complesso svolto una buona gara, un po' sottotono il quadrato, ma punteggi stellari al volteggio e alle parallele (situazione completamente ribaltata dal quintetto di Glasgow 2015). Ma, come a Rio 2016, la maledizione della trave colpisce ancora: tre cadute su quattro (Villa, D'amato Carofiglio) ci hanno fatto perdere preziosissimi punti in classifica. Al termine della gara la squadra ha chiuso in quinta posizione provvisoria con un punteggio di 161.931 (immediatamente dietro alla Gran Bretagna per pochi centesimi, 161.963) ed è scivolata subito al sesto posto, surclassata dall'Olanda, nell'ottava suddivisione.
Villa e Iorio entrano nella classifica all around rispettivamente al settimo (54.399) e all'undicesimo posto (53.532).
Mancano ancora 2 suddivisioni e diverse squadre forti (Brasile, USA, Giappone e Russia), sarà quindi difficile mantenere questa posizione ed entrare nella classifica della finale a squadre, ma dita incrociate per sperare di restare tra le 9 squadre che avranno il pass per  i giochi olimpici di Tokio 2020! (solo 12 squadre accedono e USA, Cina e Russia sono già qualificate)

Di seguito tutti i punteggi delle Fate:

FX:
Villa 12.900
Iorio 12.400
D'Amato Asia 12.100
Carofiglio 13.400

VT:
Iorio 14.366
D'Amato Asia: 14.500
D'Amato Alice: 14.500
Villa: 14.666

UB:
Villa 14.300
D'Amato Alice 14.133
D'Amato Asia 14.000
Iorio 14. 133

BB:
Villa 12.533
D'Amato Asia 11. 833
Carofiglio 11.266
Iorio 12.633

Si scaldano i motori per i mondiali di Stoccarda 2019: è tutto pronto! Dopo la prova delle Fate, oggi è toccato agli atleti della GAM scendere in campo gara per la prova podio. Gara tutto sommato buona tranne diverse incertezze al cavallo con maniglie, dove ci sono state 3 cadute! I ragazzi sono andati benissimo a corpo libero, anelli e volteggio ma hanno trovato però qualche difficoltà tecnica da gestire alla Sbarra e alle parallele.
I Coach hanno inoltre diramato la formazione  completa dell'Italgam: Edalli e Mozzato sul giro completo, Bartolini al cavallo con maniglie, corpo libero e volteggio, Lodadio a corpo libero, volteggio, parallele e Anelli, Macchini al cavallo, Parallele pari e Sbarra.
Nessun atleta (anche tra le ragazze) porterà il doppio salto al volteggio.
Il formato di gara sarà 5/4/3, squadra di 5 atleti di cui 4 saliranno su ogni attrezzo considerando solo i migliori 3 punteggi.

È stato da pochissimo diramato il comunicato della federazione riguardante gli atleti partecipanti ai prossimi Campionati del mondo GAM e GAF, in programma a Stoccarda (GER) dal 4 al 13 Ottobre.

Per la Ginnastica Artistica Maschile la squadra sarà composta da: Ludovico Edalli, Nicola Bartolini, Nicolò Mozzato (I tre all arounders della squadra), Marco Lodadio (specialista ad Anelli, Corpo Libero e Volteggio) e Carlo Macchini (cavallo con maniglie, Parallele pari e sbarra).

 Resta in panchina, come riserva della Nazionale Andrea Russo.

Sul versante GAF le atlete scelte dal DTN Enrico Casella sono: Asia D'Amato, Alice D'Amato, Giorgia Villa (tutte e tre impegnate nel concorso generale), Elisa Iorio e Desirée Carofiglio (corpo libero).

 Riserva per l'Italdonne sarà Martina Maggio.

Il formato di gara dei mondiali sarà 5/4/3, squadra di 5 atleti di cui 4 saliranno su ogni attrezzo considerando solo i migliori 3 punteggi.
Continuate a seguirci per tutti i futuri aggiornamenti sui mondiali di Stoccarda!

Quello che sta succedendo al Palavesuvio oggi ha dell'incredibile!
Dopo Lara Mori anche Carlotta Ferlito è medaglia: medaglia D'oro!!!!!
Con un esercizio da 13.200 che ha fatto esplodere letteralmente il palazzetto, Carlotta prende la sua rivincita (dopo una gara alla trave un po' sottotono), e si piazza sul gradino più alto del podio!!
 
Diagonali ben stoppate, ottima parte acrobatica e una coreografia da paura: queste le caratteristiche di un esercizio che farà la storia delle Universiadi! Il Boato della folla commuove Carlotta che scende in lacrime dal campo gara in attesa del punteggio. 
Un'impresa titanica, quasi impossibile, ma Carlotta Ferlito ce l'ha fatta!
Dietro di lei la Giapponese Sugihara (13.000) e la Russa Perebinosova (12.700).
 
Complimenti Carlotta è tutto vero, sei entrata nella storia! Questa vittoria è tutta tua! Ad Maiora!

Si conclude un questo momento una bellissima finale alla trave per le Universiadi 2019, e l'italiana Lara Mori è medaglia d'argento!

Una gara particolare e dal risultato totalmente inaspettato:
Lara Mori è salita per seconda sull'attrezzo totalizzando il punteggio di 12.850 (lo stesso della qualifica!). Sorrisi e commozione! 
Meglio di lei ha fatto solo la Giapponese Hatakeda (13.000).
Chiude il podio la Russa Perebinosova con 12.800 (5 decimi meno di Lara).
Diversi sbilanciamenti e una caduta anche per la Giapponese Sugihara e la Slovacca Mokosova.
Anche Carlotta Ferlito non brilla particolarmente, il suo punteggio è abbastanza basso 12.400 (un po' troppo) e chiude la gara in quinta posizione. 
 
Auguri Lara per questa bellissima e meritata medaglia! Ad maiora!
  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments