sabato 20 Luglio 2024
23.5 C
Rome
sabato 20 Luglio 2024

Artistica, Campionati Assoluti 2024: Lorenzo Casali vince il concorso generale della Maschile

In Evidenza

Lorenzo Casali al Palazzetto dello Sport di Cuneo si è incoronato Campione d’Italia agli Assoluti 2024 di Ginnastica Artistica Maschile superando il campione uscente Mario Macchiati, argento, e il talentuoso azzurro Yumin Abbadini, che ottiene il bronzo.

La gara di oggi, che avrà una grande importanza per la selezione della squadra olimpica, è andata in scena dopo la Gara 1 GAF di ieri, nella quale Alice D’Amato si trova al primo posto provvisorio con un totale di 57.200.

L’edizione di quest’anno dell’Artistica Maschile rimescola le carte di quella del 2023, che aveva visto Mario Macchiati trionfare sugli altri contendenti, Yumin Abbadini secondo (anche oro nel 2022) e Lorenzo Casali terzo (argento nel 2022).

Il resoconto della gara individuale che ha incoronato Lorenzo Casali Campione agli Assoluti di Artistica 2024

La gara che porta Lorenzo Casali a conquistare il titolo ai Campionati Assoluti 2024 di Ginnastica Artistica Maschile inizia in modo a dir poco perfetto; agli anelli ottiene un 13.700 di tutto rispetto, al volteggio un Kasamatsu molto preciso che viene giudicato con 14.400 e alle parallele pari un esercizio da 14.200 che gli consente di ottene la testa della classifica già a metà gara. Alla sbarra, attrezzo che per lui è tra i meno congeniali, Casali perde un po’ del suo vantaggio (12.850) e al corpo libero sarebbe potuta arrivare la stoccata, invece qualche piccolo errore sugli arrivi delle diagonali comporta quattro decimi penalità, che comunque gli consentono di tenere stretta la cima alla classifica. Come spesso capita nelle gare dell’Artistica Maschile, tutto si decide all’ultimo attrezzo, che in questo caso è il cavallo con maniglie. L’agente del Corpo Sportivo “Fiamme Oro” della Polizia di Stato riesce a tenere i nervi saldi e a portare a termine una prestazione da 13.450 che gli basta per agguantare il primo titolo assoluto individuale della sua carriera con un parziale di 82.350.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

Mario Macchiati difende il suo titolo pennellando tutti gli esercizi di giornata. Resta secondo a tallonare a Casali per tutta la gara e alla fine chiude in seconda posizione per un solo decimo con 82.250. Al volteggio (13.700) arriva la penalità di tre decimi, ma sono molto pulite e precise le prestazioni sugli altri attrezzi della prima metà di gara. Bellissimo soprattutto il 14.500 ottenuto alle parallele pari e sono ottimi anche il 13.150 alla sbarra e il 13.100 degli anelli. A due attrezzi dalla fine è a poco più di mezzo punto dalla riconferma del titolo, ma l’esecuzione ottima al corpo libero da 13.650 e quella superlativa al cavallo da 14.100 non bastano a superare il compagno di nazionale. Sono abbastanza, però, a confermare anche l’atleta marchigiano delle Fiamme Oro Macchiati vice-campione italiano assoluto All-Around 2024.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

Dopo una buona prima fase di gara che l’ha visto affrontare in maniera ottimale gli anelli (13.550), il volteggio (13.450) e le parallele pari (13.550), per il neo Aviere dell’Aeronautica Militare Yumin Abbadini arriva un errore alla sbarra che mette tutta la sua gara in discussione. Il suo difficile esercizio da 6.2 di nota D ottiene “solo” 13.050, ma il bronzo europeo in carica reagisce con un corpo libero da 14.200 e chiude la gara al cavallo con maniglie tentando il tutto per tutto. Il 14.350 che ottiene gli fa guadagnare 82.150 punti, a un decimo dall’argento e a due dall’oro, in terza posizione per il bronzo italiano.

Foto Federica Salvatelli per Ginnasticando.it

Il Direttore Tecnico Giuseppe Cocciaro ha dichiarato in diretta di aver già comunicato a questi tre ginnasti che faranno sicuramente parte del Team Italia a Parigi 2024.

Incredibile la gara anche per Lorenzo Bonicelli (Ghislanzoni GAL), quarto, che inizia con un corpo libero ottimo da 14.200 e chiude con due grandi prestazioni alle parallele pari (14.150) e alla sbarra (13.800). La quinta posizione va, invece, a Niccolò Vannucchi (Official Romagna Team), che oggi con il totale di 78.400, conduce una gara lineare e ricca di ottimi esercizi.

Nella top 10 di giornata anche due Junior: Manuel Berettera (Artistica Brescia), nono con 77.250, e Diego Vazzola (Pro Carate), decimo con 77.100.

I migliori 10 della classifica All-Around

  1. Lorenzo Casali – 82.350
  2. Mario Macchiati – 82.250
  3. Yumin Abbadini – 82.150
  4. Lorenzo Bonicelli – 81.400
  5. Niccolò Vannucchi – 78.600
  6. Fabrizio Valle – 78.550
  7. Lorenzo Galli – 78.400
  8. Ivan Brunello – 77.650
  9. Manuel Berettera – 77.250
  10. Diego Vazzola – 77.100

La classifica completa è disponibile su Livegym.


Importanti anche le dichiarazioni di Nicolò Mozzato (Spes Mestre), oggi assente sul campo gara per “mettere la salute al primo posto”. Queste sono state le parole del ginnasta della Spes Mestre ai microfoni della diretta Discovery, dove ha spiegato che sta ancora lottando contro le conseguenze del terribile infortunio subito a Baku due anni fa. Mozzato si dichiara così fuori per dalla corsa per Parigi 2024, ma si dice pronto a lottare per un nuovo obiettivo: Los Angeles 2028.


Sei una società di Ginnastica che cerca un modo più semplice per gestire pagamenti, corsi e burocrazia? Clicca qui per la soluzione!

CORPO LIBERO

Conduce la classifica al corpo libero Nicola Bartolini (Pro Patria Bustese). Il suo 14.550 è frutto di una qualità che il ginnasta sardo è capace di riproporre ancora e ancora, anche di ritorno com’è da un periodo di stop dovuto a un’operazione al ginocchio. Anche Niccolò Vannucchi è tra i migliori di giornata in questo attrezzo con 14.200 e non è affatto da sottovalutare anche il 13.750 di Manuel Berettera, che affronta a Cuneo una delle sue ultime gare da Junior, ed Eduardo Sugamele (Ghislanzoni GAL).

Di seguito i qualificati alla finale:

  1. Nicola Bartolini
  2. Yumin Abbadini
  3. Lorenzo Bonicelli
  4. Niccolò Vannucchi
  5. Lay Giannini
  6. Manuel Berettera
  7. Eduardo Sugamele
  8. Lorenzo Casali

CAVALLO CON MANIGLIE

L’esercizio di Edoardo De Rosa (Ginnastica Gioy) al cavallo ha il sapore di finale internazionale: con 14.950 sfiora il 15 e si porta in testa alla classifica d’attrezzo. Incappa in un errore il giovane Gabriele Targhetta (Spes Mestre), che riesce però a centrare ugualmente la finale con il punteggio di 13.500. Domani potrà sicuramente dare al pubblico di Cuneo un nuovo assaggio del suo difficilissimo esercizio. Bene anche lo specialista Andrea Canazza (Corpo Libero Gymnastics Team), che oggi vola in finale con 13.900.

  1. Edoardo De Rosa
  2. Yumin Abbadini
  3. Mario Macchiati
  4. Andrea Canazza
  5. Carlo Macchini
  6. Gabriele Targhetta
  7. Lorenzo Casali
  8. Nicola Bartolini

ANELLI

Tra gli specialisti agli anelli spiccano le ottime prestazioni dei ginnasti romani Marco Lodadio e Andrea Russo (entrambi Aeronautica Militare), che ottengono rispettivamente i punteggi di 14.200 e 14.100. Di rilievo anche la prestazione di Andrea Cingolani (Aeronautica Militare) da 13.900, a parimerito con quella di Niccolò Vannucchi, così come il 13.850 di Roberto Marzocchi (Gymnastics Romagna Team).

I qualificati alla finale di domani sono:

  1. Marco Lodadio
  2. Andrea Russo
  3. Andrea Cingolani
  4. Niccolò Vannucchi
  5. Roberto Marzocchi
  6. Lorenzo Casali
  7. Yumin Abbadini
  8. Edoardo De Rosa

VOLTEGGIO

Conduce la classifica di qualifica al volteggio Niccolò Vannucchi, con due salti a dir poco spaziali da 14.700 e 14.250, che hanno composto la media di 14.475. Lo seguono Thomas Grasso (Celle Rimini) con 13.950 e Steven Matteo (Ginnastica Ferrara) con 13.725. Loro tre soni gli unici a presentare il doppio salto e dunque gli unici a poter concorrere domani in finale.

Non presenta due salti Nicola Bartolini, che comunque riesce a far notare lo stesso l’ottimo Kasamatsu perfettamente stoppato sul tappeto da 14.750. Ottimo anche il Roche di Marco Lodadio, che in ottica Parigi potrebbe rappresentare una sicurezza per la squadra, visto che è capace di ottenere punteggi come quello di oggi, un ottimo 14.350. Degno di nota anche il Kasamatsu di Lay Giannini (Giovanile Ancona) da 14.450.

I qualificati alla finale al volteggio sono:

  1. Niccolò Vannucchi
  2. Thomas Grasso
  3. Steven Matteo

PARALLELE

Oltre alle splendide prestazioni di cui abbiamo già parlato sopra, alle parallele pari si distingue anche quella di Lay Giannini da 14.150. Peccato per un’imprecisione che abbassa di qualche decimo il punteggio, ma la finale è conquistata senza problemi. Ottimo anche il 13.750 di Fabrizio Valle (Roma 70), che chiude la sua gara da all-arounder in maniera ottimale conquistando la finale d’attrezzo.

  1. Mario Macchiati
  2. Lorenzo Casali
  3. Lorenzo Bonicelli
  4. Lay Giannini
  5. Fabrizio Valle
  6. Marco Sarrugerio
  7. Nicola Bartolini
  8. Edoardo De Rosa

SBARRA

Il poliziotto volante Carlo Macchini (Fiamme Oro) è in formissima e vuole stabilire ancora una volta che la migliore sbarra in Italia è lui a eseguirla. Infatti il suo 14.400 sarà il punteggio che gli altri contendenti dovranno battere domani in finale. Molto concentrato Ivan Brunello (Ginnastica Salerno) alla sbarra, che ottiene il piazzamento tra i migliori otto con 13.250. Ottima prestazione anche per Lorenzo Galli (Aeronautica Militare), che quest’oggi chiude la sua giornata lineare con la finale d’attrezzo grazie al punteggio di 13.050.

  1. Carlo Macchini
  2. Lorenzo Bonicelli
  3. Lay Giannini
  4. Ivan Brunello
  5. Mario Macchiati
  6. Lorenzo Galli
  7. Yumin Abbadini
  8. Gabriele Tisselli

L’appuntamento è a domani alle ore 14:40 su Eurosport 2 per le finali di specialità dei Campionati Assoluti 2024.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie