mercoledì 19 Giugno 2024
23.8 C
Rome
mercoledì 19 Giugno 2024

Parigi 2024, Universality Places: Cosa sono e chi li ha ottenuti per la Ginnastica?

In Evidenza

Sono stati assegnati anche gli ultimi Pass Olimpici per Parigi 2024 per la Ginnastica: gli Universality Places. Ora il tabellone dei ginnasti e delle ginnaste che andranno alle Olimpiadi è completo e si può iniziare ufficialmente il countdown.

Gli Universality Places: cosa sono e come vengono assegnati

Le quote olimpiche degli Universality Places rappresentano la possibilità, per atleti e atlete provenienti da Comitati Olimpici Nazionali sotto rappresentanti alle Olimpiadi, di poter avere una chance di partecipare. Infatti, questi posti sono pensati proprio per aumentare la varietà delle nazioni partecipanti al programma sportivo dei Giochi Olimpici.

Gli Universality Places sono disponibili nei sistemi di qualificazione di alcuni sport per le nazioni che tradizionalmente hanno piccole delegazioni olimpiche. Sono idonei a ottenere tali quote tutte le nazioni che nelle due precedenti edizioni dei Giochi (Rio 2016 e Tokyo 2020) hanno partecipato con una media di otto (o meno) atleti negli sport individuali. Quest’anno le nazioni idonee sono ben 93, tra le quali 9 sono nazioni europee.

Le quote vengono assegnate (eccetto che in alcuni casi specifici) dalla Commissione Tripartita dei Giochi Olimpici, formata da: CIO, Associazione dei Comitati Olimpici e dall’Associazione delle Federazioni Internazionali Olimpiche Estive.

I CIO di queste 93 nazioni hanno potuto richiedere quote in sport specifici, che la Commissione Tripartita analizza, prendendo in considerazione criteri come la rappresentanza universale, l’idoneità e il livello tecnico dell’atleta, il bilanciamento tra continenti e generi e la preferenza delle Federazioni Sportive Internazionali e dei Comitati Olimpici Nazionali.

Da notare che non tutte le discipline olimpiche hanno la possibilità di assegnare il pass attraverso questa modalità: a differenza di Artistica e Individualiste della Ritmica, per la Ginnastica il Trampolino Elastico e la Ritmica di squadra non hanno a disposizione questa quota.

Chi ha ottenuto gli Universality Places per la Ginnastica Artistica?

Nella ginnastica artistica maschile il pass lo ha conquistato il siriano Lais Najjar, mentre nella ginnastica femminile Lynzee Brown di Haiti.

Entrambe le quote di Artistica sono andate a due atleti con doppia nazionalità statunitense.

Lais Najjar è nato e vive negli Stati Uniti d’America da genitori siriani. Studia Informatica, gareggia e si allena alla Michigan University. Sotto la bandiera della Siria ha partecipato a diverse gare, tra cui i Mondiali di Liverpool, dove è arrivato 49esimo nell’All-Around.

Anche Lynzee Brown è una ginnasta di NCAA che partecipa al campionato studentesco per la Denver University. Ha preso la licenza haitiana lo scorso anno, quando ha partecipato ai Mondiali piazzandosi 82esima.

Chi ha ottenuto il pass per la Ginnastica Ritmica?

Nella Ritmica invece, il pass individuale è stato assegnato a Praewa Misato Philaphandeth del Laos.

Praewa Misato Philaphandeth ha origini thailandesi, giapponesi e laotiane. A Valencia è stata la prima ginnasta del Laos a partecipare a un Campionato Mondiale; in quella occasione si è piazzata 77esima.

Qui per leggere le ultime quote assegnate alla ritmica
spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Francesca Rossi
Francesca Rossi
Neolaureata magistrale in Comunicazione e giornalista pubblicita. La ginnastica artistica è una delle mie più grandi passioni e dopo anni in palestra ho deciso di raccontarla. Quando non parlo di sport sono sicuramente con la valigia in mano, a un concerto o in un parco divertimenti.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie