mercoledì 19 Giugno 2024
23.8 C
Rome
mercoledì 19 Giugno 2024

Artistica, World Challenge Cup 2024: Dercenno sesta in finale alle parallele a Koper

In Evidenza

Nunzia Dercenno è stata l’unica azzurra a scendere in pedana oggi per disputare la finale alle parallele asimmetriche nella quarta tappa di World Challenge Cup 2024 dell’Artistica a Koper, in Slovenia.

La prestazione di Dercenno, tesserata Ginnastica Salerno e allenata da Camilla Ugolini e lo staff della Ginnastica Civitavecchia, la porta in sesta posizione nella finale di specialità alle parallele. L’esercizio dell’atleta campana termina col sorriso di chi sa di aver condotto una buona prestazione: il suo punteggio è pari a 13.050, con una nota D di 5.3. Buoni i salti, assistiti dal Tecnico Paolo Bucci, così come le transizioni sugli staggi e per concludere ottimo il salto teso dietro che le consente di chiudere in modo positivo la sua trasferta internazionale.

La vetta del podio su questo attrezzo è andata alla slovena Lucija Hribar, oro in casa con 13.300 punti. Patisce qualche imprecisione il punteggio dell’ungherese Zoja Szekely, argento a pochissimi centesimi di distanza (13.250) dalla prima piazza, mentre sul terzo gradino del podio sale l’ucraina Yelyzaveta Hubareva con 13.200.

Highlights della gara

Nella prima giornata alla World Challenge Cup 2024 a Koper Dercenno è stata l’unica italiana in finale, ma si è alternata a tanti nomi di rilievo del panorama internazionale.

Al volteggio femminile la vincitrice senza rivali della specialità è la messicana Alexa Moreno con la media di 13.600. Seconda la croata Tjana Korent, argento con 12.900, e bronzo l’atleta austriaca Leni Bohle con una media di 12.775.

Per quanto riguarda l’Artistica Maschile, invece, protagonista di giornata è nuovamente Illia Kovtun. L’ucraino va a prendersi il primato sia al corpo libero con 14.600, sia al cavallo con maniglie con un punteggio di assoluto pregio pari a 14.900.

Al corpo libero Artem Dolgopyat deve accontentarsi del secondo posto con 14.450, mentre la terza posizione è occupata dallo spagnolo Unai Baigorri (14.150). Al cavallo, invece, il giordano favorito per la vittoria Abu Al Soud commette un errore che lo relega ai piedi del podio. Questo lascia campo libero a Kovtun per la vittoria e fa avanzare anche il kazako Diyas Toishybek, argento con 14.150, e il croato Mateo Zugec, bronzo con 14.100 punti.

L’unico attrezzo di giornata nel quale Illia Kovtun conquista “solo” un argento sono gli anelli, nel quale il suo 13.350 deve cedere il passo al punteggio più importante del compagno di nazionale Igor Radivilov, oggi oro con 13.700. Per la Slovenia in questa specialità arriva la seconda medaglia di giornata con il bronzo di Luka Bojanc (13.300).


I punteggi completi di oggi, degli scorsi e dei prossimi giorni sono disponibili sull’app Elevien. Sulla stessa app (una volta concluse le finali) tra pochi giorni verranno resi disponibili anche i video dei singoli esercizi di qualifica.

Lo streaming delle finali è trasmesso, invece, a pagamento dalla piattaforma dedicata della Federazione internazionale.

Domani alle 15.55 rivedremo impegnati nelle finali gli azzurri Carlo Macchini e Nicolò Mozzato e le azzurre Arianna Grillo e Veronica Mandriota.

Qui l’articolo riassuntivo della seconda giornata di qualifiche!
spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie