martedì 18 Giugno 2024
29.8 C
Rome
martedì 18 Giugno 2024

Ritmica, Europei 2024: per Sofia Raffaeli altre due medaglie nelle finali di specialità

In Evidenza

Sofia Raffaeli conquista altre due medaglie agli Europei di Ritmica 2024. Dopo l’argento individuale di ieri, oggi ritorna alla László Papp Sports Arena di Budapest per chiudere il campionato continentale con il titolo di campionessa alla palla e l’argento al nastro.

In gara alle clavette anche l’azzurra Milena Baldassarri, che ben figura nella sua gara ottenendo un quinto posto.

Le finali di Sofia Raffaeli e Milena Baldassarri e delle altre contendenti ai podi di specialità degli Europei di Ritmica 2024

Anche in queste finali di specialità le atlete allenate da Claudia Mancinelli riescono a incantare il pubblico italiano e internazionale.

Sofia Raffaeli è la seconda atleta a scendere in pedana oggi per iniziale le finali con la specialità del cerchio e, di certo, una delle più sfortunate. Raffaeli sta pennellando l’esercizio con un’interpretazione magnifica e dei passaggi ritmici sottolineati in modo ottimale quando a pochi secondi dalla fine il cerchio le sfugge dalle mani su una ripresa al suolo e successivamente, quando lei ha già preso l’attrezzo di riserva, rientra in pedana. Questo ha comportato una notevole penalità per l’azzurra, il cui punteggio si è fermato a 30.450, che le ha garantito l’ultimo posto in classifica.

L’oro in questo attrezzo va a Boryana Kaleyn con 35.250 punti. Il suo esercizio con nota D 18.5 è il più difficile di tutta la finale; esecuzione e artistico fanno il resto e così Kaleyn conquista il quarto oro consecutivo per la Bulgaria e la sua prima medaglia personale di questi Europei. Secondo posto per la connazionale Stiliana Nikolova con il punteggio di 34.950, terzo posto per l’ucraina Taisiia Onofriichuk con 34.900.

Di seguito la classifica completa al cerchio.

  1. Boryana Kaelyn (BUL)- 35.250;
  2. Stiliana Nikolova (BUL) – 34.950;
  3. Taisiia Onofrichuk (UKR) – 34.900;
  4. Alba Bautista (ESP) – 34.600;
  5. Ekaterina Vedeneeva (SLO) – 33.200;
  6. Daniela Munits (ISR) – 32.550;
  7. Daria Atamanov (ISR) – 31.350;
  8. Sofia Raffaeli (ITA) – 30.450.

Il riscatto per Sofia Raffaeli non tarda ad arrivare con la medaglia d’oro alla palla. Nella sua routine Raffaeli interpreta meravigliosamente il testo del Canzoniere Grecanico Salentino “Bella ci dormi“. Belli i passaggi ritmici, di grande pregio i giri e molto precise anche le riprese dei lanci, caratteristiche che compongono un artistico da 8.5 (il più alto della gara) e il punteggio complessivo di 35.350.

La padrona di casa Fanni Pigniczki un po’ a sorpresa ma meritatamente arriva sul secondo gradino del podio con 34.850 a conquistare un importante argento europeo, mentre il bronzo va alla giovane e talentuosa israeliana Daniela Munits grazie a un esercizio da 34.250 punti.

Di seguito la classifica completa alla palla.

  1. Sofia Raffaeli (ITA) – 35.350;
  2. Fanni Pigniczki (HUN) – 34.850;
  3. Daniela Munits (ISR) – 34.250;
  4. Darja Varfolomeev (GER) – 34.000;
  5. Stiliana Nikolova (BUL) – 33.550;
  6. Alba Bautista (ESP) – 32.750;
  7. Vera Tugolukova (CYP) – 31.800;
  8. Taisiia Onofrichuk (UKR) – 30.600;

Purtroppo Sofia Raffaeli incappa in due perdite piuttosto importanti alle clavette che le compromettono la corsa al podio, in questa routine davvero ipnotizzante da guardare. Il suo punteggio si ferma a 31.750 che le vale la sesta posizione.

Impegnata in questa finale anche l’azzurra Milena Baldassarri. Dopo il sesto posto individuale che ha fatto emozionare tutta l’Italia ieri, oggi Baldassarri si conferma in ottima forma con un’altra buona prestazione alle clavette. Il suo esercizio, fresco e ben eseguito, vale 32.300 e il quinto posto in questa finale.

A vincere in una finale piuttosto fallosa è l’israeliana Daniela Munits, con il punteggio di 33.400. L’argento e il bronzo vanno rispettivamente a Liliana Lewinska (32.950) e Boryana Kaleyn (32 .900).

Di seguito la classifica completa alle clavette.

  1. Daniela Munits (ISR) 33.400
  2. Liliana Lewinska (POL) 32.950
  3. Boryana Kaleyn (BUL) 32.900
  4. Vera Tugolukova (CYP) 32.300
  5. Milena Baldassarri (ITA) – 32.200
  6. Sofia Raffaeli (ITA) – 31.750
  7. Eva Krasnobaeva (BUL) 30.900
  8. Margarita Kolosov (GER) 30.550

La gara di oggi per Sofia Raffaeli è un continuo cadere e poi rialzarsi alla grande. Lo dimostra l’incredibile esercizio al nastro con cui l’azzurra chiude questa sua trasferta ungherese. Sorridente, in una perfetta interpretazione della musica e del suo significato, Raffaeli entra in pedana decisa a fare bene, e chiude la gara in modo a dir poco meraviglioso. 33.950 è il suo punteggio al nastro che le vale la medaglia d’argento.

Con lei sul podio in questa finale Darja Varfolomeev che va a prendersi la vetta del podio con un esercizio ottimo da 34.400. Bronzo alla bulgara Eva Krasnobaeva con 33.700.

Di seguito la classifica completa al nastro.

  1. Darja Varfolomeev (GER) -34.400
  2. Sofia Raffaeli (ITA) – 33.900
  3. Eva Krasnobaeva (BUL) – 33.700
  4. Stiliana Nikolova (BUL) -33.550
  5. Fanni Pigniczki (HUN) – 33.150
  6. Taisiia Onofriichuck (UKR) – 33.050
  7. Alba Bautista (ESP) – 30.650
  8. Daria Atamanov (ISR) – 29.900

A concludere la rassegna continentale saranno le squadre con le finali di specialità, tra le quali sarà protagonista anche la squadra dell’Italia.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie