domenica 19 Maggio 2024
21.5 C
Rome
domenica 19 Maggio 2024

World Cup di Montpellier: gli azzurri si confermano tra i migliori

In Evidenza

La giornata di ieri della World Cup di Montpellier, ha portato alla nazionale italiana di Parkour due ingressi in semifinale nella specialità Speed: Luca Demarchi, che l’anno scorso vinse l’oro proprio qui, e Andrea Consolini, si sono infatti distinti tra i migliori velocisti della competizione.

Anche l’altro azzurro che ha partecipato alla gara di specialità, Giulio De Carolis, ha ottenuto un ottimo punteggio che lo ha portato ad essere prima riserva. Il traceur della società Brixia – Le Aquile ha esordito venerdì 10 in campo internazionale.

A causa di problemi tecnici nella giornata di sabato non si sono tenute la finale Freestyle maschile, così come le semifinali e finali della Speed femminile.

Oggi pertanto si sono svolte tutte le gare rimanenti.

LE GARE DEGLI ITALIANI

La prima finale che ha coinvolto la nazionale azzurra è stata quella di Freestyle. Per l’Italia ha gareggiato Lautaro Chialvo Bantle che ha concluso la sua run con il punteggio di 25.80, chiudendo in ottava posizione.

L’atleta francese Nathanael Trier ha realizzato una run di alto spessore che gli ha permesso di ottenere il punteggio totale di 31.70 grazie al quale ha vinto l’oro. Dietro di lui, l’olandese Tangui Van Schingen ha concluso la sua esecuzione con 30.40, vincendo la medaglia d’argento. Il campione uscente di Montpellier, lo svedese Elis Torhall, ha chiuso la finale Freestyle maschile con il punteggio di 29.40, grazie al quale ha vinto la medaglia di bronzo.

FIG PARKOUR WORLD CUP Montpellier (FRA) 18 to 21 May 2023

Poco prima dell’inizio della gara è arrivata la notizia, tramite i social de Le Aquile, che Giulio De Carolis avrebbe preso parte alle semifinali Speed a causa dell’infortunio di un altro partecipante.

Le semifinali hanno visto coinvolti gli italiani nei seguenti scontri diretti: Demarchi contro Yang, Chum contro Consolini e Ostiana contro De Carolis. L’unico italiano uscito vincente dalla sfida uno contro uno, è stato l’atleta della Dinamic Gym, Luca Demarchi.

L’azzurro non è riuscito però a ripetersi in finale, chiudendo in quinta posizione. Il podio della specialità Speed è così composto: proprio il ceco Jaroslav Chum ha vinto la medaglia d’oro, mentre lo svizzero Caryl Cordt-Moller ha ottenuto la medaglia d’argento. Il neerlandese Liziano Ostiana si è piazzato sul terzo gradino del podio Speed.

LE ALTRE FINALI DELLA WORLD CUP DI PARKOUR

La prima finale femminile è stata quella della specialità Speed: la svedese Miranda Tibbling si è confermata la migliore traceur velocista, concludendo la run in 37.67 secondi. L’atleta messicana Ella Bucio ha vinto la medaglia d’argento in 38.35 secondi; mentre la spagnola Marta Gutiérrez si è piazzata sull’ultimo gradino del podio con 41.57 secondi.

The World Games 2022 – Birmingham, AL (USA), 10 -17 July 2022

[IN AGGIORNAMENTO]

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Giulia Silvestri
Giulia Silvestri
Nata e cresciuta a Bologna, laureata in giurisprudenza, ho una passione viscerale per la ginnastica. Da quando avevo 11 anni, a fasi alterne tra vari problemi fisici, sono sempre tornata al mio amato tavolato.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie