lunedì 20 Maggio 2024
24.6 C
Rome
lunedì 20 Maggio 2024

Ritmica, European Cup: incetta di medaglie nelle finali di specialità

In Evidenza

Oggi ultima giornata di gara con le finali di specialità alla prima European Cup di Ginnastica Ritmica di Baku.

Dopo le qualifiche e le Cross Battle dei giorni scorsi, Junior, Senior e gruppi scenderanno in pedana per le finali per attrezzo.

Ritmica, European Cup 2024: L’Italia colleziona 2 argenti e tante finali nella seconda giornata a Baku

LE FINALI INDIVIDUALI SENIOR

Sofia Raffaeli ha rappresentato il tricolore in tutte e quattro le finali di specialità Senior, a partire da quella al cerchio, in cui con esercizio praticamente impeccabile che le è valso 35.050 punti, ha conquistato la prima medaglia della giornata, un oro.

Di seguito la classifica completa al cerchio:

  1. Sofia Raffaeli (ITA) – 35.050
  2. Boryana Kaleyn (BUL) – 33.600
  3. Vera Tugolukova (CYP) – 33.100
  4. Christina Dragan (ROU) – 32.550
  5. Panagiota Lytra (GRE) – 32.250
  6. Ekaterina Vedeneeva (SLO) – 31.750
  7. Maelle Millet (FRA) – 31.750
  8. Zohra Aghamirova (AZE) 31.650

È stata poi la volta della finale alla palla. L’agente delle Fiamme Oro è scesa in pedana per penultima e ha eseguito un buon esercizio. Purtroppo, una caduta non le ha permesso di superare il 33.750, che le è valso il quarto posto.

Qui la classifica completa alla palla:

  1. Boryana Kaleyn (BUL) – 34.350
  2. Christina Dragan (ROU) – 34.150
  3. Daniela Munits (ISR) – 33.850
  4. Sofia Raffaeli (ITA) – 33.750
  5. Ekaterina Vedeneeva (SLO) – 33.400
  6. Zohra Aghamirova (AZE) – 33.350
  7. Panagiota Lytra (GRE) – 32.650
  8. Anastasia Ikan (UKR) – 32.600
Sofia Raffaeli Gala Ritmica
Foto di: Marco Calia per GINNASTICANDO.it

Subito dopo è toccato alla finale alle clavette. Molto bene Raffaeli, che ha conquistato uno splendido argento alle spalle della bulgara Nikolova.

Ecco la classifica completa a questo attrezzo:

  1. Stiliana Nikolova (BUL) – 34.500
  2. Sofia Raffaeli (ITA) – 34.350
  3. Vera Tugolukova (CYP) – 33.050
  4. Ekaterina Vedeneeva (SLO) – 32.700
  5. Christina Dragan (ROU) – 32.100
  6. Panagiota Lytra (GRE) – 30.900
  7. Alexandria Kautzman (USA) – 30.900
  8. Krystyna Pohranycha (UKR) – 30.750

L’ultima finale di specialità Senior, quella al nastro, ha visto Sofia Raffaeli conquistare la terza medaglia, stavolta di bronzo, con un ottimo esercizio con solo qualche recupero sapientemente portato a termine.

  1. Boryana Kaleyn (BUL) – 32.950
  2. Vera Tugolukova (CYP) – 32.350
  3. Sofia Raffaeli (ITA) – 32.250
  4. Zohra Aghamirova (AZE) – 31.800
  5. Ekaterina Vedeneeva (SLO) – 31.750
  6. Christina Dragan (ROU) – 30.400
  7. Krystyna Pohranycha (UKR) – 29.950
  8. Anette Vaher (EST) – 27.900

LE FINALI DEI GRUPPI

Per i gruppi le finali sono iniziate con la finale ai cinque cerchi. Le Azzurre sono scese in pedana per penultime, portando a casa un esercizio ottimo, che è valso loro il punteggio di 37.850 (poi alzato a 38.050 dopo un ricorso) e la medaglia d’argento.

La classifica completa ai cinque cerchi:

  1. Israele – 38.950
  2. Italia – 38.050
  3. Bulgaria – 37.750
  4. Azerbaijan – 36.950
  5. Ungheria – 32.050
  6. Romania – 27.450
  7. Georgia – 23.200

La European Cup per i gruppi si è conclusa con l’esercizio al misto. Buonissima prestazione per le Azzurre anche in questa specialità, che hanno concluso con 33.700 e un’altra medaglia.

Di seguito la classifica completa:

  1. Bulgaria – 33.900
  2. Italia – 33.700
  3. Azerbaijan – 29.950
  4. Ungheria – 29.900
  5. Israele – 25.550
  6. Romania – 25.400
  7. Georgia – 22.350
european cup ritmica finali
Foto di: Marco Calia per GINNASTICANDO.it

LE FINALI INDIVIDUALI JUNIOR

Per quanto riguarda la categoria Junior, quattro ginnaste hanno portato il body Azzurro in pedana.

Al cerchio Ludovica Platoni si è difesa bene, infatti ha concluso la sua esperienza internazionale con un buon quinto posto, dato dal 29.800 totalizzato.

Ecco la classifica completa:

  1. Alona Tal Franco (ISR) – 33.850
  2. Amalia Lica (ROU) – 32.550
  3. Dara Malinova (BUL) – 31.700
  4. Elene Tsulukidze (GEO) – 29.950
  5. Ludovica Platoni (ITA) – 29.800
  6. Elena Vukmir (HUN) – 29.000
  7. Govhar Ibrahimova (AZE) – 28.850
  8. Alja Ponikvar (SLO) – 27.100

È stata quindi la volta della palla, attrezzo in cui è scesa in pedana Anna Piergentili, che è purtroppo incappata in una perdita fuori pedana e ha concluso al

Qui di seguito la classifica completa alla palla:

  1. Meital Maayan Sumkin (ISR) – 32.400
  2. Ilaha Bahadirova (AZE) – 31.050
  3. Magdalena Valkova (BUL)
  4. Lisa Garac (ROU) – 28.350
  5. Yseult Zavagno (FRA) – 28.300
  6. Anna Piergentili (ITA) – 26.650
  7. Alja Ponikvar (SLO) – 25.650
  8. Ekaterina Sharova (CYP) – 23.650

Alle clavette, poi, è scesa in campo Margherita Fucci, che nonostante una buona esecuzione si è fermata proprio ai piedi del podio, totalizzando 30.250.

  1. Alona Tal Franco (ISR) – 30.950
  2. Amalia Lica (ROU) – 30.900
  3. Dara Malinova (BUL) – 30.800
  4. Margherita Fucci (ITA) – 30.250
  5. Boglarka Barkoczi (HUN) – 30.250
  6. Alise Lebedeva (LAT) – 29.800
  7. Sofia Jakovleva (EST) – 28.400
  8. Maria Sokolova (CYP) – 27.600
Foto di Marco Calia per GINNASTICANDO.it

La giornata è terminata poi con la finale al nastro, che ha visto impegnata Carlotta Fulignati. Il punteggio di 27.550 le è valso il quarto posto, a pochi decimi dal podio.

  1. Meital Maayan Sumkin (ISR) – 31.600
  2. Shams Aghahuseynova (AZE) – 30.250
  3. Amlia Lica (ROU) – 29.900
  4. Carlotta Fulignati (ITA) – 27.550
  5. Barbare Kajaia (GEO) – 26.750
  6. Elys Kretelle Kukk (EST) – 25.750
  7. Dara Malinova (BUL) – 25.550
  8. Naia Okasha (FRA) – 24.500

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Un bilancio dunque positivo quello di questa prima European Cup di Ginnastica Ritmica, con un bottino di medaglie e tanta esperienza in vista degli Europei che si terranno a maggio.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Michela Cintioli
Michela Cintioli
Lavoro nel mondo dell'editoria per bambini e nel tempo libero mi dedico alla mia grande passione: la ginnastica. Ho lasciato il mio cuore (e un menisco) in palestra, ma continuo a seguire le gare, tra gioie e dolori.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie