lunedì 20 Maggio 2024
24.6 C
Rome
lunedì 20 Maggio 2024

Agli Europei 2024 di Rimini l’Italia di Artistica Femminile porta in alto il tricolore: è medaglia d’oro

In Evidenza

Sulla Fiera di Rimini cala il sipario dei Campionati Europei 2024 di Artistica con il successo dell’Italia femminile che ottiene l’oro di squadra in casa.

Le azzurre della squadra Senior Angela Andreoli, Alice D’Amato, Manila Esposito ed Elisa Iorio fanno risuonare l’inno di Mameli dopo due giornate strepitose, quella di qualifica e quella delle finali di specialità, oggi accompagnate da Asia D’Amato che le ha sostenute dalla panchina.

L’Italia si è presa tutto ciò che poteva a Rimini e chiude oggi i Campionati Europei con il parziale di 164.162 punti e l’oro continentale. Accanto a lei sul podio la Gran Bretagna, argento con 162.162 e la Francia con 158.796.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

La gara da medaglia d’oro della squadra dell’Italia di Artistica Femminile agli Europei di Rimini 2024

La gara dell’Italia inizia al volteggio, dove le azzurre si comportano molto bene ottenendo il parziale di 41.232. La prima a rompere il ghiaccio è Esposito con l’uno e mezzo dallo Yurchenko (13.600), poi c’è D’Amato con i due avvitamenti (14.066) molto puliti e chiude Andreoli con un buonissimo uno e mezzo da 13.566.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

In questa rotazione è testa a testa con la Gran Bretagna, che chiude la prima mano in leggero vantaggio sull’Italia grazie a tre volteggi davvero ottimi, di cui due sono i doppi avvitamenti di Alice Kinsella e Ruby Evans.

Alle parallele asimmetriche l’Italia sigla il sorpasso ai danni delle inglesi con un parziale di 84.231. A iniziare è sempre Manila Esposito che porta a termine una solidissima routine che le vale il punteggio di 14.133. Il 14.566 (6.3 di nota D) di D’Amato è frutto di un esercizio di assoluto pregio: l’azzurra sospira al termine della sua performance, liberando la tensione di un passaggio che sa essere cruciale per la gara. Chiude Iorio con una prestazione di carattere da 14.300: molto fluida nei collegamenti, belle linee e ottima chiusura in doppio raccolto avanti.

Alla trave Angela Andreoli incappa in una caduta sulla serie flick-salto e il punteggio che ottiene è 12.566. L’errore va a inficiare un esercizio che fino a quel momento è stato assolutamente ottimo, ma non è qualcosa di irrecuperabile: anche l’inglese Georgia Mae-Fanton cade dalla trave e questo riapre la partita lasciata in sospeso con le inglesi. Solida come una roccia, Esposito sa che deve fare bene e il risultato arriva senza difficoltà. 13.966 è il punteggio che ottiene la neo agente delle “Fiamme Oro”, al quale segue il 13.500 di D’Amato. Alcuni sbilanciamenti, soprattutto quello sulla serie acrobatica flick-salto teso smezzato, non fanno emergere il grande potenziale del suo esercizio da 5.8 di nota D, ma il risultato comunque ottimo l’azzurra lo porta a casa abbracciando la gemella in panchina.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

Manila Esposito chiude anche la gara di oggi con quattro stellari esercizi su quattro. Il suo corpo libero è superlativo e il 13.800 (migliore punteggio di giornata su questo attrezzo) che ottiene parla per lei. Bene anche Elisa Iorio, che per la prima volta in questi Europei fa il suo esordio al corpo libero con 12.566. A chiudere tutta la gara resta solo l’esercizio di Angela Andreoli. Che carattere per la giovane azzurra, che riscatta l’errore alla trave con una prestazione stellare al corpo libero da 13.533, che consegna alla squadra la medaglia d’oro.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

Di seguito la classifica completa.

  1. Italia – 164.162
  2. Gran Bretagna – 164.162
  3. Francia – 158.796
  4. Romania – 156.397
  5. Spagna – 153.962
  6. Germania – 152.930
  7. Olanda – 149.563
  8. Svezia – 148.596

Tutti i punteggi sono, invece, consultabili sul sito della federazione europea.

Highlights di gara

Nella prima rotazione la Romania ha dato il tutto per tutto alle parallele concludendo un giro di esercizi senza errori, nel quale la migliore è stata Ana Barbosu con 13.500. Alba Petisco, invece, conferma di essere una delle ginnaste più in forma della Spagna, ottenendo un buon 13.400 alla trave.

Dopo una rotazione difficile alla trave, le olandesi reagiscono con dei buoni corpi liberi, tra cui spicca il 13.033 di Vera Van Pol. Dopo due esercizi su due ottimi sia in qualifica che in finale di specialità, Sabrina Maneca-Voinea non riesce a replicare a causa di diverse imprecisioni che le fanno perdere decimi sia in esecuzione che in nota D. Al contrario, la francese Marine Boyer mostra una bellissima trave; eccetto uno sbilanciamento sull’avvio dell’esercizio, il suo 13.733 è un punteggio di assoluto pregio. Alle parallele il migliore punteggio di giornata è, invece, quello di Becky Downie, che si riscatta dall’errore di qualifica con un 14.633.

La Svezia conduce una buona gara oggi, pulita e priva di errori; tra le migliori prestazioni della loro gara c’è quella di Nathalie Weslund da 13.833 alle parallele asimmetriche. Nello stesso attrezzo sempre in questa rotazione è ottimo anche il 13.966 ottenuto dalla tedesca Helene Kevric. Maneca-Voinea al corpo libero si riscatta dall’errore alla trave con un discreto 13.600. Sempre in questo attrezzo prestazione superlativa anche per la francese Ming Van Eijken, premiata dalla giuria con un 13.433.

Nell’ultima rotazione spicca la ribaltata teso con avvitamento della francese e campionessa europea in carica a questo attrezzo Coline Devillard da 14.433. Bene anche la compagna Van Eijken da 14.366 punti. Al corpo libero belle prestazioni delle inglesi, tra le quali spicca quella di Alice Kinsella da 13.633.


Si concludono così dei Campionati Europei che hanno fatto sognare il pubblico dell’Artistica d’Italia a Rimini, che non ha solo gioito in casa dei successi delle italiane, le ha acclamate e sostenute come le campionesse che sono.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie