lunedì 20 Maggio 2024
20.8 C
Rome
lunedì 20 Maggio 2024

Artistica, Europei 2024: Le qualifiche della prima giornata senior

In Evidenza

Ai Padiglioni della Fiera di Rimini oggi, 2 maggio, prendono il via i Campionati Europei femminili 2024 di Ginnastica Artistica con la gara di qualifica delle prime suddivisioni Senior.

L’Italia di Manila Esposito, Alice D’Amato, Asia D’Amato, Angela Andreoli ed Elisa Iorio scenderà in campo in ultima suddivisione a partire dalle ore 18.00. Le gare di qualifica Senior stanno andando in onda sull’app di Eurovision Sports gratuitamente; i dettagli delle varie suddivisioni con gli orari e le varie curiosità di gara sono descritti in questo articolo qui.

Le suddivisioni femminili della qualifica degli Europei 2024 di Artistica

Suddivisione 1

Nella prima suddivisione si sono susseguite le ginnaste di Spagna, Belgio, Grecia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Irlanda e un Gruppo Misto composto da Lussemburgo, Malta, Liechtenstein e Principato di Monaco.

La Spagna ha condotto un’ottima gara, tanto da arrivare in vetta alla classifica di squadra senza particolari problemi. Alba Petisco e Ana Perez hanno portato a termine entrambe un’ottima prestazione su tutti gli attrezzi e hanno trainato la squadra verso questo buon risultato. Laura Casabuena, invece, sembra che non abbia preso parte alla qualifica, facendo il tifo per le compagne da bordo campo.

Il Belgio non è riuscito a esprimersi al meglio né alla trave né alle parallele, due dei suoi attrezzi di punta. La campionessa olimpica sugli staggi Nina Derwael è caduta su entrambi questi attrezzi ed è probabile che non la rivedremo né nell’una né nell’altra finale. La compagna di squadra Maellyse Brassart è l’unica ginnasta belga a portare a termine una gara senza errori e a balzare in seconda posizione nella classifica All-Around provvisoria (51.932), alle spalle di Petisco. Tra le outsider buona prestazione individuale della ginnasta finlandese Kaia Tanskanes, che chiude la gara senza speranze di ottenere il lasciapassare per Parigi, provvisoriamente tra le mani di Brassart.

Suddivisione 2

Nella seconda suddivisione sono scese in campo gara: Lettonia, Francia, Bulgaria, Portogallo, Slovacchia, Romania, Slovenia e Germania.

La Francia (159.130) e la Romania (158.798) hanno condotto una buona qualifica posizionandosi rispettivamente prima e seconda nella classifica parziale. Spicca nella prova al volteggio Coline Devillard con la media dei due salti di 13.983, mentre Sabrina Maneca – Voiena (ROU) guida la classifica all around con il punteggio di 52.700, la segue la spagnola Alba Petisco a un millessimo (52.699).

Ottime prestazioni anche da parte di Germania (153.697) che è quarta in classifica e Portogallo (146.931) in sesta posizione provvisoria.

Tra gli esercizi di questa suddivisione spiccano le parallele di Helen Kevric (GER) dal valore di 14.066 e la ottima prova al volteggio di Valentina Georgevia (BUL) che presenta due ottimi salti (VT1: 14.100 e VT2: 13.533) dalla media di 13.816.

Una prova con qualche errore di troppo per Slovacchia (144.063), Slovenia (119.798), Bulgaria (139.795) e Lettonia (132.463).

Suddivisione 3

Nella terza suddivisione si sono susseguite: Israele, Svezia, Kosovo, Azerbaijan Serbia, Repubblica Ceca, Turchia, Austria, Croazia e Georgia.

Per la prima volta sulla pedana europea la squadra del Kosovo, che nonostante chiuda la sua gara in ultima posizione provvisoria, ha portato sul campo gara una grande prova ricca di emozioni.

Una buona rotazione alle parallele per la Svezia, di particolare rilievo l’esercizio di Nathalie Westlund dal valore di 13.733.
L’austriaca Charlize Moerz presenta un buon esercizio al corpo libero dal valore di 12.966.

Suddivisione 4

Per l’ultima suddivisione sono scesa in pedana le ginnaste di Italia, Gran Bretagna, Ucraina, Paesi Bassi, Polonia, Ungheria, Svizzera e Islanda.

Una gara che ha visto l‘Italia imporsi su tutte le altre nazioni d’Europa con il punteggio finale complessivo di 165.296, con una rotazione iniziale alla trave, attrezzo sempre ostico, impeccabile.
In seconda posizione la Gran Bretagna con 161.430 e paga qualche errore di troppo proprio alla trave.

Ottima gara all around per Zoja Szekely (HUN) che entra in finale con il punteggio di 52.032 e la nona posizione (tolta dalla classifica Angela Andreoli per la regola dei passaporti).

Rivivi la gara dell’Italia in questo articolo.
spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Francesca Rossi
Francesca Rossi
Neolaureata magistrale in Comunicazione con il sogno del giornalismo sportivo fin da piccola. La ginnastica artistica è una delle mie più grandi passioni e dopo anni in palestra ho deciso di raccontarla. Quando non parlo di sport sono sicuramente con la valigia in mano, a un concerto o in un parco divertimenti.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie