martedì 21 Maggio 2024
30.6 C
Rome
martedì 21 Maggio 2024

Artistica, Europei 2024: quattro medaglie alle finali Juniores di Rimini

In Evidenza

Ai padiglioni della Fiera di Rimini sono andate in scena questa mattina le finali ad attrezzo dei Campionati Europei di artistica Maschile Juniores.

Gli azzurri Tommaso Brugnami, Diego Vazzola e Manuel Berettera hanno gareggiato questa mattina al corpo libero (Brugnami, Berettera), agli anelli (Brugnami), al volteggio (Brugnami) e alla sbarra (Vazzola, Berettera) conquistando 4 medaglie europee di specialità alle finali Juniores degli europei di Rimini!

Tris di medaglie per Tommaso Brugnami, due ori a corpo libero e anelli e un argento al volteggio. Completa il poker dell’Italia il bronzo alle parallele di Manuel Berettera.

CORPO LIBERO

Con il punteggio di 13.866, Tommaso Brugnami vince il titolo di Campione D’Europa Juniores al Corpo Libero. Uno splendido esercizio di alto valore tecnico gli ha consentito di restare al comando della classifica fino alla fine. Dietro di lui il duetto francese composto da Anthony Mansard (13.500) e Alan Moullec (13.333) a completare il podio.

L’altro azzurrino in gara, Manuel Berettera si piazza invece al quinto posto con il punteggio di 13.166. Qualche imprecisione di troppo nell’esercizio non gli ha purtroppo permesso di eguagliare la prestazione della qualifica.

CAVALLO CON MANIGLIE

Nessun azzurro era in gara alla finale del cavallo con maniglie. A salire sul podio sono stati: l’armeno Hamlet Manukyan con il punteggio di 14.500 e un esercizio di livello senior; il bulgaro David Ivanov (14.300) e l’armeno Mamikon Khachatryan (14.266).

VOLTEGGIO

La finale al volteggio è stata particolarmente intensa. Tommaso Brugnami (primo salto yurchenko con due avvitamenti e mezzo: 14.500; secondo salto doppio avvitamento dal Kasamatsu: 13.900; media dei due salti: 14.200) ha resistito al top della classifica fino all’ultimo ginnasta, il britannico Sol Scott, al quale ha dovuto cedere il posto. Scott infatti è balzato al comando con una media di 14.266 (entrambi i salti con lo stesso punteggio). Chiude il podio lo spagnolo Sergio David Kovacs con il punteggio di 14.016.

ANELLI

L’azzurrino però non si è perso d’animo e, mettendoci la necessaria determinazione per scalare la classifica, ha piazzato la stoccata anche agli anelli con un punteggio di 13.266. Oltre l’oro di Tommaso Brugnami, l’argento va al britannico Gabriel Langton (13.233) e il bronzo all’austriaco Vincent Lindpointner (13.200).

PARALLELE PARI

Anche in questa finale non era presente nessun azzurro. Il podio è formato dal britannico Uzair Chowdhury (14.066) e dai tre argenti attribuiti ai ginnasti con lo stesso punteggio: il francese Anthony Mansard (13.700), il tedesco Jonas Eder (13.700), e l’ucraino Sviatoslav Shved (13.700)

SBARRA

Una bellissima medaglia di bronzo per Manuel Berettera (13.300) che oggi completa il poker di premi per l’Italia. Prima di lui il francese Anthony Mansard (13.433) che oggi ha svolto una bellissima gara in ogni finale e il belga Kyano Schepers (13.333).

L’altro azzurrino in gara, Diego Vazzola si piazza invece in settima posizione con il punteggio di 12.633.

E’ possibile visionare le classifiche complete. Questo pomeriggio si terranno le ultime finali dei Campionati Europei Seniores di Rimini 2024. Orari e streaming cliccando qui.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Anna Maria Palaia
Anna Maria Palaia
Figlia della soleggiata Calabria, avvocato, leggo, scrivo, suono e viaggio. Mai messo piede in una palestra ma da sempre amante di questo Sport. Dal 2018 al servizio di GINNASTICANDO.it grazie al quale ho vissuto alcune delle esperienze ginniche più significative: il pass stampa ai Campionati Assoluti di Napoli 2021,al Trofeo Città di Jesolo 2022 e agli Europei di Rimini 2024; la copertura mediatica delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e l'accredito in sala stampa virtuale ai Mondiali di Kitakyushu 2021.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie