mercoledì 22 Maggio 2024
19.7 C
Rome
mercoledì 22 Maggio 2024

Artistica, Europei 2024: Ottimo Maresca, è settimo in una finale di altissimo livello agli anelli

In Evidenza

Alla Fiera di Rimini si è appena concluda la prima giornata di finali di specialità Senior dei Campionati Europei di Ginnastica Artistica Maschile 2024 che ha visto impegnato come unico azzurro Salvatore Maresca nella finale agli anelli.

Le altre specialità in gara oggi sono stati corpo libero e cavallo con maniglie.

Clicca qui per la diretta!

Le finali dei Campionati Europei 2024 di Ginnastica Artistica Maschile con Salvatore Maresca agli anelli

Corpo libero

Apre la finale al quadrato l’ungherese Krisztofer Meszaros con un’ottima prestazione da 14.600 che lo porta diretto sul terzo gradino del podio. Continua sul campo gara il Jim Zona, che purtroppo si gioca la possibilità di agguantare la medaglia a causa della non tenuta verticale di forza. Il francese conclude semplificando anche leggermente il suo esercizio e resta in pedana visibilmente scosso per l’errore. Il pubblico lo applaude, ma il suo punteggio non va oltre il 12.933. A seguire lo spagnolo Unai Baigorri, molto preciso con 14.066, e il francese Leo Saladino con 14.066.

Dopo la pausa warm-up, il primo ad affrontare il corpo libero è Artem Dolgopyat. Il campione olimpico in carica esulta alla fine di una performance che sa essere ottima, anche se il suo 14.833 non basta per la vetta del podio. A lui segue lo spagnolo Nicolau Mir, sesto ginnasta in gara, che non è preciso come in qualifica e ottiene un buon 13.666. Jake Jarman dopo una prima diagonale fallosa commette tanti altri piccoli errori che lo confinano al sesto posto. E, proprio sul finale, l’altro inglese in gara Luke Whitehouse (detentore del titolo europeo 2023 in questo attrezzo) va alla conquista della vetta del podio grazie a una prestazione magistrale. A lui va l’oro per soli 33 centesimi, mentre Dolgopyat deve accontentarsi dell’argento.

Di seguito la classifica completa.

  1. Luke Whitehouse (GBR) 14.866
  2. Artem Dolgopyat (ISR) 14.833
  3. Krisztofer Meszaros (HUN) 14.600
  4. Unai Baigorri (ESP) 14.233
  5. Leo Saladino (FRA) 14.066
  6. Jake Jarman (GBR) 13.966
  7. Nicolau Mir (ESP) 13.666
  8. Jim Zona (FRA) 12.933

Cavallo con maniglie

Acclamato da un nutrito pubblico di spettatori svizzeri accorsi a Rimini, Matteo Giubellini porta a termine una magistrale esecuzione del suo esercizio al cavallo, ottenendo 14.600. Peccato, invece, per la caduta dell’ucraino Oleg Vernaiev; il campione ucraino si è mostrato in grande spolvero durante la giornata di qualifica vincendo l’argento individuale e ha iniziato il suo esercizio anche oggi nel migliore dei modi. Alla caduta, che il ginnasta accoglie con visibile rammarico, segue un caloroso applauso del pubblico che lo incita a tornare sull’attrezzo e concludere la sua performance. Il 14.200 che ottiene nonostante la caduta, con 6.7 di nota D, dimostra l’enorme valore del suo esercizio, che chiude la finale in settima posizione. Alla sua caduta segue anche quella dell’israeliano Ilia Liubimov, ultimo con 13.133. In formissima in questi Europei il cipriota Marios Georgiou porta a termine una performance stellare anche oggi al cavallo, chiudendo con 14.800 e il bronzo d’attrezzo.

Dopo la pausa del warm-up l’armeno Gagik Khachikyan cade proprio nell’avvio dell’esercizio; per lui 12.466 e l’ultimo punteggio di giornata. A lui è seguito l’olandese Loran De Munch; con il punteggio di 14.933 si assesta in seconda posizione. Penultimo ginnasta in questa finale a nove, l’irlandese Rhys McClenaghan conclude un esercizio a dir poco spettacolare che viene giudicato con 15.300. Ultimo ginnasta in gara, il croato Filip Ude con 14.533, chiude la sua ottima gara quinto.

Di seguito la classifica completa.

  1. Rhys McClenaghan (IRL) 15.300
  2. Loran De Munch (NED) 14.933
  3. Marios Georgiou (CYP) 14.800
  4. Matteo Giubellini (SUI) 14.600
  5. Filip Ude (CRO) 14.533
  6. Levan Skhiladze (GEO) 14.233
  7. Oleg Vernaiev (UKR) 14.200
  8. Ilia Liubimov (ISR) 13.133
  9. Gagik Khachikyan (ARM) 12.466

La finale di Salvatore Maresca agli Anelli agli Europei di Artistica 2024

Durante la prima parte della finale agli anelli i ginnasti in gara hanno sfoderato tantissimi ottimi esercizi. Dai 14.900 di Nikita Simonov e Adem Asil, il cui parimerito si scioglie in favore dell’armeno, fino ad arrivare ai 14.800 e 14.700 rispettivamente dell’armeno Artur Avetisyan dell’inglese Courtney Tulloch. Il turno di Salvatore Maresca arriva dopo il warm-up, ma il suo ottimo esercizio da 14.533 non basta a scalzare i ginnasti precedenti e si ferma in penultima posizione. Ibrahim Colak, invece, è ultimo con un punteggio ottimo di 14.500, che attesta il livello altissimo di questa finale. Infine l’austriaco Vinzenz Hoeck è quarto, a parimerito con l’armeno Avetisyan, e ultimo ma non per importanza, Eleftherios Petrounias riesce a conquistare la vetta del podio con uno stellare 15.000.

Di seguito la classifica completa.

  1. Eleftherios Petrounias (GRE) 15.000
  2. Nikita Simonov (AZE) 14.900
  3. Adem Asil (TUR) 14.900
  4. Artur Avetisyan (ARM) 14.800
  5. Vinzenz Hoeck (AUT) 14.800
  6. Courtney Tulloch (GBR) 14.700
  7. Salvatore Maresca (ITA) 14.566
  8. Ibrahim Colak (TUR) 14.500
spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie