martedì 21 Maggio 2024
26.8 C
Rome
martedì 21 Maggio 2024

Ritmica, oro e bronzo per Sofia Raffaeli nelle finali di World Cup 2024 a Sofia

In Evidenza

All’Arena Sofia Sports Hall di Sofia si sono appena concluse le finali della seconda tappa di World Cup di Ritmica 2024 che hanno consegnato nelle mani di Sofia Raffaeli un bronzo e un oro. Bene anche la squadra, che chiude le finali senza medaglie.

Dopo l’argento della squadra e il quarto posto di Sofia Raffaeli nelle gare All-Around di ieri, oggi è stata la volta delle finali, dove le azzurre si sono contese con le avversarie un posto sul podio.

Le finali Individuali alla World Cup di Sofia 2024

Cerchio

Una finale fallosa per quasi tutte le ginnaste in gara, quella al cerchio, dove Sofia Raffaeli riesce a conquistare un meritato bronzo con il punteggio di 34.150. La sua giornata di finali inizia con una certa prudenza rispetto all’esecuzione del suo esercizio, dovuta sicuramente a un po’ di tensione. Nonostante delle piccole imprecisioni, soprattutto sui giri, la sua resta una performance emozionale e tecnica molto buona, che ha ampi margini di crescita nel corso di questa impegnativa stagione.

A trionfare sulle avversarie è Daria Atamanov. L’israeliana è tra le ginnaste che commettono meno imprecisioni in questa finale, il che le consente di mettersi al collo l’oro d’attrezzo grazie al punteggio di 35.550. Anche la padrona di casa Stiliana Nikolova è precisa ed espressiva e riesce ad agguantare il secondo argento di questa tappa con 34.950, dopo quello All-Around di ieri.

Foto di: Marco Calia per GINNASTICANDO.it

Di seguito la classifica della finale al cerchio

  1. Daria Atamanov (ISR) 35.550;
  2. Stiliana Nikolova (BUL) 34.950;
  3. Sofia Raffaeli (ITA) 34.150;
  4. Alina Harnasko (AIN) 33.800;
  5. Taisiia Onofriichuk (UKR) 33.800;
  6. Takhmina Ikromova (UZB) 33.300;
  7. Viktoriia Onopriienko (UKR) 32.250;
  8. Boryana Kaleyn (BUL) 31.800.

Palla

Nella finale alla palla Sofia Raffaeli incanta il pubblico bulgaro ottenendo un ottimo 33.450. Molto ben tenuti i giri in questo attrezzo, che ben si combinano con la delicatezza e l’espressività dell’esercizio. Come sempre la capacità di Raffaeli di improvvisare recuperando le imprecisioni è incredibile: su un lancio troppo corto, lei decide con molta lucidità di schiacciare al suolo la palla con le mani, evitando una perdita. Purtroppo l’atleta delle Fiamme Oro finisce l’esercizio leggermente in ritardo rispetto alla musica e questo inficia sul punteggio, che la vede chiudere la sua penultima finale di giornata in quarta posizione.

Con un sensazionale 36.950 a conquistare nettamente la vetta del podio è Stiliana Nikolova. Incredibile sul suo consolidato esercizio sulle note della colonna sonora di Aladdin, in casa l’atleta bulgara ci tiene a fare bene e lo dimostra l’esercizio pressocché perfetto che porta a termine. A inseguirla c’è l’uzbeka Takhmina Ikromova, che conclude un esercizio molto pulito da 34.050 che le vale l’argento d’attrezzo. Chiude il podio alla palla Daria Atamanov, bronzo con 33.950.

Foto di: Marco Calia per GINNASTICANDO.it

La classifica della finale alla palla è:

  1. Stiliana Nikolova (BUL) 36.950;
  2. Takhmina Ikromova (UZB) 34.050;
  3. Daria Atamanov (ISR) 33.950;
  4. Sofia Raffaeli (ITA) 33.450;
  5. Alina Harnasko (AIN) 33.150;
  6. Maria Eduarda Alexandre (BRA) 32.300;
  7. Daniela Munits (ISR) 32.000;
  8. Boryana Kaleyn (BUL) 31.200.

Clavette

Alle clavette con 34.250 Sofia Raffaeli chiude con soddisfazione la sua giornata di finali, prendendosi la medaglia d’oro d’attrezzo. Nessuna riesce a fare bene come lei, che, con il suo ipnotico esercizio alle clavette, porta a termine un’esecuzione magistrale e chiude la sua esperienza a Sofia con due medaglie e due quarti posti.

Accanto a lei sul podio un’altra bravissima interprete di questa finale, Boryana Kaleyn, che riscatta gli errori delle finali precedenti con il punteggio di 33.900 che le vale l’argento. Viktoriia Onopriienko chiude il podio con il punteggio di 33.000; anche l’ucraina riscatta l’errore commesso nella finale al cerchio con una bella medaglia, la sua prima in questa World Cup.

Foto di: Marco Calia per GINNASTICANDO.it

Di seguito la classifica della finale alle clavette

  1. Sofia Raffaeli (ITA) 34.250;
  2. Boryana Kaleyn (BUL) 33.900;
  3. Viktoriia Onopriienko (UKR) 33.000;
  4. Elzhana Taniyeva (KAZ) 32.950;
  5. Takhmina Ikromova (UZB) 30.750;
  6. Liliana Lewinska (POL) 30.750;
  7. Daniela Munits (ISR) 30.700;
  8. Alina Harnasko (AIN) 29.800.

Nastro

L’ultima finale delle individualiste, quella al nastro, non ha visto azzurre in gara. A dominare questa finale con un esercizio preciso e dinamico è Stiliana Nikolova, che ottiene un importante 33.650. Daria Atamanov vince una nuova medaglia d’argento con 32.650 sporcando il suo punteggio solo con un uscita di pedana proprio sul finale. Il bronzo va all’ucraina Taisiia Onofriichuk, che mostra al pubblico uno spumeggiante esercizio sulle note della colonna sonora di Mary Poppins che le vale il punteggio di 32.100.

Foto di Marco Calia per GINNASTICANDO.it

Di seguito la classifica finale al nastro

  1. Stiliana Nikolova (BUL) 33.650;
  2. Daria Atamanov (ISR) 32.650;
  3. Taisiia Onofriichuk (UKR) 32.100;
  4. Viktoriia Onopriienko (UKR) 31.900;
  5. Liliana Lewinska (POL) 31.100;
  6. Boryana Kaleyn (BUL) 31.000;
  7. Elzhana Taniyeva (KAZ) 30.900;
  8. Daniela Munits (ISR) 30.350.

Le finali delle squadre

Cinque cerchi

L’Italia apre la sua giornata di finali alla World Cup di Sofia con l’esercizio ai cinque cerchi. Quella di Alessia Maurelli, Agnese Duranti, Martina Centofanti, Laura Paris e Daniela Mogurean è una buona esecuzione, sporcata però da qualche momento di esitazione che ne ha segnato il punteggio, un buon 34.200 che è ben lontano dalle potenzialità di cui è capace questa composizione di Maccarani. Infatti le azzurre con questo punteggio non riescono ad andare oltre la quinta piazza.

L’oro ai cinque cerchi va a Israele, che anche oggi riesce a sfondare il muro dei 38 punti e addirittura a migliorarsi rispetto alla qualifica, ottenendo 38.850. Seconda la Spagna con la sua nuova e interessante composizione che viene giudicata con 35.600 e terzo, un po’ a sorpresa il Messico, grazie a uno spumeggiante esercizio da 34.800.

Foto di: Marco Calia per GINNASTICANDO.it

Di seguito la classifica della finale ai 5 cerchi:

  1. Israele 38.850;
  2. Spagna 35.600;
  3. Messico 34.800;
  4. Brasile 34.600;
  5. Italia 34.200;
  6. Bulgaria 34.000;
  7. Ucraina 32.050;
  8. Francia 31.200.

Nastri e palle

L‘Italia conclude la sua seconda giornata di qualifica con un esercizio misto purtroppo sporcato da un momento di incertezza. La prestazione delle azzurre viene inficiata da diverse traiettorie imprecise e da qualche importante sbavatura. Sicuramente Maurelli, Centofanti, Duranti, Paris e Mogurean sapranno cercare riscatto nei prossimi appuntamenti, a partire da quello di Baku della prossima settimana.

En plein di ori per Israele in questa tappa, che conquista anche la vetta del podio dell’esercizio misto con il punteggio di 33.100. La Bulgaria conclude un ottimo esercizio misto dopo dei cerchi molto fallosi e si mette al collo l’argento con il punteggio di 32.350. Terzo posto e bronzo per la Polonia con 31.900 punti; questa si conferma sempre una squadra particolarmente pronta, soprattutto sul misto.

Di seguito la classifica della finale del misto nastri e palle:

  1. Israele 33.100;
  2. Bulgaria 32.350;
  3. Polonia 31.900;
  4. Francia 30.350;
  5. Brasile 29.500;
  6. Italia 28.950;
  7. Spagna 26.900;
  8. Messico 26.100.

Quest’ultima giornata di finali della World Cup di Sofia 2024 è stata trasmessa in diretta su La7d e sarà possibile rivederla integralmente sulla piattaforma dedicata alla Ritmica di La7d, sia sull’OTT SportfaceTV, dove verrà caricata il giorno dopo rispetto all’avvenuta gara.

Il prossimo appuntamento col circuito di World Cup è quello di Baku, che si terrà il prossimo weekend, dal 19 al 21 aprile.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie