lunedì 15 Aprile 2024
22.8 C
Rome
lunedì 15 Aprile 2024

Parigi 2024: nessuna sfilata per gli Atleti Neutrali

In Evidenza

Le Olimpiadi sono sempre state un terreno neutrale in cui gli atleti di diverse nazioni si uniscono per celebrare lo sport e l’unità. Tuttavia, con gli eventi geopolitici che influenzano il mondo degli sport, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha dovuto affrontare decisioni delicate riguardo alla partecipazione degli atleti russi e bielorussi alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Il risultato è la creazione di un protocollo dettagliato che regola la partecipazione degli Atleti Neutrali Individuali (AINs) e delinea chiaramente le modalità con cui verranno integrati nel contesto olimpico.

Implementazione del protocollo

L’Executive Board del Comitato Olimpico Internazionale ha stabilito una serie di aspetti di implementazione concreti per la partecipazione degli atleti neutrali alle Olimpiadi di Parigi 2024. Gli AINs sono atleti con passaporto russo o bielorusso che hanno ottenuto il pass olimpico attraverso i sistemi di qualificazione esistenti e stabiliti dalle varie federazioni internazionali.

Secondo quanto riportato, al momento sono 12 gli AINs con passaporto russo e 7 con passaporto bielorusso che si sono qualificati per Parigi 2024, su un totale di 6.000 posti già assegnati. Si prevede che un numero maggiore di AINs si qualificherà, con una stima massima di 54 e 28 rispettivamente per la Russia e la Bielorussia.

Neutral Athlete Eligibility Review Panel (AINERP)

In risposta a questa situazione, è stato istituito il Neutral Athlete Eligibility Review Panel (AINERP) per valutare l’idoneità di ogni atleta con passaporto russo o bielorusso che ottiene, o potrebbe ottenere, un posto di qualificazione per le Olimpiadi di Parigi 2024, e quella della sua équipe.

Tale “Panel” sarà composto da tre membri, tra cui la Vice-Presidente del CIO Nicole Hoevertsz, Paquerette Girard Zappelli e Seung Min Ryu. Questo panel sarà responsabile di valutare l’idoneità degli atleti e del loro personale di supporto in base a rigorose condizioni di eleggibilità.

Protocolli olimpici e cerimonie

Il protocollo olimpico prevede che gli AINs non partecipino alla sfilata delle delegazioni durante la Cerimonia di Apertura, ma verrà loro offerta l’opportunità di partecipare all’evento. Questo riprende uno scenario simile a quanto accaduto alle Olimpiadi di Barcellona del 1992 per gli Atleti Olimpici Indipendenti.

Durante le cerimonie di premiazione, la bandiera degli AINs sarà issata e verrà suonato l’inno. Tuttavia, le medaglie vinte non verranno visualizzate nel medagliere del Comitato Olimpico Nazionale. Questo serve a sottolineare la natura neutrale della loro partecipazione.

La partecipazione degli Atleti Neutrali Individuali (AINs) alle Olimpiadi di Parigi 2024 rappresenta un compromesso delicato tra l’esigenza di preservare l’unità olimpica e l’attuale contesto geopolitico. Il protocollo dettagliato stabilito dal CIO riflette un impegno per mantenere lo spirito sportivo e garantire che gli atleti possano competere in un ambiente equo e neutrale.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Miriam Fratacci
Miriam Fratacci
Dalla bella Sicilia a Roma per studiare Traduzione in magistrale, ma mai lontana dalla ginnastica. Entrata in palestra nel 2002 non ne sono più uscita, crescendo tra magnesio e materassi e passando da ginnasta a tecnico. Nel tempo libero scrivo, leggo, faccio maratone di serie tv e perdo le notti dietro le competizioni dall'altra parte del mondo. Nel team di GINNASTICANDO.it dal 2018.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie