domenica 14 Aprile 2024
21.5 C
Rome
domenica 14 Aprile 2024

Artistica, World Cup: Salvatore Maresca è bronzo

July Marano chiude la sua finale a parallele al quinto posto, migliorandosi rispetto al settimo punteggio di qualifica

In Evidenza

Nella prima giornata di finali della World Cup de Il Cairo sono scesi in pedana i due italiani Salvatore Maresca e July Marano, rispettivamente nella finale ad anelli e a parallele asimmestriche.

LA GARA DEGLI ITALIANI

July Marano, classe 2008, è entrata in finale a parallele con il settimo punteggio. L’azzurra ha eseguito un esercizio da 13.366. È inoltre da segnalare la caduta all’attrezzo della veterana Rebecca Downie.

Le due ginnaste cinesi Huang Zhuofan e Luo Huan si sono piazzate in prima e seconda posizione sul podio. La prima ha vinto l’oro con un esercizio che le è valso 14.233, la seconda ha seguito la connazionale con 13.966. Il terzo gradino del podio è stato occupato dalla britannica Ondine Achampong con 13.866.

Foto: Federica Salvatelli per Ginnasticando.it

Salvatore Maresca, entrato in finale agli anelli col quinto punteggio, ha gareggiato per penultimo. L’esecuzione e la difficoltà del suo esercizio gli hanno permesso di conquistare la medaglia di bronzo, con 14.500.

Ricordiamo, come comunicato dallo stesso ginnasta nei giorni scorsi, che Maresca ha gareggiato con un’infezione al polso che ha reso ancor più di valore il risultato ottenuto.

Il podio è completato dal nordcoreano Jong Ryong Il che con 14.600 ha vinto la medaglia d’oro e Vahagn Davtyan che con 14.500 si è piazzato sul terzo gradino del podio.

LE ALTRE FINALI

La prima finale di giornata è stata quella del corpo libero maschile: l’ha vinta il sudcoreano Ryu Sunghyn con 14.066, mentre il secondo posto è andato al cubano Diorges Escobar con 13.900. Il bronzo è stato vinto dalla prima riserva, il bulgaro Eddie Penev con 13.800.

Nel volteggio femminile An Chang Ok, nordcoreana, ha ottenuto la medaglia d’oro con 14.233. Il secondo posto è stato occupato da Valentina Georgieva (bulgara) con 13.616; mentre Pranati Nayak si è attestata in terza posizione, vincendo il bronzo con 13.616.

Nel cavallo con maniglie purtroppo ci sono state numerose cadute. Ha vinto l’oro Ahmad Abu Al Soud con 15.066. Il giordano ha eseguito un esercizio quasi impeccabile con 8.666 di nota E. Il podio si è chiuso in pochissimi centesimi: l’argento è andato al sudcoreano Hur Woong con 14.933, mentre il kazako Zeinolla Idrissov con 14.800 ha conquistato la medaglia di bronzo.

Domani tornerà in pedana July Marano per la finale al corpo libero.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Giulia Silvestri
Giulia Silvestri
Nata e cresciuta a Bologna, laureata in giurisprudenza, ho una passione viscerale per la ginnastica. Da quando avevo 11 anni, a fasi alterne tra vari problemi fisici, sono sempre tornata al mio amato tavolato.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie