martedì 21 Maggio 2024
29.1 C
Rome
martedì 21 Maggio 2024

Artistica, Best Of della prima tappa di Serie A1

In Evidenza

Best Of della prima tappa del Campionato di Serie A1 2024:
gli highlights di gara, i punteggi migliori, i beniamini del pubblico e tante interviste

Il 3 febbraio, Brescia è stata il palcoscenico della prima emozionante tappa di Serie A del Campionato 2024. Tanti gli esercizi di grande spessore e le interviste rilasciate ai microfoni della Federazione che vi riassumeremo in questo Best Of!

GINNASTICA ARTISTICA FEMMINILE

LA SQUADRA – A trionfare per la GAF è stata la Brixia Brescia con 165.650 punti. Al secondo posto, con 160.050 punti Civitavecchia, mentre al terzo posto Artistica 81 con 155.150 punti.

Interessante è anche il quinto posto della neopromossa Libertas Vercelli, che ha totalizzato 153.450 punti, registrando ottime prestazioni su tutti e quattro gli attrezzi.

GLI ATTREZZI – Anche dal punto di vista dei singoli esercizi e di punteggi individuali, la tappa bresciana ha saputo regalare grandi emozioni.

Tra tutte, il ritorno al volteggio dopo l’infortunio di Asia D’Amato, che ha conquistato il secondo miglior punteggio con 14.000, alle spalle proprio della sorella Alice D’Amato (14.300).

Sfida all’ultimo decimo per le prime tre posizioni alle parallele asimmetriche per Elisa Iorio (14.500), Giorgia Villa (14.450) e Manila Esposito (14.200).

Anche alla trave, i primi tre punteggi sono stati davvero ravvicinati: 14.650 per Alice D’Amato, che ha presentato un nuovo esercizio, seguita dal 14.400 di Manila Esposito e dal 14.000 di Angela Andreoli.

Coinvolgimento ed emozione al corpo libero: 14.200 per Alice D’Amato, 14.100 per Manila Esposito e 13.600 per la giovanissima Giulia Perotti, che ha deliziato il pubblico con un esercizio di grande spessore.

Da non dimenticare il ritorno di Giorgia Villa sul quadrato, che con un nuovissimo esercizio presentato per la prima volta a Brescia, ha conquistato la quarta posizione virtuale con 13.350!

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE

LA SQUADRA – Questa prima tappa di Serie A1 è stata conquistata dalla Virtus Pasqualetti con 243.350 punti. Di poco dietro Ginnastica Romagna Team e Spes Mestre rispettivamente con 241.700 e 239.200 punti.

GLI ATTREZZI – Come per la GAF, anche gli esercizi e i punteggi individuali della GAM sono stati di altissimo livello.

Al corpo libero la gara è stata davvero ravvicinata. I primi tre punteggi, infatti, si distaccano di meno di un decimo: 14.050 per Lorenzo Casali e 14.000 sia per Lorenzo Bonicelli che per Filippo Castellaro.

Anche il cavallo con maniglie non è stato da meno: ben 6 ginnasti hanno registrato punteggi dal 14.000 in su, ma i migliori tre sono stati Illia Kovtun (14.550), Gabriele Targhetta (14.500) e Mario Macchiati (14.300).

Agli anelli il migliore è stato Marco Sarruggerio con 14.350, che si è lasciato alle spalle Niccolò Vannucchi (13.750) e Illia Kovtun (13.500).

Il volteggio, come il cavallo, ha registrato davvero tanti punteggi superiori al 14.000. Il più alto quello di Andrea Cingolani (14.600), seguito da Ares Federici (14.400) e da Mario Macchiati (14.350).

Matteo Levantesi (14.950), Illia Kovtun (14.700) e Nicolò Mozzato (14.050) sono stati invece i migliori tre parallelisti di questa tappa bresciana.

Infine, Nicolò Mozzato (14.100), Manrique Larduet Bicet (14.100) e Lorenzo Bonicelli (14.050) hanno conquistato le prime tre posizioni virtuali alla sbarra.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

LE INTERVISTE GAM

Numerosissimi i ginnasti che si sono susseguiti ai microfoni federali: in questo Best Of proviamo a farvi un riassunto delle cose più interessanti che sono state dette!

Matteo Levantesi ha parlato della preparazione in vista dei prossimi appuntamenti nazionali e internazionali: “Si lavora, si va avanti, con un obiettivo importante, che è quello delle Olimpiadi”, senza dimenticare gli Europei di Rimini.

“Una tappa fondamentale, dove noi cercheremo di difendere il titolo continentale”, ha aggiunto Levantesi a questo proposito.

Per quanto riguarda il Campionato, Levantesi ha commentato: “La squadra [Virtus Pasqualetti, NdR] è forte, possiamo ambire al bis”.

Il compagno di squadra Mario Macchiati ha raccontato di essere uscito da un “periodo complicato”, tra malattia e lieve infortunio alla caviglia, subito proprio durante il riscaldamento a Brescia, ma di essere comunque pronto a ripartire.

Carlo Macchini, commentando il nuovo esercizio che ha portato in gara a Brescia ha detto: “Ho cambiato l’esercizio in vista di alcune situazioni che avvengono”, spiegando la scelta dell’ordine degli elementi.

Anche Nicolò Mozzato ha parlato ai microfoni della Federazione della paura dell’infortunio con cui tuttora convive.

Inoltre, commentando il corpo libero di Andrea Russo ha aggiunto: “Mi manca farlo [il corpo libero, NdR]. Non spoilero niente, ma quest’anno ci saranno delle belle sorprese”.

“Questo per me è un anno importante, perché è l’anno olimpico. […] Sto spingendo il più possibile”, ha continuato Mozzato, prima di spiegare che nel 2025 dovrà fermarsi di nuovo per operarsi.

Lorenzo Bonicelli si è detto “abbastanza soddisfatto” della sua gara, nonostante “la piccola sbavatura” al cavallo con maniglie.

Ha anche commentato la sua crescita a livello agonistico e personale, soffermandosi sull’aver imparato a “non buttare via la gara”.

Bonicelli ha parlato anche della squadra per le Olimpiadi, obiettivo di tutti i ginnasti della Nazionale, per cui è “gara aperta”.

LE INTERVISTE GAF

Madrina dell’evento, anche Vanessa Ferrari ha parlato dei suoi obiettivi per questo 2024 olimpico.

“Sicuramente il sogno e gli obiettivi sono alla base di tutto. […] È stato difficile tornare e trovare nuovi stimoli, ora ci sono. […] Vedremo come va”.

Riguardo al rientro in Serie A, Vanessa Ferrari ha confermato che probabilmente la rivedremo in qualche tappa, anche in vista degli Europei e delle Olimpiadi.

Giulia Perotti ha invece svelato di star lavorando a degli upgrades in vista degli Europei Junior che si terranno sempre a Rimini. Tra questi uno Yurchenko con due avvitamenti al volteggio!

Inoltre, Ilaria Colombo ha annunciato in diretta che ci sarà una modifica del Codice che riguarda l’età del passaggio Junior-Senior per le ginnaste della GAF, che verrà alzata gradualmente nei due prossimi quadrienni olimpici fino a diventare 18 anni come per la GAM.

LA BENIAMINA E IL BENIAMINO DEL PUBBLICO

Per questo 2024 abbiamo introdotto nei nostri articoli di gara un sondaggio per far decidere a voi la migliore e il miglior ginnasta di ciascuna tappa di Serie A.

C’è stato qualche parimerito, ma i primi vincitori secondo il pubblico di GINNASTICANDO.it sono stati…

Alice D’Amato (Brixia) e Manila Esposito (Civitavecchia) a parimerito, seguite da Asia D’Amato per la GAF e Nicolò Mozzato per la GAM.

Alice D’Amato“ha mostrato stabilità su tutti gli attrezzi e ha portato valori altissimi”.

In particolare è piaciuta “per la bellissima gara che ha fatto” e “per i suoi nuovi elementi”.

Manila Esposito ha fatto “la trave dei sogni” ed è stata apprezzata per la sua “eleganza […] spero di vederla alle Olimpiadi, se lo merita. Potente, elegante e stabile, il massimo che si possa desiderare.

Di Asia D’Amato è stato molto apprezzato che sia “tornata ad affrontare il volteggio”.

“Nonostante le parallele ritorno in gara fantastico”. Inoltre, il pubblico l’ha applaudita “per la determinazione, la grinta e la tenacia con cui ha superato ogni ostacolo”.

Sono state spese delle belle parole anche per le assenti: “Mi spiace per Martina Maggio, lei è la mia preferita e non vedo l’ora di rivederla in campo gara”.

Nicolò Mozzato è stato apprezzaro “per aver saputo affrontare la gara nel migliore dei modi, nonostante qualche imprevisto” e per “la forza dimostrata nel tornare dopo un periodo difficile”.

Non perdetevi i prossimi articoli di gara per votare i vostri preferiti e scoprirli nei prossimi Best Of!

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Michela Cintioli
Michela Cintioli
Lavoro nel mondo dell'editoria per bambini e nel tempo libero mi dedico alla mia grande passione: la ginnastica. Ho lasciato il mio cuore (e un menisco) in palestra, ma continuo a seguire le gare, tra gioie e dolori.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie