sabato 20 Luglio 2024
24.2 C
Rome
sabato 20 Luglio 2024

Fabrizio Valle e Sara Ricciardi a Montichiari prima laurea e poi gara

In Evidenza

La tappa di apertura del Campionato 2024 a Montichiari per Fabrizio Valle e Sara Ricciardi è stata più memorabile che per gli altri perché entrambi al PalaGeorge oltre ai panni da ginnasta hanno vestito anche la corona d’alloro della laurea.

Valle venerdì ha discusso la tesi direttamente al palazzetto e poco dopo ha affrontato la pedana per le Prove Podio della gara dell’indomani. Ricciardi, invece, la tesi l’ha discussa sabato mattina e il pomeriggio ha gareggiato in Serie A1.

Abbiamo contattato entrambi questi due atleti per parlare con loro dello speciale weekend che hanno appena vissuto e anche dell’interessante connubio atleta-studente, che sta prendendo sempre più piede nel mondo della Ginnastica Artistica.

Il racconto della laurea di Valle e Ricciardi

Fabrizio Valle

«È stata una settimana intensa a livello psicologico», ha esordito il romano Fabrizio Valle. «Dover discutere la tesi nel palazzetto venerdì mattina prima delle prove podio non sapendo in che stanza poterlo fare è stato stressante. Ma discuterla, fare le prove dopo e il giorno seguente salire sul podio con la squadra ha reso tutto indimenticabile. Porterò per sempre con me questo weekend così bello e pieno di felicità

Fabrizio Valle, infatti, ha coronato il suo weekend festeggiando il secondo posto di squadra con la Roma 70 nella tappa di avvio di Campionato a Montichiari. Del suo percorso da studente-atleta che l’ha portato fin qui ci ha raccontato: «Non posso negare che conciliare l’attività da atleta e quella di studente è stato faticoso, ma ne è valsa la pena. La mia laurea è stata possibile soprattutto grazie all’Università che ho frequentato, che essendo un’Università telematica mi ha permesso di organizzarmi la vita e gli impegni che porto avanti nel migliore dei modi.»

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

«Due anni fa mi sono laureato in Scienze Motorie e alla fine della triennale ho deciso subito di ricominciare a studiare per la magistrale, scegliendo Management dello Sport. La Ginnastica è stata la cosa che più di tutto ha determinato il mio percorso universitario, infatti non posso che essere felice della scelta che ho fatto

Il neodottore ci ha spiegato che a differenza della tesi della laurea triennale in cui ha fatto una panoramica generale dello sport della Ginnastica per poi concentrarsi su come si potesse allenare la forza nella Ginnastica Artistica, la tesi magistrale che ha discusso è improntata sull’analizzare l’impatto dell’era digitale sul mondo dello sport attraverso un’analisi delle strategie di marketing dell’industria sportiva. La chiacchierata con noi si è, poi, conclusa con un messaggio rivolto a un amico e compagno di allenamento: «Vorrei fare un grandissimo in bocca al lupo di pronta guarigione a Manrique Larduet coinvolto in un infortunio in Serie A. Un ginnasta oltre che un amico da cui trarre ispirazione!»

Sara Ricciardi

«”Festeggiare” la laurea in campo gara è stata un’esperienza unica ed emozionante», ci ha detto Sara Ricciardi. «Laurearsi è un traguardo importante nella vita di uno studente, rappresentando anni di studio e sacrifici. È un momento di grande orgoglio e soddisfazione personale. Il fatto che abbia preso parte alla prima prova del campionato di Serie A nello stesso giorno rende quest’esperienza ancora più speciale.»

Ricciardi ha partecipato come all-arounder alla gara di Serie A1 di sabato pomeriggio con la sua squadra, la Corpo Libero Gymnastics Team di Padova, ottenendo un punteggio “niente male”, come ci ha scherzosamente detto lei stessa. «Eseguire la gara sui quattro attrezzi richiede una preparazione fisica e mentale intensa, ma nonostante ciò sono riuscita a svolgere la competizione senza errori, soprattutto considerando di aver raggiunto questo risultato all’età di 27 anni.»

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

Sara Ricciardi ci ha poi raccontato che la Ginnastica ha influito molto sulla scelta dell’Università. «Ho sentito il desiderio di andare oltre la pratica di questo sport, cercando di comprendere meglio il gesto fisico e i muscoli specifici coinvolti durante gli esercizi. Nella mia carriera ho avuto esperienze di infortuni, il che è abbastanza comune considerando l’impegno fisico che lo sport della Ginnastica richiede. Quindi ho deciso di iscrivermi alla facoltà di Scienze Motorie correlata alla ginnastica per imparare a gestire meglio il mio corpo, approfondire le mie conoscenze e acquisire competenze specifiche per prevenire infortuni futuri. Sicuramente questo percorso accademico mi ha aiutata a sviluppare una maggiore consapevolezza del mio corpo e delle sue limitazioni. Inoltre, mi ha permesso di adattare gli esercizi in base alle mie esigenze e di personalizzare l’allenamento per ottenere risultati ottimali.»

Conciliare il percorso da studente con quello di atleta anche per Sara Ricciardi è stata una sfida, che però lei a conti fatti ha ritenuto gratificante. «Questo percorso richiede una buona organizzazione del tempo e la capacità di bilanciare gli impegni accademici e sportivi. L’essere un’atleta può insegnare importanti abilità come la disciplina, la determinazione e la perseveranza, qualità che possono essere applicate anche nello studio. Amare sfidare se stessi è un altro tratto positivo, poiché ti spinge a superare i limiti e a crescere continuamente. Questa mentalità mi ha aiutata ad affrontare le sfide che incontrato lungo il percorso e a raggiungere il successo in tutte le aree della mia vita.»


A Fabrizio Valle e Sara Ricciardi vanno i complimenti di tutta la Redazione per la loro laurea, con l’augurio di vederli brillare nella vita così come continuano a fare in pedana.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie