venerdì 23 Febbraio 2024
19.4 C
Rome
venerdì 23 Febbraio 2024

Intervista a Thomas Grasso: il 2024 alla ricerca del riscatto

Il ginnasta riminese fa il punto dell'anno passato e guarda al 2024 in un'intervista esclusiva a Ginnasticando

In Evidenza

Il 2023 di Thomas Grasso, atleta della società Polisportiva Celle, è stato un anno complicato dal punto di vista sportivo. Il ginnasta classe 2000, infatti, è stato assente dalle gare per tutta la prima parte dell’anno agonistico per poi rientrare nella terza tappa di serie A a Maggio 2023.

Nel frattempo, a Marzo 2023, si è laureato in Lingue e Culture Europee e del resto del mondo.

Ad Agosto dello scorso anno la Federginnastica ha ufficializzato i nominativi dei ginnasti ammessi alle accademie per il secondo semestre dello scorso anno: Grasso figurava tra quelli che si sarebbero allenati a Milano.

In vista dell’imminente inizio della stagione agonistica 2024, la redazione di Ginnasticando ha contattato il ginnasta riminese per fare il punto sull’anno passato e guardare agli obiettivi futuri.

Nel 2023 sei stato molto assente in campo gara. Tra le altre cose, sei rientrato in campionato soltanto nell’ultima tappa. La tua assenza nei primi mesi dell’anno è stata dovuta agli impegni extra-ginnici come la laurea, o ad altro?

Il 2023 è stato un anno abbastanza negativo per me perché a Dicembre 2022 durante un salto a volteggio mi sono rotto una mano. I medici inizialmente dalle lastre non hanno notato la frattura quindi io ho continuato ad allenarmici sopra ma senza riuscire a dare continuità al lavoro perché provavo dolore.

Per questo motivo ho saltato le prime due gare di serie A e sono rientrato alla terza. Dopo la terza tappa mi sono messo un po’ più a posto fisicamente e sono riuscito a partecipare alla Coppa Campioni. In quell’occasione mi sono qualificato per gli assoluti ma pochi giorni prima della gara mi sono fatto male all’adduttore. Questo purtroppo mi ha impedito di parteciparvi.

Dopo un inizio anno non facile, ad Agosto è arrivata la notizia del tuo ingresso in Accademia. Quali sono i motivi che ti hanno portato a Milano?

Visto il periodo abbastanza delicato e in accordo con il mio allenatore e con la società, ho deciso di trasferirmi per cercare di allenarmi in maniera migliore. In una società come la mia (Polisportiva Celle, n.d.r.) avevo degli orari di allenamento ristretti e le condizioni non erano ottimali per poter fare ginnastica ad alto livello. Per questo motivo a Luglio 2023 mi sono trasferito a tutti gli effetti a Milano.

Tu sei anche allenatore dell’artistica femminile. Come vivi il ruolo di allenatore e atleta allo stesso tempo?

Sono ormai cinque anni che sono anche tecnico femminile. Riuscire a conciliare i due ruoli è impegnativo. ma allo stesso tempo è un’occasione di crescita perché mi ha aiutato ad approcciarmi in modo diverso anche alla mia ginnastica.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2024? Punti a tornare a gareggiare a livello internazionale come già accaduto in passato?

Dato il cambiamento avvenuto ad Agosto col trasferimento in Accademia, il mio obiettivo è quello di tornare ai livelli dove sono arrivato nel 2021\2022 (Mondiali di Kitakyushu 2021, World Cup di Cottbus e Parigi 2022, n.d.r.). Spero di farlo potendomi allenare in maniera più serena. Mi piacerebbe anche nuovamente partecipare a qualche gara internazionale.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Giulia Silvestri
Giulia Silvestri
Nata e cresciuta a Bologna, laureata in giurisprudenza, ho una passione viscerale per la ginnastica. Da quando avevo 11 anni, a fasi alterne tra vari problemi fisici, sono sempre tornata al mio amato tavolato.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie