giovedì 22 Febbraio 2024
19.4 C
Rome
giovedì 22 Febbraio 2024

Sofia Raffaeli, atleta che ha scritto la storia della Ritmica italiana

In Evidenza

Sofia Raffaeli ha scritto la storia della Ginnastica Ritmica individuale italiana, e quale giorno migliore per celebrarla se non quello del suo ventesimo compleanno.

Raffaeli, a bordo campo silenziosa e riservata, quando entra in pedana si trasforma in un vulcano. E non a caso uno dei tanti nomignoli che i fan le hanno dato uno è proprio “Vulcano di Chiaravalle”, cittadina marchigiana in cui la stella della Ritmica azzurra è nata. La ginnastica si mette sulla sua strada quando lei è giovanissima, e da allora quella strada lei l’ha arricchita di tantissimi successi.

La Ginnastica Fabriano è stata fucina di questo talento incredibile che, sotto la guida di Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova prima e quella di Claudia Mancinelli adesso, l’ha portata a solcare le pedane più importanti di questo sport insieme alla sua compagna di squadra Milena Baldassarri. Ora le manca solo una prestigiosa pedana da saggiare, l’ultima e la più importante: quella olimpica. Ma l’Agente del corpo sportivo “Fiamme Oro” della Polizia di Stato è già pronta ad affrontarla, e lo è da ben due anni, quando ai Mondiali della città bulgara che porta il suo stesso nome si è portata in vetta alla classifica iridata e ha conquistato il primo pass disponibile per volare a Parigi 2024.

Con questo spirito Raffaeli ha affrontato anche la pedana degli scorsi Mondiali valenciani di Ritmica: da vera campionessa del mondo ha lottato fino all’ultimo esercizio per salire di nuovo sul podio e ci è riuscita scendendo solo di un gradino rispetto all’anno precedente.

Un percorso lineare, il suo, costellato da tanti record infranti e dall’amore incondizionato che il pubblico italiano le ha sempre riservato. Dal doppio titolo conquistato nei circuiti di World Cup 2022 e 2023, che mai un’italiana aveva vinto prima di lei, al bronzo mondiale al cerchio di Kitakyushu nel 2021, dove la marchigiana ha messo il suo nome anche nel codice dei punteggi presentando l’elemento originale “Raffaeli”, per finire col primo successo in campo internazionale ai Mondiali junior di Mosca del 2019 col doppio argento alla fune e alle clavette.

La mente per uno sportivo è tutto, Sofia Raffaeli l’ha ribadito spesso nel corso della sua carriera, ed è anche per questo che ha deciso di studiarla iscrivendosi alla facoltà di Psicologia. Donna dell’anno 2023 per la Gazzetta dello Sport, inserita tra i 30 Under 30 da tenere d’occhio nella classifica Forbes, oltre agli innumerevoli successi e riconoscimenti la cosa che ha più affascinato il pubblico della Ritmica è la compostezza di quest’atleta, il suo rimanere sempre focalizzata sull’obiettivo. Nonostante sia un talento indiscusso di questo sport, quando Sofia Raffaeli esce di pedana è raro vederla soddisfatta. Nei suoi occhi c’è sempre quella dose di autocritica tipica di chi mette in discussione il lavoro appena fatto, di chi in ciò che fa non ricerca una medaglia preziosa o un successo, ma la perfezione.

E proprio a lei che ogni volta che entra in pedana fa sognare il pubblico di una nazione intera, in questa particolare stagione che culmina coi Giochi Olimpici le auguriamo di trovarla, la perfezione.

Buon compleanno, Sofia!

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice per la Ginnastica Artistica.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie