domenica 14 Aprile 2024
21.5 C
Rome
domenica 14 Aprile 2024

Jake Jarman: una storia di successo e ispirazione

In Evidenza

Nel mondo della ginnastica, i campioni emergono non solo per le loro abilità straordinarie, ma anche per la loro determinazione a lasciare un’impronta indelebile nel tessuto della comunità ginnica globale. In questo contesto, emerge la figura di Jake Jarman, campione mondiale al volteggio, il cui percorso dall’infanzia ai vertici della ginnastica mondiale ispira sia gli aspiranti atleti che coloro che cercano di fare la differenza nel mondo dello sport. Jarman ha grandi progetti per il 2024 e oltre, che vanno dalle Olimpiadi fino al contributo alla comunità ginnica che lo ha cresciuto.

La costante umanità di Jake Jarman

La fama e la fortuna nel mondo della ginnastica non hanno cambiato nemmeno un po’ l’atleta britannico:

Ancora oggi non mi sveglio sentendomi una persona diversa. Sono sempre lo stesso di prima; sono felice di poter praticare uno sport così incredibile davanti a amici, familiari e di poter competere a livello mondiale e mostrare a tutti ciò di cui sono capace. È uno sport incredibile sotto molti aspetti – sottolinea il ventiduenne. La maggior parte della vita di un ginnasta si svolge in palestra ad allenarsi e non hai la possibilità di mostrarti come vorresti, ma io amo il lato della performance. È quasi come mettere in scena uno spettacolo, e amo davvero farlo.

La carriera ginnica di Jarman può essere ricondotta a un singolo evento fondamentale dell’infanzia: il giorno in cui un allenatore lo ha notato mentre si divertiva in un parco locale dove si recava abitualmente con la nonna.

Quando Jarman iniziò ginnastica, tutti lo paragonavano a un piccolo Smith, il primo uomo britannico a vincere una medaglia olimpica nella ginnastica dopo 100 anni. Era “l’eroe locale” a Peterborough, la città britannica entrambi provenivano.

Uno dei miei ricordi più grandi è stato vederlo alle Olimpiadi del 2012 – ha detto Jarman.

Mi ricordo di averlo incontrato per la prima volta. Mi ha fatto un autografo nella sala comunitaria, e sono riuscito a farmi una foto con lui. Ho ancora quella foto. E poi, vederlo allenarsi, è stato una grande fonte di motivazione.

Da Tokyo ad Anversa

A soli 19 anni, Jarman è stato nominato primo riserva per la squadra olimpica di Tokyo 2020.

Il 2022 è stato il suo anno di svolta. È diventato la star dei Giochi del Commonwealth, poi ha vinto il titolo europeo al volteggio, una storia che si è ripetuta ai Campionati del Mondo 2023, dove è diventato solo il quarto uomo britannico a conquistare un titolo mondiale.

È stato solo quando ha ricevuto le calorose parole di congratulazioni da Max Whitlock, Joe Fraser e Giarnni Regini-Moran, gli altri tre campioni del mondo britannici, che l’entità di ciò che aveva realizzato è davvero affondata.

Cambiare il futuro

Dopo il viaggio transcontinentale a Tokyo per dei Giochi senza spettatori, Parigi sembra quasi una casa per Jarman.

Il prossimo impegno per lui sono i Campionati nazionali, che saranno un passaggio importante per i Campionati Europei e sperabilmente per le Olimpiadi.

Incrociamo le dita. Al momento sono concentrato e sto facendo un buon allenamento e spero di poter fare parte della squadra.

Alla fine del 2022, Jarman, di origini filippine dal lato materno, è andato nelle Filippine a trovare la famiglia. A Manila ha visitato un club di ginnastica ed è stato toccato dai giovani ginnasti e da ciò che hanno sacrificato per poter allenarsi. L’esperienza lo ha portato a riflettere sulle opportunità che ha avuto e su come potrebbe eventualmente offrirle ad altri come lui.

Sono in una posizione in cui ho ricevuto molto sostegno da amici, familiari e allenatori per essere dove sono, e mi piacerebbe poter fare lo stesso un giorno. Ci sono persone in paesi come le Filippine che hanno bisogno di un sistema di supporto, e credo che gestire un club di ginnastica aperto ad ogni bambino che voglia praticare ginnastica sia una cosa molto importante, mostrerebbe anche molto progresso all’interno dello sport.

Le Olimpiadi, le nuove abilità e forse un giorno un club di ginnastica nelle Filippine. Come molte cose riguardanti Jake Jarman, il piano è grande e ambizioso. “Ma non è impossibile”, dice.

Articolo completo qui: https://www.gymnastics.sport/site/news/displaynews.php?urlNews=4083105

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Miriam Fratacci
Miriam Fratacci
Dalla bella Sicilia a Roma per studiare Traduzione in magistrale, ma mai lontana dalla ginnastica. Entrata in palestra nel 2002 non ne sono più uscita, crescendo tra magnesio e materassi e passando da ginnasta a tecnico. Nel tempo libero scrivo, leggo, faccio maratone di serie tv e perdo le notti dietro le competizioni dall'altra parte del mondo. Nel team di GINNASTICANDO.it dal 2018.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie