sabato 24 Febbraio 2024
6.3 C
Rome
sabato 24 Febbraio 2024

Patisso Colonna al PodcUst: nel Trampolino la testa fa tantissimo

Il ginnasta della Milano 2000: "poter parlare del proprio sport è un privilegio"

In Evidenza

La puntata del 28 Novembre del PodcUst ha ospitato il ginnasta Samuele Patisso Colonna, atleta italiano del Trampolino Elastico.

I ragazzi di Unconventional Sport Talking con Patisso Colonna nel Podcust hanno esplorato questa disciplina della ginnastica a 360 gradi insieme al ginnasta della Società Ginnastica Milano 2000.

Patisso Colonna ha raccontato come funziona lo sport, quali sono le difficoltà da raggiungere per la soglia olimpica e come si svolge il suo allenamento e quello dei suoi compagni di squadra e nazionale.

La cosa più importante è la testa: un esercizio dura una ventina di secondi e in una frazione di secondo devi ragionare sui salti che hai compiuto. Se il salto eseguito non è abbastanza alto o centrato, in quel momento devi decidere se cambiare la tua routine, modificare i salti, per puntare sulla pulizia e salvare l’esercizio.

Proprio questo è accaduto a Patisso Colonna agli ultimi mondiali: era partito per eseguire un esercizio di minore difficoltà ma dopo il secondo salto si è sentito pronto e in grado di compiere il salto più difficile. Ma la testa gli ha anche giocato un brutto scherzo: la tensione della prima qualifica olimpica, la pressione di aver concluso il primo mondiale da Senior (Sofia 2022) all’undicesimo posto in semifinale e altri pensieri non gli hanno permesso di eseguire le sue routine al meglio.

Il ginnasta della Milano 2000 ha due routine pronte: una con la difficoltà di 16.5 e l’altra con la difficoltà di 17.1 (in quest’ultima ha inserito un salto triplo in più rispetto alla precedente). Si tratta della soglia di difficoltà alla quale arrivano i campioni olimpici quindi ora si tratta di pulire l’esercizio e lavorare sull’altezza.

Anche l’altezza infatti è importante: un buon esercizio si attesta sugli otto o nove metri per tutti i salti; ma il campione olimpico di Tokyo 2020,Ivan Litvinovich, arriva anche ad undici metri.

Per quanto riguarda gli allenamenti di Patisso Colonna e dei suoi compagni, essi si dividono tra mattina e pomeriggio. Tre mattine a settimana viene svolto il lavoro tecnico sul trampolino come l’estensione delle punte durante i salti, gli affondi e la scioltezza. Le altre tre mattine a settimana si svolge un lavoro incentrato sul potenziamento.

I pomeriggi sono tutti dedicati al Trampolino: si eseguono ripetizioni dello stesso movimento per tutta la sessione di allenamento.

Samule Patisso Colonna, Marco Lavino, Isabella Murgo e Sofia Pellissier hanno la possibilità di tentare la qualifica olimpica anche durante le World Cup Series e gli Europei 2024. Si tratta di una qualifica molto difficile poiché soltanto sedici ginnaste e sedici ginnasti potranno andare a Parigi 2024.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Giulia Silvestri
Giulia Silvestri
Nata e cresciuta a Bologna, laureata in giurisprudenza, ho una passione viscerale per la ginnastica. Da quando avevo 11 anni, a fasi alterne tra vari problemi fisici, sono sempre tornata al mio amato tavolato.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie