sabato 9 Dicembre 2023
14.8 C
Rome
sabato 9 Dicembre 2023

Anversa 2023: ItalGAF davanti all’Olanda in prima suddivisione

Grande gara di Manila Esposito che chiude i quattro attrezzi con 54.698

In Evidenza

Sportspaleis di Anversa, Qualifica GAF – La squadra azzurra composta da Manila Esposito, Alice d’Amato, Elisa Iorio, Arianna Belardelli, Angela Andreoli e dalla riserva Veronica Mandriota è scesa in campo nella prima suddivisione della gara di qualifica.

Le uniche due squadre presenti in questa suddivisione sono state l’Italia e l’Olanda. Erano poi presenti ginnaste di altri stati: Ucraina, Panama, Azerbaijan, Israele, Croazia, Polonia, Grecia e Norvegia.

LA GARA DELLE AZZURRE

VOLTEGGIO – Manila Esposito ha rotto gli indugi eseguendo un avvitamento e mezzo che le è valso 13.766. Alice D’Amato e Arianna Belardelli, seconda e ultima a salire in pedana, hanno eseguito il doppio avvitamento; entrambi ben eseguiti sono valsi rispettivamente 14.000 e 13.833 di punteggio. Col suo avvitamento Elisa Iorio ha ottenuto 13.233, punteggio scartato.

PARALLELE – Elisa Iorio ha eseguito un buon esercizio, sporcato da un Downie impugnato troppo vicino allo staggio che ha poi compromesso il pak collegato di seguito: 13.400 il suo punteggio. Esposito ha fatto un bell’esercizio sporcato leggermente dall’arrivo dell’uscita leggermente in accosciata e ha ottenuto 13.666; il punteggio più alto all’attrezzo per l’Italia.

La terza a salire agli staggi è stata Alice D’Amato che purtroppo è caduta dal pak e non è riuscita ad esprimere tutto il suo potenziale; il suo punteggio di 13.033 è stato utile ai fini del totale di squadra. Andreoli, ultima della squadra a fare l’esercizio, ha ottenuto 12.666.

TRAVE – Anche nel penultimo attrezzo per la nazionale italiana è stata Iorio a rompere il ghiaccio con un esercizio ben eseguito, impreziosito da un recupero molto importante che ha evitato la caduta dalla serie acrobatica flic salto salto: la ginnasta ha ottenuto 13.400. Esposito, nonostante la tensione, ha mantenuto la concentrazione e concluso un esercizio senza errori portando alla squadra altri 13.666 punti.

Foto: Federica Salvatelli per Ginnasticando.it

La trave di Alice D’Amato è stata un po’ imprecisa, forse a causa della tensione accumulata all’attrezzo precedente: 12.533 per lei. Angela Andreoli ha chiuso la rotazione con un esercizio molto ben realizzato, sporcato solo da un piccolo sbilanciamento iniziale, che le è valso 13.200.

CORPO LIBERO – L’ultima rotazione dell’Italia è stata a corpo libero. Qui Manila Esposito ha chiuso una gara incredibile con un esercizio da 13.600, con 0.1 di penalità a causa di un’uscita in terza diagonale.

D’Amato, seconda in pedana, si è riscattata dagli attrezzi precedenti concludendo la sua gara con un corpo libero da 13.400, anche lei con 0.1 di penalità per un’uscita in seconda diagonale. Il dinamico esercizio di Iorio, sporcato dall’uscita in ultima diagonale, le è valso il punteggio di 12.933. Arianna Belardelli, al debutto mondiale, ha portato a casa un bellissimo esercizio nonostante uno sbilanciamento nella diagonale conclusiva, ottenendo il terzo punteggio utile per la squadra, 13.266.

La squadra italiana ha chiuso la sua gara di qualifica col punteggio di 162.230, davanti all’Olanda con 161.197. Per quanto riguarda i risultati all-around guida la classifica delle italiane Manila Esposito con il totale di 54.698, seguita da Alice D’Amato ed Elisa Iorio entrambe con 52.966.

HIGHLIGHTS DELLA PRIMA SUDDIVISIONE

La panamense Hillary Heron è la prima ginnasta a portare a corpo libero un elemento Biles, oltre a Biles stessa. Si tratta di un doppio teso con mezzo giro che la ginnasta statunitense portò in gara per la prima volta proprio ad Anversa, durante i mondiali del 2013. Heron ha poi ottenuto 12.966 a questo attrezzo.

Tra gli esercizi di questa prima suddivisione è da segnalare la trave di Sanne Wevers, rientrata dopo due anni di stop agli Europei di Antalya con un oro all’attrezzo.

La serata prosegue con le qualificazioni femminili e si concluderà domani, quando sapremo le squadre e le ginnaste finaliste.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Giulia Silvestri
Giulia Silvestri
Nata e cresciuta a Bologna, laureata in giurisprudenza, ho una passione viscerale per la ginnastica. Da quando avevo 11 anni, a fasi alterne tra vari problemi fisici, sono sempre tornata al mio amato tavolato.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie