giovedì 23 Maggio 2024
23.1 C
Rome
giovedì 23 Maggio 2024

Artistica, Mondiali 2023: le voci dei ginnasti ad Anversa

In Evidenza

Artistica, Mondiali 2023 – Nel cuore di Anversa, la prima giornata di qualifiche ha catturato l’attenzione con intense performance e dichiarazioni appassionate. Dalle classifiche di squadra alle prospettive personali dei ginnasti, ogni momento è stato un capitolo emozionante di questa straordinaria competizione


Leggi qui l’articolo completo con tutti i punteggi e gli highlights della gara.


LE DICHIARAZIONI DEGLI ATLETI

Le dichiarazioni dei ginnasti al termine delle loro performance dipingono un quadro avvincente di dedizione e aspirazioni.

LE SQUADRE IN CIMA ALLA CLASSIFICA

Dopo tre suddivisioni, gli Stati Uniti si sono classificati al secondo posto, portando entusiasmo e ambizione. Frederick Richard ha dichiarato con emozione: “È fantastico sentirsi parte della squadra che ha appena ottenuto la qualificazione olimpica. Sto scrivendo la storia ora, ed è fantastico. Non vedo l’ora di farlo di nuovo per le finali”.

Minami Kazuki, attualmente al secondo posto nella classifica del corpo libero, ha condiviso il suo pensiero sulla sua esibizione: “Non è stata la mia miglior performance in termini di esecuzione, ma posso ancora aumentare il punteggio di partenza”. Kazuki ha sottolineato l’importanza di concentrarsi sulle finali di squadra prima di affrontare le finali degli attrezzi.
Non solo campo gara, i ragazzi giapponesi colgono l’occasione anche per fare un po’ i turisti: “Abbiamo fatto una breve passeggiata alla Stazione Centrale per scattare alcune foto, godendo dell’atmosfera di Anversa.”

Il debuttante Harry Hepworth ha condiviso le sensazioni del suo primo campionato del mondo: “È difficile descriverlo finché non lo fai davvero”. Sulla gestione dello stress, ha sorriso e ha affermato: “Amo le competizioni perché posso sfruttare l’ansia. Mi dà una potenza extra che uso a mio vantaggio”. Hepworth punta alle finali del corpo libero e del volteggio, ma ha sottolineato l’importanza delle finali di squadra.

BRASILE, TURCHIA E AUSTRALIA

Diogo Soares e Patrick Sampaio hanno messo in risalto la coesione all’interno della squadra brasiliana: “Siamo molto soddisfatti perché abbiamo dato il massimo”. Patrick ha enfatizzato l’alto punteggio ottenuto da Mariano alla sbarra, definendola “sicuramente il miglior attrezzo per la squadra oggi.”

Poi è il turno del turco Adem Asil: “Penso che abbiamo fatto davvero bene. Ci stiamo concentrando di più sulla squadra questa volta, quindi credo che potremmo essere nella finale a squadre. Sono molto orgoglioso dei miei compagni di squadra.” Sul problema tecnico a parallele, ha dichiarato che, essendo un ginnasta esperto, non è stato troppo difficoltoso per lui. Tuttavia, questo intoppo non ha permesso a due di loro di entrare in finale ad attrezzo.

Il ginnasta australiano Clay Mason Stephens ha spiegato l’incredibile situazione riguardante il punteggio alle parallele, dichiarando: “Non so esattamente cosa sia successo, ma penso che non abbiano contato uno dei miei elementi. Quindi ho fatto ricorso per far rivedere la mia nota D e, una volta ottenuto, il punteggio è parecchio aumentato.” Stephens ha condiviso il suo entusiasmo per essere tornato sui campi gara mondiali dopo gli infortuni.


La prima giornata di qualifiche a Anversa ha fornito uno sguardo intimo nelle vite e nelle aspirazioni dei ginnasti di livello mondiale. Tra il trionfo, la determinazione e la condivisione, questi campioni stanno già regalando al pubblico uno spettacolo indimenticabile.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Miriam Fratacci
Miriam Fratacci
Dalla bella Sicilia a Roma per studiare Traduzione in magistrale, ma mai lontana dalla ginnastica. Entrata in palestra nel 2002 non ne sono più uscita, crescendo tra magnesio e materassi e passando da ginnasta a tecnico. Nel tempo libero scrivo, leggo, faccio maratone di serie tv e perdo le notti dietro le competizioni dall'altra parte del mondo. Nel team di GINNASTICANDO.it dal 2018.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie