giovedì 23 Maggio 2024
19.4 C
Rome
giovedì 23 Maggio 2024

Chi ha vinto il circuito di World Cup di Ginnastica Artistica del 2023?

In Evidenza

Il circuito di World Cup per attrezzi di Ginnastica Artistica 2023 ha impegnato atleti e atlete provenienti da tutto il mondo, a partire dall’appuntamento di Cottbus.

Con la gara conclusiva svoltasi a Il Cairo è stato possibile decretare i sei vincitori e le quattro vincitrici degli attrezzi in questo circuito.

Ma come funziona il Circuito di World Cup di Artistica 2023?

La World Cup è un circuito di specialità che ha contato quattro tappe complessive nel 2023:

  • 23-26 Febbraio 2023, Cottbus (Germania);
  • 1-4 Marzo 2023, Doha (Qatar);
  • 9-12 Marzo 2023, Baku (Azerbaijan).
  • 27-30 Aprile 2023, Il Cairo (Egitto);

Lo scopo per gli atleti e le atlete è quello di ottenere il miglior piazzamento possibile sull’attrezzo in ogni tappa, così da accumulare punti speciali, assegnati come segue:

Posizione in classifica in finalePunti speciali
130
225
320
418
516
614
712
810
Posizione in classifica in qualificaPunti speciali
98
107
116
125
134
143
152
161

Al termine dell’ultima tappa il maggior numero di punti speciali ottenuti (conteggiati per un massimo di tre tappe) dai ginnasti e dalle ginnaste sono stati sommati e solo uno per attrezzo ha potuto dirsi vincitore o vincitrice.

IL PREMIO – Nel 2023, a parte i premi in denaro assegnati in ogni singola tappa, ai vincitori e alle vincitrici di ogni attrezzo del circuito è assegnata dalla Federazione Internazionale una cifra addizionale pari a 5000 Franchi Svizzeri e la possibilità di qualificarsi per il prossimo Campionato del Mondo di Anversa in programma a ottobre per tutti quei ginnasti e quelle ginnaste che non hanno la squadra qualificata o la qualificazione individuale.

L’Italia nella Apparatus World Cup

Le World Cup di quest’anno hanno visto i ginnasti e le ginnaste azzurre tra i protagonisti. A eccezione di Doha, appuntamento che si è disputato in concomitanza con la Serie A e non ha raccolto la partecipazione della delegazione italiana, in ogni altra tappa del circuito è arrivata almeno una medaglia da parte di azzurri e azzurre in gara.

Per la maschile le medaglie sono: Nicola Bartolini con il bronzo al corpo libero a Baku, Salvatore Maresca con l’argento agli anelli a Il Cairo, Matteo Levantesi con l’argento a Cottbus, Nicolò Mozzato con il bronzo a Il Cairo alle parallele pari e Carlo Macchini con l’argento alla sbarra a Cottbus. Nessuno di loro è riuscito ad avvicinare la testa del circuito nei singoli attrezzi, ma tutti hanno garantito la presenza dell’Italia sui podi di tappa.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

A proposito di classifiche del circuito, invece, l’Italia può vantarne ben tre nella femminile: Giorgia Villa si è assicurata la vittoria alla trave e il secondo posto alle parallele asimmetriche e Alice D’Amato si è portata in cima alla classifica sia alle parallele che al corpo libero. Ai loro successi, arrivati grazie a sei medaglie (due ori alla trave e due argenti alle parallele per Giorgia e due ori alle parallele e un bronzo e un argento al corpo libero per Alice), si sommano quelli delle altre azzurre partecipanti: Manila Esposito è oro al volteggio e argento al corpo libero a Cottbus, Arianna Belardelli a Baku è argento al corpo libero e Asia D’Amato è argento a Il Cairo al volteggio. Più che un bottino si può dire un predominio, in un circuito di gare che tutt’oggi è considerato una “palestra” per talenti emergenti della ginnastica, soprattutto nel settore femminile.

Foto di: Federica Salvatelli per GINNASTICANDO.it

I vincitori dell’Artistica Maschile

CORPO LIBERO – Milad Karimi (KAZ) (56 punti speciali);

CAVALLO CON MANIGLIE – Nariman Kurbanov (KAZ) (80 punti speciali);

ANELLI – Nikita Simonov (AZE) (80 punti speciali);

VOLTEGGIO – Artur Davtyan (ARM) (90 punti speciali);

PARALLELE PARI – Illia Kovtun (UKR) (90 punti speciali);

SBARRA – Illia Kovtun (UKR) (62 punti speciali).

Le vincitrici dell’Artistica Femminile

VOLTEGGIO – Oksana Chusovitina (UZB) (65 punti speciali);

PARALLELE ASIMMETRICHE – Alice D’Amato (ITA) (60 punti speciali);

TRAVE – Giorgia Villa (ITA) (60 punti speciali);

CORPO LIBERO – Alice D’Amato (ITA) (43 punti speciali).

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie