mercoledì 22 Maggio 2024
17.9 C
Rome
mercoledì 22 Maggio 2024

World Cup Baku – Prima giornata di qualifiche

In Evidenza

Si apre oggi a Baku la prima giornata della terza tappa della Fig Apparatus World Cup, la penultima prima della conclusione al Il Cairo.

Oggi sono scesi in pedana gli atleti alla ricerca di una qualifica per la finale al corpo liber GAM, volteggio GAF, parallele pari, parallele asimmetriche e anelli.

LA DELEGAZIONE ITALIANA

Le azzurre in gara oggi hanno gareggiato solamente alle parallele asimmetriche. Giorgia Villa (13.900) si classifica al secondo posto provvisorio e riesce a staccare un pass per la finale. Arianna Belardelli 12.833 si classifica decima, per un decimo, e non riesce ad entrare in finale.

Al corpo libero maschile Nicola Bartolini (13.966) si classifica con il quarto punteggio utile per entrare in finale. Yumin Abbadini con 13.533 si qualifica undicesimo, però non riesce ad agguantare la finale.

Foto: Federica Salvaltelli per Ginnasticando.it

Agli anelli Matteo Levantesi non riesce a conquistare la finale agli anelli e si classifica diciassettesimo punteggio 13.033.

L’ultimo attrezzo che ha visto gli italiani impegnati sono le parallele. Anche qui il protagonista è Matteo Levantesi, che con il punteggio 14.133 entra come prima riserva in finale.

Domani la seconda giornata di qualifiche nella quale sarà impegnata tutta la delegazione italiana alla ricerca della finale al volteggio GAM, trave, cavallo con maniglie, corpo libero GAF e sbarra.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Francesca Rossi
Francesca Rossi
Neolaureata magistrale in Comunicazione con il sogno del giornalismo sportivo fin da piccola. La ginnastica artistica è una delle mie più grandi passioni e dopo anni in palestra ho deciso di raccontarla. Quando non parlo di sport sono sicuramente con la valigia in mano, a un concerto o in un parco divertimenti.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie