martedì 25 Giugno 2024
23.2 C
Rome
martedì 25 Giugno 2024

Lara Mori, addio alla ginnastica al Mandela Forum: un grazie non basta!

La stella della Ginnica Giglio annuncia il ritiro e lo fa in casa, al Nelson Mandela Forum

In Evidenza

Firenze, 11 febbraio 2023 – Lo scorso sabato, durante la cerimonia di premiazione della prima tappa di Serie A-B di Firenze al Nelson Mandela Forum, a fine giornata mentre le squadre di A1 vengono premiate, Lara Mori fa un annuncio importante: lascerà la ginnastica artistica. Lara annuncia il suo ritiro, dopo anni di successi indiscutibili e che ne hanno riempito la carriera di soddisfazioni e la cosa più bella è che ha deciso di farlo a casa sua.

Quel palazzetto per lei, e i numerosi toscani presenti sugli spalti del Nelson Mandela Forum, rappresenta casa, un punto di riferimento e una delle tappe che, quando mancano nel Campionato, si sente la differenza. Mori si presenta sulla pedana del corpo libero, accompagnata dalle sue compagne di squadra, la Ginnica Giglio di Montevarchi, le sue allenatrici, Stefania Bucci e Desy Giuntini, le sue compagne di Olimpiade 2020 Asia D’Amato, Alice D’Amato e Martina Maggio…l’emozione e la commozione riempie gli animi di tutti i presenti una volta appurato il perché Lara Mori stia parlando su quel campo gara. Lo stupore e le lacrime si diffondono contagiosi tra il pubblico e di certo raggiungono anche chi da casa apprende la notizia tramite i social, da una storia a un tweet istantaneo.

Lara Mori esordisce in Nazionale Junior nel 2010 nell’incontro internazionale di Tolone, dove sperimenta i primi campi gara internazionali. L’anno dopo, nel 2012 debutta agli Europei Junior di Bruxelles e vince l’argento a squadre, insieme alla carissima compagna di squadra e amica Alessia Leolini. Dopo gli EYOF 2013, Mori esordisce a livello internazionale da Senior nel 2014, di cui ricordiamo particolarmente i Mondiali di Nanning in cui è inizialmente riserva, ma all’ultimo si fa trovare pronta a gareggiare per la squadra. Nel 2015 partecipa ai Mondiali di Glasgow e aiuta la squadra a qualificarsi per i Giochi di Rio 2016 ai quali, però, non riuscirà a partecipare. Ma Lara non molla e continua, come negli anni precedenti, a gareggiare, specialmente nel Campionato di Serie A con la sua squadra e in diversi incontri internazionali. Partecipa successivamente ai Mondiali di Montréal (2017) e quelli di Doha (2018) e decide di intraprendere il percorso di qualificazione per Tokyo 2020 tramite le Coppe del Mondo, cosa che stava iniziando a fare la connazionale Vanessa Ferrari. Giunti al posticipo delle Olimpiadi all’anno 2021, resta in sospeso una tappa di Coppa del Mondo causa pandemia, e una volta disputata Mori finisce seconda in classifica unificata, dietro a Vanessa Ferrari: il posto da individualista spetta a Vanessa. Dopodiché, tutti sanno le vicende susseguitesi fino a pochi giorni prima della partenza per il Giappone, quando il sogno di Lara, a malincuore a discapito del membro della squadra infortunatasi all’ultimo, si avvera: Lara Mori andrà alle Olimpiadi, stavolta. Tutto il resto è un susseguirsi di emozioni uniche e impresse nelle pagine della storia, e in particolare in quella di Lara Mori.

Ciò che ci porta a scrivere questo articolo è sostanzialmente l’urgenza di dire un enorme e sentito GRAZIE LARA. Grazie per la tua ginnastica, grazie per la tua persona, per la tua personalità che sei sempre riuscita a trasmettere in ogni movimento ginnico ma, anche, in ogni sorriso dentro e fuori i campi gara; grazie per la tua energia, contagiosa, per il tuo carisma, il trasporto e il coinvolgimento che erano garantiti alla fine di ogni tuo esercizio a corpo libero; grazie per non esserti mai tirata indietro, anche in quelle volte in cui non sei stata la primissima scelta, ma tu tenace e determinata sei il più delle volte riuscita a smentire tutti quanti e a farti trovare pronta a tutto.

Infine, con grande orgoglio, grazie Lara per essere stata la prova che alla fine, se continui a crederci per davvero fino in fondo, senza sosta, i sogni si avverano e tu, che ci hai sempre creduto, sei e sarai sempre di grande ispirazione per le prossime promesse della ginnastica italiana.

spot_img

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Martina Paganelli
Martina Paganelli
Nata e cresciuta a Bologna, attualmente vivo, mi alleno e lavoro nell'ambito della ginnastica a Civitavecchia. Ho 24 anni e sono entrata in contatto con questo meraviglioso sport all'età di 7, senza mai smettere di amarlo. Sono studentessa magistrale in Lingue per la Comunicazione Internazionale, amo scrivere e, since 2012, grande fan di @Ginnasticandoit, quindi eccomi qua!

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie