lunedì 26 Febbraio 2024
21.7 C
Rome
lunedì 26 Febbraio 2024

Denunce Ginnastica Ritmica: la Procura federale e quella ordinaria di Brescia lavorano al caso

Tecnica convocata per l'interrogatorio di garanzia dal gip di Brescia e società sospesa dalle attività sportive e federali in via cautelare fino al termine delle indagini preliminari del Tribunale federale

In Evidenza

Le scorse ore hanno portato degli sviluppi per quanto riguarda il caso dei presunti abusi imputati a Stefania Fogliata, Tecnica della Ginnastica Ritmica Nemesi, sospesa in via cautelare qualche giorno fa dalla sua attività di allenatrice sia dal Tribunale ordinario di Brescia che dal Tribunale federale. E proprio ieri, 27 gennaio, entrambi i Tribunali hanno mosso una pedina nella complicata partita avviata dalle denunce di otto atlete.

Al Tribunale di Brescia si è svolto l’interrogatorio di garanzia davanti al gip, la Dottoressa Francesca Grassani, di Stefania Fogliata. La stessa tecnica dopo l’incontro, durato due ore, ha rilasciato delle dichiarazioni al giornale Brescia Today. «Volevo e voglio bene a ognuna di quelle bambine: non nutro alcun risentimento nei loro confronti. Una cosa è certa: non le ho mai toccate, nemmeno con un dito

Nell’ordinanza del gip Grassani che ha disposto la sospensione cautelare di Fogliata si parla di umiliazioni e vessazioni e, in alcuni casi, persino di percosse. Particolari più accurati, corredati di video, sono comparsi su diversi quotidiani nazionali, nei quali si evidenziano abusi verbali e psicologici nei confronti delle atlete, la maggior parte delle quali ancora minorenni. «Tutto falso», ha replicato Fogliata. «Faccio un esempio su tutti: quando faceva freddo e non avevano voglia di allenarsi, le lasciavo giocare a bandierina o a basket. Alcune di loro le ho aiutate e sostenute a superare momenti delicati e difficili. La sorella di una delle ginnaste, che mi accusava, ha continuato a frequentare l’accademia. Perché l’ha fatto, se sono così cattiva come vogliono dipingermi? Posso avere sbagliato, a volte, esigendo molto dalle ragazze. Ma ogni decisione è stata presa in accordo con i relativi genitori. Temo di essere stata vittima di una macchinazione, avvenuta alle mie spalle. E sul punto chiederò tutti gli accertamenti. Alcune delle atlete che ora mi accusano volevano smettere, perché non erano riuscite ad ottenere i risultati che speravano. Traguardi mai promessi da me e sicuramente difficili da raggiungere

Tra le otto ginnaste che hanno mosso le accuse ci sarebbe anche Alice Taglietti, promessa della Ritmica azzurra il cui nome è stato indirettamente confermato anche dal Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia Gherardo Tecchi, che al Corriere della Sera ha detto: «So che Alice e alcune delle sue compagne hanno ripreso a fare Ritmica in un’altra società. Questo mi riempie il cuore di gioia, perché la ginnastica è una passione che ci deve unire, non dividere. La Federazione le aspetta a braccia aperte e offrirà loro e alle rispettive famiglie tutta la propria assistenza e collaborazione

E, a tal proposito, anche il Tribunale Federale si è riunito ieri a Roma per disporre una nuova data per l’audizione di Fogliata, che è stata definita per il 1° febbraio prossimo. Fino ad allora lei resta – come richiesto dal Procuratore Federale, l’Avvocato Michele Rossetti – sospesa in via cautelare da ogni attività sportiva e federale. Ieri, inoltre, è stata emessa la conferma di un altro ordine di sospensione cautelare, quello nei confronti della società Ginnastica Ritmica Nemesi di Calcinato (Brescia), nella cui palestra sarebbero accaduti i presunti abusi denunciati dalle otto atlete. La sospensione cautelare sarà in vigore fino al termine delle indagini preliminari da parte della Procura federale.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono Vicedirettrice, oltre che Editorialista e Redattrice per la Ginnastica Artistica.

Podcast - Gymnastics Heroes


GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie