giovedì 8 Dicembre 2022
18.7 C
Rome
giovedì 8 Dicembre 2022

L’incubo a un passo dalla fine: Larry Nassar perde l’ultimo appello

In Evidenza

La corte suprema del Michigan, venerdì 17 giugno, ha respinto l’ultimo appello da parte dell’ex medico sportivo Larry Nassar, che è stato condannato a tutta la vita in carcere dopo aver abusato le ginnaste americane.

Gli avvocati di Nassar, dopo un’udienza nel 2018, avevano affermato che l’ex medico meritava una nuova udienza, sulla base delle osservazioni della corte che lo avevano definito un “mostro” e lo avevano equiparato alla “strega cattiva del mago di Oz“.

La corte suprema di Stato aveva affermato che l’appello di Nassar era una “questione chiusa” e che aveva “preoccupazioni” sulla condotta dei giudici.

La corte ha poi affermato in un ordine di due pagine:

“Ci rifiutiamo di spendere risorse giudiziarie aggiuntive e di sottoporre le vittime di questo caso a traumi aggiuntivi in cui la domanda in questione non è altro che un semplice esercizio accademico”

Rachel Denhollander, una delle prime donne a presentare rapporto il 17 giugno si espressa in un tweet, nel quale afferma:

“è tutto finito… Quasi sei anni dopo che ho presentato rapporto alla polizia è finita”

La giudice Rosemarine Aquilina disse a Nassar:” La nostra Costituzione non permette punizioni crudeli o insolite. Nel caso fosse così, devo dire che potrei permettere quello che ha fatto a tutte queste bella time, queste giovani donne nella loro infanzia. Permetterei a qualcuno o a molte persone di fargli quello che ha fatto agli altri”.

Attualmente Nassar si trova in prigione federale per crimini di pornografia infantile in un altro caso che è nato dalla stessa indagine. In ogni caso, al termine di tutte le udienze Larry Nassar passerà tutta la sua vita in prigione.

Lo scandalo però non è ancora svanito e i processi stanno continuando. Più di 100 donne, tra cui le ginnaste olimpiche, stanno cercando più di 1 miliardo di dollari dal governo federale per il fallimento delle indagini dell’FBI (leggi qui l’articolo relativo).

Lo stato del Michigan, che è stato accusato di aver perso la possibilità di fermare Nassar, ha accettato di pagare 500 milioni di dollari a più di 300 donne che sono stata abusate sessualmente da lui. Invece, USA Gymnastics e il comitato olimpico e paralitico americano hanno raggiunto un accordo per 380 milioni di dollari.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Francesca Rossi
Studentessa magistrale in Culture della Comunicazione. La ginnastica artistica è la mia più grande passione e non riesco a stare lontana dalla palestra. Amo parlare di sport, viaggiare, ascoltare musica e continuare a scoprire cose nuove. Sono tecnico societario GAF.
Ginnastica Store Paracalli Polsini

GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie