sabato 1 Ottobre 2022
10.6 C
Rome
sabato 1 Ottobre 2022

La Ginnastica Italiana si mobilita per la popolazione ucraina

Tante le iniziative a sostegno della popolazione ucraina colpita dalla guerra tra le società della ginnastica italiana

In Evidenza

Sono molteplici le manifestazioni di solidarietà da parte delle società di ginnastica italiana nei confronti della popolazione ucraina.

Le iniziative riguardano non solo encomiabili gesti simbolici volti a supportare la persone colpite dalla terribile guerra, ma anche iniziative concrete per donare un barlume di speranza a chi, da un giorno all’altro, ha perso ogni cosa.

Venerdì e Sabato al Pala Gianni Asti di Torino,in occasione della seconda Tappa di Serie A e B, i seggiolini del palazzetto erano dipinti con i colori nazionali ucraini, ma non solo: molt* ginnast* hanno dimostrato solidarietà all’Ucraina tenendo in mano o sul body la bandiera giallo-blu o un simbolico fiocchetto nero, come ad esempio gli atleti della Ginnastica Ferrara, o persino indossato con fierezza la scritta “Stop-War” durante la competizione.

La Ginnastica Riccione grazie alla mobilitazione di Francesco Poesio e dell’allenatrice -ucraina per l’appunto- Natalya Komarinska è riuscita ad ospitare la piccola ginnasta ucraina Katya insieme alla mamma e alla sorellina. Sono state poi accolte dalla Società anche altre due ginnaste provenienti da Kiev, Polina e Nastia, riuscite ad arrivare in Italia da Cracovia grazie a Oksana Pershyna, tecnica di Anastasia Bachinska e Daniela Batrona (quest’ultima gareggia in prestito in serie A2 proprio con la Ginnastica Riccione). Poesio si è inoltre impegnato ad avviare una raccolta di beni di prima necessità da inviare alla popolazione.

Qui potete vedere in servizio andato in onda sul programma Tv7 di Rai1.

Un’analoga iniziativa è stata intrapresa anche allo stadio Collana di Napoli grazie all’intervento del presidente del CONI Regionale Sergio Roncelli insieme a Paolo Pagliara e all’insegnante della Cag di Napoli, Monica Degli Uberti. Le piccole Yeva, Yana, Bohdana e Bojena dopo un lungo e pericoloso viaggio, adesso sono al sicuro in Italia e potranno continuare ad allenarsi e a praticare la ginnastica e l’atletica a Napoli.

Anche per la Ginnastica Ritmica, la Vice Presidente della federazione ritmica Ucraina, Olga Danko, ha caricato sui suoi profili social un modulo per facilitare l’accoglienza di bambini e ragazzi di nazionalità ucraina.

Qui trovate il link al modulo:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScUD6pO3rjts4Y6CT9lIY2sVcNIJsQb2ZYuxdOSWiOd6e7K3w/viewform

Infine, Aurelio Bonfiglio, presidente della A.S.D. Kerkent Gym Team e presidente FGI della Regione Sicilia, ha diramato una circolare nella quale per favorire l’accoglienza e l’integrazione della popolazione ucraina, comunica che la sua associazione si rende disponibile ad accogliere gratuitamente, presso le palestre di Porto Empedocle e di Agrigento, i minori in fuga dall’ucraina che desiderano praticare la disciplina della ginnastica artistica.

Anche la Federazione Ginnastica d’Italia ha rilasciato una circolare con le indicazioni in merito all’accoglienza :

Gesti di assoluta generosità che possono davvero fare la differenza in una situazione che mai ci saremmo augurati accadesse.

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Anna Maria Palaia
Figlia della soleggiata Calabria, adottata momentaneamente dal Friuli- Venezia Giulia. Sono laureata in Giurisprudenza, leggo, scrivo, suono e viaggio. Mai messo piede in una palestra ma da sempre amante di questo Sport. Dal 2018 al servizio di GINNASTICANDO.it grazie al quale ho vissuto alcune delle esperienze ginniche più significative: il pass stampa ai Campionati Assoluti di Napoli 2021, la copertura mediatica delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e l'accredito in sala stampa virtuale ai Mondiali di Kitakyushu 2021.
Ginnastica Store Paracalli Polsini

GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie