lunedì 26 Settembre 2022
25.7 C
Rome
lunedì 26 Settembre 2022

“Gymnast of the year”: annunciate le candidature, per l’Italia Vanessa Ferrari e Sofia Raffaeli

Le votazioni si concluderanno il 22 febbraio alle 12:00 italiane

In Evidenza

A conclusione di un 2021 ricco di grandi eventi ed emozioni, la European Gymnastics ha annunciato quest’oggi la pubblicazione delle candidate al “Gymnast of the year”, premio che permetterà ai tanti appassionati della Ginnastica di scegliere fino al 22 febbraio il nome che ha caratterizzato la stagione.
Le nomine, tutte scelte dai Comitati Tecnici e dalle cinquanta federazioni affiliate, vedono la presenza di alcuni dei nomi che si sono distinti nel corso dell’anno da poco concluso per la Ginnastica Artistica Maschile e Femminile, la Ginnastica Ritmica e il Trampolino Elastico.

Tra le presenti anche Vanessa Ferrari e Sofia Raffaeli, rispettivamente nominate nelle categorie “Women’s Artistic Gymnastics” e “Rhythmic Gymnastics” e inserite in due delle quattro cinquine, di cui alleghiamo di seguito i nomi.

Sofia Raffaeli Foto: Simone Ferraro / Federazione Ginnastica d’Italia

Women’s Artistic Gymnastics
Nina Derwael (Belgio)
Vanessa Ferrari (Italia)
Jessica Gadirova (Gran Bretagna)
Angelina Melnikova (Russia)
Giulia Steingruber (Svizzera)

Per votare: https://linkto.run/p/O504EAK4

Men’s Artistic Gymnastics
Ferhat Arican (Turchia)
Artem Dolgopyat (Israele)
Ilia Kovtun (Ucraina)
Nikita Nagornny (Russia)
Max Whitlock (Gran Bretagna)

Per votare: https://linkto.run/p/PCAKW6SW

Rhythmic Gymnastics
Linoy Ashram (Israele)
Dina Averina (Russia)
Alina Harnasko (Bielorussia)
Boryana Kaleyn (Bulgaria)
Sofia Raffaeli (Italia)

Per votare: https://linkto.run/p/8XEDHPZ8

Trampoline Gymnastics
Lea Labrousse (Francia)
Iana Lebedeva (Russia)
Ivan Litvinovich (Bielorussia)
Bryony Page (Gran Bretagna)
Aleh Rabtsau (Bielorussia)

Per votare: https://linkto.run/p/GDOPXQ1S

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Ginnastica Store Paracalli Polsini

GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie